sabato 19 luglio 2014

UKRAJNA : USTICA 2.0?

Il mondo ha già deciso chi è il responsabile (e i correi) dell’abbattimento del Boeing 777 malese che due giorni fa è precipitato sull’Ucraina.
Non servono altre testimonianze e indizi, basta l’evidenza che non tradisce la vista. Peccato che, come scriveva de Saint-Exupéry, l’essenziale è sempre invisibile agli occhi.
E, mai come questa volta, tale saggia definizione risulta calzante in quanto troppi elementi contrastanti fanno diffidare della frettolosa versione statunitense, a cominciare dal fatto che non si sono voluti attendere gli esiti delle indagini e il reperimento delle informazioni dalle scatole nere del velivolo.
Su che basi Obama ha preso simile posizione, utilizzando toni inequivocabili? Sulle informazioni fornite da Kiev, all’uopo prefabbricate. Ma Kiev ha dimostrato di essere un distaccamento della Cia nell’Europa dell’Est, dai giorni delle famigerate visite di Brennan che hanno condotto a questa escalation conflittuale.
Se il presidente Obama dice che sono stati i ribelli del Donbass, con armamenti passati da Mosca, non può che essere così.
Lui è un Nobel per la pace mica un pinco pallino qualunque. La stampa amica al suo via ha acceso le polveri contro Putin, il Killer senza scrupoli.
Non occorrono altri riscontri, del resto non è importante la verità ma gli effetti che una sua percezione iniziale produce sulla pubblica opinione mondiale.
I grad dei giornali hanno incominciato il fuoco di saturazione incenerendo qualsiasi possibilità di replica o insinuazione di dubbi.
La maggior parte delle cose scritte dai quotidiani è pura fuffa, persino il numero dei bambini morti e la nazionalità dei passeggeri. Ma smentire serve a poco perché è in atto un’azione di provocazione a mezzo di menzogne. Spararle più grosse di loro non aiuterà la causa.
Per uscire da questo impasse bisogna concludere la guerra più velocemente e costringere Kiev alla resa, perché chi vince ha sempre ragione.
L’alleanza Occidentale con questa operazione di propaganda sta tentando di prendere due piccioni con una fava. Da un lato può delegittimarne i resistenti, già pronti ad intavolare trattative con la mediazione tedesca, partendo da un punto di forza dopo aver respinto gli attacchi ucraini, dall’altro può screditare i russi accusandoli di ammazzare passeggeri incolpevoli, per aver armato mani assassine.
Il suo obbiettivo è ricompattare il fronte incrinatosi in questi mesi a causa delle titubanze di alcuni paesi, tra i quali Germania e Francia. Scendendo sullo stesso terreno propagandistico o semplicemente negando le loro convinzioni, anche con prove inconfutabili, non otterremmo assolutamente nulla.
E’ necessario, invece, spingere il governo ucraino con le spalle al muro, sconfiggerlo militarmente e poi metterlo al cospetto delle sue responsabilità (che sono le stesse dell’amministrazione americana la quale ha finanziato e sostenuto il golpe).
Processando (meglio se sommariamente) Poroshenko e soci si infliggerà un duro colpo anche ai loro pupari. Come scrive giustamente La Grassa, siamo filo-russi, perchè vogliamo che la potenza Usa sia ridimensionata. Nessun evento che sconvolge le anime belle ci farà cambiare idea.
Tornando al caso dell’aereo rammentiamo che, ovviamente, lo Stato Ucraino non ha nessuna intenzione di collaborare alle indagini. Il suo ruolo è di depistarle per tutto il tempo indispensabile a riorganizzarsi.

I russi hanno formulato 10 domande semplici a Kiev per venire a capo delle reali colpe.
Basterebbe rispondere a queste per fugare i sospetti e dimostrare buona fede, ma i puppet ucraini si sottraggono in ogni maniera.
Ecco le domande liberamente riassunte:

1. Le autorità ucraine hanno identificato i responsabili della tragedia all’istante; Naturalmente, a loro parere, i miliziani. Che cosa c’è alla base di questi risultati?

2. Potrebbe Kiev riferire ufficialmente i dettagli circa l’utilizzo di sistemi “Buk”(unici a poter lanciare un missile a diecimila metri) in una zona di guerra, e soprattutto perché questi sistemi sono schierati laddove la milizia non ha aerei?

3. Quali sono le cause che impediscono a Kiev di accettare l’istituzione di una commissione internazionale che svolga indagini indipendenti?.

4. Le forze armate ucraine sono disponibili a presentare certificazioni di esperti internazionali in materia di missili “aria-aria” e “terra-aria” in loro possesso?

5. E’ possibile fornire ad una commissione internazionale le rotte degli aerei da guerra ucraini il giorno della tragedia?

6. Perché è stata autorizzata da Kiev la deviazione del Boeing verso l’area del sud-est del paese in guerra?

7. Perché non è stato completamente chiuso lo spazio aereo ai mezzi civili sulla zona di combattimento? Soprattutto, perché in questa zona non c’era campo di navigazione radar?

8. Perché il controllore di volo di Borispol, di nazionalità spagnola, ha riferito che poco prima dell’incidente al Boeing c’erano vicino due jet ucraini?

9. Perché la SBU ha incominciato a controllare le registrazioni di colloqui tra controllori di volo ed equipaggio del Boeing, nonché la visualizzazione dei dati radar, senza l’assistenza di rappresentanti internazionali?

10. La lezione di una catastrofe analoga, nel 2001, con l’abbattimento di un velivolo Russo Tu -154 sul Mar Nero non è servita a nulla? Prima i leader ucraini negarono il loro coinvolgimento e poi crollarono dinnanzi a prove inconfutabili.

Non aspettatevi nulla dai criminali di Kiev.

http://www.conflittiestrategie.it/le-menzogne-di-kiev

---------------------------------------------
Abbattimento che arriva a puntinoDopo essersi ritrovato circondato nella fascia a sud tra il confine russo e le province ribelli, l’esercito è stato sfiancato a Donetsk ed è capitolato a Lugansk, ritirandosi in gran fretta e in modo disordinato.
http://www.conflittiestrategie.it/una-grande-vittoria-kiev-arretra-su-tutto-il-fronte?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=una-grande-vittoria-kiev-arretra-su-tutto-il-fronte


Per altri particolari

 - Percorso del volo deviato
http://vocidallestero.blogspot.it/2014/07/il-volo-mh-17-e-stato-deviato-verso-lo.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed:+VociDallestero+(Voci+dall%27estero)

- L'Ucraina aveva piazzato ieri una batteria di missili sul luogo in cui è stato abbattuto l'aereo
http://jmalvarezblog.blogspot.com.es/2014/07/ucrania-traslado-ayer-una-bateria-de.html


- C'è pure chi fa i conti della serva

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/2014/notizia/boeing-abbattuto-scelta-una-rotta-rischiosa-ma-piu-economica


- Un aircontroller spagnolo dell'aeroporto di Kiev,presso Borispol Air Traffic Control Tower informa i media media spagnoli. L'aereo malese è stato abbattuto da jet di Kiev.
Pare tutto documentato sui radar di controllo.

http://www.sdpnoticias.com/internacional/2014/07/17/ucrania-derribo-avion-de-malasia-todo-esta-guardado-en-los-radares-presunto-controlador-aereo


Scartando l'ipotesi di un abbattimento voluto di questo aereo civile,di cui non si capirebbe il motivo,l'ipotesi più probabile é che la tragedia sia stato frutto di un errore, o degli impreparati soldati ukraini per maneggiare il sistema missilistico,o dei filorussi,che negano di averlo.
Ma il mondo sembra già aver deciso....e non sarà facile arrivare alla verità,anche se questa è già sufficientemente intuibile.....considerati anche certi precedenti della vicenda ucraina....

