sabato 11 ottobre 2014

MATRIX IN PROGRESS....

« Matrix è ovunque. È intorno a noi. Anche adesso, nella stanza in cui siamo. È quello che vedi quando ti affacci alla finestra, o quando accendi il televisore. L'avverti quando vai a lavoro, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse. È il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità. »
(dal film Matrix..)

Era uno dei principali obiettivi sin dall’inizio della truffa europea,obiettivo che si sta ora realizzando......
Le riforme del mercato del lavoro rappresentano lo strumento per ampliare la massa dei precari disposti a tutto e che, seppure con salari bassi e privi di risparmi, saranno costretti a comprare quei servizi essenziali (sanità, acqua, educazione, ecc) che nel frattempo verranno privatizzati.

Il mercato del lavoro deve essere omogeneo in ogni angolo del mondo. Al'insegna del precariato e della flessibilità. Così il lavoratore europeo dovrà essere gratificato dalla stessa mancanza di tutele di quello cinese. E possibilmente dagli stessi miseri stipendi e dalla possibilità di essere licenziato in ogni occasione.
 Il tutto nella quasi indifferenza dei governi europei,ridotti ormai a meri esecutori di questo progetto,governi che in diversi casi hanno la spudoratezza di dichiararsi di sinistra,mentre stanno più a destra di banchieri e speculatori.

Nell'impossibilità di svalutare una moneta sovrana (che non abbiamo),si svaluta il lavoro.
Il dato economico di fondo è questo,al di là di ogni aberrazione sindacale,dell'esistenza di fannulloni...e quant'altro argomento di facile polemica.


Mario Draghi è il principale sponsor di questa politica,dall'alto del suo ultimo scranno,quella della Bce,che lo fa sentire come dotato di una specie di infallibilità papale.
Tanto da esaltare sempre e comunque il proprio operato. La sua politica monetaria è giusta e perfetta, sostiene in ogni occasione l'uomo di fiducia della finanza anglofona,il rappresentante in terra europea della "legge naturale" del moloch turbo-capitalista
Se l'economia europea sta rallentando la colpa non è quindi sua,lui non può sbagliare, ma è dei governi dei Paesi membri dell'Unione che non riescono a mettersi al passo con le tavole della legge del mercato globale e non fanno quelle riforme “strutturali” che ne sono il naturale e necessario corollario.

Non è colpa sua,poverino...ha prestato una barca di miliardi alle banche, ma se queste non le hanno prestate alle imprese  e alle famiglie investimenti e consumi) che mai può farci lui?
Naturalmente un'affermazione falsa, perché i mille miliardi (LTRO) a suo tempo prestati alle banche non sono stati vincolati a quell'utilizzo specifico tanto che gli istituti le hanno impiegate per comprare titoli di Stato (e ripianare bilanci da incubo). Il che ha assicurato ad esse entrate sicure e costanti, profitti ed utili da distribuire agli azionisti e, dulcis in fundo, la possibilità di ricapitalizzarsi gratis (la Bce ha messo l'1% di interesse).

In più mr.Britannia  ha ridicolmente  insistito e insiste a dire che in Europa lui non vede rischi di deflazione.
Ci sono soltanto rischi di inflazione molto bassa per un lungo periodo.
Della serie: se non è zuppa è pan bagnato

Ultime dichiarazioni da Washington:

"I governi senza riforme verranno cacciati...gli elettori dovrebbero mandare a casa i governi che non riusciti a ridurre la disoccupazione"....

Caro Mr.Britannia,a prescindere dalla palese ingerenza politica che non credo rientri nei compiti BCE, il PRIMO DA CACCIARE DOVRESTI ESSERE PROPRIO TU.

Eh sì....tu,il genio che ha lasciato colpevolmente (e artatamente?) lasciato marcire la situazione europea tanto da portare un continente alla deflazione e a livelli paurosi di disoccupazione con una politica completamente sbagliata,come ormai tutti gli osservatori economici concordano....
Nemmeno ti è riuscito l'elementare compito di mantenere l'inflazione al 2% .
A che servi,a che serve la BCE?
Solo a salvare i capitali della speculazione, le sue banche oberate da quintali di titoli spazzatura,di insolvenze e di operazioni truffaldine andate a male.
Visto il tuo fallimento,ora ti eserciti nello scaricabarile,ben sapendo che nessuna riforma potrà riparare i guai che hai combinato con le tue demenziali politiche di austerità.
E per favore,risparmiaci il teatrino coi tedeschi,la storiella del poliziotto buono e di quello cattivo,che tutti sbirri siete...sbirri degli speculatori mondiali e affamatori dei popoli.
La stessa cricca usuraia mondialista.

E ancora il nostro paraculo da Washington:
" Non crediamo che la riforma del lavoro in Italia si tradurrà in licenziamenti di massa"
La risposta a queste parole è arrivata a tambur battente da Terni.
Visto il nuovo clima che va delineandosi,la Thyssen ha licenziato 500 lavoratori.

Subito dopo,e prendendo in parola il capo usuraio Draghi,bisognerebbe cacciare tutta la banda di deficienti di Bruxelles che per obbedire solo agli interessi del padrone hanno imposto demenziali sanzioni alla Russia,causa di ulteriore disoccupazione e danni a tutte le economie degli stati europei.

A seguire,e sempre per gli stessi motivi,bisognerebbe cacciare il nostro burattino di Pontassieve che Mr.Britannia tanto ammira e che...udite,udite..! il periodico Fortune indica come il terzo dei quaranta più influenti personaggi mondiali.
Siamo alle comiche....al mondo rovesciato....all'idiozia di questo Matrix in cui viviamo.

Su lavoro e disoccupazione questi incapaci e lacchè del nuovo ordine criminale dovrebbero solo tacere,visti i guai che hanno combinato.

