lunedì 2 giugno 2014

FREGATURA IN ARRIVO.....

Ue all'Italia: servono sforzi aggiuntivi anche nel 2014

La Commissione europea chiede nuovi sforzi all'Italia, in pratica una nuova manovra per tenere sotto controllo i conti pubblici, ma non fissa alcuna scadenza precisa e in sostanza concede più tempo per il pareggio di bilancio.

L'Italia deve «rafforzare le misure di bilancio per il 2014» visto lo «scarto» nel rispetto della «regola di riduzione del debito» e «nel 2015 deve operare un sostanziale rafforzamento della strategia di bilancio» per poter «assicurare che il debito sia su un percorso discesa sufficiente», afferma Bruxelles.

Sulla base della valutazione del programma di bilancio e delle stime europee, la Commissione ritiene che i ministri delle finanze debbano indicare che in Italia «sono necessari sforzi aggiuntivi, incluso nel 2014, per rispettare i requisiti del patto di stabilità e di crescita», è la conclusione dell'esecutivo europeo sull'Italia che appare in un paragrafo della parte iniziale del documento pubblicato oggi sul quale si esprimerà l'Ecofin.

La Commissione Ue tuttavia, pur segnalando l'esistenza del rischio che gli obiettivi non vengano raggiunti senza nuovi interventi, dà tempo all'Italia per dimostrare che le politiche decise e annunciate, specie quella della 'spending review', diano i risultati attesi. La partita, quindi, è rinviata all'autunno.

Nelle Raccomandazioni specifiche per paese della Commissione europea è saltata poi la bocciatura della richiesta italiana di concedere lo slittamento del pareggio di bilancio strutturale di un anno.
Dal testo delle Raccomandazioni per l'Italia è stata tolta nel corso delle trattative della scorsa notte la frase in cui si afferma che «l'esenzione richiesta dall'Italia di deviare dal percorso verso gli obiettivi di medio termine non può essere concessa a causa del rischio di non conformarsi con gli obiettivi di riduzione del debito».

L'Italia deve «portare a compimento l'ambizioso piano di privatizzazioni» e «attuare un aggiustamento di bilancio favorevole alla crescita basato sui significativi risparmi annunciati», chiede ancora la Commissione nelle Raccomandazioni.

L'Italia deve «trasferire ulteriormente il carico fiscale dai fattori produttivi ai consumi, ai beni immobili e all'ambiente, nel rispetto degli obiettivi di bilancio», chiede poi la Commissione europea.

L'Italia esamini «entro la fine del 2014 gli effetti delle riforme del mercato del lavoro, valutando la necessità di ulteriori interventi», è poi una delle raccomandazioni rivolte al nostro paese dalla Commissione Ue, che evidenza la necessità della «presentazione di una tabella di marcia dettagliata degli interventi entro settembre 2014».

Nel documento, la Commissione ricorda come «la situazione del mercato del lavoro in Italia è ulteriormente peggiorata nel 2013, con un tasso di disoccupazione salito al 12,2% e la disoccupazione giovanile che è arrivata al 40%». Per questo - spiega - «garantire una corretta attuazione e un attento monitoraggio degli effetti delle riforme adottate in relazione al mercato del lavoro e al quadro di fissazione dei salari è fondamentale per ottenere i benefici previsti in termini di maggiore flessibilità in uscita, di una flessibilità in entrata meglio regolamentata, di un sistema più integrato di sussidi di disoccupazione e di un miglior allineamento dei salari alla produttività».

Sul fronte dell'incontro fra domanda e offerta, la Commissione spiega che «dopo i ritardi registrati, è necessario progredire rapidamente con i piani di miglioramento dell'efficacia dei servizi di collocamento rafforzando i servizi pubblici per l'impiego».

Bruxelles chiede inoltre di «garantire una migliore gestione dei fondi Ue con un'azione risoluta di miglioramento della capacità di amministrazione, della trasparenza, della valutazione e del controllo di qualità a livello regionale specialmente nelle Regioni del Mezzogiorno».

http://economia.ilmessaggero.it/economia_e_finanza/ue_italia_servono_sforzi_aggiuntivi_anche_nel_2014/722692.shtml



