martedì 20 maggio 2014

25 MAGGIO.....LA VERA SVOLTA...

Amici,questo é l'ultimo post fino al 25 maggio,data in cui ritorneremo con la non infondata speranza di annunciare una grande affermazione degli antieuro,anti renzi e anti piddioti.
Ormai il pentolaio,smascherato in tutte le sue balle,è alla frutta: pil in discesa,spread che sale,calo produzione industriale,disoccupazione invariata,tasse in aumento e probabilmente,anche disillusi i suoi padroni.
Ricordate,non è solo un voto contro l'europa,ma anche un voto politico....se il pentolaio non si afferma,il suo governo di mezzecalzette ha i giorni contati.Con buona pace del pulcinella,si tornerà a votare.
Quindi,non perdiamo questa occasione...votate (e fate votare) chi volete,quelli a cui siete più vicino,ma CONTRO l'EURO E L'EUROPA degli usurai. (Tsipras é solo una lista troll degli strozzini)


CONTRO EU ED EURO



CONTRO IL PENTOLAIO








CONTRO IL PULCINELLA








CONTRO IL PIDDIOTISMO


CONTRO LA KRUKKA DDR









CONTRO QUESTI CRIMINALI









CONTRO QUESTO SERVO PARACULO








E INFINE CONTRO QUESTO STROZZINO....






Questa non è una bandiera,ma uno straccio qualunque.....






Questa é la sola ed unica bandiera....





...di una nazione che deve ritornare politicamente,economicamente e monetariamente sovrana.......libera di decidere il proprio destino







42 commenti:

  1. Il problema è che sulla scheda elettorale manca la casella "contro l'euro". Voglio dire che a causa del tatticismo di alcuni partiti (Cinque Stelle e Forza Italia in particolare) gli italiani, che sono sempre più favorevoli a un ritorno a una valuta nazionale, potrebbero essere "fuorviati". Ad esempio molte persone contrarie all'euro voteranno Grillo. Altri invece si illudono che forza italia possa abbracciare una posizione euroscettica, in base alle ultime dichiarazioni di Berlusconi.
    Gli unici partiti, poi, che si oppongono chiaramente all'euro, Lega Nord e Fratelli d'Italia, partono svantaggiati per il loro discusso pregresso (questi ultimi soprattutto). Mentre la Lega che è un partito regionalista ovviamente è strutturalmente sfavorita alle europee, nonostante Salvini abbia portato avanti la campagna anti-euro con molta abilità.
    Quello che mi auguro e che un risultato favorevole ai due partiti anti-euro (sebbene non ritengo possa essere clamoroso, per le ragioni suddette e spero di essere smentito) possa spostare gli equilibri politici e portare il dibattito nazionale finalmente sui temi europei, e magari convincere altri partiti, come i cinque stelle, a fare il "gran rifiuto".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordo..Grillo. qui o là...ma nel m5s ci, sono antieuro convinti,e comunque sarà utile per motivi interni,avendo tra il 25 e il 30%,secondo sondaggi.
      Votate pure chi volete e che ritenete antieuro,ma la realtà é questa.Lega e FDI,non potrebbero mai mandare a casa il pentolaio,in posizione molto precaria se dovesse perdere le elezioni.
      Quanto all'europa,questo voto va visto nel contesto europeo,non ci siamo solo noi,tutt'altro...che spero abbiano successo,sia Le Pen,che Farage,che i tedeschi ,gli olandesi,gli austriaci,i finlandesi....anti,non tutti omogenei,ma qui non occorre crto sottilizzare,come da noi.
      Poi sai,in politica si cambia....e così c'è da augurarsi per il m5s..
      Berlusconi ormai é patetico.....credo che perderà molti voti,ma per colpa sua.....da dopo il complotto,allearsi con chi l'aveva fatto fuori é stato ridicolo,idem con letta....avrebbe pagato molto di più una logica opposizione dura,senza condividere le sciagure fatte da monti e letta.....han pesato molto più gli errori politici che certe condanne....ma il fatto è che é ricattabile per le sue aziende,come si è visto....anche ora non ha il coraggio di schierarsi apertamente contro l'euro e l'europa,nonostante Geithner....per me è ormai finito....