E per finire,bisognerebbe cacciare anche quei parassiti del FMI.... la “massoneria” finanziaria, ha dettato le regole: tagliare pensioni e sanità in Italia (succederà molto presto....è un  po' che battono su questo tasto).
Eh beh, certo, non si toccano le rendite dei finanzieri, non si toccano i fallimenti delle banche, pagati e ricoperti con i soldi dei contribuenti....però per far tornare il pareggio bisogna toccare i diritti acquisiti dei peones.

La questione lavoro è solo uno dei capitoli,ma tra i più importanti, del piano preordinato del NWO.
Creare l'illusione di vivere nel mondo più libero possibile,mentre in realtà si sta creando un mondo alla rovescia dove sarà possibile il massimo sfruttamento di sterminate masse di zombies a favore di pochi eletti.Il tutto possibilmente con la piena adesione degli sfruttati,rincitrulliti da menzogne e disinformazione d'ogni specie che i media quotidianamente spacciano.


MATRIX E LA SUA FILOSOFIA (Diego Fusaro)

Il protagonista, Neo (interpretato da Keanu Reeves), da qualche tempo vive assillato da interrogativi cui non riesce a dare risposte che lo soddisfino: é come se, dentro di sè, avvertisse che in ogni atomo della realtà che lo circonda c'é qualcosa che non quadra....
l film ruota tutto attorno all'opposizione tra mondo vero e mondo fittizio, spacciato per vero: l'opposizione tra la vera verità e la falsa verità, insomma tra verità e menzogna, tra verità e apparenza, un dualismo cardinale in tutta la filosofia occidentale fino a Nietzsche. La verità è altra rispetto a quella che ci appare; addirittura forse c'è qualcuno ci fa balenare di fronte un bel gioco di vuote fantasmagorie, per ingannarci e tenerci sottomessi in catene. 
Neo in qualche modo rappresenta l'uomo-filosofo che riesce a uscire fuori della caverna (Matrix) e a vedere finalmente la vera realtà. All'inizio egli è abbagliato dalla luce, ma, una volta abituatosi e una volta riconosciuta la verità, torna nella caverna, in Matrix, per liberare gli altri uomini. La verità però fa paura e non tutti gli uomini hanno il coraggio, la costanza, l'interesse di accettarla, e chi invece la proclama rischia anche di fare una brutta fine.....Matrix può anche essere letto come la trascrizione del dubbio cartesiano. Per Cartesio di tutto posso e devo dubitare....in Matrix il processo é giunto al culmine: tutta l'umanità é una massa di operai controllati dai macchinari. 

(stralcio da http://www.filosofico.net/filos59.htm )


Nel Matrix in cui viviamo,non c'è ancora il dominio della macchina sull'uomo,ma il dominio di pochi  uomini e corporazioni sul mondo.Un mondo in cui domina la più grande mistificazione che mira a nascondere ogni verità che sta dietro al velo di Maya della retorica,della finzione e della falsificazione costante.....Matrix è qui....ma l'uomo non deve sapere,anzi deve convincersi che questo Nwo è il migliore dei mondi possibili....

"Mi è capitato mentre cercavo di classificare la vostra specie. Improvvisamente ho capito che voi non siete dei veri mammiferi: tutti i mammiferi di questo pianeta d'istinto sviluppano un naturale equilibrio con l'ambiente circostante, cosa che voi umani non fate. Vi insediate in una zona e vi moltiplicate, vi moltiplicate finché ogni risorsa naturale non si esaurisce. E l'unico modo in cui sapete sopravvivere è quello di spostarvi in un'altra zona ricca. C'è un altro organismo su questo pianeta che adotta lo stesso comportamento, e sai qual è? Il virus. Gli esseri umani sono un'infezione estesa, un cancro per questo pianeta: siete una piaga. E noi siamo la cura."

(dal film Matrix,agente Smith)

E'la filosofia dello sfruttamento selvaggio di uomini e cose in nome esclusivo del profitto di pochi.
Pare d'esser tornati indietro di un secolo....
Che abbia infine ragione l'agente Smith...?



38 commenti:

  1. Saranno i giorni dell'ira. O dell'IRA. Finora non si è visto ancora niente, solo lanci di aeroplanini di carta alle camere. O tuttalpiù di qualche libro. Roba da studentelli durante la ricreazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il parlamento a nulla serve...solo quello può fare....quanto all'Ira-ira,velo pietoso..per ora solo giorni dell'imu...

      Elimina
  2. Risposte
    1. ....cornuti e mazziati.....la solita beffa....con inenarrabili casini,per la serie "semplificazione burocratica"....

      Elimina
  3. Magari gioverebbe a molti conoscere l'art.18

    E’ bene, pertanto, ribadire che l’art.18: 1) prevede una forma di tutela contro il licenziamento illegittimo, ossia privo di una valida giustificazione soggettiva o oggettiva, mentre sono legittimi, in Italia come nel resto d’Europa, sia i licenziamenti sorretti da motivi legati all’attitudine o alla condotta dei lavoratori, quanto quelli fondati su esigenze organizzative o economiche dell’impresa; 2) la reintegrazione del lavoratore illegittimamente licenziato nel posto di lavoro non fa dell’art. 18, di cui si ignora volutamente il restyling del piagnucoloso ministro del lavoro, Fornero, un unicum in Europa: la restitutio in integrum, contro gli abusi, è nota in tutti i paesi di tradizione giuridica minimamente paragonabile al nostro, dall’Austria alla Francia, dalla Spagna al Portogallo, dalla Germania al Regno Unito, che pure è paese notoriamente distante dal modello sociale europeo, ogniqualvolta il licenziamento sia affetto da una causa di nullità; 3) l’art. 18 non è affatto un tabù, avendo direttamente a che fare con il rapporto tra lavoro e libertà: libertà di esercitare, nel corso del rapporto di lavoro, tutti i diritti riconosciuti dalla legge e dai contratti collettivi, in ciascuno degli ambiti sottoposti a una disciplina legale o contrattuale in funzione di tutela della persona che lavora (dalla difesa della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro alla tutela della professionalità, dalla regolazione dell’orario di lavoro ai diritti sindacali…).

