sabato 26 luglio 2014

MA IN CHE MONDO VIVIAMO.....?

Sai cosa si nasconde dietro la nostra innocente tessera sanitaria? Avevo avuto sentore di quanto poteva esserci,ma ho voluto fare una ricerca dettagliata.
Ebbene,scopro di essere codificato con codici militari americani e dell’Aereonautica! Non ci credete?
Vediamo...

Andate sul sito: : http://sistemats1.sanita.finanze.it/wps/portal/portalets/cittadinots/ts -  Tessera Sanitaria
Qui sopra il fronte della tessera,e fin qui é tutto regolare,normali dati identificativi

Il retro di detta tessera è molto più interessante.


1 -  Nella parte alta del retro della Tessera Sanitaria si trova la banda magnetica contenente le informazioni anagrafiche dell’assistito.
2 -  Immediatamente sotto la banda magnetica si trova il Codice Fiscale in formato 'codice a barre' (barcode).

3 -  A destra del Codice Fiscale in formato "barcode" si trova la sigla di identificazione dello Stato che rilascia la Tessera; per il nostro Paese tale sigla è IT secondo il codice ISO 3166-1.

Andiamo avanti...

 Ora,scorrrete  fino a Documenti normativi correlati e aprite il primo file.pdf (11/03/2004)

http://sistemats1.sanita.finanze.it/wps/wcm/connect/125c3c804b112c88b8b4fecaebc17734/20040311_DM_Comma_1.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=125c3c804b112c88b8b4fecaebc17734

Andate quindi ad ALLEGATO A, paragrafo 4 (Registrazione banda magnetica)

qui trovate:

- sulla traccia 1 della banda magnetica sono registrate le seguenti informazioni: codice fiscale e cognome e nome,codice IATA (International Ait Trasport Association).....

La  IATA è un'organizzazione internazionale di compagnie aeree con sede a Montréal, nella provincia del Quebec, Canada. L'unione regola anche il trasporto di materiale pericoloso e pubblica lo IATA Dangerous Goods Regulations manual. La IATA è stata costituita al termine della Seconda guerra mondiale. I principali obbiettivi erano quelli di assistere le compagnie aeree a «Promuovere trasporti aerei sicuri, regolari ed economici a beneficio dell'umanità, favorire il commercio aereo e studiare i problemi connessi».

- sulla traccia 2,è registrato con codifica ABA (American Bankers Association),lo stesso codice fiscale della traccia 1
Una associazione di Banche americane...? Cos'è uno scherzo...?

Proseguite e andate al paragrafo 5 (Descrizione del barcode)

Si legga: Il codice fiscale in modalità "barcode" è riportato secondo lo standard 39,che risponde alle norme MIL-STD-1189

Cos'è questo codice? E' un codice militare...americano..!!...e fa capo al Dipartimento della Difesa americano!!!
http://www.expresscorp.com/content/express/pdf/IndustrySpecifications/MIL-STD-1189B.pdf
Un codice fiscale secondo lo "standard 39" ...? mah...!

Ora,sarebbe lecito sapere che ci azzeccano con una tessera sanitaria queste tre codifiche : IATA,AMERICAN BANKERS ASSOCIATION E IL DIPARTIMENTO DELLA DIFESA AMERICANO?
Che c'entrano banche,aerei e militari USA con dati sanitari sensibili della popolazione italiana?
 Disarmante: il controllo totale di cittadine e cittadini fin dalla nascita da parte del governo USA?.

Nell’Europa dove spadroneggiano le multinazionali che ormai hanno annichilito gli Stati-nazione, in palese violazione del diritto nazionale e internazionale, siamo sotto le grinfie della Nato,a sua volta telecomandata dal Pentagono?
Con quale diritto,non si sa.
Lo dobbiamo alla legge numero 91 dell'anno 1999 (grazie a Scalfaro e D'Alema)....non siamo neanche padroni del nostro corpo, che invece appartiene a questa parvenza di Stato telecomandato dall'estero.

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2014/07/italiani-schedati-dal-pentagono-con-la.html

Io non riesco a trovare una risposta se non affermativa a tutte le domande che mi sono posto....è cioé che siamo merce,che ci sballottano e ci spiano come e quando vogliono..
Chi avesse altre risposte e delucidazioni in merito,è il benvenuto.

