venerdì 7 novembre 2014

JUNCKER LE TRICHEUR

Controllano lo scontrini a fruttivendoli e ambulanti,ma legalizzano un'evasione colossale nella fogna lussemburghese,grazie al paraculo Juncker,degno presidente di questa accozzagli di euro usurai.

A voi la scelta: intrallazzatore,trafficante,lestofante,faccendiere,baro,disonesto,farabutto...
Naturalmente i media minimizzano.

Mentre un grottesco Padoan non trova di meglio che dire"La credibilita' di Juncker non e' a rischio (eh già,dovrebbe ammazzare qualcuno...) , la vicenda LuxLeaks e' il risultato di un clima piu' trasparente"
Ma vah,gran paraculo...peccato che non arriva mai da voi la trasperenza....!

Se poi non vi bastasse sul personaggio: : http://www.ilnord.it/index.phpfl_limit=12&o=c&j=3198_DOSSIER_JUNCKER__UN_UOMO_CAPACE_DI_TUTTO_ANCHE_DI_FAR_FABBRICARE_FALSE_ACCUSE_DI_PEDOFILIA_CON_CHI_INDAGAVA_SU_DI_LUI

Non poteva essere altrimenti in questa truffa continua chiamata UE,Usurai Europei.....
Se pensiamo che 500 milioni di persone,schiavi di questa aberrazione politica,giuridica ed economica, hanno un presidente lussemburghese,siamo ai vertici del grottesco ,del surreale e della più eclatante presa per i fondelli.
C’è un buco nero nel cuore dell’Europa: è il Lussemburgo, dove convergono flussi finanziari enormi in cerca di tasse minime. Un'emorragia di fondi (legalizzato), che sottrae risorse dall'economia del resto dell'Ue.
Pensate...il Lussemburgo (2 586 km²-abitanti 0,5 milioni),una nazione virtuale da operetta,che ha pure il suo Granduca come il classico paese dei campanelli,una entità di popolo  insignificante, con più banche e finanziarie che abitanti,un paradiso fiscale,covo e rifugio di grandi evasori e riciclatori...ebbene,questo ologramma di Paese esprime il presidente biscazziere di una unione (fasulla) di 27 Paesi e 500 milioni di abitanti..!!!
Basterebbe per capire che questa artificiosa e delinquenziale costruzione è uno dei più grandi bluff della Storia,una dei più grandi imbrogli mai perpetrati ai danni di interi popoli

Non poteva essere altrimenti e infatti....
-----------------------------------

Arriva lo scandalo Luxleaks: si tratta d’uno scandalo colossale messo in luce dall’inchiesta d’un gruppo di giornalisti di vari Paesi (The International Consortium of Investigative Journalists (ICIJ), che viene pubblicata in contemporanea da 26 testate di diversi Paesi..
Secondo le 28 mila pagine dei dossier raccolti,migliaia di documenti riservati rivelano che oltre 300 multinazionali hanno approfittato del regime fiscale favorevole del Lussemburgo, guidato per 18 anni dal presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker, per eludere le tasse nei propri paesi.
Le autorità del Lussemburgo hanno stretto accordi fiscali con centinaia di mega aziende di tutto il mondo (comprese 31 italiane) per spostare nel Granducato flussi finanziari enormi, pagando tasse minime ed eludendo quelle degli Stati presso cui hanno la sede. Praticamente, tramite sofisticate operazioni e benevoli interventi mirati del Governo , hanno trasformato il Lussemburgo in un colossale paradiso fiscale dentro la Ue, con tutto ciò che segue in termini di vantaggi economici e commerciali.
Tra i gruppi italiani figurano Finmeccanica, che sarebbe controllata dallo Stato (quello che ci chiede le tasse), Intesa Sanpaolo, Unicredit, Ubi Banca, Banca Sella, Banca delle Marche, Banca popolare dell’Emilia Romagna e il gruppo immobiliare Hines,di Manfredi Catella (finanziatore del Pd renziano).
 Il fatto è che negli ultimi 18 anni, Juncker è stato non solo il Premier del Granducato, ma anche il signore incontrastato di quella scena, senza il cui placet nulla si muoveva. È ovvio che tutto ciò è avvenuto sotto la sua regia, come è ovvio che ora si dirà che tutto ciò era legale (sfido, visto che nel piccolo Stato era lui a dettare le leggi!); quello che ci chiediamo è che credibilità possa mai avere un simile individuo, venduto alla finanza e al capitale internazionale ed ora messo di peso a capo della Commissione, a guardia degli interessi tedeschi,oltre che quelli di tutti gli speculatoro ed evasori.
Sarebbe questa la persona che dovrebbe guidare la Ue fuori dalla sua crisi peggiore?