48 commenti:

  1. Scrivi: su che base Obama accusa la russia? Rispondo: sulla base che è un nero e può dire ciò che vuole. Può dire tutto ciò che vuole così talmente tanto da dire anche che Israele si sta difendendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che nero o bianco,io penso yankee.....amerikano....questi credono sempre di prender per il culo il mondo con inenarrabili fesserie....i precedenti non mancano certo....e i soliti servi si accodano...la verità è solo quella che deve essere creduta per i loro interessi....penso che sia ora di finirla con questa megalomania di potenza....

      Elimina
  2. Ele, bianco o nero, democratico o repubblicano, i Presidenti statunitensi sono marionette nelle mani degli Oligarchi della Fed. E sono loro che stanno soffiando sul mantice per l'entrata in guerra per destabilizzare l'Est come hanno già fatto nel MAGREB, in MO, in Afghanista, Pakistan, Iraq.

    Johnny hai per caso il pezzo di Effedieffe in proposito? Intanto penso che tua abbia già questo qua:

    http://www.zerohedge.com/news/2014-07-17/ukraine-releases-youtube-clip-proving-rebels-shot-down-malaysian-flight-mh-17

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già...c'è da ridere quando la stampaglia italiota si esercita nelle differenze tra democratici e repubblicani....nei confronti del mondo,la stessa cricca guerrafondaia,ostaggio delle più svariate lobbies..per non parlare del leccaculismo stratosferico nel dare il premio nobel per la pace a questo burattino abbronzato.
      Sì,conosco il pezzo di zerohedge.....ma ancora non hi il pezzo effediffe....appena ce l'ho,lo pubblico..

      Elimina
  3. Intendevo questo link:

    http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_jcs&view=jcs&layout=form&Itemid=134&aid=300861

    RispondiElimina
  4. Tempo addietro(per darmi una spiegazione degli inaspettati( un po'fuori moda) pellegrinaggi dei 5 "grandi" del mondo..... al Premier religioso di due miliardi di credenti) ti dissi che,forse, per l' area "Terra Santa" si era da tempo concluso..... che i tempi fossero arrivati e maturi...per la realizzazione delle millenarie profezie e le promesse..... dell'unico Dio...così/come chiaramente enunciate nel Vecchio Testamento (rimando ad un vecchio libro del Blondet sull'argomento).
    Promesse peraltro confermatate,e appoggiate da tutti gli apocalittici "protestanti" Neo Testamentari del mondo(vedi le tante sette protestanti USA).
    Certo per ottenere ciò...bisognava,in qualche maniera, effettuare una nuova,anche se limitata, "acquisizione" della terra di Canan...perché con le sole prediche... o le preghiere (anche se)comuni nella nuova Babilonia(Roma)...."quelli" (non condividendo le profezie)da casa loro non si muovono....magari si fanno uccidere(siamo a circa 400).
    E allora,la provvidenza,per superare l'impasse, ha messo a disposizione due altro luoghi "caldi" di attenzione... quasi due alibi...due bei problemi....uno per i bovari del nuovo mondo...e l'altro per gli s(c)lavi ortodossi....
    I due ormai(di fronte al mondo) hanno le loro gatte da pelare....e non faranno più la parata( farsa) navale di alcuni mesi fa...hanno il loro bei compitini da risolvere....
    Ed allora....se la spippino da soli e(preghiamo)che la smettano di farsi male....sopratutto che prevalga il buon senso.
    Quanto al povero Francesco...abbattuto dal fatto che malgrado le sue tante suppliche... il Signore sembra,avere altre vie di soluzione e di non intervenire sulle stragi contemporanee in atto..."lasciando" agli uomini(di buona volontà) il compito di rinsavire e..... "piantarla"con i fanatismi,le code di paglia, e gli smodati interessi degli interessati.....
    Che altro può fare????.....non può che sollecitarci a pregare,ancora.... di più.
    Ma se,come leggo, ci sta sorgendo il dubbio(tutto però da dimostrare)) che tutto ciò che sta avvenendo non fosse casuale,e(impensabile) "con l'accordo di tutti",già da tempo in grandi linee preventivato????
    Allora che ne parliamo e commentiamo a fare????Con chi ce la prendiamo...chi è il colpevole(I) di questa nuova crisi.????
    Ricordo che gran parte dei nostri guai economici/finanziari,degli ultimi tempi, cominciarono con l'assalto alle Torri......Da allora declinò il nostro tenore di vita.
    Che ci dobbiamo aspettare da questa nuova esplosione di isterismo...che da "endemica"/localizzata sta lentamente diventando "epidemica".....
    Meno male che noi col nostro piccolo scrivano fiorentino siamo ben protetti da ricadute negative....e quindi non tremiamo,come dovremmo,per i sospettati sviluppi dei fatti.
    A questo punto dobbiamo solo aspettare il finale di questa tragicomica recita globale.... per vedere come i registi hanno previsto come andrà a finire.....ma non mi aspetto nulla di buono!!!!
    Saluti Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah...è veramente difficile districarsi nei tanti avvenimenti...mai chiari e attraversati da bufale di ogni genere.Ogni ipotesi resta aperta,specialmente per noi che non siamo dentro gli arcana imperi....
      Possiamo solo ipotizzare e aspettare il corso degli eventi,peraltro sempre più incomprensibili....
      L'unica certezza è che Francesco conti molto poco e che i vari interessi particolari non conoscono la preghiera....ma armi ben più efficaci.
      In Palestina non interviene nessuno,perchè non c'è nessun appiglio per farlo.Nessuno vuol rischire una guierra per un pugno di poveri disgraziati confinati in una striscia o per far piacere ad Israele.Si sono stufati,tanto questo conflitto non finirà mai...e c'è poco da guadagnare.Meglio altri teatri più proficui....
      Però a ben vedere,per tutte queste vicende c'è una origine,è di lì si può avere dati più certi a chi addossare le varie crisi.Poi le cose si complicano,si aggrovigliano....e se non si parter dall'inizio,è difficile capirci qualcosa di certo.Questo vale per la Palestina,l'ucraina,la crisi economica e quant'altro....
      Vedremo chi recita e chi no,o se son tutti attori della stessa commedia....anche se certe contrapposizioni mi sembrano vere...

      Elimina
    2. A proposito di Gaza...

      Lettera aperta di intellettuali ebrei in occasione dell’arrivo di Menachem Begin in America nel 1948

      Albert Einstein, uno dei firmatari

      Agli Editori del New York Times:

      Fra i fenomeni più preoccupanti dei nostri tempi emerge quello relativo alla fondazione, nel nuovo stato di Israele, del Partito della Libertà (Tnuat Haherut), un partito politico che nella organizzazione, nei metodi, nella filosofia politica e nell’azione sociale appare strettamente affine ai partiti Nazista e Fascista. E’ stato fondato fuori dall’assemblea e come evoluzione del precedente Irgun Zvai Leumi, una organizzazione terroristica, sciovinista, di destra della Palestina.
      L’odierna visita di Menachem Begin, capo del partito, negli USA è stata fatta con il calcolo di dare l’impressione che l’America sostenga il partito nelle prossime elezioni israeliane, e per cementare i legami politici con elementi sionisti conservativi americani. Parecchi americani con una reputazione nazionale hanno inviato il loro saluto. E’ inconcepibile che coloro che si oppongono al fascismo nel mondo, a meno che non sia stati opportunamente informati sulle azioni effettuate e sui progetti del Sig. Begin, possano aver aggiunto il proprio nome per sostenere il movimento da lui rappresentato.
      Prima che si arrechi un danno irreparabile attraverso contributi finanziari, manifestazioni pubbliche a favore di Begin, e alla creazione di una immagine di sostegno americano ad elementi fascisti in Israele, il pubblico americano deve essere informato delle azioni e degli obiettivi del Sig. Begin e del suo movimento.
      (segue)

      Elimina
    3. (seguito)

      Le confessioni pubbliche del sig. Begin non sono utili per capire il suo vero carattere. Oggi parla di libertà, democrazia e anti-imperialismo, mentre fino ad ora ha apertamente predicato la dottrina dello stato Fascista. E’ nelle sue azioni che il partito terrorista tradisce il suo reale carattere, dalle sue azioni passate noi possiamo giudicare ciò che farà nel futuro.
      Attacco a un villaggio arabo
      Un esempio scioccante è stato il loro comportamento nel villaggio Arabo di Deir Yassin. Questo villaggio, fuori dalle strade di comunicazione e circondato da terre appartenenti agli Ebrei, non aveva preso parte alla guerra, anzi aveva allontanato bande di arabi che lo volevano utilizzare come una loro base. Il 9 Aprile, bande di terroristi attaccarono questo pacifico villaggio, che non era un obiettivo militare, uccidendo la maggior parte dei suoi abitanti (240 tra uomini, donne e bambini) e trasportando alcuni di loro come trofei vivi in una parata per le strade di Gerusalemme. La maggior parte della comunità ebraica rimase terrificata dal gesto e l’Agenzia Ebraica mandò le proprie scuse al Re Abdullah della Trans-Giordania.