-----------------------

Bello il titolo Raccomandazioni....al posto di Ordini..!
Come volevasi dimostrare,il sunto del post é che l'Unione Usuaraia richiede una manovra....ergo nuove tasse e svendite agli amici degli amici....
Sono necessari sforzi aggiuntivi,dicono.....lascio a voi la traduzione in italiano di che voglia dire...non c'è nessuna copertura per nulla di quanto va dicendo il pentolaio,senza un nuovo salasso.
Chiedono conto della spending review,in verità una desparecida.....della tanto sbandierata reduction job,nessuno sa niente da quando Cottarelli l'ha consegnata.
Solo la comica vendita ebay di auto....un ennesimo flop.
Circa domanda e offerta,occorrerebbe la Pizia per decifrare le parole della Commissione......resta ancora un mistero come si farebbe a far crescere la domanda.Probabilmente lev nuove misure,la uccideranno definitivamente.
Agli usurai non importa nulla delle promesse del pentolaio,vogliono la tabella di marcia per il 2014 con cifre,numeri....vogliono maggior flessibilità del lavoro e salari ridotti,col solito eufemismo "un miglior allineamento dei salari alla produttività".

Insomma han fatto capire a questi fessi di governo chi è che comanda e il ruolo del pentolaio...un semplice servo che deve eseguire gli ordini,nonostante i comici peana della stampaglia italiota che inneggiava ad un Renzi in grado di condizionare la Merkel,l'Europa.....
Ma soprattutto l'ha fatto capire al 41% di piddioti che credono agli asini che volano e che,come sempre nella loro storia,si ritroveranno cornuti e mazziati.

34 commenti:

  1. Intanto possiamo aggiungere una gabella di 73,50 euro (al posto dei 42,50 attuali) per il rilascio del passaporto ordinario, più un bollo annuale di 40,29 euro, che verrà esteso a tutti, anche a coloro che non si muovono al di fuori della UE.

    RispondiElimina
  2. Domanda come si regalano soldi pubblici alle banche privati con una certa eleganza?

    Risposta: si rivalutano le quote di Banca di Italia in pancia alle banche private e si garantisce un rendimento sulle quote rivalutate del 5,1%, a 380 milioni di euro tondi tondi.

    Fantastica la vita dei sudditi Italiani, che peraltro pare si trovino bene cosi’ , ed anzi hanno tributato un gioioso plebiscito al loro giovane leader e al partito di Governo responsabile di questo ignobile provvedimento.

    http://www.rischiocalcolato.it/2014/06/bello-banca-italia-regala-380-milioni-alle-banche-private.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già a suo tempo ne avevamo parlato...ma per i piddioti votanti va tutto bene.....bastano due briciole,peraltro fasulle,a farli contenti....gli zombies...

      Elimina
  3. Si parte da 9 miliardi di scostamento che a fine anno potrebbero tranquillamente raddoppiare, ma basta tassare i consumi... qualche 'piccolo' sforzo aggiuntivo cari pecoroni che il paradiso europeista è a portata di mano, avete voluto la bicicletta senza sellino, ora godetevela...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ai nostri nemici giurati,gli eurousurai possiamo dire di tutto,meno che siano stupidi....mica credono alle frescacce del pentolaio (come d'altronde mai le abbiamo credute noi)....gliele hanno preparate loro le slides...!
      Non solo dicono che i 6 miliardi di coperture ballano,ma ne aggiungono pure 3...!
      Alla faccia del 41% di deficienti che credono aglinasini che volano....
      E pure sul rinvio del pareggio bilancio,non dicono nè sì ne no....ci penserà la prossima Commissione....e comunque non sarà gratis....

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Molti di quelli che hanno votato renzi, non ragionano razionalmente ma per appartenenza, come dei tifosi e sono realmente convinti di aver votato il meno peggio.
      Non c'è speranza che un numero sostanz. di loro possano capire la vera posta in gioco.
      Qualche giorno fa, ho parlato con persone a me care ( persone per me umanamente eccezionali ), uno medico e uno insegnante, votanti piddini,e quando ho cercato di spiegargli le mie ragioni per aver votato part. non euro, speravo mi chiedessero perché avevo votato in quel modo, invece, per tutta risposta, ho ricevuto solo un'indicazione morale, quindi non pertinente, e cioè che era sbagliato votare un partito peggiore di quello votato da loro ( pd ).
      E' frustrante, ed alla fine ti rimane l'amaro in bocca, e ti chiedi se stare zitto e continuare a far finta di nulla, o insistere ed alla fine rovinare un rapporto, per me importante?