E i pennivendoli?

Il Corserva illude con un bel titolone centrale in prima pagina: “Fisco, si apre il caso Juncker”, ma dentro è un tomba. Nel pezzo portante, nel sottotitolo, si parla genericamente di centinaia di aziende e in tutto il pezzo ci sono soltanto i nomi di Amazon e Fiat Finance, che al momento pare non c’entrino con Luxleaks, ma sono già sotto inchiesta da parte di Bruxelles (p. 13). Si legge con trepidazione allora il sotto-pezzo di Mario Gerevini dal titolo accattivante: “Un paradiso fiscale in abito blu che attira clienti da tutto il mondo” e uno si chiede chi saranno i clienti italiani.
Ma niente, si recuperano notizie di archivio su Luxottica, sulla scalata Telecom e su Tronchetti, ma non c’è una riga su Intesa, Unicredit, Finmeccanica e le altre banche.

Repubblica non mette una riga in prima pagina (c’è da parlare degli scontrini e della “bomba d’acqua su Roma”, si capisce) e dedica pagina 8 alla vicenda. In tutta la titolazione non c’è traccia di multinazionali italiane. Se ne parla di sfuggita nella seconda colonna, dove sono citati Hines, Finmeccanica, Intesa e Unicredito: tutto in 9 righe.

 Anche la Stampa di Torino non ritiene la notizia da prima pagina (non è la solita polemica Juncker-Renzi, che invece è roba forte...ah,ah...) e se la cava con uno sciatto pezzullo nella parte bassa di pagina 6. Anche qui, nessun nome nella titolazione, ma nella penultima colonna, con qualche imbarazzo, si legge: “Comunque, nell’elenco dei ‘contrattualizzati’ appaiono anche nomi italiani, da Finmeccanica a Intesa Sanpaolo, passando per Banca Sella, il gruppo immobiliare Hines, poi Unicredit e Ubi Banca”. “Comunque” è meraviglioso.

Il Sole 24 Ore, che in fondo si occupa sempre di queste faccende, dedica un taglio basso in prima pagina (“Evasione fiscale, bufera su Juncker”) e dentro scodella un pezzullo in cui, nella titolazione, si parla genericamente di “sconti a oltre trecento società”. Nell’articolo, la curiosità cresce quando si parla di “31 società italiane o con attività in Italia”, ma nomi niente. Non sarebbe elegante.

Il Giornale concede un richiamino in prima e a pagina 7 fa un titolo severo: “Juncker dava casa agli evasori fiscali”. E chi saranno mai questi “evasori fiscali”. E ce ne saranno di italiani, gente che conosciamo? Macchè, niente. Citata solo Fiat, che tanto non è più italiana.

http://www.grandecocomero.com/kunker-scandalo-evasori-banche-aziende-lussemburgo-tasse-evasione/

-----------------------

La palma va a Procter &Gamble: quasi 80 miliardi di dollari a suon di certificati che coinvolgono anche la filiale italiana di Roma. Segue l’americana Abbott Laboratories: oltre 50 miliardi di dollari. E, ancora, tra i tanti protagonisti, Bayerische Landesbank: 500 milioni di euro; Carlyle Group: 240 milioni di sterline e 150 milioni di dollari; Eon Group: 2,55 miliardi di euro; Gazprom: 4 miliardi di dollari; Glaxo Smith Kline: 6,25 miliardi di sterline; Heinz: 5,7 miliardi di dollari; il fondo Permira, che controlla Hugo Boss insieme ad alcuni membri della famiglia Marzotto: 284 milioni di sterline.
Numerose le operazioni lussemburghesi relative ad attività in Italia . Il colosso immobiliare Hines con i capitali raccolti in Lussemburgo ha ridisegnato, tra grattacieli, giardini e nuove strade, una fetta importante del centro di Milano, tra i quartieri Isola, Garibaldi, Porta Nuova e Varesine.
Hines è guidata in Italia da Manfredi Catella, a lungo finanziato da Salvatore Ligresti, poi uscito di scena causa dissesto.
Ma nelle carte analizzate insieme a banche come Intesa San Paolo, Unicredit, Marche e Sella o aziende di Stato come Finmeccanica, compaiono anche i fondi immobiliari targati Deutsche Bank, che insieme al gruppo Pirelli di Marco Tronchetti Provera si sono messi in affari con la Regione Sicilia dell’allora governatore Salvatore Cuffaro.....