      Elimina
  2. sono tutti bei discorsi ragionevoli, ma alla fine dei conti una sola cosa è certa, la minchia nel pugno vince sempre, forza piddioti quindi........shadow

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sarei così sicuro....anche perchè bisognerebbe intendersi che vuol dire vincere per i piddioti.....devono stravincere per giustificare un premier e un governo non eletti.....non basterà certo avere un paio di punti in più...comunque spero che il tuo augurio porti loro sfiga....ah ah....

      Elimina
    2. io odio i piddioti con tutto il mio cuore, discutendo con loro il discorso è sempre finito con insulti alla mia persona. In Italia se non hai un parere omologato e sei stimolante dal punto di vista intellettuale sei una minchia, uno da prendere a pesci in faccia, perchè è troppo difficile misurarsi con te....io queste minchie le odio, le detesto con tutto me stesso, i piddioti sono la razza piu merdosa che esiste sulla terra.....faccio solo eccezione per quelli che mantengono una logica nella loro presa di posizione perche bene o male una logica c'è sempre, nel bene e nel male.....ma i piddioti quelli che intendo io mamma mia ho il prurito alle mani te lo giuro.....e non sai in che maniera vorrei togliermelo sto prurito! merdosi!!

      Elimina
    3. Ti capisco,e lo so....anche se,come fai notare,nelle generalizzazioni (ma in questo caso come non mai appropriate) c'è sempre una eccezione....
      Purtroppo é la famosa fedeltà al dogma da cui tutto deve discendere,e se le circostanze,la realtà lo contraddicono,tanto peggio per queste....sono sbagliate.
      E' questo l'aspetto irritante e piddiotesco,non il sostenere una idea diversa dalla tua,ma credere nell'infallibilità del dogma stabilito a priori dal partito.Non a caso sono tutte fotocopie...
      Un po' quanto è capitato nei secoli alla chiesa....ha ragione il dogma,non le circostanze reali,non Galileo....
      Quando poi la realtà é così pressante,manifesta,evidente....allora son pure svelti a passare allegramente,come nulla fosse,al dogma successivo,e sempre con la stessa acriticità.....

      Elimina
    4. esattamente! perfetto chiaro esemplare........piddioti del cazzo vado a votare solo per vedervi sparire dalla faccia della terra

      Elimina
  3. Ti debbo contestare due errori di ortografia..."i nomi di persona...si scrivono con lettera maiuscola."..invece noto che tu (per due illustri (s)tatisti ,mai votati dagli (I)taliani li hai citati con la minuscola...bada che c'è gente fortunatamente estranea al tuo blog...che ne capisce solo di ortografia....e ti valuta per questo.
    A meno che ti sia distratto,un po' per la fretta..o per errore di battitura...a minimizarli involontariamente...quando invece sono sulla bocca di "tutti"per i loro risultati economici da Guinnes....dove stiamo però rirpendendo le prime posizioni.
    Peccato che abbiamo cambiato categoria...da primi fra i paesi più industrilizzati...a primi tra i più poveri,disastrati e ignoranti(l'eccellenza della noste "(u)niversità anche grazie all'attività frenetica di questi illustri (p)rofessori è sotto il 200esimo posto nel mondo.
    Resta come ultima possibilità...l'errore non voluto(ben descritto da Freud)...il lapsus freudiano...che dal profondo del tuo inconscio ...ha volutamente eruttare una verità....che la Razionalità che ti caratterizza non ha evidenziato e potuto nascondere...
    oltretutto ti conosciamo bene,come buon letterato,educato e disponibile verso tutti,e che non dici mai....."pane al vino e vino al pane"....VALE(in romanesco antico) statte bene)saluti Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è necessario il dr.Freud.....a volte uso il minuscolo volutamente,a volte per scrivere più in fretta....quanto agli "ortografi" esterni,sai che dicono a Roma....

      La corsa del gambero italiana continua,come dimostrano gli ultimi dati.....in tema poi di posizionamenti,ti ricordo anche la Giustizia,fino a poco tempo fa al 150 posto,tra Gabon e Zambia....la % di laureati,ultimi posti europei,nonostante l'affollamento alle Università......cominciano in tanti,finiscono in pochi...
      Vale,pure a te,Marco Antonino....e attento agli uomini d'onore....se vedemo il sesto giorno prima delle calende de iunius....