      Elimina
    4. Non a caso io li chiamo piddioti....proprio per l'assoluta mancanza di argomenti razionali,se non l'unico che loro sarebbero il partito miglior.Una vulgata che non ha nessun senso.Se poi tenti di impostare un discorso economico sull'euro,è come parlassi arabo.
      Ieri sentivo la Bonafè in Tv,non faceva che ripetere come un organetto la storia degli 80 euro come fosse il miracolo di Lourdes,e non la bufala che in pratica diversi interlocutori facevano notare.In sintesi,questo é l'unico argomento di una montagna di promesse,scambiate dalla stessa come cose già fatte.Ogni osservazione in merito era bellamente ignorata,tanto che più cvhe provare amarezza,è stupore....e ti domandi se ci è o ci fa.
      Se poi,nel tuo caso,ragionare su certe cose può portare alla fine di un rapporto importante,la cosa non fa che confermare la mia definizione di piddioti.
      E' assurdo che un tale rapporto venga incrinato da una discussione politica od economica,vuol dire avere solo un paio di neuroni che girano contromano.
      Tipico dei piddioti.
      Fai come i cinesi,siediti sulla riva del fiume e aspetta....vedrai che il cadavere di questo governicchio passerà....i nodi ora vengono al pettine,le balle stanno a zero.

      Elimina
    5. no infatti non rovinare un rapporto bello con persone care per questa manica di stronzi, al di la e al di qua della politica c'è molto di più, il lato umano che conta.......il punto però è che oltre certi limiti quello che serve è proprio un azione di convincimento che con un piddioti purtroppo non serve.....è inutile lavare la testa ad un asino con il sapone meglio sputargli in faccia e mandargli affanculo se non si conoscono......al contrario nella consapevolezza del lato umano che prescinde la politica si inghiotte sputo catarro sangue vomito odio nervoso rabbia frustrazione e ce la si tiene...i piddioti sono allucinanti da anni ci convivo, sono un muro di gomma sul quale sbattendo la testa ripetutamente si rischia di diventare veramente cinici.....lascia perdere! hanno ragione loro...

      Elimina
    6. Lascia andare...i piddioti non si convincono con nessun ragionamento,sono natio così,cervello tutto osso....fanno persin fatica a sentirselo nel didietro ad ogni "contr'ordine compagni" della Storia e dei loro capataz.....loro hanno un solo dogma,il partito..li portasse pure a buttarsi in un burrone,salvo poi dire che s'erano sbagliati..
      Certo che è anche difficile un rapporto umano con quesi disabitati,perchè spesso infierisce anche su altri aspetti della vita....lascia perdere,non hanno affatto ragione loro...prendili solo per il culo,divertiti....gli argomenti non ti mancheranno certo...è l'ironia che li distrugge

      Elimina
  4. godetevela ma nel deretano la prendono anche gli altri però.............e allora io propongo un bel campo di concentramento, o un bel gulag, e tutti dentro a contare gli asini che volano. Non che sarebbe cambiato chissa cosa, ma una speranza con qualche garanzia in più avevamo il dovere di darla a tutti, mano con mano......no ai piddioti piace guardare ancora al lupo mannaro che abbaia quando la luna è calante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [ironic mode on]
      #staisereno shadow, tra poco iniziano i mondiali pallonari, poi Corriere e Repubblica ci informano che si tratta solo di qualche piccolo sforzo aggiuntivo.
      [ironic mode off]

      Elimina
    2. mi sta venendo un'intolleranza per la razza italo minchiota che è una roba allucinante.......che popolo di merdosi meschini schifosi

      Elimina
    3. già...per l'imbecillità piddiota,ci siamo dentro tutti...
      resta la magra soddisfazione d'aver rotto i coglioni continuamente su questo ignobile pentolaio mentitore e il suo governo di mentercatti.
      Eurousurai,criminali...ma non stupidi.....la pensano come noi,pur dal lato oscuro...mai hanno creduto a questo coglionazzo che si illude di dettar legge agli usurai..mentre é solo l'ultimo dei lacchè...!

      Elimina
  5. ROMA - GOVERNO - "Per la copertura della cassa integrazione in deroga manca all'appello circa un miliardo di euro che è il risultato dello sbilancio fra le previsioni di copertura del 2013 e le previsioni di copertura del 2014".

    Lo ha dichiarato il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, a margine di un incontro a Milano. Nel rimarcare il fatto che le coperture ci sono per la cassa ordinaria e straordinaria, Poletti ha ricordato che il problema della cassa in deroga "deriva dalla precedente situazione della vecchia legge di stabilità ed è un problema su cui il governo dovrà intervenire integrando le risorse. Abbiamo ancora risorse disponibili ma sappiamo che non sono sufficienti per coprire completamente il fabbisogno di quest'anno".