Poi si lamentano che la gente cerca le notizie sul web.

A completamento,anche ...http://www.dagospia.com/…/ue-unione-evasori-juncker-annulla…
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/11/06/luxleaks-fa-tremare-juncker-elusione-fiscale-in-lussemburgo-per-340-multinazionali/1197107/
-----------------

Ma tanto per non farci mancar nulla e dato che le disgrazie non vengon mai sole,c'è pure quest'altra bella notiziola:
Il clamoroso regalo dello Stato ai padroni del gratta&vinci - Lottomatica diventa Gtech, va a Londra per non pagare le tasse italiane, ma la concessione viene prorogata alla nuova società. senza fiatare

Il giro d’affari del gioco, secondo gli ultimi dati, supera di gran lunga i 70 miliardi. Una cifra incredibile.
E ciò spiegherebbe perchè l’attenzione dello Stato deve essere massima. La domanda allora sorge spontanea: perchè mai si permette che una concessione, senza che venga indetta nuova gara pubblica, passi di mano, motu proprio, da una società ad un’altra?
Il riferimento è al colosso del gioco GTech (meglio nota come ex Lottomatica) che sta concludendo il passaggio di fusione con Igt (leader mondiale nel settore dei casinò) per poi lasciare l’Italia ed emigrare in Inghilterra. Non solo: la società abbandonerà anche Piazza Affari per poi quotarsi solo e soltanto negli States.
La fusione proietterà il gruppo De Agostini (attuale proprietario di GTech) a regnare sul mondo del gioco con un fatturato previsto superiore ai 6 miliardi di dollari. Quello che però puzza è il fatto che, nonostante la società abbia deciso di emigrare all’estero, fondersi con Igt e dar vita ad una nuova holding, la Georgia Wordlwide, la concessione non è stata ritirata.
Un regalo di Stato. Bello e buono.
Non potrebbe essere altrimenti se pensiamo che centinaia di milioni non entreranno più nelle casse italiane dato che la società non avrà più residenza in Italia e dunque non sarà più soggetta alla nostra imposizione fiscale. E, nonostante questo, lo Stato comunque le assicura la concessione. Senza indire una nuova gara pubblica, ma andando avanti di proroga.
Insomma, cornuti e mazziati.

La stessa Agenzia delle Entrate aveva presentato al governo forti dubbi sulla proroga della concessione.

Ok, dunque, all’operazione da 6,4 miliardi di euro. A tanto ammonta la portata della fusione.
Una cifra gigantesca, di molto superiore – per capire la portata – anche a quella compiuta dalla Fiat che per 4,35 miliardi di dollari ha acquisito il 41,5% di Chrysler.
Eppure se quella fusione ha fatto tanto discutere, quella del duo Marco Sala (Ad di GTech) e Lorenzo Pelliccioli (presidente) sta ricevendo solo plausi e paginoni dai giornali che esaltano la nascita del “colosso dei giochi”.

Nessuno che si accorga (o che si voglia accorgere) che agli evidenti vantaggi economici per la società si contrappone una enorme fuoriuscita di imposte, dato che GTech non sarà più soggetta all’imposizione fiscale italiana.
Pur conservando – ecco l’assurdo – la concessione da parte dei Monopoli.
Una concessione che lo Stato dovrebbe rimettere in gara, incassando molti soldi a cui oggi rinuncia a vantaggio della stessa GTech.

http://www.dagospia.com/…/clamoroso-regalo-stato-padroni-gr

Ce mancavano pure ste dichiarazioni...!

LOTTOMATICA PUNTA AL MERCATO DELLA GRECIA. Lottomatica Group guarda al potenziale ingresso sul mercato greco attraverso la privatizzazione di Opap come un investimento strategico.
(come noto,di questo ha bisogno la Grecia....)

PELLICIOLI: "Nei giochi abbiamo una funzione sociale..."
ah ah...(te possino...!)