      (segue)

      Elimina
    4. (seguito)

      Ma i terroristi, invece di vergognarsi del loro atto, si vantarono del massacro, lo pubblicizzarono e invitarono tutti i corrispondenti stranieri presenti nel paese a vedere i mucchi di cadaveri e la totale devastazione a Deir Yassin.
      L’accaduto di Deir Yassin esemplifica il carattere e le azioni del Partito della Libertà.
      All’interno della comunità ebraica hanno predicato un misto di ultranazionalismo, misticismo religioso e superiorità razziale. Come altri partiti fascisti sono stati impiegati per interrompere gli scioperi e per la distruzione delle unioni sindacali libere. Al loro posto hanno proposto unioni corporative sul modello fascista italiano. Durante gli ultimi anni di sporadica violenza anti-britannica, i gruppi IZL e Stern inaugurarono un regno di terrore sulla Comunità Ebraica della Palestina. Gli insegnanti che parlavano male di loro venivano aggrediti, gli adulti che non permettevano ai figli di incontrarsi con loro venivano colpiti in vario modo. Con metodi da gangster, pestaggi, distruzione di vetrine, furti su larga scala, i terroristi hanno intimorito la popolazione e riscosso un pesante tributo. La gente del Partito della libertà non ha avuto nessun ruolo nelle conquiste costruttive ottenute in Palestina. Non hanno reclamato la terra, non hanno costruito insediamenti ma solo diminuito la attività di difesa degli Ebrei. I loro sforzi verso l’immigrazione erano tanto pubblicizzati quanto di poco peso e impegnati principalmente nel trasporto dei loro compatrioti fascisti.
      Le discrepanze
      La discrepanza tra le sfacciate affermazioni fatte ora da Begin e il suo partito, e il loro curriculum di azioni svolte nel passato in Palestina non portano il segno di alcun partito politico ordinario. Ciò è, senza ombra di errore, il marchio di un partito Fascista per il quale il terrorismo (contro gli Ebrei, gli Arabi e gli Inglesi) e le false dichiarazioni sono i mezzi e uno stato leader l’obbiettivo.
      Alla luce delle soprascritte considerazioni, è imperativo che la verità su Begin e il suo movimento sia resa nota a questo paese. E’ maggiormente tragico che i più alti comandi del Sionismo Americano si siano rifiutati di condurre una campagna contro le attività di Begin, o addirittura di svelare ai suoi membri i pericoli che deriveranno a Israele sostenendo Begin. I sottoscritti infine usano questi mezzi per presentare pubblicamente alcuni fatti salienti che riguardano Begin e il suo partito, e per sollecitare tutti gli sforzi possibili per non sostenere quest’ultima manifestazione di fascismo.
      (firmato)
      Isidore Abramowitz, Hannah Arendt, Abraham Brick, Rabbi Jessurun Cardozo, Albert Einstein, Herman Eisen, M.D. Hayim fineman, M. Gallen, M.D., H.H. Harris, Zelig S. Harris, Sidney Hook, Fred Karush, Bruria Kaufman, Irma L. Lindheim, Nachman Maisel, Seymour Melman, Myer D. Mendelson, M.D., Harry M. Oslinsky, Samuel Pitlick, Fritz Rohrlich, Louis P. Rocker, Ruth Sagis, Itzhak Sankowsky, I.J. Shoenberg, Samuel Shuman, M. Singer, Irma Wolfe, Stefan Wolfe
      New York, Dec. 2, 1948

      Elimina
  5. Dicono che l’area ove è avvenuto il disastro è costantemente monitorata dai satelliti Sbirs Geo 1, Sbirs Geo 2 e Usa 184; essi hanno fissato su foto satellitari il lancio del missile da una zona sotto lo stretto controllo dei separatisti filo-russi, l’impatto sul jet e la sua distruzione.

    Se così è,aspettiamo queste foto...possibilmente non taroccate...

    RispondiElimina
  6. C'è anche questo : http://latanadellorso.livejournal.com/48264.htm

    e - http://6viola.wordpress.com/2014/07/20/e-sparito-carlos-il-blogger-che-dava-informazioni-su-twitter-dellaereo-malaysia-precipitato-il-17-07-2014/

    infine - http://aurorasito.wordpress.com/2014/07/19/mh17-kiev-false-flag-e-gladio/

    Sempre più complicato

    RispondiElimina
  7. Gli americani sono noti a taroccare,talvolta, foto e filmati....basta rivedere con attenzione il filmato dell'atterraggio dell'Apollo 11 realizzato forse in uno studio approntato in un deserto del Nevada...certo un po' lontano dalla luna....
    Mi affido(senza crederci ,perchè non sono un esperto) alle decine di migliaia di prove riportate "a carico" del montaggio in studio....facilmente reperibili sul web, da parte di tanti non creduloni(spesso esperti) della facile apologia e pubblicità....di alcuni Stati.
    A me basta....e il cuore mi è battuto forte nel petto,....vedere la bandiera stelle e strisce,facilmente ben piantata sul suolo lunare(notoriamente pietra..... ricoperta da uno strato di polvere.....sventolare ,a futura memoria.... al vento lunare...che proprio in quei momenti doveva soffiare forte...
    Divertente...la NASA,infoma...che sono "andati persi "i filmati originali...Oggi ci fanno vedere foto o filmati purgati.....se però li vogliono(per i loro files) Io ho una registrazione,dell'epoca. con i commenti contrastanti,in contemporanea di Stagno.... e Libera voce dell'America sulla sequenza dell'ìimpatto.
    E Voi vi preoccupate che,con i potenti mezzi che hanno.... e i registi dei "Combact films" o (Perchè combattiamo) si possano"sbagliare" a fare una semplice ripresa e montaggio....strettamente,asettica,e aderente alla realtà.
    Saluti Tonino,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo,dati i precedenti non c'è molto da fidarsi do foto,films e quant'altro apparecchiato del settimo cavalleria.....anche se per ora permangono elementi 'di incertezza su quanto veramente accaduto.Nonostante questo,subito la stampaglia,Obamba e soci si sono affrettati ad addossare la colpa a Putin manco ai ribelli,nel caso)...un po' troppo veloci....comunque vedremo gli sviluppi.
      Non voglio però credere che di proposito sia stato abbattuto un aereo con 300 civili a bordo,nonostante i criminali che ci circondano.....voglio pensare che si sia trattato di un errore da parte di incapaci maneggiatori di questa tecnologia bellica,detta BUK..
      Se poi non sarà così,è meglio che cominciamo ad armiarci...