    "Da una prima considerazione che abbiamo fatto la distanza tra la situazione precedente e questa è nell'ordine di un miliardo. Naturalmente dovremo rivalutare i costi, si tratta di una sbilancio tra la copertura del 2013 e la previsione di copertura del 2014".

    Tradotto dal burocratese piddino, lingua ufficiale del governo, questo significa che le centinaia di migliaia di lavoratori attualmente in cassa integrazione in deroga tra breve non percepiranno più nulla e inzierà la fame vera. Il governo Renzi sbaglia ancora una volta in conti: ha dato 80 euro (neppure a tutti) e adesso si appresta a buttare in mezzo a una strada oltre 300.000 lavoratori che non avranno di che mangiare, loro e le loro famiglie.
    I nodi sono arrivati al pettine.

    http://www.ilnord.it/index.php?id_articolo=3071

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ne hanno tanti altri di problemi....le balle son scadute,anche se purtroppo il 41% ci ha creduto...

      Elimina
  6. DICHIARAZIONE DEI REDDITI

    Domanda: "avete delle persone a vostro carico?"
    "Eccome,no...!":
    Migliaia di immigrati clandestini
    Milioni di disoccupati e cassintegrati
    Migliaia di criminali distribuiti in varie prigioni
    Camere Riunite, presidenti compresi
    Il pulcinella del colle
    Il governo piddiota
    La stampaglia di regime
    la Commissione Europea
    Varie ed eventuali....

    Gli strozzini Nequitalia non hanno accolto la dichiarazione dicendo che la risposta era inaccettabile.
    Controreplica:
    "Perchè....manca forse qualcuno?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nequitalia....!
      e in varie ed eventuali questi sindacati....

      Elimina
  7. Ho sentito che il pentolaio ha chiamato nello staff di presidenza Cottarelli e vuole pure farlo con l'Ufficio di Ragioneria,cioè quelli che controllano i conti,se ci sono coperture o meno.
    Non ama essere smentito dai numeri,vorrebbe addomesticarli,mentre la Commissione Europea,che conosce il suo pollo,insiste perchè tale compito sia affidato ad un organismo indipendente.
    Capito il furbetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh già....ovvio,lui e quel paraculo di Padoan vogliono continuare a trucare i conti,come han fatto fino ad ora,ma senza che qualcuno deputato a controllare lo faccia.

      Elimina
  8. Arriva lo #SBLOCCAITALIA, siamo salvi! Lo dicevo io che dopo tre tentativi (Monti, Letta, Renzi) occorreva ricuperare il puk... :)

    A seguire lo #SBROCCAITALIA, si spera per quel 75% che non ha votato per piddioti e surrogati vari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarà la copia dei precedenti "tasse Italia" o "fregatura Italia"....l'unica cosa che bisognerebbe sbloccare sarebbe il cervelli tutto osso dei piddioti e del piazzista di lamette "solingen"...
      Il vero nome sarà invece "sbrocca italia"...cioè il copo definitivo....per mandarci tutti a puttane...