    Non mi parer proprio il monstrum che alcuni descrivono e che ostacola la libertà produttiva delle imprese.
    Se poi i giudici ,come è capitato,reintegrano anche dei fannulloni,non è certo colpa dell'art.18,che resta una giusta tutela dei lavoratori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi la pensiamo così,a parte il fatto che ora nion serve a nulla,servirebbe ben altri per rilanciare lavoro e domanda....ma serve agli eurousurai,FMI,OCSE....non a caso tutti contenti (se andrà in porto).

      C'è poi da dire che sul Jobs Act si profila un problema di costituzionalità.Infatti la delega in bianco al governo votata al Senato non menziona l'art.18 ,quindi nel caso che questo fosse presente nella successiva legge delega eccederebbe quanto votato,cosa non contemplata dalla kostituzione.
      Già avvocati e giuristi sono al lavoro...

      Ma la cosa più grave é che manca una visione economica generale,non si può continuare a proporre provvedimenti economici senza che siano legati ad un piano generale,ad un piano di politica economica e industriale....si procede a tentoni,senza organicità e tener conto di eventuali effetti e ripercussioni di un elemento sugli altri..

      Elimina
  4. Scusate l'OT...

    UN RICORDO
    È morto Loukanikos, il cane simbolo della rivolta in Grecia contro l’austerità e che aveva avuto perfino l’onore di essere inserito fra i «personaggio dell’anno» del periodico americano Time. Meticcio color sabbia, più volte immortalato in prima linea durante gli scontri di piazza mentre ringhiava ai poliziotti, sarebbe morto per aver respirato per anni i gas lacrimogeni.
    Aveva all’incirca 10 anni, era peggiorato negli ultimi due anni, durante i quali era stato visto più volte in piazza Syntagma abbaiare davanti ai poliziotti in tenuta antisommossa avvolto da nuvole di gas lacrimogeni

    RispondiElimina
  5. Tutto torna caro Johnny , anche Matrix in progress...sotto le spoglie di una zoccola che scopa...pavimenti a Sarkozy prendendo alimenti dal FMI.
    Salari più bassi, meno assistenza sanitaria, tagli alle pensioni. Il programma dei governi nazionali? Lo scrive la Troika, di cui la zoccola del nanetto francese ne fa parte integrante ,con le sue catastrofiche previsioni sull'Italia .
    Semplicemente, «nessuno sa come andrà: si incrociano le dita e si sparano “ricette” a seconda degli interessi che si rappresentano». Dato che il Fmi è una sorta di braccio armato del capitalismo finanziario ,se l’obiettivo è trasferire quote di ricchezza dalle popolazioni alla finanza multinazionale, ecco che i “consigli” del Fondo assumono toni terrificanti».
    E qui arrivano i primi “complimenti” al governo del pentolaio ,che sbraita scemenze in quantità industriale , e la cui “riforma del mercato del lavoro”, con tanto di precarizzazione universale e contrazione dei salari, «è vista come condizione ottimale per aumentare la quantità di persone da mettere al lavoro a salari da fame». Dunque la riforma Ebetina «va nella giusta direzione», ma il premier-sòla deve «muoversi rapidamente sulle riforme»,in modo da comprimere violentemente e una volta per tutte il costo del lavoro anche nei comparti-chiave dell’economia italiana.
    Ma al Fondo, ove primeggia la zoccola che gioca a "scopa"(o befana con la scopa) Lagarde sanno fare i conti . Per quanto si possa tagliare la spesa pubblica toccando le varie «sacche di inefficienza» o spreco, non si arriverà mai a sforbiciare abbastanza da riportare il debito pubblico entro quel 60% indicato dagli accordi di Maastricht.
    Come si può fare, allora? «Ulteriori risparmi saranno difficili senza affrontare l’elevata spesa per le pensioni» e anche la spesa sanitaria. Insomma Fmi dice fuori dai denti che è ora di far fuori un po’ di anziani, (poveri pensionati...manco gli 80 euro gli han dato) con tagli drastici a sanità e pensioni!
    Non serve, insomma, “tagliare gli sprechi”, il Fondo consiglia (prescrive? ordina? dicktat?) di tagliare la carne viva della gente fino all’osso e anche oltre.
    Ecco, quindi promossa l'agenda del governo dell'ebetino,suscitando la poco divertente impressione del burattinaio che dice “bravo!” alla marionetta». (marionetta era pure Monti).
    Anche il progetto di legge elettorale delineato dall’“Italicum” è considerato un’ottima idea, perché «aiuta il sostegno e l’attuazione delle riforme». Sic!!
    Un programma di “riforme” così sanguinose e infami non avrebbe alcuna possibilità di esser approvato anche elettoralmente; bene, evviva dunque l’idea di escludere che il parere dei cittadini possa rallentare – o, orrore!, “impedire” – l’attuazione del programma. Ma per questo non v'è da preoccuparsi...la volpe col pannolone ,che vive parassitando tra stucchi e arazzi al colle, è già stata messa da tempo immemore a guardia del pollaio italiota, per cui anche se la democrazia latita...l'importante è che si muova il capitale ...con gran goduria per gli usurai tipo Draghi ,ovviamente.
    Infine ,un caro ricordo al ns. indimenticabile "Salsiccia".
    Secondo il veterinario che lo seguiva, sembra che la salute di Loukánikos sia notevolmente peggiorata per le grandi quantità di gas lacrimogeni inalati durante le proteste, così duramente represse dalla polizia, come sappiamo. Le sue viscere sono state progressivamente distrutte dal gas dalla polizia, ma anche il suo corpo era coperto dalle lesioni delle manganellate dei poliziotti .Così, la nostra mascotte, eroe di una città che resiste adesso è sepolta da qualche parte ad Atene.Pace all'anima sua. Non affronterà più la polizia e non potrà nemmeno ricevere più le carezze dei manifestanti. Peccato non abbia visto ed inseguito la zoccola della Lagarde... della sua pelle flaccida, molle ed a buccia d'arancia...ne avrebbe fatto una bella salsiccia...! Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il FC è insostenibile per tutti....nessuno è in grado di rispettare sta minchiata,vedrai....men che meno l'italietta.
      E' già,il capitale sa come muoversi...il denaro non dorme mai,diceva quel tale....chi invece dorme è il popolaccio italiota...si sveglia solo per iphone e il calcio.
      E' altresì evidente che l'obiettivo è il trasferimento di ricchezza dei cittadini (che ancora hanno risparmi) e degli Stati agli squali finanziari....son tutti in fila...BCE,FMI,OCSE,crucchi e Bruxelles....per agevolare il compito coi loro burattini alla renzi....se la cavano con "bravo,avanti così..."
      La spending review è una ridicolaggine,un contentino tipo 80 euro offerto ai peones per nascondere che non sanno più dove sbattere la testa.
      naturalmente,il tutto extra lege,dato che parlamento e il pulcinella son stati dichiarati ineleggibili,tutti abusivi.
      Loukanicos ha avuto più coraggio di tanti umani,mi piace considerasrlo un combattente....