20 commenti:

  1. e la solita storia Johnny, scusa se mi ripeto, ma gli italiani si accorgerebbero di queste infamie se dentro in qualche angolo ci fosse infilato il nome di Berlusconi. Allora li si, quanto meno se ne accorgerebbero......qui il male è solo lui, il resto non conta vengano pure gli alieni, un invasione, una guerra senza precedenti, resterebbero muti fino a quando un ipotetica connessione porti al nome dell'innominato. Sono esagerato? non lo so forse, ma da esperienza personale mi faccio garante di queste parole. Quando leggo post come questo mi chiedo da che parte arriverebbero le informazioni alternative se non dal web e mi figuro un livello di conoscenza ancor più basso di quello che abbiamo attualmente.........a dir poco angosciante. Shadow

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse un po' si,shad....dopo le tante rivelazioni,non credo che gli italiani si accorgerebbero solo di B.(forse solo i piddioti...)
      Il fatto è Shad,che gli italiani non si accorgono ormai più di niente,sembrano totalmente rincretiniti dalle balle del piccolo delinquente fiorentino...almeno sino ad ora.
      Non basta che questa bufala di Legge di Stabilità,venga smontata da tutti gli osservatori economici,Ragioneria,Commissione Bilancio,Bankitalia...solo uno squallidi Padoan continua a dire che è espansiva e riduttiva di tasse.
      E' incredibile come molti italiani continuino a credere a questa banda di arroganti incapaci e alla truffa euro che sponsorizzano,compreso l'ormai mummificato del Colle (pare che a fine anno se ne vada) che anche ieri non ha mancato di servire in tavola.
      "Bisogna reagire alle tante rappresentazioni meschine,malevole e riduttive della costruzione europea...e fare uno sforzo necessario a suscitare negli italiani il senso dell'immedesimazione nella UE"
      Non hanno bisogno di tanti sforzi per immedesimarsi nella disgrazia UE,la vivono sulla loto pelle,vecchiom rottame!
      Da comunista,ad eurocomunista,ad eurotruffa....percorso ineccepibile...

      Elimina
    2. Quanto a B,credo che ormai appaia evidente che sta distruggendo il suo partito e che è in balìa del pentolaio,meglio che si ritiri....sta facendo solo favori al Pd....non potrà mai nascere una vera opposizione alternativa finchè c'è ancora lui e certe figurette come Verdini,Toti.....

      Elimina
  2. Tranquilli zombieitalioti, l'evasione ha i giorni contati:
    http://www.liberoquotidiano.it/news/economia/11718149/Fisco--la-rivoluzione--basta.html
    Spezzeranno le reni al perfido idraulico, causa di tutti i mali del nostro paese, mentre ciò che rimane dei beni dei sudditi verrà messo sotto stretto controllo (c'è sempre qualche banca da salvare, interessi sul debito da pagare o qualche nuovo fondo europeo da sovvenzionare)
    Luxleaks? sciocchezzuole, tra qualche giorno i media passeranno dai sussurri al silenzio e Juncker (con l'autorevole appoggio dell'autorevole Padoan) potrà riprendere in serenità il suo compito di guardiano del porcile €uropeo, magari tra una sbronza e l'altra. GTECH? l'italia non è più una nazione, ma una area geografica dove solo i sudditi sono tenuti al pagamento delle gabelle..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure le banche ormai si son messe a spiare per il fisco....grottesco,loro come si vede,o veri evasori....!
      Ora arriva quest'altra genio,che vuol eliminare il contante,ovviamente a favore dei suoi sodali banchieri...
      Ma a parte questo,sembra l'ennesimo liobro dei sogni e promesse da marinaio....
      Aspettiamo con ansia questo strumento rivoluzionario...da ridere.
      Nel frattempo,continuano gli spostamenti fiscali a Londra e affini...poi ci faranno sapere quante tasse perdono,col beneplacito di uno Stato che ormai è solo una macchietta,immagine e somiglianza del pentolaio da fiera.....guarda,qui se non si tagliano teste,non c'è più nulla da sperare.Altro che abbassare i toni....!

      Elimina
  3. Dedicato sempre agli zombies italioti:
    http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2014/11/e-intanto-bruxelles-brucia.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui,qualche trafiletto seminascosto...non si deve sapere che fuori Italia amano così tanto l'Europa usuraia....
      Contenere i salari e tagliare i servizi pubblici.e pensioni...è un leitmotiv usuraio....tutti complottisti?..come sostiene il rimbambito del colle,sempre pronto a sponsorizzare il verbo dei suoi padroni.
      Ribadisco quanto sopra,finchè non si comincerà a farne fuori qualcuno,non se ne esce.Chiederemo aiuto agli
      slavi,che sono noti per non andar troppo per il sottile...