      Elimina
  9. L'Italia deve «portare a compimento l'ambizioso piano di privatizzazioni» e «attuare un aggiustamento di bilancio favorevole alla crescita basato sui significativi risparmi annunciati», chiede ancora la Commissione nelle Raccomandazioni.
    Ormai ho abbastanza anni per trarre conclusioni "dirette" dei fatti degli ultimi 50 anni...senza leggerle su libri compiacenti di benestanti analisti....ben voluti "colà dove si puote ciò che si vuole"......posso fare estrapolazioni per il futuro e ricostruzioni del passato...molto più veritiere degli storici economisti di regime.
    La privatizzazione è uno dei bubboni primari dell'organismo canceroso...oggi presente e....che tanto ha contribuito a creare il "gruzzolo" del debito pubblico in mano dei Merca(n)ti.
    Il film è sempre lo stesso...stesso copione... cambiano solo gli attori...come" nome" "non"come ruolo.
    Attori principali
    -Investitori locali,spesso supportati da investitori stranieri.....alla fine quindi investitori stranieri.
    -Il Popolo sovrano...che necessità di primari beni e servizi di consumo...che rientrano nei beni di prima necessità locali...
    -Amministratori che oscillano a seconda del momento e le regole del gioco....tra il socialismo....e il libero mercato per salvarci dalla catastrofe,
    -Il campo di battaglia....l'industria Pesante e chimica che garantisce l'autonomia gestionale della Nazione.....le ferrovie....le autostrade....la produzione e distribuzione dell'energia (in particolare elettrica...e gas)...la sanità...il patrimonio immobiliare...etc.etc.
    I metodi...troppi e truffaldini...
    -Patrimonio immobiliare....Roma è piena di palazzi storici,di prestigio,vuoti e cadenti(per lucrarci con le manutenzioni)..eppure molte amministrazioni pubbliche stanno in affitto in palazzi privati....con affitti d'oro....Che faranno i nostri geni della Spending Review????....svenderanno i nostri palazzi vuoti...e continueranno a pagare affitti d'oro ai loro padroni....Dopo una romanella(una pulita a scappar via)l'investitore straniero affitterà alle pubbliche amministratori,con affitti d'oro...questi palazzi..per le loro sedi.
    -Industria pesante....sempre gli stessi geni...invece di rendere efficienti e competitivi i nostri impianti...li svenderanno alla competizione straniera(a due soldi)...che come nel passato li sfrutterà fino a consunzione(vedi gli impianti di acciaio,alluminio,prodotti chimici vari...etc,)...La manutenzione, se non fatta frutta fino al 10% di risparmio, al mascalzone che non la fà....l'impianto alla fine chiude...tanti disoccupati in più..e il dover comprare le cose che prima si producevano in loco...dal disonesto,furbo investitore straniero....diminuisce l'export,aumenta in automatico l'import.
    E il bello che di questi geni chiacchierati,qualcuno(tempo addietro) ce lo voleva rifilare,addirittura come primo cittadino.
    Mi fermo qui...perché ...ogni privatizzazione ha i suoi "Pro" e i suoi "Contra"...solo che i "Pro"sono solo per chi compra e "l'intermediario" che fa da agente/sponsor....i "Contra" li sconta tutto il Popolo Italiano....che non possiede alla fine più NULLA...e invece di lavorare per il "Principale"(così chiamiamo a Roma il titolare dell'azienda) è schiavizzato da un padrone anonimo straniero.
    Ma se l'affare va in porto...i Merca(n)ti,l'Europa,gli strozzini di tutto il mondo esultano...e sulla loro stampa(tutti i giornali nessuno escluso)osannano le capacità e la lungimiranza di quelle quattro mezzecalzette che ci rotolano addosso a governarci.
    Fuori argomento...Oh ma che combinate li a Venezia????se continua così Noi proporremo di cambiare il motto ..."Roma Ladrona"...che potrebbe non essere più aggiornato.
    Saluti Tonino


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già...tutte le privatizzazione degli anni '90 (Prodi in testa...) sono stati fallimenti clamorosi,regali agli amici degli amici e distruzione del patrimonio nazionale.
      Vien da ridere quando si ingegnano con acrobazie penose nel sostenere che bisogna farle per diminuire il debito.Forse non hanno ben presente il suo livello e la miseria del ricavo,oltre naturalmente a ridurci a pizze e mandolini.Che lo Stato si occupi di panettoni,certo non mi sta bene,ma che certi assets strategici quali energia,telefonia,servizi di base...,peraltro attivi,vengano liquidati è demenziale.Non creeranno nessun lavoro,magari le tasse le pagano altrove,dove finiscono gli utili.
      Vedi se Francia o Germania si privano di certi gioielli..!!
      Il tuo commento è un dettaglio appropriato di questa demenza.Vogliono uno Stato di pezzenti che chiederanno la carità.
      Contro questi lestofanti,mi vien da dire che ogni violenza è lecita.E' ora di finirla con questi banditi,anzi me la auguro....e in caso parteciperò anche volentieri.
      Non serve più discutere.