      Elimina
  6. Sapevo già del povero buon cane, coraggioso e volevo postare un OT qui. L'unica cosa consolante è che ha fatto una buona morte: dormiva nel divano dei padroni e non si è più svegliato.

    Qua, la pistola fumante della Camusso a Villa d'Este con Monti dove già si parlava di "riforma del lavoro" e di "art 18":

    "Quei fotogrammi calpestano tutti i dissidi sulla riforma del lavoro e ci porta nel cosiddetto “sipario della finzione” dove ogni dramma è un falso".

    http://www.blitzquotidiano.it/foto-notizie/camusso-monti-risata-cernobbio-foto-1169407/

    CGIL e altri sindacati NON POTEVANO NON SAPERE quel che bolliva in pentola e hanno fatto in modo da arrivare a questi punti. Sono solo dei luridi collaborazionisti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povero Louk....almeno si risparmierà di vedere la fine ingloriosa del suo paese...milioni di persone in soglia povertà e il 30% senza più assistenza sanitaria....
      Questi sindacati han solo fatto danno ai lavoratori,non a caso han perso migliaia di iscritti.
      Non hanno mai veramente difeso il lavoro visti salari e stipendi in essere,,ma solo certi loro privilegi,pure dannosi per le imprese che probabilmente in altri tempi avrebbero anche potuto pagar di più il lavoro se non avessero avuto altri lacciuoli spesso ridicoli imposti dai sindacati solo per affermare il loro, potere in azienda.
      Mi ricordo bene la scenetta Monti-Camusso....ora è tardi,dovevano scioperare molto prima..proprio al tempo dfi Monti,invece di andarci a cena.

      Elimina
    2. vi sbagliate! vi sbagliate e di grosso anche! ha ragione mio suocero, ridono insieme a cena perchè sono amici....ma cosa c'entra? collaborazionisti? ma cosa significa? omertosi? ma vah!!! sono un po amici....tutto li! il vero problema, non è che non è colpa dei vertici che occultano scomode verità, il problema è della base, ignara delle quali, non si forma, non si crea.....ai vertici? i vertici non hanno colpa poverini,,,,,è la base! la base è il vero problema.....che dai vertici non dicano niente? non c'entra.....la base se si deve formare si forma se no non si forma, se non si forma è perchè non è tempo, non è tempo per noi e non lo sarà mai....i vertici tutti vravi, soprattutto i sindacati! PROPONGO RAID AEREO SULLA MERDOSA ITALIA reo confessa di essere incapace di creare una base,,,,LA COLPA E' DELLA BASE..........ALLORA RAUSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSS

      Elimina
    3. I sindacati sono sempre stati agli ordini deio partiti,e la base erano militanti di partito,specie di quello che non sbagliava mai....
      Negli ultimi tempi la base è in prevalenza pensionati che poveretti respirano pure a fatica.Capirai che base...!

      Elimina
    4. infatti la base manca perche vertici influenti come sindacati fanno le carte false come tutti, ma è colpa della base, se manca.....la causa non è la completa mistificazione dei fatti da parte di tutti gli organi che potrebbero esercitare un positivo condizionamento sulle masse. In ogni caso i sindacati hanno sempre mosso la "parte buona" che è comunque cospicua. E' vero che hanno perso credibilità ma è pur vero che una certa ascendenza su certi rincoglioniti ce l'hanno....(però il problema è della base.........guarda un po te a che cosa porta la partigianeria....a livelli di omertà impossibili)....

      Elimina
    5. purtroppo la base non decide mai nulla....non è nemmeno in grado di farlo e si affida ai vari galoppini dei candidati...quando poi si accorge che i vertici sono inadeguati,è tardi....
      Il compito di un sindacato è uno solo,difendere il lavoro...purtroppo da anni difendono solo pasticci e inciuci,hanno sempre ceduto terreno (pensa solamente ai quattro anni passati,un massacro senza uno straccio di vero sciopero generale,per non parlare dell'euro...latitanti).
      Quindi,se proprio bisogna dare colpe,un buon 70% è dei vertici,almeno così la vedo io.....