----------------------

Già che ci sono vi sottopongo alcune riflessioni in merito ad una faccenda invece già molto chiara a tutti,e che non ha bisogno di risposte, la truffa dell'euro.
Esaminando una banconota euro qualsiasi,notiamo:





- non compare pagabile al portatore

- non compare la scritta:la legge punisce i fabbricanti di moneta falsa

- non è emessa da nessun Stato,ma dalla BCE,una banca privata.( Come recita l'articolo 105A del capitolo 2 della «Politica monetaria» del Trattato di Maastricht: «La BCE ha il diritto esclusivo di autorizzare l'emissione di banconote all'interno della Comunità». ).La moneta di uno stato ha corso forzoso,devi accettarla...ma non l'euro..un pezzo di carta privata che.nel caso di una catastrofe economica,non è garantito da nulla...carta straccia....la BCE non è una Banca Centrale di uno Stato,ma un accordo tra banche private...l'euro è come una cambiale,un titolo di diritto privato.
Addirittura,alla truffa partecipano Paesi che manco hanno l'euro...! Anche loro si spartiscono la torta...
In altri termini: noi italiani li stiamo aiutando a pagare le loro tasse !


- la firma del governatore BCE è quindi in fondo quella di un privato cittadino



- Accanto alle varie traduzioni della BC appare un simbolo....©...quello del copyright.Il copyryght é un istituto diritto privato...ma non la moneta! Ora,si dice che questo copyright é relativo al disegno della banconota...sarà.....ma come mai  le banconote euro sono le uniche al mondo ad essere coperte da copyright e a riportarlo ? Chissà mai perchè....forse per la protezione di unna tal opera d'arte...!


-  tutte le banconote riportano il 2002 – per non dar modo, a nessuno al di fuori della BCE, di  controllare quanti euro sono stati prodotti e quanti ne sono stati immessi nel mercato.(e magari quanti ne stampano per loro....vatti a fidare!).Non è possibile risalire al numero esatto delle banconote prodotte.
Naturalmente,c'è chi dice che quello non è l'anno di emissione, ma indica l'anno del copyright per l'attuale modello grafico delle banconote....! Sempre unici al mondo....!



Insomma,l'euro è tutto,meno che una moneta...Ma cos'è,è uno scherzo,una moneta del monopoli....una moneta emessa da Paperinopoli...? E' un'aberrazione,una demenza...una delle più grandi truffe mai architettate da dei maledetti usurai.


La riprova ulteriore? La torta degli usurai è che emettono una banconota da 100 euro,che a loro costa 20 centesimi,la prestano all'1% di interesse alle loro Banche,le quali la danno allo Stato italiano che dà in cambio titoli di stato gravati da interesse del 3-4%....(o a seconda dello spread,altra truffa di privati)

Siamo o non siamo alla follia pura ? Lo Stato paga alla Banca Centrale l'affitto di questa moneta con Titoli di Stato, e pertanto s'indebita in maniera spropositata e continuativa nei suoi confronti.
Noi paghiamo questo debito (fasullo) con le ns. tasse.Un debito continuerà a crescere giorno dopo giorno, anno dopo anno,e che non potremo mai pagare.
Come è possibile che miserabili politici,servi per vocazione,non riescano a capire questa enorme sciagura dei loro popoli?
Se questo è il mondo in cui dobbiamo vivere (e ho fatto solo due esempi...),meglio sfasciarlo.
.


12 commenti:

  1. Forse si intende il metodo di codifica che usano queste istituzioni,un fattore tecnico-matematico che non implica necessariamente un controllo.Rik

    RispondiElimina
  2. Obiezione sensata....ma era proprio necessario usare questi codici? non ne esistevano altri,diciamo più neutri? Sai,coi tempi che corrono,di certe tecnicalità é meglio non fidarsi....e per dirla tutta,io non mi fido di certo:
    Poi mi chiedo se per una tessera sanitaria,che già contiene tutte le informazioni del soggetto,siano necessarie queste codifiche.A che scopo,sempre ammesso che sia solo un fatto tecnico? Non riesco a spiegarmelo.Sarà così per tutti gli altri Stati?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io temo che stiamo diventando tutti paranoici!! Effetto della cocaina che gira sulle banconote? 😠

      Elimina
  3. Avevo già sentito qualcosa del genere in relazione alla tessera sanitaria. Ida Magli dice che si preparano a incamerare i dati biometrici in un database mondiale. Siamo cavie da sperimentazione. E il bello è che le davano pure della suonata. Come davano dei suonati a noi, quando parlammo di microchip e altre porcherie del genere. Già quando si parla di NWO c'è ancora gente (la maggioranza) che si rifiuta di sapere cos'è. Ecco cos'è....E molto altro ancora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' da tre anni almeno che ci danno per complottisti e suonati,salvo poi vedere che tanto fantasie non erano....direi che salvo qualche inevitabile sbavatura,ci abbiamo azzeccato quasi su tutto,come poi si è visto...ora nei "complottisti" ci sono Nobel ,esimi professori,varie categorie e molta altra gente...pentiti compresi.
      Solo dalla politica,salvo qualche eccezione,si continua a metter la testa sotto la sabbia,ma il redde rationem si sta avvicinando per questi miseri soggetti...