      Venezia? Expo,Carige,Ubi,Mose,MPS,Scajola,Penati,Ilva,Terra dei fuochi,Clini....ormai si perde il conto...e ci sono tutti,maggioranza e opposizione (meno i bistrattati "grilli",a onor del vero...)....oltre agli eurousurai,abbiamo pure sul gobbo tutta questa puzzolente frattaglia truffaldina, serva e con loro collusa .....e quando succede che la gente si incazza di brutto in qualche manifestazioni,subito la stampaglia prezzolata dei vermi di regime parla di violenza.
      Maledetti e infami parassiti,siete fortunati.....la vera violenza,la vera giustizia non l'avete ancora vista..... la vedrete quando sarete impiccati a tutti i lampioni del Paese senza processo.
      Solo quello sarà il giorno della rinascita e della festa della Repubblica.
      Scusa,ma ormai sarebbe ora di un repulisti generale.....come ogni tanto accade nella Storia

      Elimina
  10. L’informazione in Italia non è scandalosa … è molto peggio
    Per i nostri telegiornali nazionali, quindi, non poteva andare meglio, abbiamo ricevuto persino i complimenti!
    Si arriva poi all’assurdo che vien fatto passare come un successo il fatto che ci è stato concesso un anno di “proroga” per arrivare al pareggio di bilancio.

    Purtroppo è evidente a tutti che il nostro debito pubblico è impagabile finché resteremo nell’euro, ed allora otterremo sempre le proroghe, per un semplice motivo: spremerci di più!!!
    In questo momento l’Europa con noi si sta comportando come un usuraio, all’usuraio non importa quanto duri prima di “scoppiare” per lui l’importante è “spremerti” del tutto, e per questo ti concede tutte le proroghe che vuoi, quando poi capisce che non potrà avere più niente da te ti dà un calcio nel sedere e ti lascia nella tua disperazione.
    E che l’Europa si stia comportando nei nostri confronti come un usuraio lo si evince anche da questa analogia: andate da un usuraio e ditegli che non avete i soldi per versare la rata concordata, come vi risponderà? Farà un sorriso e vi dirà, beh, dai, hai comunque un’automobile, è un po’ vecchiotta, ma se la vendi te li danno duemila euro.

    Ebbene Renzi e Padoan, sono andati dalla Commissione europea ed hanno detto che non riescono a fare una manovra aggiuntiva, le tasse sono già le più alte del mondo, e le spese non possono ridurle più di tanto perché vorrebbe dire aumentare il dramma della disoccupazione, ebbene sapete cosa gli hanno risposto i burocrati di Bruxelles?

    “Sì, certo, è difficile mettere ancora altre tasse o tagliare la spesa pubblica, ma avete ancora un po’ di Eni, un po’ di Enel, un po’ di Finmeccanica, e le Poste, insomma dai, su, potete vendere qualcosa, dai che ce la fate per quest’anno a rientrare nei parametri, poi, per l’anno prossimo … si vedrà!”

    Complimenti al minculpop mediatico...Rik

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non potevi dire meglio....una continua sarabanda di balle colossali,smascherate da chi sa fare i conti,ma alla stampaglia non interessa.
      Attualmente é in atto una forsennata corsa a salire sul carro di renzuccio,senza la minima vergogna pure da chi l'ha osteggiato.
      Resteremo sempre un paese di pezzenti...nonostante santi,poeri e navigatori

      Elimina
  11. RE Ultimi fatti putridi di corruzione venuti a galla
    Ma visto che i corroti(non Tutti)molti ne becchiamo e li conosciamo...sempre con rispetto delle vigenti(eventualmente di nuove se le odierne sono ormai carenti)leggi....non forziamoli,magari agendo con forza sulle loro gonadi(ammesso che ne hanno)a confessarci il nome dei loro(e di tutti gli altri) "eterni" corruttori....Ci sarebbe un bel taglio di unghie(o artigli).
    Sai che emigrazione di massa avremmo verso paradisi fiscali più"tolleranti"di questi "luridi strozzini"che ci infestano come le pulci e le zecche infestano i poveri animali ignari.... vittime delle stesse.
    Hai voglia,come fanno i Servi del sistema(nei loro TG e Giornali o dagli scranni del potere)...a chiamarli eufemisticamente(pure loro hanno a mangià)...Mercati....investitori istituzionali....sono e pur sempre restano avidi strozzini...commercianti di denaro....che soprattutto scorticano chi ha bisogno....subumani.che fanno fare bella figura agli Arpagoni....o i Mercanti di Venezia.
    E noi dovremmo privarci...non solo del futile...ma anche dell'essenziale per ottenere i complimenti di questa subspecie umana..."gli strozzini"...
    Ma andassero a Fan..lo....accompagnati da lancio di frutta marcia...e perché no!...pure qualche calcio in culo di straforo..
    Propongo un ...Nuovo slogan..."Contro l'usura....guerra dura senza paura"...passa parola
    Saluti Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accolgo il tuo invito e pure de più....se fossimo un vero popolo avremmo già alzato qualche forca...perchè ormai le parole non servono più...siamo circondati da usurai fuori porta e zecche succhiasangue anche nel nostro cortiletto...
      Come non dar ragione ai pur folkloristici ortotteri...col tribunale del popolo! E' tutta la cricca che partecipa al banchetto...quelli del 41%.compresi..
      Ieri sera,nel sentire allla Gabbia le sesquipedali cazzate delle piddiote in rosa, mi è venuto voglia di metter mano al kalashnikov.....sembrano aliene arrivate qui da Marte,mentre il loro partito da tre anni sostiene tutti i liquidatori del Paese...oltre a partecipare a tutti il mazzettificio.