      Elimina
  4. ma perchè? gente che la definizione di anti capitalista non andava stretta, convertitasi poi piddiota oggi dice "cosa c'entrano le banche"........non dilagasse informazione in merito! Persino la rivista Altro Consumo dedica un articoletto alle ltro di Draghi e la BCE sostenendo a piena voce che questi miliardi alle banche solite note sono arrivate e che la liquidità a sostegno di imprese e famiglie ora è disponibile...........ma?.........mah,,,,,,,,,,,le banche non c'entrano, smettiamo di dare la colpa alle banche......imbah,,,,,,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già,sono dei benefattori...! ormai solo un cieco o un piddiota,stessa cosa,non si accorgerebbe di questa colossale truffa che rende vana ogni raschiatura del barile che collusi,incapaci e idioti governanti tentano di fare con ogni mezzo...pagliuzze,senza vedere la trave....fino a diventare dei comici,quando si sente il pentolaio che con le sue riforme (ma quali?) l'Italia trainerà l'Europa.!
      Solo un paese ormai rintronato può credere a tali bufale....talmente smaccate,prive di senaso da sembrare le barzellette ...che sono.

      Elimina
  5. Ormai l'UE è solo una accozzaglia di banchieri e finanzieri e Juncker ne e' il capo. Dimissioni,subito ! Se Juncker è il promoter dell'evasione internazionale, che cos'è allora la sedicente "Europa" se non una menzogna senza uguali?
    E che dire del demente giullare al colle , che anche ieri,senza vergogna alcuna e con la faccia di tolla, monitava spudoratamente davanti ai giovani che l'Europa da vantaggi ...sic! Ma quali vantaggi, vecchio rincitrullito??? l'unico vantaggio con l'Europa l'hai avuto tu rubando, a quel tempo, con la cresta sui voli low-cost della Virginia, Roma-Bruxelles! Spendevi 8o euro (quelli di Renzi???) e ne incassava 800 di euro ...mica scemo il Babbione ,forse per questo dalla sua bocca a culo di gallina monita la "stronzata"più Europa...a noi invece la sua Europa di usurai ci ha portato alla fame!
    Purtroppo la maggioranza non ci vuole credere, sarebbe troppo faticoso accettare la realtà, e rimane succube passiva della propaganda. Vi ricordate lo slogan della UE prima delle elezioni? L'Europa ha garantito pace e prosperità? Bien, la miseria è alle porte e quanto alla pace, dopo le sanzioni alla Russia, non ne sono tanto convinto. Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono anni che lo andiamo ripetendo...e ormai decine dei più autorevoli osservatori.
      Il pulcinella non demorde,solo ieri ""Bisogna reagire alle tante rappresentazioni meschine,malevole e riduttive della costruzione europea...e fare uno sforzo necessario a suscitare negli italiani il senso dell'immedesimazione nella UE"
      Pace e prosperità...seeeeh...! esattamente il contrario ,come si vede...!
      Sembra un film di fantascienza,con alieni che si sono impossessati dei corpi degli italioti,talmente siono rincoglioniti da uno sbruffoncello arrogante ed ignorante,contornato da yes men grotteschi,come la montagna escrementizia Adinolfi e ridicole amazzoni gheddafiane,stile Moretti ,Picierno,Serracchiani,l'idiota del gruppo...
      E' incredibile...qui solo Robespierre e la ghigliottina possono salvarci...il marcio e la menzogna ormai arrivano al cielo...manca il, respiro.
      Se non scorre il sangue,non c0'è nulla da fare.

      Elimina
  6. La UE è solo una S.P.A ASSASSINI. Avere il coraggio di togliere la casa agli Italiani, ammazzandoli di tasse, per poi assestare all'Italia la procedura di infrazione perché non regala case gratis agli zingari, significa solo essere dalla parte del crimine.