      Elimina
    2. "Che un crimine efferrato possa provenire da un potere democratico e legittimo,non per forza dai suoi oppositori,è un'ipotesi inquietante,che turba pesantemente le nostre coscienze e fa vacillare le nostre certezze,un'ipotesi che siamo istintivamente portati ad escludere per autodifesa."Vincenzo Vinciguerra

      Elimina
    3. Molto inquietante.....ma specie negli ultimi tempi siamo stati abituati a vederne molte di cose inquietanti,tanto da dubitare fortemente di certi regimi democratici siano migliori di quanto pretendono di combattere.
      Ormai di certezze ce ne sono molto poche e non si può escludere più nulla.nella micidiale propaganda,ormai diventa difficile per molti distinguere bene e male.L'unica cosa che ci può salvare,è cercare di esercitare lo spirito critico,possibilmente privo di preconcetti,anche se si favorevoli ad una parte....ho detto favorevoli,non succubi o idioti organici.
      E non è detto che si arrivi alla verità....ma almeno cercarla,senza fermarsi alla prima osteria...

      Elimina
  8. Riporto il link di quetsa analisi, che mi sembra interessante:

    http://www.keinpfusch.net/2014/07/oops-piovono-aerei.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo,interessante....a cominciare dal primo punto,la balla del controllo ucraino nella zona Est.Infatti,pochi giorni fa,dopo essersi ritrovato circondato nella fascia a sud tra il confine russo e le province ribelli, l’esercito è stato sfiancato a Donetsk ed è capitolato a Lugansk, ritirandosi in gran fretta e in modo disordinato.
      Per non parlare della situazione economica disastrosa.
      Ora non so se si avvereranno tutte le ipotesi (di abbandono dell'Ukraina) dell'articolista.E' possibile,ma non ci metterei troppo la mano sul fuoco.A prescindere dall'importanza strategica di questo Paese,gli americani farebbero l'ennesima figuraccia mondiale....non credo che molleranno l'osso facilmente.Comunque staremo a vedere.
      Dall'articolo mi par di capire,o comunque di intuire,che l'articolista attribuisca l'abbattimento dell'aereo ai filorussi.Ho inteso male?

      Elimina
    2. A seguire il ragionamento dell'articolista si potrebbe arrivare anche a questa conclusione. Ma, tralasciando per un attimo la nauseabonda propaganda che viene fatta a occidente un colpevole certo già esiste: chi ha permesso che quell'aereo sorvolasse la zona. Dai capi della compagnia aerea a chi controlla le rotte sarebbe tutti da mettere in galera sull'istante. Il resto è guerra mediatica e la verità (come ad Ustica) forse non la conosceremo mai.
      Putin, in ogni caso ha un altro alleato, oltre la situazione economica dello stato ucraino, un alleato molto potente: si chiama inverno. Qualche mese poi si vedrà quanto il fronte europeo rimarrà compatto sulle posizioni yankee.

      Elimina
    3. Mi correggo su quanto scritto sopra, per questi non ci vuole la galera, occorrono mezzi assai più drastici:

      http://www.ilnord.it/c-3316_GLI_AEREI_DELLA_MALAYSIA_AIRLINES_NON_SORVOLANO_PIU_LUCRAINA_ADESSO_PASSANO_SOPRA_LA_SIRIA_IN_GUERRA_SONO_PAZZI

      Elimina
    4. Demenza continua....chissà forse cercano un altro pretesto....Potenza della macchina propagandistica...! Dalla tragedia personale si scivola nel grottesco..leggo una lettere sul Corserva,dove un padre olandese dice (il titolo).Putin,le racconto mia figlia...!
      Stia attento,padre olandese,che poi magari le toccherà raccontarla a quel fasullo di Obamba....se questo è il metro.
      Ma se usassimo questo metro,in cui vengono espulsi i responsabili materiali dell'abbattimento,dovremmo risalire ancor più indietro....e cominciare dal colpo di stato ukraino,finanziato da Cia,Obamba e i gringos....ha capito,padre olandese!

      Non credo....

      Elimina
  9. 500 morti tra militanti(perché non si possono chiamare soldati...perché non sono una nazione,che non ha un esercito...sono senza terra..... un milione di profughi ad oggi,molti dei quali hanno perso per sempre tutto quel poco che avevano per sopravviivere in futuro).....perché i nostri giornalai continuano a chiamare "Guerra" una,che sembra più un' invasione altamente organizzata con potenti mezzi....verso una massa di poveri con le toppe al culo.(e c'è pure chi ha la faccia di chiamarli scudi umani)
    Su alcuni antichi scritti locali che riflettevano,però, primitive usanze,comuni a tanti popoli. leggiamo....
    Deuteronomio 7:1 «Quando L'Eterno, il tuo DIO, ti avrà introdotto nel paese in cui entri per prenderne possesso, e avrà scacciato davanti a te molte nazioni: gli Hittei, i Ghirgasei, gli Amorei, i Cananei, i Perezei, gli Hivvei e i Gebusei,sette nazioni più grandi e più potenti di te,
    Deuteronomio 7:2 e quando l'Eterno, il tuo DIO, le avrà date in tuo potere tu le sconfiggerai e le voterai al completo sterminio; non farai con esse alleanza, né userai con loro alcuna misericordia
    Deuteronomio 11:24 Ogni luogo che la pianta del vostro piede calcherà, sarà vostro; i vostri confini si estenderanno dal deserto fino al Libano, e dal fiume, il fiume Eufrate, fino al mare occidentale
    Deuteronomio 12:2 Distruggerete interamente tutti i luoghi dove le nazioni che state per scacciare servono i loro dèi; sugli alti monti,sui colli e sotto ogni albero verdeggiante
    Deuteronomio 12:3 Demolirete i loro altari, spezzerete le loro colonne sacre, darete alle fiamme i loro Ascerim, abbatterete le immaginiscolpite dei loro dèi, farete sparire il loro nome da quei luoghi.


    Qualcuno,molti troppi ci diranno subito che sono comportamenti antichi generalizzati,comuni a tutti i Popoli...oggi superati dal maturarsi nei millenni della sensibilità umana...E' vero!!!!!...e allora se è vero come è vero....che sta avvenendo,oggi, nel mondo???

    E per fortuna che tremila anni sono passati da quegli anni,con usanze primitive...comuni a molti popoli della terra....che senza troppi complimenti ,ognuno... invadeva il vicino senza crearsi troppi complessi.
    Oggi vige(o almeno ci si sforza) il rispetto reciproco tra i Popoli ,ad autodeterminarsi sui loro sistemi/tradizioni di vita...nel pieno rispetto e obbligo di sottostare a questa legge....di reciproca tolleranza.
    Siamo(o ci sforziamo di essere) tolleranti..... infatti,non siamo più schiavisti,ci sforziamo di essere rispettosi delle nostre e altrui opinioni,ancor più rispettosi delle proprie e delle altrui terre dove siamo nati e cresciuti.

    Visto che gli uomini di buona volontà non risolvono il problema...o ce ne sono ormai troppo pochi...e perché va di moda ,rivolgiamoci anche Noi al Creatore di tutti gli uomini.
    Con il Teista(non Ateo) Voltaire....(in aiuto a Francesco che da solo non sembra ottienere la grazia... della saggezza,e l'amore reciproco tra le genti...e quindi la felice e pacifica convivenza tra essi)...preghiamo con Lui(*)....