      Elimina
  4. I principali interrogativi rispetto queste elezioni, secondo me, vertono sulla proporzione di successo dei (veri) partiti anti-euro e sulla loro capacità di coordinarsi dopo il voto. Con un successo importante e un blocco solido e compatto forse esiste ancora qualche speranza, altrimento la vedo veramente nera. Quanto all'italia (il minuscolo è voluto) non fremo troppo nel conoscere chi risulterà essere il primo partito; tra m5s (un fake) e pidiotici (partito dei kapò) si può scegliere ta padella e brace..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infati é così,a livello Europeo.Vero é che il parlamento non ha grandi poteri (anche se non come dicono alcuni),ma una forte presenza anti é sicuramente in grado di metter parecchi bastoni fra le ruote alla Commissione.Cosa finora,mai successa.senza contare l'effetto mediatico (e politico) di una tal contrapposizione.
      Certo,é solo uno dei teatri di lotta,ma non meni importante...quindi certi antieuro che sostengono l'astensione (ma solo in Italia questo accade) sono fuori dalla realtà,a mio vedere.Non si capisce quale possa essere il vantaggio per la causa di una tale posizione.

      Per l'Italia.Pur tra tante contraddizioni,ambiguità....non mi sento di attribuire un netto fake al m5s.Per una somma di ragioni che non sto qui ad illustrare.Ma ne riparleremo.Io credo che diverse contraddizioni e posizioni siano da attribuire alla tattica politica,cioè non farsi fagocitare da dx o sx.Quanto all'europa si vedranno all'opera nei fatti.
      Ma c'è un dato politico reale che occorre considerare,e cioè che in pratica è la sola consistente forza di opposizione al blocco storico che ci ha governato,e che può scalzarlo elettoralmente.E con questa bisogna fare i conti.
      Altrimenti,su che speriamo? Poi sai,in politica nulla è mai fermo,l'evoluzione del m5s non è infatti prevedibile.
      Io non sono un loro fan,la mia se vuoi è una posizione solo strumentale nei loro confronti,ma questo offre il convento italiota....e con questo si ha a che fare....Chi è mai esente da critiche...? Chi può atteggiarsi a giudice...? a quale partito o movimento possiamo aderire senza riserve? Nessuno....se siamo sinceri.

      Demonizzarli come stanno facendo,è un errore politico che si ritorcerà contro.
      Insomma,io la vedo un po' più complessa la questione sul m5s di come i vari media la presentano.

      Elimina
  5. Il voto non serve e non servirà a cambiare le carte in tavola. Che fine hanno fatto i referendum anti euro svoltisi in Francia e altrove? Sono stati bellamente ignorati e rifatti fintantochè non sono risultati favorevoli ai Predoni d'Europa.
    Quindi se si vuole sperare di cambiare qualcosa con il voto siamo degli illusi.
    Siamo dentro ad una guerra non dichiarata, e come in guerra dovremmo combattere, ma non con la scheda, non servirà.
    C'è un detto, AFFAMA LA BESTIA, e la bestia in questione ha fame di denaro, toglile il denaro e morirà.
    Se vogliamo vincere contro questi criminali ben descritti e fotografati nel post dobbiamo usare altre strategie e dobbiamo capire , una volta per tutte, che questa è una GUERRA, diversa da tutte le altre che abbiamo conosciuto ma più brutale e pericolosa perchè invisibile, nascosta, camuffata, e allo stesso tempo implacabile contro di noi e i nostri figli.
    Mi piace dire che se si vuole giocare a scopa non possiamo utilizzare le regole della briscola (e le regole della briscola le hanno stabilite loro, i criminali che ci opprimono .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il voto è solo uno dei mezzi di questa lotta,visto che altri un po' più decisi non sono alla portata del non popolo italiano...visto che è una guerra...hai un bel dire...ma quando ci ritroveremo in piazza in miliooni,forse ti darò ragione.perchè qui tutti son bravi a dire armiamoci e partite,cosa che ho constatato personalmente.Sull'inutilità dell'astensione in questa occasione,ho già detto sopra.e son pure stufo di ripetere le stesse cose.
      Votare non significa rinunciare al resto,é solo un mezzo,er tutti sono buoni.