      Come già ti dissi a suo tempo,la Magli ci aveva visto giusto e per tempo,quando all'entrata nell'euro (eh sì,proprio allora) chiese al suo editore di essere pagata in franchi svizzeri,scrivendo un articolo di fuoco contro questi mentecatti che ci conducevano al massacro.
      Devo dire che ho seguito il suo consiglio....e ci ho pure guadagnato....altro che suonata!

      Elimina
  4. " tutte le banconote riportano il 2002 – per non dar modo, a nessuno al di fuori della BCE, di controllare quanti euro sono stati prodotti e quanti ne sono stati immessi nel mercato.(e magari quanti ne stampano per loro....vatti a fidare!)
    Visto che ci capisci più di Noi...perché quando andavamo in trasferta o in URSS o anche dopo...il crollo del paradiso dei lavoratori(?) in Ucraina...pretendevano la presentazione di cartamoneta non più vecchia di cinque anni?
    E'chiaro che tutti noi cambiavamo da amici di cantiere(non propriamente al nero...ma cambio tra amici)dove il cambio era a seconda dello stato...inclusa la Patria della Kulona(sotto il tallone Urss) fino a "ein" Marko forte contro 5 marketti democratici....tutti lo sapevano,nessuno vedeva...i turisti cambiavano al nero...almeno compravano a 5 volte di meno.
    Simpatici i soldi ucraini (se ricordo bene) si chiamavano coupons....sembravano i soldi del nostro gioco da fanciulli...il Monopoli...e con quelli peròmangiav ipoco e poc'altro compravi.
    Lo sai.... che le migliori stamperie di Euro sono in Campania,,,lessi su più di un giornale che 20 euro costano 5...e 50 ...15 euro.
    Mi fa ricordare(la Storia) quando la Germania in difficoltà durante la seconda guerra mondiale(in un'isoletta nella Manica) stampava sterline "false/vere" nello stesso tempo per avere valuta pregiata.
    Vere perché gli stampi erano veri,false perché non emesse dalla Banca d'Inghilterra)...Boh?.
    Gli amanti di dietrologia.... dietro questi fatti.... quante fantasie potrebbero scatenare...
    tu da un punto "puramente "tecnico che ne dici di questi giochi che ricordano quelli delle tre carte?.
    Saluti Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I mie ricordi ukraini si fermano alla grivna,(sempre formato monopoli),che però non ho mai in pratica maneggiato.La moneta a corso era il dollaro (anni 1995-98).Ad un certo punto non accettavano più il biglietto sa 100 dollari,stante l'enorme quantità falsificate,e gli Usa cambiarono il biglietto.
      Sapevo comunque di questo cambio ogni 5 anni,forse per rendere più difficoltose le falsificazioni.
      So che le4 stamperie euro sono sparse dappertutto nel mondo,fino in Malesia e in pratica nessuno sa quanti euro stampano.Come fai a fidarti del bilancio BCE,nessuno può metter becco, controlla...sai basta mettersi d'accordo...tra lestofanti è facile...!
      In pratica,a ben pensarci,è tutto un gioco delle tre carte,cambia solo il luogo: invece della stazione o dell'autogrill,le banche....

      Elimina
    2. Spaziando un po' OT,ho tanti ricordi,belli e brutti,di questa terra.In pratica a 25 anni facevo il broker per una decina di aziende italiane di vari settori merceologici in entrata,e per alcune aziende russe-ukraine in uscita.
      Non ricordo più quanta banda stagnata ho importato in Italia.! Ho girato un po' tutto il Paese,da Leopoli a Mariupol...e capitavano tante occasioni,qualcuna anche un po' pericolosa.In una indagine di mercato per una grossa ditta di articoli funerari,non so più quanti cimiteri ho visitato,molto diversi dai nostri...quello che più mi colpì fi che in ogni piccolo paese esisteva un particolare settore dedicato all'Armata Rossa,ai morti in Afghanistan....che tragedia! Erano tombe bellissime,di granito nero lucido,sempre adornate di fiori freschi....tombe quasi tutte di giovani,a volte giovanissimi...
      Giravo con una interprete veramente in gamba anche commercialmente che poi divenne mia socia,anche per altro....Non esito a dire che il paese stava in piede per queste donne,attive,svelte,intelligenti.....mentre i maschietti stentavano a capire quanto stava succedendo..
      Mi fermo qui...ma questa esperienza,questa conoscenza di un paese e di un popolo nelle sue varie componenti,è stata molto preziosa.Poi l'opera di un free lance come ero,diventò via via più difficile con l'arrivo di compagnie organizzate e con lo stabilizzarsi delle leggi.Così smisi..