      Elimina
    6. eh si eh! assolutamente! oltre modo il vertice ha responsabilità rilevanti che è quello di informare la gente sui fatti esattamente per quello che sono. Disponendo del flusso di comunicazione di cui potevano avvantaggiarsi Camusso e company avrebbero dovuto fornire alla "base" ben altro che una modulazione del solito pancotto sui diritti dei lavoratori. Provassero a spiegare da dove deriva questo truman show invece di stazionare sulla solita retorica che è riflesso di tutto quello che sta a valle (o a monte) Altro che latitanti questi qui.....sono da mettere sulla gogna anche perchè il loro buonismo diventa a conti fatti veramente vomitevole

      Elimina
    7. Per quanto se ne possa dire oggi,capitale e lavoro sono in gran parte due termini conflittuali.Hanno uno stesso obiettivo generale,il successo dell'azienda,ma interessi particolari nei modi in cui raggiungere l'obiettivo.
      Il compito del sindacato è mediare tra questi interessi contrapposti,ovviamente parteggiando per il lavoro.Mediare ma FIN DOVE E'POSSIBILE,senza cedere su punti fondamentali.
      Negli anni 60-70 ci furono aberrazioni sindacali,nel senso che non si trattava di mediare ,ma di prevalere...inoltre,spesso il sindacato si occupava di cose e faccende strettamente politiche e poco pertinenti coi suoi compiti istituzionali.
      Ora sta succedendo il contrario,è il capitale che vuole prevalere sul lavoro,e un sindacato autodistruttosi in anni di retorica inconcludente, è incapace di reagire.E questo è un male per tutti.
      Nessuno dei due fattori deve prevalere,devono essere in equilibrio: l'azienda non può essere sottoposta a certi lacci e lacciuoli del passato,ma contemporaneamente il lavoro deve essere equamente pagato in modo da consentire una vita dignitosa al lavoratore,così come certe garanzie inalienabili.
      Quel che oggi non accade ,almeno nel settore privato.
      Ci sarebbe poi da aprire il capitolo del pubblico impiego e sulla sua incomprensibile discrepanza con quello privato....altro errore dei sindacati.

      Elimina
  7. Buon articolo(come sempre).Una piccola precisazione:"..hanno la spudoratezza di dichiararsi di sinistra,mentre stanno più a destra di banchieri e speculatori." Secondo me i banchieri non hanno alcun partito,ma sono ...http://www.novadelphi.it/media/djcatalog/Estratto%20Pessoa.pdf

    Jack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo,era un modo di dire dato che i banchieri son sempre stati del partito del denaro,dovunque e comunque arrivasse....anche se il banchiere nell'immaginario collettivo (e non solo),non é certo assimilarlo alla sinistra (di un tempo)

      Elimina
  8. Scusa Johnny,non mi ero accorto che il pdf che ti ho segnalato è incompleto,comunque nelle pagine mancanti del libro il banchiere si definisce anarchico,perchè può agire al di sopra della legge e non deve render conto a nessuno.Come più o meno diceva Pasolini in questo breve video.
    http://www.youtube.com/watch?v=2j3BiRV-P7A
    Jack

    RispondiElimina
  9. ^Creare l'illusione di vivere nel mondo più libero possibile,mentre in realtà "si sta creando" un mondo alla rovescia dove sarà possibile il massimo sfruttamento di sterminate masse di zombies a favore di pochi eletti^....
    Così ti esprimi...per spiegare quello che oggi tu percepisci....come fosse novità...del periodo nel quale viviamo....e che interpreti come la pianificazione di un disegno che porterà alla fine ..al NWO...
    In effetti ,io penso(e non solo Io.... lo diceva pure Carletto nel suo"Capitale") che da sempre....dall'invenzione della moneta,si è creata una massa parassitaria,che(ormai da millenni) negli scambi tra produttori e consumatori,ne trae i maggiori benefici....sono i mercanti....e tra loro i peggiori....i trafficanti di denaro.
    Un esempio "archeologico"...il popolo dei Fenici.Inizialmente vivevano nell'odieno Libano)...avevano colonie in tutto il Mediterraneo....oltre a fare razzie,trafficavano tutto con tutti...la loro capitale Cartagine(per il loro mestiere) era popolosa e ricca...
    C'è voluta una Roma più casareccia.... amante della terra,del vino e delle pecore....ad addrizzargli la gobba....oggi ne rimangono poche pietre..
    Che il concetto di arricchirsi col mercanteggiare,anche il denaro(e imporre tasse e tributi) è vecchio come il "cuccu",prendo,come esempio, in prestito il "Libro" per eccellenza....due esempi di circa 3000 anni fa,che ci fanno capire quanto anche nell'antichità il commercio del denaro era tenuto in considerazione....
    -Deuteronomio 15,6
    Tu impresterai a molte genti,e da nessuno prenderai a prestito...Tu dominerai molte Nazioni e nessuno dominerà te.
    -1 Re 10,14(ripetuto anche in Cronache 1))
    Il peso d'oro che era portato a Salomone(notoriamente il più ricco dell'epoca),ogni anno si computava in"666"(*) talenti d'oro oltre ciò che portavano i "sovraintendenti ai tributi" e tutti i negozianti e merciai... e tutti i re d'Arabia e i Governatori del paese.(1 talento orientale circa 36 Kg).
    (*)666 in Apocalisse è il numero della"bestia"(sicuramente legata al denaro ed ad un uomo)ma quella è una frase oscura...che per ora trascuriamo...la riprendiamo se si parlerà del codice fiscale. .
    Voltaire,che amava scherzare....dicendo però il vero...in Candido .....ci da una parodia della"falsa"ricchezza,fatta di ori,argenti,perle,diamanti(oggi pure la carta straccia)....e ci descrive la città di El Dorado in SudAmerica, dove l'oro si trovava in abbondanza dapertutto,mentre il legno era rarissimo e quindi pregiato......Ci racconta che le modeste case di legno(agli occhi di un europeo)in effetti erano le dimore dei ricchi...mentre quelle d'oro e brillanti erano le abitazioni dei poveri(Spero che la memoria non mi faccia cilecca).Inoltre la gente viveva in pace,senza guerre,poprio perché l'oro non "valeva" niente,
    Nel Mondo dove vivremo invece....... basato sull'imbroglio del denaro e quello peggiore del prestito ad usura ......Mercanti di paccottiglie,cianfrusaglie e carta straccia... abiteranno in ville come quelle bellissime del Palladio nel Veneto(che ti sono familiari)....e artigiani,contadini,operai,tecnici....in una camera e cucina...con uso bagno "in comune"...
    un ritorno ai "(P)aradisi (D)emocratici"comunisti .
    Un ritorno al Medio Evo,in effetti.... con una Elite di mercanti.... e un proletariato di servi (buoni solo a lavorare e fare figli)....a meno che(per un rigurgito di DNA) non volano un po'di calci in culo(come ai Fenici,Cartaginesi,Altri)....come avvenne più di una volta,in passato..
    Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarà una novità...ma certo non pianificata e ampia come oggi,e sopratutto con tante menzogne.I grandi tiranni non facevano mistero delle loro voglie di dominio e andavan pure per le spicce....questi truffatori non hanno manco il coraggio delle proprie azioni,devono indorare la pillola con quantità industriali di cazzate democratiche.
      Conosco questo passo del Deuteronomio,e devo dire che i posteri ne han fatto buon uso....

      Insomma,tu mi vuoi dire che è sempre la solita solfa...è vero...ma forse dopo duemila anni ed esempi ammonitrici,di continue favole democratiche....forse potremo pretendere qualcosa in più di un ritorno al medioevo....! non ti pare...?
      O tutti questi secoli sono passati invano?
      Non è che sia un grande ottimista,vedo più l'uomo di Machiavelli che quello di Marx,ma non sarebbe ora di darci un taglio con queste smanie di dominio,e mentre si sta distruggendo il pianeta?
      Ma poi,come ripeto,il dato che più avvilisce è che questi usurai manco hanno il fegato di rischiar la vita,come capitava ai tiranni....sono solo piccoli bottegai,piccoli uomini, che al massimo rischiano di non essere eletti o che vada loro di traverso ll caviale...
      La Storia si ripeterà pure,ma il veder cadere certe teste sotto il boia,non ha prezzo...

      Elimina
  10. Va bene, anzi va male, malissimo. E' da un po' che vorrei emigrare. Ma dove andare, se più o meno la minestra è dappertutto la stessa?
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti suggerirei nel caso il Bhutan....lì sei veramente fuori....ma tutto sommato sempre meglio Venesssia...

      Elimina
  11. Esempio di improvvisazione(o di ben calibrata pianificazione per futuri tagli)
    Ti pongo il dilemma,perché ti riconosco che in materia sei competente e veloce a fiutare....quelle che a Roma chiamamo.."sole" .
    Dai TG capisco... che oggi pomeriggio approveranno il"SalvaItalia"che ci permetterà tra venti anni di riprendeci.
    Vengo al "problema"...mi pare di aver capito(da un'anticipazione di TG Com) che si proporrà ...per facilitare le assunzioni dei giovani....la defiscalizzazione per le imprese degli oneri sociali... per ottiene un calo del costo del lavoro...
    E' noto che i bilanci ,che per essere validi non si devono fermare ai sistemi parziali....ma alla fine..... tutti sommati insieme devono soddisfare...il più importante di tutti.."Il Bilancio Globale".
    Bene,Bravo!!!...ma veramente bene e bravo????o forse improvvisato competente...o peggio una subdola manovra per preparare un "saccheggio"...nel prossimo futuro......quando questa "toppa"provocherà la "lacerazione del tessuto sul quale è innestata.
    Se capisco bene ...le aziende non verseranno....per i neoassunti gli oneri previdenziali....un risparmio per loro di un 30% del costo del biglietto.Ma chi verserà,queste somme corrispondenti agli Enti Previdenziali...che già sono all'ossigeno?
    I bilanci di detti Enti già in rosso...precipiteranno in profondo rosso....perché questo Stato (ormai da tutti riconosciuto spendaccione e spesso insolvente....non ci dice chi darà alle.... INPS equivalenti/enti sociali e assistenziali..... i contributi freschi per pareggiare i loro bilanci contabili.
    E allora ho chiesto ad un mio amico che ci capisce più di me,e perciò più"malizioso"in materia di amministrazioe del denaro pubblico...
    Laconica la sua risposta.
    UN più intelligente approccio al problema,sarebbe la detassazione(le tasse dovute le paga lo Stato allo Stato...."ma"... questo novello"Crono"che divora i suoi figli...non può rinunciare alle entrate per non morire.
    Un più "loffio" sistema è rinunciare alla contribuzione obbligatoria dovuta dalle aziende....senza confermarci che lo Stato sarà,però garante dei versamenti equivalenti agli Enti interessati(per non mandarli in Tilt)....
    E se nessuno verserà denaro fresco ,dei nuovi lavoratori,a questi Enti....questi Enti, già in crisi,collasseranno...e non potranno più garantire gli attuali impegni....poi per i giovani dopo il nuovo"Ventennio"se ne riparlerà.
    Noi temiamo e ci aspettiamo che...non appena gli Enti previdenziali,per mancanza di denaro fresco,entreranno in "precoma"per taglio di ossigeno fresco....un incompetente di turno(magari,per di più, consigliato da Moody's(*)...fara un bel taglio alle sacrosante pensioni degli anziani( che non si decidono a morire)
    Ho citato Moody's perché questi rompicoglioni "istituzionali",che mettono il naso dapertutto,che sicuramente non lo fanno per i nostri interessi,hanno plaudito alla riforma del noneletto leguleio,improvvisatosi economista....(il terzo manager mondiale....per nostra"Fortune")
    Tu sai quanto do importanza al nome(Nomen/Omen)...Mood termine inglese indica uno stato mentale/sentimentale.....Moody è un termine ampliamente usato in psicologia/psichiatria....denota un carattere instabile...la traduzione ufficiale è lunatico(che cambia facilmente con e senza motivazioni umore,parere,comportamento).Nelle forme peggiori si passa ai comportamenti maniaco/depressivi...paranoie...schizofrenie.
    A Moody's(genitivo sassone)...."la manovra je piace" ...."brutto segno"...ciò vuol dire che godranno i suoi azionisti/sostenitori(anche se si vanta di essere super partes)....noi,intanto,proprio per l'entusiasmo di"lunatici" facciamo intanto scorta di.... bandoni..... per eventuali future protezioni.
    Morale....Qual'è il tuo parere,sull'argomento?????una genialità,o un banale furbizia da giocatori delle tre carte??????
    Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai capito bene...."Se capisco bene ...le aziende non verseranno....per i neoassunti gli oneri previdenziali....un risparmio per loro di un 30% del costo del biglietto.Ma chi verserà,queste somme corrispondenti agli Enti Previdenziali...che già sono all'ossigeno?"
      Inoltre,che pensione prenderanno sti sciagurati neo assunti? E saranno ancora in grado gli enti preposti di pagarla?
      IN PRATICA IL PRIMO PASSO DEL TAGLIO PENSIONI CHE CHIEDE FMI....?
      E dice per tre anni...chissà mai perchè...lio ha intenzione di scadere nel 2018...poi si arrangeranno gli altri.I soliti sospetti?
      N on solo al paranoico moody's piace,ma a tutta la consorteria di sigle usuraie....per Graghi era un mantra,a questo erano interessati,non certo al senato o altre simili fesserie.
      il pentolaio fa le riforme per loro,mica per noi! Altrimenti il tuo amico avrebbe tutte le ragioni....
      Senza contare che alla disoccupazione sta riforma glie fa un bel baffo....voglkio vedere chi assumerà con sti chiari di luna!
      Poi sai,con questo pinocchio bisogna sempre vedere cammello prima di dare moneta...ne dice una al giorno che poi non è mai come annuncia.
      Spendere i soldi per investimenti pubblici (l'ultima è il dissesto idrogeologico,scuole che cadano....) creando lavoro e reddito subito,no eh? Sforare il deficit come fanno altri,no eh?
      Poi vorremo vedere pure le coperture...e la famosa introvabile spending review....
      Infine,ammesso e non concesso che in futuro possano avere ripercussioni generali positive sul sistema,ma ora che facciamo?
      C'è molta puzza di manovra elettorale....


      Elimina
    2. Intanto,come già saprai,il governo é stato salvato sul DEF dall'ex.grillino Orellana....per 1 voto.....non so se potrà continuare così...

      Elimina
  12. Guardate che è successo oggi in Europa....Affossata la Grecia dagli speculatori,dopo che si è sottoposta ad ogni misura demenziale della troika...ormai è l'ora degli AK 47.....ma che cazzo fa sto popolo?

    RispondiElimina
  13. Un po' OT...ma in linea con la faccia bronzea(che fa invidia ai famosi....di Riace)....della "Stampaglia nazionale sia cartacea che via piccolo schermo.
    Ieri ho ascoltato il sermone dell'uomo più potente(?)del mondo((*) che cazziava il sistema sanitario USA...e già che c'era l'Europa intera....che avevano enormi falle...nel sistema di prevenzione e controllo del pericolo Ebola....ciò per tranquillizzare il 25 percento dei suoi elettori.
    Poi ha assicurato il popolo dei suoi amministrati che...
    Potenti mezzi di controllo sono stati previsti negli "aeroporti"...e noi....come sudditi.... ci siamo adeguati....al suo sistema di controllo....perciò tranquilli!....Ma che sta a dire?
    Ma tu mi domanderai...embè...non sei contento dei controlli negli aeroporti!! ci'hai sempre da criticare!!!
    No!!!!,ma almeno da argomentare...perchè Ebola....non è un fatto da sottovalutare.
    -Noto che sono circa 10 giorni che nei TG non si parla degli sbarchi delle migliaia di"migranti"(prima la metà del tempo era dedicata a questo argomento)....non ce ne sono più '????... continuano esattamente come prima e preferiscono non farci vedere quali "potenti mezzi"...sono stati messi in atto per prevenire possibili contagi.
    -non si sentono per di più i buonisti istituzionali,che col fenomeno delle migrazioni...occupano posti di prestigio...e poi andranno pure in Paradiso.
    -oppure....fatti due soldi di conto...si arriva alla conclusione che il controllo agli aeroporti,visti gli utenti del sistema,e trattandosi di persone facilmente rintracciabili...è gradita...ma non risolutiva.
    -altra cosa...problema ben più serio... è l'ingresso,spesso incontrollato, di povera gente,molti forse provenienti dalle zone del contagio....e che (per impossibilita materiale a farlo)....vengono accolti senza seguire la ferrea procedura,per gli aereoporti..... predicata dal più potente uomo del Mondo.
    Chi ci tranquillizza,sulla salute di chi arriva....da sempre comunque e dovunque e che poi spesso sfugge ad una tracciatura della sua salute e dei suoi movimenti?
    Fino ad ora nessuno chiaramente ha fatto dichiarazioni tranquillizzanti.... è solo calato,stranamente, il sipario sulla scena"pelosa"a trattarsi.....che prima riempiva ore di ripresse e colonne di giornali.
    Perché con "l'abbondanza" .....dei Politici che abbiamo(se li dimezziamo,aumentiamo del doppio la probabilità di non sbagliare)....nemmeno uno che siede su un "seggio importante" non ci tranquillizza...che gli sbarchi dei migranti non sono un pericolo nemmeno potenziale per Noi e l'Europa intera....e che(absit iniura verbis)le raccomandazioni del più "potente" uomo del
    Mondo Noi le seguiremo..... anche se ci sembrano del livello ...di lavarsi le mani dopo essere andati al gabinetto.....invece di creare una barriera alla diffusione del contagio di una mallatia che non perdona.
    (*)certo se il personaggio in questione è l'uomo più potente del mondo,capisco la faciloneria di chi "rifila" queste classifiche....e che fanno sì che in Italia....ormai occupiamo come managerialità(per Fortuna) un ambito "terzo" posto.....medaglia di BRONZO(che brutte rime ci uscirebbero).
    Saluti Tonino

    RispondiElimina
  14. Dovresti controllare il sistema di controllo...che verifica che il messaggio,è
    inviato da un lettore esistente.
    mi è stato richiesto per due volte il codice di accesso...come ho fatto....ma...chiudendo e poi riaprendo il blog ho scoperto che il messaggio è stato registrato doppio.
    Vabbè che"repetita iuvant"ma in questo caso cancella un commento uscito"da solo"di troppo.
    Saluti Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok,cancellato il doppione...
      Per il resto,stando ai fatti,l'uomo più potente del mondo ha poco da insegnare....e questa storia dell'ebola non è una novità.Gia una decina d'anni fa scoppiò una simile epidemia,con altrettanti morti....preparasi con siero o vaccino è sempre troppo tardi! E poi,sarà veramente efficace? Le notizie in merito sono contradditorie,e noi non siamo in gradi di valutarne l'attendibilità.Ci dicono solo quel che vogliono.C'è da fidarsi?
      Dei nostri,dubito....perchè,e tornando alle tue osservazioni,chiudono sempre la stalla quando i buoi sono scappati.Il tempo di incubazione è abbastanza lungo,e tutti quelli che son sbarcati fino a ieri,erano sicuri e controllati? a sentire certi addetti,pare proprio di no.
      Ora non parlano di sbarchi,che continuano,proprio per rassicurare il pueblo,ma chissà che sta succedendo.
      Aeroporti,ok...e le centinaia di navi merci e passeggeri che attraccano giornalmente nei porti italiani?
      Chi sa mai se sono in precedenza stati in contatto con infetti.Spagna e Germania hanno già avuto un paio di casi.
      Speriamo bene,ce mancherebbe pure questa oltre a draghi e renzi.....ma in quanto ad attendibilità delle rassicurazioni ministeriali.....beh,meglio invocare gli dei...!

      Elimina
  15. off topic,,,,,,,,,mah,,,,,,,,,secondo voi Mario Draghi è un massone?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fa parte della cricca mafiosa del NWO e degli euro usurai...vedi un po' tu.....! é pure peggio di un massone...

      Elimina
  16. eppure dalla faccia sembra bravo cosa c'entra lui poverino?

    RispondiElimina
  17. " Il film Europa , ruota tutto attorno all'opposizione tra mondo vero e mondo fittizio, spacciato per vero: l'opposizione tra la vera verità e la falsa verità, insomma tra verità e menzogna, tra verità e apparenza, un dualismo cardinale in tutta la filosofia occidentale fino a Nietzsche. La verità è altra rispetto a quella che ci appare;"
    Questa Europa non mi piace. Questa Europa non mi appartiene così come non sento di appartenere a questa Europa. Addirittura questi eurocrati ci fanno balenare di fronte un bel gioco di vuote fantasmagorie, per ingannarci e tenerci sottomessi in catene. Un Europa che abbiamo costantemente davanti ai nostri occhi, e della quale subiamo la morsa dei suoi lunghi tentacoli, ci appare come una piovra che vuole soffocare i popoli europei nella sua morsa.
    Direttive idiote come quelle in campo agricolo che sono principalmente finalizzate a realizzare gli interessi della industria alimentare e della grande distribuzione. Il tutto a discapito dei piccoli agricoltori che sono messi davanti all'alternativa di svendere il proprio prodotto a due euro o vederlo marcire nei campi.
    Parlo dell'agricoltura perché è il settore, primario, che più caratterizza il nostro Paese, famoso per la grande offerta di prodotti tipici, ognuno con una sua precisa storia alle spalle e come tali in grado di definire un territorio. Ed è proprio questo che non piace alla tecnocrazia comunitaria che, essendo legata a filo doppio alla Grande Industria e all'Alta Finanza vagheggia sempre e comunque la creazione di un Mercato Globale unico sul quale poter spostare a piacimento merci, materie prime, prodotti finiti, capitali (ovviamente) e, dulcis in fundo, anche la forza lavoro.
    Si realizza in tal modo una divaricazione netta tra i popoli e i cittadini da una parte e i Palazzi del Potere da un'altra. Cittadini e popoli dotati di una precisa identità nazionale che non sopportano di subire imposizioni da parte di una burocrazia ottusa ed autoreferenziale che viene avvertita, perché tale è nella realtà, come lontana e chiusa all'interno delle proprie logiche. Da qui nasce il rifiorire in tutta Europa delle singole identità nazionali e il successo di movimenti politici che ad esse sui richiamano. Dalla Catalogna alla Scozia fino al Nord Italia con la Lega, che ora raccoglie consensi pure nel Centro Sud .Ecco è in atto un sommovimento dagli esiti imprevedibili, che proprio non fa dormire sogni tranquilli alle oligarchie finanziarie transnazionali. Spero e mi auguro , si prenda coscienza di questa piccola rivoluzione e spero si faccia sentir più forte e violenta con l'arrivo del TTIP onde spazzar via queste insulsaggini mondialiste che non ci tutelano più ,rendendoci la vita che già difficile ...quasi impossibile.
    Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tony,che aggiungere di più da quanto dici....se non raccogliere la tua speranza che è anche la nostra,quella per cui ci battiamo da anni e per cui continueremo a batterci sempre.

      Elimina