    "Possano tutti gli Uomini ricordarsi che sono fratelli(::::::)Se i flagelli della guerra sono inevitabili,non odiamoci però,non laceriamoci a vicenda quando regna la pace,e impieghiamo l'istante della nostra esistenza per benedire egualmente in mille lingue diverse,dal Siam fino alla California,la tua bonta che questo istante ci ha dato".
    (+)Dal Trattato della tolleranza....e psicologicamente "seppellirei" nel più profondo dell'inaccessibile inconscio quell'istintivo,ma non più evoluto umano istinto, di prevalere sugli altri...che ci danneggia tutti oppressi e oppressori.
    Saluti Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già...è ridicolo chiamarla guerra....per i motivi a cui accenni e perchè di eserciti ce n'è uno solo,e i mezzi corazzati stanno solo da una parte,come gli aerei.
      Somiglia più ad un repulisti,o come dicono alcuni,a pulizia etnica.
      Il Deuteronomio non scherza.....! e sembra anche molto attuale,non tanto antico e superato....io non sono per partito preso un fan palestinese,ma credo che il popolo eletto stia veramente esagerando..l'intento è chiaro,cacciarli tutti prima o poi e restare l'unico padrone della Palestina.
      Guarda che saranno pur passati tremila anni,ma se analizziamo quanto accade nel mondo,i metodi son sempre quelli,solo che ipocritamente si cerca di non usare il manganello finchè possibile...il che lo è sempre meno.Subentrano forme di schiavitù e servaggio molto più sofisticate e ben nascoste agli occhi dei popoli civilizzati,che non tollererebbero antichi metodi,ma il risultato è forse peggio,perchè demenzialmente consenzienti.basta distruggere lo spirito critico.
      Io sono molto più scettico di te,vedo l'uomo ancora come un cavernicolo,basta dargli l'occasione per vederlo all'opera,come fu in nel cuore d'europa,nella ex-Jugoslavia,dove sono avvenuti crimini degni del miglior hitler ....e la preghiera serve a ben poco....è il tempo dell'Anticristo...

      Elimina
  10. Per ritornare in tema
    "i Russi o i filorussi separatisti hanno buttato giù l'aereo malesiano"...così dicono le folle de gli obanana al di qua e al di là del mare...nei discorsi alle folle... nei TG,sui giornali.
    In Ue c'è chi minaccia ritorsioni per metterli in ginocchio...
    -non compreremo più il loro gas e petrolio...non gli venderemo più le nostre merci...gli diremo un sacco di parolacce.....e tratteremo male i loro ricchi e spendaccioni turisti...un bel programma di scuola economica che fa capo al Prof.Masoch.
    Proprio perché in posti chiave.... mi domando quando questi maggiordomi e servitorelli che purtroppo per "Noi UE"... ci sgovernano...cominceranno a ragionare con la loro testa,dicendo in posizione eretta,ciò che difende i nostri diritti????
    Da non fanaticamente simpatizzante,per nessuno dei Premiers,"venuti a galla"in tutti gli Stati ,nei nostri tempi,ho pur sempre una scaletta di simpatie...e Putin non mi è antipatico...per cui la mia analisi è falsata dalle grandi antipatie che nutro per altri "despoti" o servitorelli del sistema.
    Mi domando...che interesse(e guadagno) avrebbero,oggi, i Russi a buttare giù un aereo di linea,in maniera e tempi inaspettati....quando con tutti i nemici che gliela tirano di questi tempi,avrebbero la necessità di rimanere il più defilati possibile.
    Risposta...Nessuna...si può matematicamente escludere la volontarietà di fare un atto così stupido e autolesivo voluto dai Russi.....E con enorme probabilità è pure impossibile che lo stesso(autolesivo) atto lo abbiano potuto fare volutamente i Filorussi(ammesso che i Russi,ingenuamente gli abbiano affidato armi così sofisticate e lasciare che le usassero senza il loro stretto controllo).
    L'errore si autoesclude,in conseguenza,perché l'aereo era un aereo di linea,il tragitto era noto ai piloti e ai controllori di volo dei territori sorvolati.Vabbene la stupidità...ma quì gli stupidi richiesti sono troppi.(Strano l'oscuramento Radar...quasi una fissa...dell'area dell'incidente)
    Fare un atto così fesso,contro un obbiettivo così inerme...significa gettarsi solo secchi di cacca addosso....vada per i bovari(che in passato di false prove,vedi le armi chimiche di Saddam,hanno lunga esperienza)...ma i Russi non sono cosi fessi, sprovveduti. autolesionisti.
    Ed allora dobbiamo cercare altrove....chi ha sparato e che cosa ha sparato...
    Chi ha sparato?????,esclusi i Russi e Filorussi...non possono che essere Non Russi...."ma" assume importanza che cosa ha sparato....o il sistema che ha sparato(un caccia?...escludiamo,per semplicità,ma resta una possibilità) e restiamo al missile.
    Tutti sappiamo,che tutti i paesi industrializzati,fabbricano armi e "le vendono"agli altri paesi(vedi l'Italia con i Jet Usa...o con gli elicotteri Indiani...la Germania con i sommergibili nucleari a Israele,gli USA a tutti... etc.etc,).
    La Russia(e solo loro lo sanno) dovrebbe ricordarsi "se" e "a chi" ha venduto i loro sistemi missilistici, sotto accusa,ed eventualmente individuare il percorso,perverso, che queste armi abbiano potuto subire....fino magari a giungere in Ucraina.
    Solo così sarebbe facile mettere sotto accusa i Russi...per l'arma usata.....(anche se i missili negli scontri recenti potrebbero essere stati sottratti^rubati^ dai governativi...cosa che assolverebbe di nuovo i Russi)....resta però da incastrarli su chi l'ha usato e perché.....e duro convincere l'opinione pubblica che i Russi o Filorussi siano così stupidamente criminali...da autolesionarsi.
    Resta la possibilità che il missile sparato è di marca diversa dal sospettato(o il caccia)....e non basta un filmetto dove si vede un camion che cammina "senza" uno di quei missili a convincerci....che il missile mancante nella foto(fatta dove e quando e da chissàdachì)...è proprio .... l'arma del delitto.
    Saluti tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io non vedo l'interesse che avrebbe avuto Putin,o chi per lui,ad abbattere questo aereo.
      Tanto più alla luce di questo articolo che trovo interessante in merito,e che ti invito a leggere:.
      http://www.keinpfusch.net/2014/07/oops-piovono-aerei.html
      Io son sempre più convinto che si tratti di un errore,da qualunque parte venga,per l'incapacità di manovrare certi aggeggi complicati.....ma è solo una ipotesi,anche perchè mi rifiuto di credere che, non si sa per cosa,venga abbattuto un aereo civile con 300 persone a bordo.Se così fosse,saremmo a livello vermi.
      Anche io parteggio per Putin,ma non credo assolutamente che sia un ordine suo...fermo restando aperte altre ipotesi,viste le precedenti bufale che ci hanno raccontato i cari yankees....Vedremo,mancano troppo dettagli per confermare una cosa o l'altra...


      Elimina
    2. Ricevo da un amico : Da un sito ungherese, molto allarmato:
      Il 16 luglio nel porto di Odessa nel più grande segreto sono sbarcati 12 cannoni semoventi Dana, così come un certo numero di camion di truppe e autobus. Si tratta di truppe polacche della 1 ° Brigata di Fanteria Meccanizzata Masuria: dopo lo sbarco dei soldati di artiglieria, sono state formate piccole squadre, che si sono spostate con molta discrezione per il teatro di operazioni. Nel teatro ucraino la natura del conflitto è cambiata radicalmente. Uno Stato membro della NATO, la Polonia, spedisce corpi armati che intervengono apertamente nel conflitto. La Polonia è quindi presente in guerra ed è probabile che la Russia risponderà molto presto con l'impiego diretto di proprie forze (ma questo secondo le "previsioni" di questi analisti Ungheresi...)
      La Polonia che aiuta i Nazisti....da non credere...!