    Oggi le zecche rosse e parassite dei centri sociali hanno avuto il coraggio di sfasciare l'auto a Salvini prendendo la sua auto a bastonate e sassate, La stampaglia dice che S. se l'è cercata. Le zecche rosse di Soros, sono sempre dalla parte giusta della barricata: quella della delinquenza. Dovevano difendere gli espropriatori di casealtrui, i ladri, gli istigatori all'accattonaggio, gli sfruttatori di bambini. In altre parole, gli zingari, a cui paghiamo luce, gas e acqua. Gratis per loro, a prezzo d'usura x noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho saputo...ormai il Paese è nel caos,nonostante gli sforzi della stampaglia per minimizzare.Dovunque va il pentolaio,gli tirano uova...e gli va ancora bene,per ora....
      Le zecche rosse ,italiane ed europee,hanno sempre ilò fiato più corto....ma ormai conosciamo il progetto che sta a monte di tutto questo...e gli esecutori
      Da comunisti,ad eurocomunisti,a piddioti,a euro usurai....questo il percorso del virus che è riuscito a sopravvivere a tutto con le sue mutazioni....e ota prospera invadendo tutto grazie anche al rimbambimento del cavaliere senza cavallo.Ma ancora non capisce?
      Quanto all'europa,oltre a questo ubriacone del paese della vedova allegra,ce tocca sentir pure lezioni dai katainen che fino a ieri stavano negli igloo.....e i nostri cornuti governanti li stanno pure a sentire....da squallidi servi quali sono.E che dire del pulcinella del colle? Sentite,ieri: ""Bisogna reagire alle tante rappresentazioni meschine,malevole e riduttive della costruzione europea...e fare uno sforzo necessario a suscitare negli italiani il senso dell'immedesimazione nella UE"
      Per favore,chiamate la Croce Verde...internatelo alla neurodeliri...

      Elimina
  7. Le due maggiori Banche Centrali, la FED USA e la BCE in Europa, hanno causato un aumento di povertà senza precedenti nella storia, cioè il più grande trasferimento di ricchezza dai poveri ai ricchi speculatori. E come? Coi loro immani trasferimenti di liquidità alle banche (con la patetica scusa che poi le banche avrebbero presto ad aziende e famiglie). Sono quei trasferimenti chiamati QE in USA o, qui da noi, LTRO, OMT ecc., che proprio ora il defunto Draghi sta rilanciando in Europa.Trilioni di dollari o euro finiti o in speculazioni di borsa – arricchendo i soliti miliardari – o ad abbassare i tassi d’interesse a zero, uccidendo i guadagni di centinaia di milioni di piccoli risparmiatori che contavano proprio su quegli interessi dei loro titoli di risparmio per fare un gruzzoletto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma la cosa che ora fa ribollire il sangue è che sul più immane crollo dell’economia europea dai tempi di Carlo Magno, arrivano questi tecnocrati delle Banche Centrali di FMI a dire che… che. HANNO SBAGLIATO..
      Grazie, tante! dopo che avete devastato centinaia di milioni di famiglie, lavoro e piccole aziende, che vi prenda fuoco l’auto con voi dentro legati.

      Elimina
    2. Conferenza stampa di Yves Mersch, membro del Consiglio Esecutivo della BCE a Zurigo una settimana fa : “Tassi d’interesse molto bassi (scientemente voluti) finiscono per arricchire chi specula in finanza, mentre puniscono i depositi degli ordinari risparmiatori . Questo può portare a diseguaglianza sociale sempre maggiore fra ricchi e poveri”.
      Bravo bis,che ti venga un colpo all'istante!

      Elimina
    3. mah ...........praticamente spiattellano in faccia la verità dopo che tutti si sono dimenticati di essersene accorti, cosi che l'ammissione di colpa passi in secondo piano? o il livello di meschinità è cosi alto da consentire loro di ammettere con candore errori magistrali che cosi esposti confermano di essere stati studiati a tavolino? o sono proprio dei cyborg caxxo........poi qua c'è il pentolaio che oltre alle pentole fa anche i coperchi, che poi quanto ci sia di suo, con quella faccia da ebete.........imbahhh oh io so più cosa dire, è una telenovela ormai shadow

      Elimina
    4. Si sentono sempre impuniti e quindi possono dire tutte le verità che vogliono senza nessuna conseguenza.Ecco perchè l'unica via sono ormai le armi...ti sembrerà esagerato,irreale....ma occorrerebbe un'IRA europea.Il resto non serve a nulla,a meno che questo castello di carta non imploda da solo.Deve scorrere il sangue come sempre è accaduto in situazioni simili.Una constatazione amara,ma io non ho altre soluzioni razionali.Chi le ha,si faccia avanti,

      Elimina
  8. Risposte
    1. già...e come tali vanno trattati....puoi discutere con questi criminali? Io credo proprio di no,non serve a nulla...

      Elimina