      Un'ultima curiosità.un giorno ad Odessa (bellissima città,ma anche Kiev),cercando di piazzare alcuni articoli,ci imbattemmo in un cassamortaro con una grande insegna: Corleone,onoranze funebri (in russo)!
      Da non credere....ma poi la mia interprete mi spiegò che le casse da morto erano uno dei business più grandi che scatenavano lotte tremende tra i malavitosi.Certo che trovare Corleone ad Odessa ,fi veramernte comico.

      Elimina
  5. Anche Io un po'OT
    Io in Ukraina ci sono stato diverse volte....a cavallo del crollo dell'URSS...Sono passato(a memoria come il nome dei loro soldi)....dal Tavarish al Gaspadin....dagli uffici pieni di gagliardetti inneggianti al partito... e impiegati/lavoratori con distintivi variopinti...che parlavano Russo...alla svendita degli stessi per qualche bottiglia di liquore o una stecca di sigarette(ne ho tantissimi)..all'utilizzo(nei documenti ufficiali) della loro non troppo differente lingua l'Ucraino...Eliminando il Russo..Ho frequentato(oltre Odessa più di una volta) sopratutto la zona di Leopoli...per arrivarci il sistema migliore era Aereo fino a Varsavia...poi scavallare i Carpazi con auto private...a meno di atterrare in un aeroporto fatiscente come quello di Leopoli...con voli... con aerei Russi (te li raccomando)...ho volato pure con un Antonov...sempre a memoria...per andare da Leopoli a Kiev e ritorno.
    La delusione americana l'ebbi da giovane quando(sempre per lavoro) girai per Newark...una citta,allora fatta di case di compensato e cartone...sporcizia,delinquenza e povertà superiore alla nostra.
    La delusione Russa la ho avuta in seguito...una povertà diffusa(solo i burocrati avevano qualche privilegio)...i loro mercati vuoti,con qualche banchetto con quattro patate...due carote...la carne inesistente.
    Ero responsabile della progettazione di unità petrolifere per Raffinerie....oltre che l'area di Leopoli... ho frequentato Odessa per lo stesso motivo.
    Concludo....brava gente che stimavo e che ci stimava molto come Italiani,sia per il nostro carattere,che per il nostro valore tecnico....ma...per sicurezza... quando uscivamo dal cantiere per andare fuori la sera in qualche loro locale...uscivamo sempre in sei /sette "tosti e menacciuti"...mai soli...per essere sicuri di ritornare a casa... e per non rischiare disavventure per qualche decina di dollari....in tasca.
    Tornando ai fatti odierni ricordo che i locali(Leopoli) mi confessarono...che tra la frontiera Russa e Ucraina a Nord non c'è mai stata pace...ma schermaglie continue e diffuse e morti... come tra popolazioni con interessi diversi...e non l'unione di repubbliche socialiste ...tanto propagandata all'estero..
    Saluti Tonino
    Mi sono permesso il mio OT sul tuo..,perché con i tuoi racconti.... hai fatto ringiovanire anche me di una ventina d'anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a Leopoli non hanno mai molto amato Kiev.....sono in pratica polacchi.Io andavo a Kiev in aereo,da Bologna via Vienna.....poi all'interno del paese giravamo in macchina,una vecchia ma inarrestabile( da ogni nevicata) Lada.....
      Ricordo che in un mese di gennaio,la temperatura non salì quasi mai sopra i -20....e con un solo splendido.Pensavi alla primavera,poi uscivi....da spararsi...ogni 10 minuti ti toccava bere un bicchierino di vodka...poi imparai anche a mie spese perchè tutti indossavano un cappello sino agli occhi...
      Per 100 dollari comprai uno splendido colbacco di lupo,che ho ancora.Tanter cene e tante feste....dove la festa è veramente tale...i russi sono tutt0'altro che notvegesi o svedesi...a volte mi pareva di stare tra i napoletani...bei ricordi...meglio che smetta...

      Elimina