      Non servono nuove leggi,commissari.....ma solo una semplice cosa: impiccare ai lampione un po' di questi malfattori.....
      Non è democratico? Fa niente..

      Elimina
  12. Mentre la stampa “organica” - e cioè omologata al e dal regime – continuava a sfornare le varie veline per obnubilare il cittadino, spacciando la “bella festa” del 2 giugno (una manifestazione di miseria da “spending review”, illustrata – si fa per dire - dalle felici passeggiate presenzialiste di quattro "FECCE INCOLORI" e cioè Renzi, Napolitano, Grasso e Boldrini e da dichiarazioni ipocrite sul “tutto va bene per l’economia” del ministro della Troika Pier Carlo Padoan), dall’Istat si diramava l’ultimo vergognoso bollettino sul malgoverno dell’Italia (e l’Istat sarà tutto, tranne che un istituto al servizio dell’opposizione o degli euro-critici…).
    La disoccupazione, in Italia, calcolata sui dati del primo trimestre 2014 è da record negativo assoluto. Il tasso dei senza lavoro ha raggiunto il 13,6%, in crescita di 0,8 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Dal 1977, inizio di tali rilevazioni è il dato massimo negativo.
    Ma, cittadini d’Italia, non temete: la coppia serial-ball Renzi-Padoan risolverà tutto.
    Per loro il debito che cresce non è un problema. Per loro il rapporto tra indebitamento e pil (prodotto nazionale lordo), giunto ad oltre 136% non è un problema. Per loro il -01 di crescita (e cioè di recessione) non è un problema…
    Alla Commissione europea che in nove pagine fitte fitte ha elargito la sua pagella sui conti italici e che ha chiesto una nuova manovra subito, quest’anno, per raggranellare (altri) 10-15 miliardi tartassando ancora gli immobili (residenziali, commerciali e industriali) e imponendo un nuovo aumento dell’Iva anche per generi tutelati, non nascondendo le sue perplessità sulle manovre di finanza creativa (la compensazione della marchetta- regalìa elettorale degli 80 euro con un parallelo aumento delle tariffe dei beni e dei servizi di prima necessità, che produrrà più gettito fiscale, con i tagli sociali e al costo del lavoro – leggasi: ai posti di lavoro -) i Magnifici Due della premiata ditta B&B(Bufale e balle) hanno risposto che ci penseranno loro a fare cassa, vendendo (anche) le ultime residue partecipazioni dello Stato nelle uniche industrie quasi-ormai-pubbliche che fanno gola agli “investitori” esteri: Eni, Enel, Finmeccanica. Faranno cassa, cioè, “congiunturalmente, privando il popolo italiano di quel che resta dei gioielli di famiglia. Poi, chi vivrà, vedrà.
    Povera Italia. nel cielo sfrecciano le frecce tricolori....ma dal palco delle autorità ,purtroppo per noi , abbiam visto solo fecce incolori!!! Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra una comica...puntualmente,dopo le solite sparate di balle del pentolaio e soci,arrivano le cifre a smascherali da squallidi come imbonitori da fiera quali sono...e resteranno.
      Intanto il carico in groppa ai muli,cioè nosotros,aumenta....come in questa divertente considerazione (ma mica tanto...) di un lettore del ns gruppo fb

      DICHIARAZIONE DEI REDDITI

      Domanda: "avete delle persone a vostro carico?"
      "Eccome,no...!":
      Migliaia di immigrati clandestini
      Milioni di disoccupati e cassintegrati
      Migliaia di criminali distribuiti in varie prigioni
      Camere Riunite, presidenti compresi
      Il pulcinella del colle
      Il governo piddiota
      La stampaglia di regime
      la Commissione Europea
      Varie ed eventuali....