      Elimina
    2. L'astensione non è di per sè utile o definitiva per un cambiamento, e io non penso di cambiare le cose con l'astensione, le cose si cambiano con strategie adatte e vincenti, ma è un segnale di totale rifiuto delle logiche partitiche e mondialiste del momento. D'altronde se tu dovessi partecipare ad una votazione con due soli partiti uno con a capo HITLER e l'altro con a capo STALIN, voteresti?
      In quanto ai milioni in piazza, aspetta e spera, se si vuole iniziare a lottare, non dobbiamo aspettare i milioni, ma avere il coraggio di iniziare perchè crediamo fermamente in una lotta giusta per noi e i nostri figli.
      Infine qui stiamo proponendo alcuni punti di vista su un determinato problema, e non una chiamata alle "armi" della serie armiamoci e partite.

      Elimina
    3. Capisco la tua motivazione,come segnale....tanto che in passato,io non ho mai votato...ma capirai anche che diventa poi una posizione sterile a lungo andare.E' un segnale che poi andrebbe anche concretizzato in fatti,altrimenti é come non ci fosse.
      Arriva poi il momento che l'evoluzione politica ti consente almeno di tentare una partecipazione con qualcuno degli attori in campo.Io credo che possa essere questo il momento,almeno per quanto riguarda QUESTO voto,sia in Europa che in Italia.
      Fermo restando,come ripeto,che il voto é SOLO UNO degli strumenti a disposizione.
      In mancanza di una grande rivolta popolare,che sarebbe il tuo famoso segnale che si tramuta in azione,che possiamo fare?
      Solo con quello che hai a disposizione,non illudendosi certo di sconfiggere il mondialismo,ma almeno di alterare quelle logiche partitiche di cui parli.
      In Ungheria,pare che qualcosa abbiano ottenuto....
      l'esempio hitler-Stalin non mi pare molto calzante (anche perchè non ci sarebbero votazioni),se vuoi prefigura una situazione italiana fino a qualche tempo fa.Per questo non votavo.Ora però c'è un terzo attore in campo....vedremo che saprà fare.D'altronde provare a votare,non è che consegnamo l'anima al diavolo...!
      Quanto all'europa,gli amici degli amici votano compatti....vogliamo che ci vadano solo loro? Che ci perdiamo nel mandarci gente contro?

      Guarda che in quanto ad iniziare,non mi son certo sottratto,e gli amici del blog lo sanno.In molte piazze ,con amici.eravamo presenti e ben poco pacifici.Come sia finita,pure il 9 dicembre,é sotto gli occhi di tutti.
      Inoltre,quello che si stenta a capire,che il voto non esclude certo altro.
      Non so a che alludi quando dici "qui" stiamo proponendo.....qui,dove? e chi ?
      Insomma,io non vedo quale sia il guadagno,in questa occasione,ad astenerrsi.

      Elimina
    4. Io invece penso che andando a votare questi partiti, finti democratici e personaggi criminali associati, consegnamo l'anima al diavolo, lo stesso diavolo che ha costruito una Europa con regole sue alle quali noi dobbiamo sottostare senza alcuna discussione.
      Ripeto, stiamo giocando con regole assolutamente dittatoriali e che non possiamo correggere, altrimenti c'è lo Spread, cè l'inflazione galoppante, c'è la benzina a 5 euri ecc. ecc. e che sono l'impalcatura di questa Unione Europea per la quale dovremmo votare. E' un lager allargato, magari ci saranno dei Kapò (leggi partiti) che sembrano migliori o più "buoni" di altri ma sempre di in un lager si tratta con le regole del lager.
      Per quanto riguarda il mio esempio dei due partiti da votare, HITLER vs STALIN, (a parte che Hitler è andato al governo con libere elezioni) era solo un esempio per capire se in questo ipotetico caso tu voteresti uno dei due. Io penso di no.
      Inoltre, non è, nè lo è mai stata, mia intenzione riferimi a te per quanto riguarda il coraggio di iniziare
      una giusta lotta contro questi criminali, anzi senz'altro hai operato meglio di quanto io non abbia mai fatto, e quando dico "qui" non alludo a nient'altro che a "questo blog" e a questo argomento che hai inserito.
      Infine non si tratta di nessun guadagno, ma di perdita, perdita di dignità e onestà nel conformarsi alle suddette regole al fine di apporre una legittimazione (con il voto) a questi partiti collusi fino al midollo nei piani mondialisti di una elite ristrettissima che non cerca altro se non la nostra schiavitù.