      Elimina
    3. il link http://www.hidfo.net/2014/07/18/lengyelorszag-belepett-haboruba

      Elimina
  11. Oggi ho ascoltato in tv un generale dell'aeronautica militare che diceva: "Qualunque ordigno sia stato, ha lasciato un'impronta digitale, leggibilissima da tecnici indipendenti che analizzeranno i resti dell'aereo al suolo. Anche se quei resti sono stati calpestati, manipolati e in parte rimossi".
    C'è da credergli? Se sì, aspettiamo un po'.
    Tommaso4ever




    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma gli americano hanno almeno tre satelliti che monitorano tutta la zona,solo ora dicono di aver visto un Buk in mano ai ribelli? capirai se non lo dicevano subito!
      e comunque Putin ha detto " se avete le prove,mostratecele"...Già....non può sfuggire nulla ad un satellite che gira per questo uso....certo,possibilmente non foto taroccate,stile hollywood...
      E i tracciati radar dell'aeroporto di kiev? Ragazzi,qui non sfugge nulla....e non so che mai analisi potrebbero fare dai resti di un aereo scoppiato....un'altra stranezza per me profano,è come fanno, dopo uno scoppio di tal genere,a cadere tutti i cadaveri (recuperati quasi tutti ad oggi...un bel record) a cadere in una area così ristretta da 10 mila metri.Mah...
      Per me dai resti dell'aereo non salterà fuori un bel nulla,al massimo che è stato colpito da un missile.
      Ma sono un profano.....anche se ricordo Ustica...

      Elimina
  12. Obamba...ha fatto propria l’illazione che il boeing malese sia stato abbattuto “da un missile SA11”. Una asserzione basata da una semplice ipotesi avanzata dai servizi del Pentagono che indicando un colpo esploso “da un missile terra aria” (generico) avevano però escluso di “poter affermare con certezza chi lo abbia lanciato”.
    Asserzioni – ucraina e occidentale – dichiarate semplicemente “stupide” dal presidente russo Vladimir Putin che ha da parte sua spinto per una tregua di almeno quattro giorni tra Kiev e i separatisti.
    Benché tutto ora dipenda dai risultati della missione internazionale voluta dall’Onu (e appoggiata dalla Russia), che dovrà analizzare il contenuto delle due scatole nere, già Washington ha dunque lanciato le sue “verità” pretestuose, subito amplificate dalla maggior parte dei maggiori media occidentali...compresi ovviamente i ns. pennivendoli di regime!
    I fatti, almeno per il momento, affermano ben altro.
    Intanto è incontrovertibile che il sorvolo dell’Ucraina in guerra da parte di aerei civili, e da parte di compagnie disposte a navigare su rotte pericolose pur di spendere meno per il carburante, doveva avvenire oltre i 10 mila metri di altezza. Appunto per evitare di rappresentare un eventuale bersaglio per gli armamenti “portatili” (Manpad) utilizzati dalle forze separatiste della Repubblica del Donetsk che in questi mesi hanno abbattuto vari aerei ed elicotteri da guerra di Kiev in azioni logistiche – atterraggi-decolli – e di guerra (bombardamenti) da altezze massime fino ai 4000 metri. E comunque per evitare i colpi delle artiglierie – anch’esse dotate di missili terra-aria di fabbricazione russa - schierate dal governo di Kiev.
    Non a caso il governo provvisorio dei separatisti (che, è utile ricordarlo, ha assunto il potere in forza di un plebiscitario sì popolare ad un referendum per l’indipendenza) ha subito escluso il possesso di armamenti in grado di colpire velivoli a quell’altezza e ha messo a disposizione della missione di indagine la prima delle due scatole nere recuperate dal relitto del Boeing. In ogni caso molteplici son le ipotesi ed io ravvedo un altro caso Ustica cui sarà difficile venirne fuori!! Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già,oltre ai tuoi dati,abbiamo qui fornito ,tra link,ipotesi ,vasrie dichiarazioni e fatti ,un quadro,almeno fino ad ora,esauriente della situazione.Aspettiamo nuovi dettagli senza dar troppo peso ad Obamba e soci,già rivelatisi fabbricatori di colossali bufale.
      Si vedrà,anche se dubito he arriveremo ad una verità certa.Anch'io ravvedo,almeno sinora,un'altra Ustica...

      Anche per te un interessante link:
      http://www.keinpfusch.net/2014/07/oops-piovono-aerei.html

      Elimina
    2. Award winning former Associated Press reporter Robert Parry has been told by an intelligence source that the United States is in possession of satellite imagery which shows that Ukrainian troops were responsible for the shoot down of Malaysian Airlines Flight 17.

      http://www.infowars.com/whistleblower-u-s-satellite-images-show-ukrainian-troops-shooting-down-mh17/

      Capito perchè tardano le prove....ad un satellite spia non sfugge nulla....altro che esaminare i resti dell'aereo,...che volete che trovino...che è stato abbattuto da un missile....che scipertya...!

      Elimina
  13. Altra bufala la famosa intercettazione audioukraina che sostenena che i fribelli si vantassero d'aver abbattuto l'aereo.

    "“The tape’s second fragment consists of three pieces but was presented as a single audio recording. However, a spectral and time analysis has showed that the dialog was cut into pieces and then assembled. Short pauses in the tape are very indicative: the audio file has preserved time marks which show that the dialog was assembled from various episodes"

    RispondiElimina
  14. Le prove tardano, ma in compenso la macchina della Disinformacjia si è messa in moto da tempo. In tv ai nostri fetenti TG, la madre olandese di due ragazzi che erano nell'areo, si è messa a dire: "Putin, rivoglio i miei due figli per poter piangere sulla loro tomba". Come se lui se li fosse portati via lui direttamente al Cremlino. Perché non ha detto "Obama, sei il più potente presidente del più potente stato del mondo, fai qualcosa"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potenza della macchina propagandistica...! Dallatragedia personale si scivola nel grottesco...fa il paio con una lettere sul Corserva,dove un padre olandese dice (il titolo).Putin,le racconto mia figlia...!
      Stia attento,padre olandese,che poi magari le toccherà raccontarla a quel fasullo di Obamba....se questo è il metro.
      Ma se usassimo questo metro,in cui vengono espulsi i responsabili materiali dell'abbattimento,dovremmo risalire ancor più indietro....e cominciare dal colpo di stato ukraino,finanziato da Cia,Obamba e i gringos....ha capito,padre olandese!