      Gli strozzini Nequitalia non hanno accolto la dichiarazione dicendo che la risposta era inaccettabile.
      Controreplica:
      "Perchè....manca forse qualcuno?"

      Elimina
    2. Dimenticavo...povera,povera Italia....pase di santi,poeti ,navigatori....e teste di cazzo piddiote...

      Elimina
  13. La dizione della frase che citi è incompleta ed è scritta sulle quattro facciate del"Colosseo quadrato"...alias il palazzo della Civiltà Italiana...o da altri detto.. della Civiltà(e )del Lavoro,voluto da"Capoccione"nei tardi anni'30,
    La frase intera è...."UN POPOLO DI POETI DI ARTISTI DI EROI
    DI SANTI DI PENSATORI DI SCIENZIATI
    DI NAVIGATORI DI TRASMIGRATORI....
    Le statue che lo circondano rappresentano arti e mestieri ed in particolare: l'Eroismo, la Musica, l'Artigianato, il Genio politico, l'Ordine sociale, il Lavoro, l'Agricoltura, la Filosofia, il Commercio, l'Industria, l'Archeologia, l'Astronomia, la Storia, il Genio inventivo, l'Architettura, il Diritto, il Primato della navigazione, la Scultura, la Matematica, il Genio del Teatro, la Chimica, la Stampa, la Medicina, la Geografia, la Fisica, il Genio della Poesia, la Pittura e il Genio Militare.
    Come vedi non c'è nessuna statua inneggiante al Genio delI'idiozia...mentre ce ne sono dedicate al "Genio" politico.....al Lavoro....l'Agricoltura...l'Industria...la Chimica...la fisica..etc.
    E qui,come mi hai fatto notare sarebbe ora di aggiornare la situazione...."mutatis mutandis"...
    Più che "Santi"aggiornerei a Ladroni...."Pensatori" va sicuramente corretto in Chiacchieroni.....su "Trasmigratori" aggiungerei"molti"che fuggono per riuscre a sopravvivere.
    Quanto alle statue...troppe...inutili...e da tempo simboli che rappresentano una situazione ormai inesistente....un passato che fu.
    Più che statue al Genio politico,al Lavoro,all'Industria,all'Agricoltura... oggi,ci sembrano monumenti funebri alla memoria.... dedicati ad esseri del passato...
    Perché,allora, non trasferirle al Cimitero monumentale del Verano(in memoria)....svecchiamo un po'....e per non lascire vuoti sostituiamole con altre che ci rendono più... gai...e più propensi a vedere la Vita più "rosa"(le quote non c'entrano niente).
    Debbo verificare(perché è molto che non giro da quelle parti) se il Palazzo in questione è ancora totalmente nostro(o in affitto)...perché mi sembra di ricordare che nel 2013,molti giornali annunciavano che un plurimiliardario della moda francese..(padrone,di tanti marchi italiani...ormai solo di nome???)lo stava contrattando per 15 anni in affittoPiù altri interessati)....Non sò come è andata a finire
    Se è vero,ma da verificare,che l'affare è andato in porto... i Francesi sarebbero sbarcati all'Eur....con i loro soldi...... e i nostri "marchi".
    Questo potrebbe essere il classico esempio da manuale(di sinergie),delle dismissioni/privatizzazioni...che tanti nostri governanti (e investitori stranieri)ipotizzano per "riaddrizzarci" la gobba piegata sotto il peso del nostro debito....contratto,chiaramente, dal popolo magnone ....ma anche un po'(e manco poco).... dai suoi amministratori più magnoni di loro.(Vedi gli odierni fatti di tutto il Nord Italia).
    Saluti Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già,l'ho volutamente abbreviata...non è il caso,dati i tempi,di montarsi troppo la testa....
      Diciamo che di nuove statue s ne dovrebbero aggiungere (e togliere) parecchie: l'Ipocrisia,credo la meriterebbe...la Menzogna anche.....Grottesco e Ridicolo non sfigurerebbero...oltre al classico Ladrocinio....aggiornerei pure con Paraculismo,Usura e Servilismo....tutte statue molto attuali e degne di sostituire le vecchie al Verano...
      Non so dei Francesi,a me risulta che fosse stato dato in parte in affitto a Fendi ,salvo certi spazi museali.
      Anni fa mi pare ci fosse un interessante museo sul Medioevo che visitai.
      Naturalmente ,in Italia c'è un ente per tutto....così non poteva mancare qui,l'Ente Eur....che nessuno ha mai saputo a che servisse....

      Elimina