      Elimina
    5. Non so se il m5s rientra in questa cricca do politici inquisiti e colluisi...ho qualche difficoltà a creerlo,anche se non si può mai ipotecare il futuro:
      Qui,di puri e duri,non esistono...non sono mai esistiti in politica e chi pensa che lo Stato sia da condurre come una parrocchia ,è fuori dalla realtà.
      La politica,purtroppo é altra cosa dalla filosofia,si confronta con l'essere e non con il dover essere....di ognuno di noi.
      Io non difendo il voto tout court,ma ci sono momenti dove non è inutile...come credo in questa occasione.E non penso nemmeno cher sia una perdità di dignità farlo.certo,preferirei altre soluzioni,preferirei che un intero popolo si rivoltasse,ma come vedi pare che gli italioti,che mai hanno fatto una rivoluzione nella loro storia,non siano portati...a differenza di altri popoli..
      Le cose si possono cambiare solo in due modi,come la Soria insegna: o colò voto et similia,o con le armi...tertium non datur....il resto son chiacchiere tra amici...
      Comunque non saprei che altro dirti,abbiamo discusso civilmente e, almeno in questa occasione,le opinione divergono e tali restano...inutile continuare....non riesco a restare passivo a guardare...
      Poi sarà il tempo,il futuro a decidere chi avrà visto più o meno giusto....Ti saluto..non ci intendiamo su questo,magari su altro...non si può aver tutto dalla vita...

      Elimina
    6. Sì, certo, magari ci intenderemo su altre cose, anche perchè tutto sommato siamo dalla stessa parte, contro i burrattinai, e qualcosa in comune lo divideremo certamente. Comunque anche se divergiamo su alcuni aspetti, io ritengo che non bisogna mai dividersi in sterili e a volte isteriche contrapposizioni (non mi riferisco ai nostri scambi di vedute) a tutto beneficio della banda di criminali che gestisce il mondo, perchè questo è il loro gioco, dividerci, farci scontrare l'un l'altro, indebolirci e soggiogarci. La guerra non è più tra destra e sinistra, tra centro e frange estreme, ma tra noi e loro. E noi, pur nella diversità, dovremmo essere un tutt'uno e scegliere le strategie più utili al fine di liberarci da questi oppressori. Per me, ora, il voto non è la migliore strategia, anche perchè penso che tutti i partiti e i loro componenti politici (anche i 5stelle) siano marci e collusi con il potere, ma non mi ritengo un tuo antagonista per il fatto che tu ora hai scelto di votare e non cercherò mai di indebolirti o di contrastarti per puro spirito di rivalsa dialettica, ma semplicemente mantenere un sincero scambio di opinioni in un sito, il tuo, che è da tempo fra le mie prime scelte.
      Grazie per l'ospitalità, e se serve per eliminare l'appellativo di "anonimo incallito", metto qui anche un nome.
      Fabrizio

      Elimina
    7. Hai detto bene...non dividerci,nonostante diverse opinioni tattiche...magari anche sbagliando,ma restare uniti verso l'obiettivo che più ci preme in un dato momento....dividere,é il loro gioco..
      Tutti i grandi movimenti di rivolta che hanno avuto successo nella Storia non sono mai stati opera di un solo attore,,ma da una pluralità di componenti(che poi magari hanno litigato...) di vedute diverse,da un popolo,insomma.
      La strategia,l'obiettivo comune di fiondo é uno solo,anche se le tattiche in una certa fase possono essere diverse.E' questo che non dobbiamo mai dimenticare.
      E' sempre un piacere dialogare con chi,come te,non ha bisogno di farlo per pura tenzone o spirito di rivalsa dialettica,ma semplicemente con onestà intellettuale.
      Quando vuoi,a risentirci.

      Elimina
  6. Oggi, di fronte allo scandalo Expo, il capo dello Stato , alias Pulcinella al colle «usa il suo supremo magistero per rassicurare i cittadini che l’incidente non avrà conseguenze sull’afflusso degli elettori alle elezioni europee».Dalla cariatide napoletana «non una parola sul reato, sulla mancanza di distinzioni politiche tra i ladri e non una parola sui ricettatori che sono impegnati nelle elezioni europee, non una parola per chiedere di rivedere i meccanismi di controllo. Non una promessa di giustizia». Uno scenario che denota «miseria morale e umana» e fotografa la «meschina preoccupazione» della casta politica, al timone dell’Italia che affonda dopo aver ceduto la sua sovranità ai “signori dello spread”, i padroni dei mercati finanziari. Questo modo di agire la dice lunga sul propagarsi di nauseabondo e fetido " Emmerdamme" che proviene da chi ,oltre che al pannolone è dotato di bocca a culo di gallina...ragion di più per votare NO EUROPA...NO EURO!!! Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh...forse il pulcinella si sbaglia...qualche conseguenza l'avrà,s il popolo italiano non è del tutto rincitrullito.
      Il pulcinella è uno di loro,un amicone degli eurousurai e una vergogna del Paese....fa pure campagna elettorale...!

      Contro questo fetente e i suoi amivci,sempre CONTRO UE;EURO E PIDDIOTISMO....ora con il voto,domani con le forche...

      Elimina
  7. Ma io mi domando e dico: se il pentolaio va sbandierando ai quattro venti che tanto le elezioni non servono a niente e che in Italia nulla cambierà, perchè si danno tanto da fare per apparire in tv ed insultarsi senza esclusione di colpi? Tutti. Il buon Grillo, che aborriva la tv, adesso ci va, da Mentana, da Vespa, insomma, dove non c'è contradditorio.
    Quell'altro mammalucco piacione promette tanti 80 euro ed il popolo bue, come al solito, ci casca come una pera, ignorando che chi ci ha portati alla rovina totale sono stati proprio loro, non Berlusconi che, potrete dirgli tutto, ma almeno ha avuto il coraggio di alzare la testa. Sempre tardi, peraltro.
    Vuoi sapere come andrà a finire? una bella bolla di sapone.
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha paura il pentolaio....perchè sa bene che se prderà dovrà andarsene e andremo al voto.Infatti,come farà mai un premier non eletto e che perde alla prima prova elettorale a rimanere?
      Se vinceranno o otterranno un buon successo gli antieuro,cambierà e di molto....in Italia ed in Europa:
      Non bisogna mai rassegnarsi,proprio ora che gli anti non sono più in un ghetto.
      Se poi il popolo italiano continuerà a non capire,ha ciò che si merita,ed al primo che si lamenta gli sputerò in faccia....

      Elimina
  8. Dimenticavo: naturalmente sarà il PD (il partito dei piddioti) che prenderà più voti, of course.
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so,ma importante sarà il distacco con gli altri....e cioè col m5s,perche FI perderà molti voti,e non tanto per la condanna a B:,ma per i suoi errori politici in questi tre anni...

      Elimina
  9. @Per l'anonimo incallito
    Sinceramente non ho capito,le idee dell'anonimo incallito(che non si sigla)...con le parole(per me) prive di significato che ha tentato di mettere per scritto....per farsi capire.
    Eppure il concetto è chiaro...
    -Tutti sappiamo che comunque voti....poi arriva il "Deus"(forse sto bestemmiando?)ex machina" che calpesta i tuoi desideri....e ci mette il più cocomero dei cocomeri disponibili.... a governarti(vedi gli ultimi tre casi),come i suoi padroni(del deus,e del cocomero)comandano...Non ce lo devi svelare tu,caro anonimo!!!!!.
    Ma pure tutti,sappiamo che la falsa informazione propagandata dalla stampaglia e le varie TV padronali,ci rincoglioniscono,rivoltando la frittata,affermando, che il risultato elettorale,qualsiasi esso sia,anche golpistico...ha avuto risultati comunque positivi....(a Roma diciamo le slite facce di culo).
    Penso che Johnny,come me,astenuto incallito....stia,purtroppo con scarso risultato,cercando di convincerti....che è proprio la massiccia presenza alla votazione....la chiave di volta...per urlare ai tuoi e nostri strozzini...che siamo stanchi di essere presi per il culo con LA FINTA DEMOCRAZIA....
    .indichiamo.col voto, dei rappresentanti,che poi dovranno rispettare il programma proposto....pena il dover andare a vivere in altri paesi,paradisi oggi dei poveri pensionati.
    Io sono convinto,che la maggioranza degli astenuti...sono persone con i calli alle mani(contadini,artigiani,bottegai,esercenti,tassinari,trasportatori,fruttaroli,piccoli/medi imprenditori)...o il cervello affaticato,da una professione più o meno semplice/complicata.cervello stanco dalla fatica quotidiana per sopravvivere...e non burocrati con i calzoni" lustri" al culo...per lunghe permanenze sulle sedie a svolgere servizi,spesso improduttivi(la caccia al balzello)....In poche parolegli astenuti sono in buona parte o già.... o in prospettiva la parte più sana o in prospettiva promettente della Nazione.
    Portiamoli a votare....non voteranno "certo" pei i camerieri/chiacchieroni di turno "oggi al timone"....che come sogna ad occhi aperti...si sono fatti coglionare dall'elemosina degli 80 euro....ma voteranno,in massa per Lega,Fratelli d'Italia e M5S.

    Sarà come mi auguro,un bel coro"polifonico"sulla stessa melodia.....
    "Ve cià mai mannato mai nessuno a quer paese".....Stavorta SI!!!
    pensa se quelli del governo provvisorio che abbiano,prendono solo i voti loro,dei loro stretti parenti....e qualche"caro"amico....come faranno acoprire la loro faccia rossa....ma per le natiche così palesemente,con questo voto, schiaffeggiate.
    Sempre in Romanesco per Johnny....Vale,ego valeo....Saluti Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Tonino...ti rispondo per la mia parte....sono un non votante incallito...ma non ne faccio un dogma a cui obbedire a dispetto delle circostanze...da libertario,quale credo e mi auguro di essere,cerco di guardare alla realtà...e se c'è un momento in cui il voto può essere valido,come io credo QUESTO,non mi sottraggo per rispettare un dogma,quasi un principio metafisico a cui attenersi in ogni circostanza.a dispetto della realtà.
      Poi magari,un domani non voterò.....come ho fatto finora.
      Non mi illudo certo che votare possa essere la definitiva soluzione,ma solo un primo passo,se tutto va bene,verso un lungo cammino di lotta contro questi miserabili strozzini....si fa con quello che c'è a disposizione,e sopratutto cercare di capire che votare non esclude altri mezzi di lotta.
      Ma non mi va ORA,di restare passivo,crogiolandomi in un ipotetico rifiuto di un sistema,come soddisfazione personale,ma di nessuna utilità per il mio Paese.
      Troppo comodo vivere in questo sistema con tutti i vantaggi e limitarsi a sostenere di non farne parte,.mentre a ben guardare,ci siamo tutti dentro fino al collo....Questa al limite,può essere solo una posizione personale,uno può sempre andare nmella foresta,comer sosteneva Junger,ma non un intero popolo.E io guardo a questo,non al mio personale.

      Elimina
  10. Sottoscrivo Johnny. Io voterò per la Lega, turandomi il solito naso, poiché a ben guardare quand'erano al governo non hanno impedito la firma dei Trattati. Ma non mi va ora che ci hanno blindato il parlamento, di astenermi.
    Farò anch'io un post preelettorale su questa lunghezza d'onda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh beh....certo,andiamo al voto con un fazzoletto imbevuto di profumo,per non sentire certi olezzi....ma stavolta ci andiamo,per tutti i motivi che ci siamo detti.
      Passerò da te per leggere il post....e speriamo di non restar delusi ancora una volta.
      Da grande elettore,ho un pacchetto di tre voti che,con motivazioni diverse,per par condicio andranno a Lega,M5s e FDI....

      Elimina
  11. Finchè esistono "pennivendoli-pentolai " come te Matteodonascimento che fanno della disinformazione servile agli usurai e strozzini di Bruxelles la loro bandiera, finchè nel cortile dei gazzettieri esistono mistificatori come te Ebetino ,usi a razzolare nel guano della menzogna, non solo non prenderai voti..ma farai pure la figura del pagliaccio come quel Re dei pagliacci che siede indegnamente al colle..che monita su Borsellino...mentre il fratello lo ritiene "il garante della trattativa Stato -Mafia".Ciao Tony https://www.youtube.com/watch?v=zkaf1SrEIH0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già...finchè.....non li mandiamo tutti a farsi fottere,non potremo mai sperare di ripartire...

      Elimina
  12. Ma sì: Salvini, Salvini.

    Avete bisogno di un fazzoletto imbevuto di Chanel n.5?

    O per la più che rustica Lega basterà la lavanda Coldinava?

    Scegliete.

    Purchessia.

    Tommaso4ever

    RispondiElimina
  13. Francamente ho abbandonato da tempo la religione del voto, per cui se dovrò mettere la croce su un disegnino con scritto "Lega nord" per avvicinarmi all'uscita dall'euro, lo farò. L'Italia val bene una croce. Ma temo che non servirà più di tanto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quanto ho capito,andiamo un po' tutti (me compreso) al seggio con abbondanti effluvi di profumo,più o meno raffinato.....
      Dopo qualche decennio,tentiamo....proviamo a darci una chance contro gli eurousurai e piddioti....senza illuderci che cambierà il mondo,e sperando che non sia l'ennesima ed inutile messa laica,ma che si possa mettere i bastoni fra le ruote a questa macchina infernale e ai dementi che la manovrano.

      Elimina
  14. Intanto gli "influencers" stanno già mettendo in azione falsi exit poll sul voto euroscettico in Olanda per non creare effetti domino. Guarda te che cosa fanno per scoraggiare i No UE come noi:

    “ImolaOggi.it” titola:« Olanda: frottole sul risultato del voto per scoraggiare i NO UE ».
    http://www.imolaoggi.it/2014/05/24/olanda-frottole-sul-risultato-del-voto-per-scoraggiare-i-no-ue/

    sono dei falsari spudorati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh,lo stavo pensando proprio ieri.....anche le modalità di voto sono demenziali...non è che si poteva votare tutti insieme ed evitare exit poll,magari fasulli,dei soliti malfattori?
      Ma anche la crontsta di Sky,nel syuo servizio si abbandonava a frasi del tipo "bene in Olanda,male in GB".
      E perchè mai bene in Olanda e male in GB? .....Capito? A nome di chi parla.....?

      Le tentano tutte,anche barando....spero che stasera vengano puniti come meritano.

      Elimina
  15. Trionfo di Marine Le Pen e punizione divina per tutti!!!!

    Che Dio benedica la Francia!

    http://www.latribune.fr/blogs/la-tribune-des-europeennes/20140525trib000831731/le-front-national-gagne-son-pari-europeen-en-arrivant-premier-en-france.html

    siamo stati esauditi.

    RispondiElimina
  16. Lo scrivo a te....ma lo negherò con tutti i miei amici....dopo 20 anni ho rivotato...ho tradito i miei fratelli d'Italia...e ho dato fiducia ad una coppia di terroni che si son presentati anche a Roma....sono le 23,31 (seggi chiusi)e lo posso"confessare"ma mantieni il segreto della confessione.... un Romano DOC che vota due leghisti...dove andremo a finire...boh?....Ciao Tonino

    RispondiElimina
  17. pardon corrige...una coppia di polentoni Tonino

    RispondiElimina
  18. Sarò telegrafico: questa 'nazione' si merita in toto i massacri passati presenti e futuri. Era fin troppo facile prevedere che le truppe cammellate pidiotiche sarebbero accorse in massa alle urne (manco si doveva pagare), gli altri non pervenuti si beccheranno la medesima 'cura' europea. Per parte mia ho la coscienza tranquilla; mi sono pure sparato un discreto numero di kilometri per andare a votare. Adesso tutti proni con il sorriso sulle labbra; meglio che non senta qualcuno lamentarsi nei prossimi mesi, potrebbe scapparmi un pò di saliva dalla bocca..

    RispondiElimina
  19. @nessie

    C'è stata la svolta....in peggio....mai avrei pensato che gli italiani fossero così fessi....ti rimando al post in merito,a commento elezioni.
    Meno male che i francesi non son così idioti....ma anche altri...noi siamo gliunici cornuti e mazziati felici...che popolo di pecore

    @tonino

    Anchio,ho votato per la prima volta....magari ho pur portato sfiga....! ma mai come il non popolo italiano...incredibile il masochismo!
    Mi servirà di lezione...

    @huxley

    Guarda,io invece non credevo finisse così....un 40% piddiota....
    credo che tutti abbiamo la coscienza tranquilla qui,ma sconsolati dall'idiozia di molti italiani,troppi....
    Già,aspettiamo i lamenti ora....

    RispondiElimina