      Elimina
  15. "Abbiamo colpito un aereo di Kiev, ci hanno detto i nostri capi: "pensavamo di affrontare i piloti ucraini atterrati con il paracadute" e ci siamo imbattuti nei cadaveri dei civili». Comincia così la testimonianza di un miliziano filorusso al Corriere della Sera a Torez, la località Ucraina in cui si è schiantato l’aereo della Malaysia Airlines, che rilancia le responsabilità dei separatisti per la tragedia".
    perché cercavano solo i piloti??
    Premetto,che come militare valgo poco,avendo interrotto il servizio militare per un incidente...l'ho finito a casa .""ma" uno dei miei più cari amici l'ha fatto tutto nella "Folgore"come volontario..e allora tra un bicchiere e l'altro abbiamo parlato un po' sulla dinamica dell'accaduto.
    I paracadutisti volano su aeri speciali per il loro equipaggiamento(non sulle poltrone passeggeri )...le velocità di crocera ,per permettere i lanci sono molto basse ...qualche centinaio di Km/Hr...i lanci avvengono anch'essi a basse quote...(400/600 mt)...questo per rendere veloce e efficace l'attacco... per non essere dispersi dai venti lontano dalla zona di operazione...e non essere facile bersaglio di truppe di difesa vicine.
    L'aereo di linea in questione volava a 10 Km di altezza...a circa 950 Km/Hr di velocità....fuori c'è circa 20 gradi sotto zero di temperatura e l'atmosfera è rarefatta , se non hai una maschera di ossigeno muori di asfissia.....impensabile un attacco/lancio da quella quota...oltre un bel "tiro al piccione",dato il lungo tempo di caduta..chissà dove vanno a finire i paracadutisti...con i venti imprevedibili e variabili d'alta quota.
    Poi con che mezzi hanno identificato,da terra, il tipo di velivolo ...non certo a vista...possibile che sia "sfuggito" che era un aereo di linea che percorreva un percorso "noto e concordato".
    La frase chiave della stupida bugia è..."pensavamo di affrontare i ^piloti ^ucraini ^atterrati^ con il paracadute" ...
    perché solo i piloti si dovrebbero essere salvati dal botto...avvenuto a 10 Km di altezza,e non sono morti pure loro??e perché gli altri passeggeri(pardon paracadutisti)no!!
    Mi vengono tre dubbi:
    -che i CorSera abbiano intervistato a terra un filorusso(?)addetto alle pulizie?che ha imbracciato lo sparacazzate....O ,peggio una bella faccia di bronzo.... o un antifilorusso.
    -Che siamo di fronte all'inizio della costruzione di un altro rapporto "ufficiale"....tipo,,,, Warren,dove una pallottola magica,sparata da un 91 italiano della Grande guerra...senza retrocarica automatica...fa tre ferite al Presidente,rimbalza sulla carrozzeria e finisce la sua corsa ferendo il Governatore del Texas...
    p.s. colpo sparato da diverse centinaia di metri di distanza.. da uno che ,stranamente, aveva libero accesso a girare per gli Stati...poi per la Russia(sposandosi pure con figlio)....e ritornare...senza problemi a casa,libero di girare.. facendo una visitina(a memoria) a Cuba.
    .-che al Corsera...serviva una notizia eclatante ...perché le vendite della stampa di regime....soffre ogni giorno di più... questo glielo perdoniamo...ma almeno un commento/critica/consulenza di un esperto,su come e dove....I paracadutisti si sarebbero lanciati....come.... a che quota,per essere l'attacco efficace..oppure se sarebbero scesi semplicementea terra in luogo amico,col paracadute ancora chiuso????...la poteva pure fare un po' di ricerca....in particolare perché gli strateghi filorussi dopo l'abbattimento cercavano vivi solo i piloti ce lo potevano dire....( ricordo di nuovo...la fesseria che era un aereo carico di morti...fesseria uscita in prima battuta all'apparenza priva di un fondamento logico????
    Io (sic stantibus rebus)approfondirei incalzando di domande il reo confesso filorusso....e sopratutto aspetterei il Rapporto dei Russi che daranno la loro versione dei fatti(caccia si,caccia no,con tracciati Radar)....se credibile o pure quella da film giallo/fantascientifico
    Saluti Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendo atto,non essendo un esperto.....ma poi,tagliamo la testa al toro.
      Come mai, avendo informazioni di prima mano, dalle sue strumentazioni satellitari ipertecnologiche, Obama, nel formulare accuse contro Putin e i filo-russi, si è affidato ai riscontri di Kiev, palesemente propagandistici e artefatti, anche molto rozzamente? Una intercettazione tra ribelli e una foto di un mezzo militare russo che avrebbe oltrepassato il confine, entrambe rivelatesi “fake”, sono bastate a far sbilanciare il Presidente Usa davanti al mondo. Obama aveva fretta di chiudere la partita, prima delle indagini indipendenti, per denigrare Putin, in barba alla verità ...
      Forse stanno taroccandole,non sono ancora pronte le prove....
      Probabilmente la verità è che Putin sta sul gozzo ai gringos...per la figuraccia in Siria,per la Crimea,per il mega accordo sul gas con la Cina,per la fondazione di una Banca dei Brics....per essere l'unico oppositore al NWO sionista-Usa...ce n'è d'avanzo per denigrarlo e raccontar balle.....
      capirai,i gringos avevano satelliti spia che monitoravano l'area per scopi militari,satelliti a cui nulla sfugge,se io posso vedere le trghe auto con google earth....siamo seri!
      Ce le facciano vedere....cosa vuoi mai che possa combinare una commissione d'inchiesta...! sembrano quelle nominate dal parlamento italiano,anni per non venire a capo di nulla....io continuo a credere in un errore degli scalcinati militari ukraini...ma è solo una mia opinione,mi rifiuto di credere che 300 civili sano morti volutamente per un atto criminale.....anche se non metto la mano sul fuoco,stante i tanti aguzzini che ci circindano...ma insomma...

      Elimina
  16. L’abbattimento del volo di linea malese, nella regione di Donetsk, aveva un unico scopo, creare un diversivo per ribaltare le sorti di una guerra che Kiev stava perdendo. Il clamore che ne è seguito, con le accuse di mezzo mondo contro i russi, a rimorchio di quelle di Obama, senza prove e persino negando quelle fornite da Mosca, decisamente più realistiche delle illazioni ucraine e americane, ha il compito di demoralizzare e screditare i ribelli filo-russi.
    Effettivamente, già all’indomani dell’ “incidente” i governativi hanno lanciato un attacco in grande stile su tutti i fronti, approfittando delle diatribe internazionali sul caso dell’aereo malese.

    http://www.conflittiestrategie.it/gli-usa-non-vogliono-la-verita-sul-boeing-malese-abbattuto-in-ucraina?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=gli-usa-non-vogliono-la-verita-sul-boeing-malese-abbattuto-in-ucraina

    RispondiElimina
  17. Aggiungo,a quanto detto prima un ricordo di una decina di anni fa....Gli esperti Americani...ebbero qualche difficoltà...a spiegare strani fenomeni intercorsi...durante l'impatto di uno dei tanti aerei dell'attentato alle torri.
    Mi riferisco a quello indirizzato contro il Pentagono....Io voglio continuare a credere alla buonafede e capacità tecnica degli Americani....ma purtroppo si trovano tanti commenti sul WEB di scettici,complottisti ,in malafede,che guardando la stessa scena da un'altra angolatura vedono(o immaginano di vedere)cose che noi ...divoratori di notizie dei divulgatori accreditati....(Giornali,TV allineati... al buon(?)senso comune)non avremmo mai notato....e ciò spesso ci fuorvia.
    Perché per far tanti danni(sperati dai terroristi) esssi preferironp centrare un muro spesso perimetrale(facendo pochissimi danni)....invece di cadere dall'alto?
    Perché tanti osservatori e studiosi del fatto hanno il dubbio che il buco che si osserva è nettamente inferiore al diametro della fusoliera...e le ali,poi, che fine hanno fatto?nel buco nessun danno....
    Alcuni piloti scettici affermano che non è così facile centrare un obbiettivo così basso(il muro),ad alta velocità...e soprattutto per un nonpilota che aveva solo esperienza di simulatori....
    Prima del muro c'è una strada...un cavalcavia(a memoria) ...vari lampioni....tutti evitati dalla maestria dei provetti esperti in volo simulato...mi fermo qui...ma chi ha pazienza vada sul WEB e troverebbe che molti USAscettici,vedono più lo scenario compatibile con un missile.
    Io,però confermo la buona fede,della versione dei fatti data dai nostri liberatori.
    Sul comento precedente,parlavo della "pallottola magica" dell'attentato al presidente....qui(in Ucraina) siamo presenti ad un caso analogo...un missile magico(secondo l'intervista al ConSera) che distrugge l'aero,uccide i passeggeri,....ma salva i piloti,la loro cabina,permettendo ad essi,solo, di paracadutarsi da 10 KM di altezza....il più "comico"di atterrare vicino ai resti dell'apparecchi....e non vari Km lontano..come avverrebbe per i venti in alta quota.....ma quelli erano piloti non paracadutisti.
    L'intervistato filorusso afferma che ebbero l'ordine dai loro capi di cercare questi miracolati.
    Conclusione...se abbiamo metabolizzato,,,senza controindicazioni...la ricostruzione dell'attentato al Pentagono....perché vi aspettate che "la gente"..sopratutto in usa,affaticherà i chips che hanno nel cervello....per indagare se il verdetto aniRussia si regge...con i fatti(o come va oggi di moda)il fatto,addirittura, non sussiste.
    Sono purtroppo disturbato,"mentre scrivo", dalle logorroiche chiacchiere del Fiorentino,non vorrei che"anche Io....ipnotizzato da tanta dialettica..... ho detto qualche"cazzata".
    Saluti Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo bene.....e anche i tanti dubbi su quell'aereo che ha centrato il pentagono.non sapremo mai la verità,come se il primo allunaggio,non sia stato in realtà il secondo.
      http://www.lateoriadelcomplotto.com/2013/05/la-teoria-del-complotto-luna.html

      Certo ,si corre il rischio di passare per complottisti,però caso strano,molti dei così detti nostri complotti,si sono poi rivelati verità.
      Fermo restando il famoso cum grano salis,siamo abituati ormai a vedere realtà che superano ogni immaginazione,tipo l'altro aereo malese scomparso e di cui nulla si sa ancora.Decine di satelliti spia che girano ovunque,di centri intercettazioni,radar.....e un aereo scompare...senza che nessuno sappia nulla....!

      La cosa che stupisce,è che già dopo poche ore dalla notizia,Putin veniva indicato con certezza come il colpevole....un po' la stessa cosa a senso unico sta accadendo per la vicenda Gaza,con i media principali tutti a senso unico...
      Pare che i feroci palestinesi siano dotati di micidiali razzi che non hanno fatto nemmeno una vittima,mentre il povero davide ha quasi raso al suolo la Striscia.
      In più,non mio pare che molti civili israeliani siano morti:
      Sai,poi c'è da inorridire quando bombardano ospedali e scuole con la scusa che sono nascoste armi.E anche se fosse,che fai? bombardi una scuola con 30 o 40 ragazzi o un ospedale con decine di feriti o ammalati?
      Questi metodi e scuse,dovrebbero ricordare qualcosa della loro storia recente a questi signori,e pure a noi....se non sbaglio.
      Quindi,piantiamola di dividere i buoni dai cattivi...non è che possiamo giustificare tutto in eterno,per quanto successo a questo popolo 70 anni fa.
      Con questo ambiguo senso di colpa (ma io non c'ero...),che dovrebbero dire i nativi Nordamericani ,gli indios del Sudamerica...o gli Armeni?
      Sbaglio?

      Elimina

  18. Special Briefing by the Ministry of Defence of the Russian Federation on the crash of the Malaysian Boeing 777 in the Ukrainian air space, July 21, 2014

    At that time there were 3 civilian aircrafts:
    Flight from Copenhagen to Singapore at 17.17;
    Flight from Paris to Taipei at 17.24
    Flight from Amsterdam to Kuala Lumpur.

    Besides it, Russian system of air control detected the Ukrainian Air Force aircraft, purposed Su-25, moving upwards toward to the Malaysian Boeing-777. The distance between aircrafts was 3-5 kilometers.
    Su-25 can gain an altitude of 10000 meters for a short time. It is armed with air-to-air missile R-60 able to lock-on and destroy target at a distance of 12 kilometers, and destroy it definitely at a distance of 5 kilometers. What was the mission of the combat aircraft on the airway of civilian aircrafts almost at the same time and same altitude with the civilian craft? We want to have this question answered.
    The video of the Rostov Aerial Center of the Joint Air Traffic Management System can corroborate the information.

    Interessante documentazione fotografica su terra e cielo in quei giorni (non tutto capisco).Ma illuminante e chiara è la cartina a cui questo commento si riferisce.

    Ora aspettiamo le ptove di O'Bamba

    http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2014/07/questo-e-quanto-avveniva-sui-cieli-dell-ucraina.htm

    RispondiElimina
  19. "In più,non mio pare che molti civili israeliani siano morti"
    Per i civili,a meno che non mi siano sfuggiti aggiornamenti,l'unica vittima civile...secondo i TG... mi sembra sia stata un'anziana Signora scivolata,per raggiungere di fretta i rifugi:
    Beh loro hanno i Patriot made in usa....gli altri,forse missili della portata dei mortaletti fatti a Napoli(forcelle)
    Ciao Tonino

    RispondiElimina
  20. fai notare
    "Quindi,piantiamola di dividere i buoni dai cattivi...non è che possiamo giustificare tutto in eterno,per quanto successo a questo popolo 70 anni fa."
    Talvolta mi viene il dubbio...che siano di memoria più lunga....e che se la siano legata al dito...anche per i fatti del 70 d.C....dimenticando ,però che l'imperatore "invasore"....il Reatino ...Vespasiano....fu nominato tale.in loco, dal loro Sommo Sacerdote...Giuseppe Flavio(secondo la loro profezia...una stella verrà dall'oriente).....e che sempre lo stesso Giuseppe Flavio fu consulente militare del figlio di Vespasiano ,che combinò il casino(distruggendo il tempio)....Tito(detto....non capisco perché "la delizia del genere umano)...e che per anni visse,agiatamente, alla loro corte,assumendone il nome clientelare... della"Gens"Flavia.
    Boh?????vacci a capire con la storia????
    Saluti Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse dovrebbero avercela di più con Adriano,il vero esecutore della diaspora.Da allora in poi,cessò ogni casino in Palestina.Ma dubito che abbiano una memoria così,lunga....credo che si aggancino ad altro,molto più recente...solo che io,visto che non c'ero,non ho nessun senso di colpa.

      Elimina
  21. Le informazioni dell'esercito russo fanno sorgere molte domande a Kiev. In particolare, cosa ha causato l’aumento di attività del radar ucraino prima e il giorno della tragedia e l'ordine di "cessare" dopo lo schianto? Che cosa hanno fatto nei pressi del territorio controllato dalle milizie le batterie ucraine di missili anti-aerei "Buk", prima dello schianto e perché subito dopo sono state ritirate? Perché il SU-25 delle forze aeree ucraine era vicino al Boeing a una distanza tra i 3 e i 5 km poco prima del disastro e perché questo fatto è negato da Kiev?
    Kiev non ha risposto alle domande di Mosca. Il capo del comando operativo dello Stato Maggiore dell’esercito russo Tenente Generale Andrej Kartapolov in un briefing a Mosca ha chiesto agli Stati Uniti che è di fondamentale importanza chiarire le circostanze del disastro dell'aereo:
    Secondo i propri rappresentanti gli Stati Uniti hanno a disposizione le immagini dallo spazio, a conferma che il lancio contro il velivolo della Malesia è stato compiuto dalle milizie. Ma nessuno ha visto queste immagini. Se la parte americana possiede immagini satellitari, è pregata di fornirle alla comunità mondiale per uno studio dettagliato. È casualità o no, ma il tempo di osservazione satellitare degli Stati Uniti in merito allo schianto del Boeing malese nel territorio ucraino coincidono.
    Gli americani non hanno trasferito a nessuno queste immagini: né all'UE né alla Malaysia, né alla Russia. Lo stesso giorno, in un briefing a Washington, funzionari dei servizi segreti americani non erano in grado di fornire alcuna prova del coinvolgimento delle milizie e della Russia allo schianto del Boeing.

    Al briefing, gli agenti dell'intelligence non hanno presentato immagini satellitari in esclusiva, ma foto dallo spazio poco dettagliate e dati provenienti dalle reti sociali. E su questa base, hanno annunciato la versione secondo cui il velivolo, probabilmente, è stato abbattuto per errore dalle milizie.

    le agenzie di intelligence statunitensi, hanno riconosciuto che non possono confermare l'autenticità dei materiali tratti da Internet, rilasciati dal governo ucraino. In precedenza, un certo numero di esperti ha indicato i segni di montaggio dei filmati delle reti sociali a cui si agganciavano gli elementi di prova dei funzionari americani ed ucraini.
    È fallita la versione ripetuta molte volte in Occidente che questi complessi vengono trasportati dalla Russia ai miliziani. Un rappresentante dei servizi speciali ha ammesso che l'intelligence statunitense non ha registrato alcun spostamento del sistema missilistico "Buk" attraverso il confine tra Russia e Ucraina.

    http://italian.ruvr.ru/2014_07_23/La-Russia-attende-le-reazioni-dell-UE-e-gli-USA-sui-dati-della-catastrofe-6054/

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina