venerdì 25 aprile 2014

LE EUROPEE: ISTRUZIONI PER L'USO (IL MIO 25 APRILE)

di Alberto Bagnai

Alle elezioni europee voterò Claudio Borghi. Per molti di voi questo sarà un dato scontato e condiviso.......

Di fatto, la prima volta in vita mia in cui veramente sento il voto come dovere civile, in cui sono ansioso di partecipare attivamente alla vita politica del mio paese, lo faccio andando a votare una persona che fino a pochi mesi sarebbe stata un mio avversario politico, e che, auspicabilmente, fra pochi mesi tornerà ad esserlo. Perché per me, e per molti di voi, queste elezioni sono così importanti? E perché per me, e per molti di voi, è diventato naturale votare uno che ha votato Forza Italia (che né io, né molti di voi abbiamo mai votato)?

La risposta credo sia quella che conosciamo: da 35 anni l’Italia è governata da un partito unico, che ha cambiato nome, passando da PUDIM (Partito Unico Dell’Integrazione Monetaria) a PUDE (Partito Unico Dell’Euro), ma ha sostenuto, nei decenni, un unico progetto fallimentare e fascista, avendo però l’accortezza di presentarsi agli elettori con simpatiche sfaccettature cosmetiche, onde accalappiarne il maggior numero.
(Una parentesi: mi dispiace per i tanti fascisti, come l’adorabile compagno Triolo, che si risentiranno se uso il termine fascista come pare a me. Anzi, siccome sono più fascista di voi, vi dico subito che a me di cosa significhi per voi il fascismo non me ne importa una beneamata fava: per me fascismo è governo autoritario e oligarchico di ottimati, con un uomo forte di riferimento (Mussolini o Prodi), ....orientato a ridistribuire il reddito in modo sfavorevole alle classi subalterne, possibilmente facendole contente e cojonate....
A questo proposito esorto a un dignitoso silenzio gli imbecilli dell’ultima ora, quelli che nel 2014 si svegliano e vengono a dire a me, quattro anni dopo che l’ho detto io, due anni dopo che lo ha scritto il Guardian, che l’euro non ha fallito, anzi, ha avuto successo perché i suoi obiettivi erano ecc. ecc. Poveri ortotterini senza casa, senza arte né parte! A me lo volete spiegare?
.....Bene: finora in Italia votare ha significato votare per una delle tante sfaccettature di questo regime fallimentare e fascista il cui strumento principale, il cui simbolo più eclatante, è stato l’euro....e l’unico risultato che abbiamo ottenuto da chi tutela, come da chi non tutela, le minoranze è stato quello di riuscire a trasformare l’intero paese, l’Italia, in una sterminata minoranza che non conta nulla in Europa e che non è più arbitra del proprio destino in casa propria.

Ma oggi un’alternativa c’è.

“La Lega?”, dirà qualche persona diversamente intelligente. No, non la Lega. Lasciate che vi spieghi un concetto. Anzi, prima lasciate che arrotoli lo schermo e vi sbatta questo concetto sul muso, come avrebbe dovuto fare Francesco con l’ottimo studio dell’Istat, e poi ve lo spiegherò.

Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche. Le europee non sono le politiche..........

"E i piddini?

Ah, quelli, i piddini!, Mario, Chiara, la gente qualunquemente qualunque che vediamo campeggiare negli stendardi appesi in tutte le stazioni, per chiederci più banda e meno rigore, loro, li desidero sopra al 30% (dal che matematica vuole che desidero che il povero Berlu venga sbriciolato, così impara a fare il “re tentenna”). Belli, vento in poppa, o almeno al gran lasco, con un bel gennaker gonfio con su scritto “ce lo chiede Mario”, contro l’iceberg.
È essenziale che il PD rimanga al potere, perché, come ci spiegano Panizza e Borensztein, l’unico costo effettivo e duraturo dei default (e così sarebbe vissuto da loro l’uscita dall’euro) è quello che sopportano i politici al potere: infallantemente vengono cancellati per sempre dalla scena politica. Quindi, quando la Storia chiamerà il bluff dell’euro, è opportuno che i Fassini e le Fassine, le zdore, i chierichetti di Rignano, e tutta questa variopinta corte dei miracoli fallimentare e fascista stia dove sta adesso, in plancia, inchiodata alla cadreghe.
Che è poi la garanzia migliore che abbiamo che anneghino quando il Titanic affonderà. Loro sono colpevoli, ormai di occasioni ne hanno avute: loro devono affondare."

Alcuni stralci dell'intero articolo che potrete leggere su:

http://goofynomics.blogspot.it/2014/04/le-europee-istruzioni-per-luso-il-mio.html

31 commenti:

  1. Certo che per paragonare prodi a Mussolini bisogna essere veramente ignoranti.I "professori"e gli "eruditi"dovrebbero stamparsi in testa questo:"Per un paese che fa la Storia,ce ne sono più di venti che la subiscono,e in questi venti ogni partito,quale che sia,è il partito dello Straniero,si proclamasse pure nazionalista".Albert Caraco "Breviario del caos"Ed.Adelphi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti è un paragone fuori luogo,per svariate ragioni,ma credo che Bagnai volesse più che altro evidenziare il ruolo negativo di Prodi.Resta comunque infelice.
      tra parentesi,ho letto uil libro di Caraco...

      Elimina
  2. Qualcosa di buono in mezzo al sacchetto dei rifiuti. Tutto con il solito contorno di insulti e penose approssimazioni politiche La Lega è invotabile che ci sia Borghi o che ce lo dica lui.

    Svero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le europee non sono elezioni politiche......ci sono tre forze,almeno sulla carta,più o meno pure e dure antieuro o comunque non favorevoli....questo offre il convento....ed è inutile tirar fuori tante sovrastrutture mentali,perchè di votabili tout court ce ne sarebbero pochi..ognuno scelga chi vuole...Bagnai ha scelto Borghi,indipendente Lega.....o volete mandarci gli amici degli usurai?

      Elimina
  3. Voterò per la Lega, ma le analisi politiche di Bagnai mi lasciano sempre più sgomenta. L'uso disinvolto che fa del termine "fascista", pure. Dovrebbe e potrebbe informarsi che questa ciofeca di Ue nasce sul dogma dell'Antifascismo, e Napolitano non finisce mai di ricordarcelo. Ricordandoci pure che dato che "l'antifascismo non si tocca", non è possibile uscirne. E' questa la vera fregatura. Ma per uno come Bagnai che viene dalla sinistra è fiato sprecato (e tastiera pure).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già molto che uno di sinistra ne riconosca le colpe e voti lega.Poi non mi soffermerei troppo sul resto....e su l'uso di certi termini...la nascita della Ue,solo di facciata era tale checchè ne dica pure il Pulcinella....era la vulgata ad usum peones,ma è sempre stata pensata e attuata non certo da antifascisti...
      Poi in generale,la questione fascismo-antifascismo,e spesso l'uso improprio di questi termini,in verità poco mi appassiona....come la relativa vulgata,da chiunque venga.

      Elimina
  4. La mia risposta era in prima sull'articolista e di seconda sui "consigli per gli acquisti". Da quelle parti le argomentazioni hanno lasciato da molto tempo lo spazio alle offese ed al dileggio. Naturalmente pensala come vuoi ma il tipo con quella sua politica del piffero è uno che ha creato più divisioni che armonia all'interno del fronte no-euro e finirà per dimnuire la platea dei no-euro anziché aumentarla come dovrebbe essere. Probabilmente votero Il M5S perché comunque mi interessa più il mio paese di questa europuccia maldestra da partita doppia.

    Saluti.

    Svero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh,vero é che il carattere di quella persona è quel che è....anche perchè non è che si può sempre ripetere le argomentazioni a chi non le capisce,o peggio fa finta di non capirle.
      Di argomentazioni economiche credo ce ne siano molte sul blog e sul libro....poi carattere e consigkli per gli acquisti sono solo affari suoi.Una opinione come un'altra.
      Non ho nessuna opinione in merito,e cioè se il suo atteggiamento abbia creato divisioni o meno nel campo antieuro (da che trai questa convinzione?),so solo che certe sue analisi anni fa mi han fatto capire certi funzionamenti macroeconomici e le cause della situazione in cui ci troviamo.naturalmente anche altri ,lo stesso borghi,brancaccio,krugman,kaldor,frenkel....poi ognuno propone la propria soluzione,che sta a noi valutare.Tutto qui.
      Come per altro pure per il 25 maggio.Ad ognuno la sua scelta.L'importante è che non si voti nessun ascaro degli usurai europei,ma invece contro eu ed euro....come so che faranno CONVINTAMENTE tanti iscritti del m5s (nonostante casaleggio.....)
      Saluti

      Elimina
    2. ...........ma la questione delle vulgate antifasciste è funzionale agli scopi europeisti che la sinistra sa manovrare perfettamente, tanto è vero che il piddino che dall'alto del suo pulpito pretende ancora di dare lezioni voterebbe la merda, in quanto la merda ce l'ha nella testa, pur di non votare qualcosa che anche solo da lontano faccia eco alla destra, ma che nel bene o nel male, rappresenterebbe una scelta di buon senso....ma il piddino vive ancora cullato dalle alcove ideologiche anni 80. Non hanno e non avranno mai un metro di misura al di fuori del nano, forse per sentirsi grandi poveri sfigati.....shadow

      Elimina
  5. Si concordo con chi, ha il buon gusto di dire che le analisi politiche del Bagnai lasciano il tempo che trovano....mentre merita encomio la sua analisi prettamente economico-finanziaria!! Qui a confronto non ci son Tito Boeri o fantomatici Quadrio Curzio (infelice a Ballarò) che tengano!!! A dir il vero ,sono ancora indeciso (anche se noeuroconvinto) per chi votare. Ho seguito anche la Spinelli ,quella per Tsipras ove anche Giulietto Chiesa aveva e penso tuttora abbia simpatie ,ma mi sembra la solita sinistra da compagnia, dice di essere a difesa dei deboli schiacciati dalla globalizzazione, dice di non essere d’accordo con i drammatici effetti dell’Euro e delle politiche dell’Europa delle Banche e delle loro società multinazionali, ma non va al di là delle suppliche e dagli auspici poiché non riesce (per incapacità e per complicità) a metterne in discussione le cause.
    La vaselina, le pacche sulle spalle e il "noi siamo con te" da parte dei vari personaggi della “sinistra da compagnia”, potevano funzionare prima di Maastricht e Lisbona, prima del pareggio di bilancio che ha tagliato il welfare, la ricerca e la difesa del territorio, prima della distruzione del nostro apparato produttivo, prima che centinaia di imprenditori, lavoratori, disoccupati e pensionati italiani giungessero al suicidio, … ora questi politici sono patetici…e, tra gli italiani che hanno cominciato a comprendere, nonostante l’interessato sostegno di Repubblica e del resto dei media, non inganneranno più nessuno.
    Mi piace la Lega ,ma non trovo Salvini convincente come Bagnai...o la Le Pen. Troverò la soluzione....magari Johnny un tuo consiglio disinteressato non mi dispiacerebbe. Grazie e Ciao Tony.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brrr.Tsipras.....!!! Non so per la Grecia,ma la lista italiana è piena di gente che inneggiava a Monti,spinelli in primis....non mi fiderò mai di questa gente,fanno solo un servizio agli usurai sottraendo voti ai veri antieuro....barboncini da salotto che tentano di smarcarsi ora che la barca usuraia fa acqua da ogni parte.
      Questi sì che dividono il movimento antieuro,altro che Bagnai....!
      Io non do nessun consiglio a nessuno,sono il meno adatto essendo anarchico e non avendo mai votato....(anche se stavolta lo farò...),mi limito solo a rilevare cosa offre il convento: più o meno dure e pure,ci sono solo tre forze antieuro (o comunque non favorevoli):Lega,M5S e FDI.....altre che possano superare il 4% non ne vedo.Di Tsipras ho già detto.
      A questo punto poco m'interessa a chi andranno i voti...nè tanti altri discorsi sulla titolarità della purezza,perchè ce ne sarebbe da dire per tutti....
      Vedi altre alternative?

      Elimina
    2. Quanto a Bagnai,mi interessano solo le sue analisi economiche,essendo un economista,e che voti contro l'euro,come vuole.... molto meno il suo modo di fare o le sue opinioni politiche.Sono affari suoi,come dicevo,un'opinione come un altra.

      Elimina
  6. Forse è bene leggere (o rileggere) Il Manifesto di Ventotene di Altiero Spinelli (padre della giornalista Barbara ex compagnuccia di Padoa Schioppa ora in Tsipras). Lì c'è designata in nuce l'attuale Ue. Non è lungo e lo trovi sul web. Credo invece che conoscere la Storia di come siamo arrivati all'attuale ciofeca sia importante. Ovvio poi che anch'io sia contenta che Bagnai si schieri con la Lega.

    La matrice ideologica dell'attuale Ue è massonica e social-comunista e molte delle cose dette da Vladimir Bukovskij sul suo libro EURSS (Unione Europea delle Repubbliche Sovietiche Socialiste). Solo un ex dissidente del regime sovietico poteva avere la sensibilità di captarle in tempi non sospetti.

    Altri personaggi legati all'antifascismo sono Jean Monnet.

    RispondiElimina
  7. Mi è rimasto una frasetta nella tastiera: "La matrice ideologica dell'attuale Ue è massonica e social-comunista e molte delle cose dette da Vladimir Bukovskij sul suo libro EURSS (Unione Europea delle Repubbliche Sovietiche Socialiste) si sono puntualmente realizzate. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo lessi a suo tempo....non vorrei insistere,ma ma i veri costruttori di questa europa furono altri,alcuni eredi del nazismo....
      Oltre che massonica,credo invece che la matrice sia quella ultraliberista del capitalismo selvaggio e parte del piano NWO (che si concretizzerà ancor più col TTIP)...che poi questo assomigli alla ex Urss nel modus operandi, è pure vero.
      Che poi oggi i sostenitori di questo regime siano i piddioti (ma che al tempo proprio col pulcinella erano contrari) ,è il segno dei tempi.La sinistra é diventata una destra europeista,liberista,globalizzatrice,illiberale ed autoritaria.
      Ma non mi sento proprio di sostenere che la UE sia di matrice,di origine social-comunista.
      Magari,lo é diventata...ciao.

      Elimina
    2. Credo inoltre che il libro di Bukovskij. denunci più che l'antica nascita della UE,la sua involuzione e la somiglianza tra l'ex Urss e l'attuale sistema di governo della UE,come dalle parola dello stesso autore:"Nell'attuale situazione europea impressionanti somiglianze col regime comunista"
      La stessa idea di "Casa comune europea" di Gorbaciov (che modificò l'iniziale ostilità verso la
      Comunità europea, ritenuta fino a quel momento frutto dell'accordo fra multinazionali e politici liberisti collusi) è abbastanza lontana dalle origini della Ue,compresi Kohl e Mitterand che ne sanzionarono solo l'atto finale.

      Elimina
  8. Quella del nazismo è una costruzione di Barnard che è stato un ex comunista (quando parla di Perroux). Loro hanno sempre bisogno di vedere nazi dappertutto, salvo poi a non capire che ci sono nazi costruiti nel premiato laboratorio CIA (vedi Ucraina). Ma questo è un altro post e ne riparleremo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è di Barnard,che l'ha copiata....é Storia,per quanto meno conosciuta.
      Documenti consentono di provare che l'UE è stata
      progettato nel 1957 da Walter Hallstein ,primo presidente dell'Unione Europea, un avvocato esperto nazista nella creazione
      di quadri giuridici al fine di stabilire i sistemi giuridici dei paesi "conquistati" e permettere così la conquista nella piena legalità

      Paul Anthony Taylor, Aleksandra Niedzwiecki,Matthias Rath e August Kowalczyk

      LE RADICI NAZISTE
      DELL’ UNIONE EUROPEA


      Il 25 Marzo 1957, Hallstein fu nominato uno dei 12 padri fondatori del"Trattato di Roma", il fondamento della EU e nel 1958 fu nominato presidente della Commissione Europea, dichiarando:
      "La Commissione europea ha pieni poteri e illimitati per tutte le decisioni che riguardano l'archittetura di questa comunità europea"
      Forse pure questo é costruito nel laboratorio CIA....

      Elimina
  9. Beh, dopotutto i migliori cervelloni tedeschi (molti dei quali SCIENZIATI compromessi col nazismo) se l'è accaparrati l'America, perciò non c'è da stupirsi. Per me, sarò volutamente paradossale, ma il peggior TOTALITARISMO è proprio quello attuale fatto nel nome della democrazia. Resta comuqnue il fatto che la costruzione europea è utraliberista e vassalla dello zio Sam nell'economia, ma comunista nella normativa, nella girisdizione, nelle regole soffocanti e nella sua demenziale burocrazia farraginosa. In questo senso sono pienamente d'accordo con la Magli quando paragona l'uso del contante fatto sparire e la tracciabilità, come i passaporti "interni" di Stalin:

    http://www.italianiliberi.it//Edito14/combattere-renzi-o-sparire.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che essere d'accordo...é proprio questo il peggio,un totalitarismo fatto in nome della democrazia e della pace (vedi URSS e soci),a differenza del totalitarismo nazista che ne diceva peste e corna.
      Vero è che tra correre e scappare....non c'è in sostanza molta differenza.
      Mi pare che ora il posto di quei due sia stato occupato dallo zio Sam e dal suo protettorato EU.

      Elimina
  10. Farò un post..."ideologico" sulla Ue al riguardo, perché ci tocca vivere nel peggiore dei mondi possibili. E per ciò che mi riguarda, nemmeno più nelle verde età. Bisognerà riflettere attentamente sulle due componenti: quella ultraliberista da una parte e quella comunista dall'altra. Alla fine ne hanno fatto una Chimera (nel senso di mostro) davvero sui generis.

    Hai sentito la Boldracca-Sel al 25 aprile parlare della "costituzione più bella del mondo?".
    Mica si è degnata di dire che l'hanno già violata un'infinità di volte con l'articolo 11 (quello della partecipazione alle guerre) e l'articolo (non ricordo bene) sul pareggio di bilancio nazionale per poterci imporre il Fiscal Compact.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti,si potrebbe dire che è una fusione tra l'aspetto economico finanziario ultraliberista e quello politico,burocratico totalitario comunista.
      Non a caso gode del supporto di entrambe le componenti,riunite in quello che chiamiamo Nuovo Ordine Mondiale,almeno e per ora,relativo all'Occidente e ai quei paesi esterni che ad esso si rifanno.La Cina è ancora una incognita,se possa o meno rientrare in quest'ordine.
      Quanto alla K. più bella del mondo,ho già obiettato in un post che é una K. della cricca partitica e basta,in cui il popolo sovrano (come riporta l'art.1) é solo una patetica finzione.Ma ai solerti difensori di questa cartapecora ingiallita,non viene mai in mente di aggiungere sopratutto ciò che manca,di modificare altro e di chiarire una volta per tutte quegli articoli che offrono appigli a non finire per infrangerla più o meno legalmente.
      La velina camerale,ultima arrivata nel coro delle baccanti della K. e parte integrante della cricca,non può che magnificarla pateticamente.

      Elimina
  11. Grazie in ogni caso per la risposta Johnny.. perlomeno seguirò i duri e puri!
    Forse sarà Ot , ma una riflessione sul casino che i sinistronzi stan facendo sulla battuta di Berlusconi la si deve fare.
    A mio avviso non ha per niente sbagliato il Berlu a sparare all'Inschultz tal bordata! (anche in ottica elettorale).
    Vedere, sul Web, i post dei piddioti per credere !!!.
    Pensa,si vergognano, si indignano,si contorcono per lui che ritengono un criminale.,un pazzo ,uno che ridicolizza gli Italiani innanzi al mondo intero..sic!!..
    Ma siccome non ho sugli occhi fette di carne di porco o di prosciutto come i piddioti ..dico la mia.
    Questi ultimi anziché di essere stanchi di vergognarsi di Berlusconi, perché non si vergognano della Germania e del popolo tedesco che da 120 anni sono la causa delle più grandi tragedie dell'umanità...forse ai sinistronzi hanno rubato i libri di storia ma...prima guerra mondiale,...seconda guerra mondiale,...e , purtoppo caduto il muro di Berlino,...oplà...terza guerra mondiale...quella che stiamo vivendo palesemente scatenata dalla Germania per dominare il sud Europa.
    Perché non si vergognano della Germania ed il suo popolo per non aver pagato migliaia di miliardi di debiti ,conseguenza di due guerre mondiali , ed ora godono dominando il sud Europa affamandolo e forzando proprio sul debito che loro mai han pagato ???.
    Credo non ci sia altro da aggiungere all'idiozia piddiota.
    Gli stessi tedeschi che vivono in Germania... confermano che fino alla metà degli anni 90 nei loro libri di storia non c'era traccia di quei fatti ...attualmente trattati in modo marginale...però......la cosa più importante per loro è vergognarsi di Berlusconi...Berlusconi è solo un truffaldino...niente più e niente meno di Casini...Fini ...D'alema ...Fassino...Mastella ...Monti ecc ecc ecc...la Germania...sia chi la guida sia il suo popolo sono un cancro per l'umanità intera...ma...loro imperterriti sinistri ...si accaniscono solo sul Berlusconi..facendo leva solo ed esclusivamente sulla loro arma dominante..... l'ignoranza!!!.
    Il caporale Schultz.. anzi Inschultz lo sfigato protagonista della serie "Gli Eroi di Hogan"..me lo ricordo benissimo..paragone non fu più azzeccato con il vero Kapò, tale Martin Schultz..l'Euroburocrate parassita giustamente sostenuto dal PD=Partito Delinquenti.
    Scroccone che come si può ben leggere su numerosi quotidiani tedeschi, non ha mai lavorato in vita sua , ebbene .... i detti popolari, è inutile, hanno ben più di un fondo di verità...CHI SI SOMIGLIA SI PIGLIA!! Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro Tony,mi dispiace di non averti potuto rispondere come avresti desiderato,ma solo per un mio principio di non influenzare direttamente nessuno con suggerimenti elettorali.Unica eccezione generale,solo contro l'euro.
      tra l'altro devo ancora decidere,anche se ho in mente una certa soluzione che,a cose fatte,ri dirò certamente.

      Certo,una tempesta in un bicchier d'acqua e pateticamente messa in risalto dalla stampaglia di regime.Anche un po' comicamente,visto che alcuni di questi fogli in alcuni articoli passati han detto le stesse cose.Non é una gaffe,ma una voluta provocazione e nemmeno lontana dal vero.
      Non parliamo poi dei piddioti,un tempo accaniti denigratori dei crucchi.Ma ora,gli interessi nazionali a loro non interessano più,sono parte delle truppe usuraie fiancheggiatori degli strozzini e dell'euro.
      Non val nemmeno la pena di parlarne.....basta evocare il nome,piddioti...ed é tutto chiaro.

      Elimina
  12. Senza criticare le idee e/o opinioni di Bagnai,più o meno sensate...e con il rispetto che "ognuno la pensi come gli pare"...sono convinto che è ,"ormai", ininfluente,per i destini del mondo che qualcuno ,anche "mille" volte più importante di Bagnai,(Vedi Obama,lo zio Putin la Signora sposata/divorziata Merkel.....figuriamoci il patetico ^piccolo scrivano fiorentino^)....si butti in una mischia impari...con un nemico eterno, potente e impalpabile.
    E' strano che la Grande Storia non è "magistra vitae"...che fine hanno fatto i Baffetto...i Duci....i Baffoni(che di idee diverse ne avevano)????.....tutti morti "ammazzati"...dopo aver eseguito(a loro insaputa) egregiamente il compito assegnatogli(dall'alto) di distruggere la migliore gioventù europea....e riempirci di "buffi" per ricostruire(momentaneamente) tutto quello che"sadicamente"ci hanno distrutto.
    E voi vi state arrovellando il cervello,su chi "deputare"a difendere i vostri interessi(in campo europeo)....quando le liste dei candidati(che obbligatoriamente potrete liberamente scegliere) non l'avete fatte voi ma l'OR Signori....esperti nell'arte alchemica del "Solve et Coagula".....
    Ma i salti mortali dritti o rovesciati che troppi parlamentari hanno fatto...tipo creazione di nuovi partiti,con idee diverse da quelli che avete votato....non vi ha insegnato niente(NCD...FDI...SINISTRI in eterna lite,peggio delle guerre delle peggio eresie delle peggio religioni)....eppoi guardateli molti di questi candidati(e quote rosa)....che dovranno "addrizzare" la gobba agli strozzini che ci derubano di tutto...pure del diritto di vivere nella terra dei nostri "Avi".....
    ma se ci fosse un toto scommesse non mi ci giocherei nemmeno l'euro che settimanalmente dedico all'enalotto.
    Io purtroppo non mi sento rappresentato da nessuno dei candidati....pur avendo una simpatia(a pelle) per la piccola Meloni....e pertanto ...quando non ci si fida di estranei... generalmente non si "deputano"a decidere per te...magari cambiando,subito dopo, indirizzo in corso d'opera.
    Dopo la favoletta della torre di Babele....."ho"imparato che "potere è volere"...il viceversa è una pura illusione.
    Chi comanda se la ride dei litigi di poche mezzecalzette....non teme il risultato...perché ,come in matematica,cambiando l'ordine dei Fattori(da fattorie)il risultato"non"cambia.
    Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Tonino,ognuno nel suo piccolo fa quello che può,bagnai come altri...senza illudersi più di tanto di quanto possa contare,specie con un nemico così potente.
      Ciò non toglie che per molti lo sdegno,la rabbia,l'insofferenza a certe vessazioni li spinga a prendere posizione,a metterci la faccia anche in una lotta impari.D'altronde le cose cominciano sempre così,da un manipolo di persone che non accetta di sottostare alle ingiustizie,alle ipocrisie,alle imposizioni.
      In questa ottica,poco importano i candidati (anche se ce ne sono dei validi,almeno nel campo antieuro,altri non so...nemmeno li ho guardati),ma il campo in cui sono schierati.In questo momento l'importante é più la quantità di quanti potremmo mandare contro.
      Così come poco c'entrano in queste elezioni le beghe politiche interne,ci serve solo una "massa d'urto" a bruxelles.Tanto la guida la prenderà sicuramente la Le Pen,se i risultati sono quelli che sembrano.
      Capisco la tua posizione.,ma non la condivido per il semplice fatto che così facendo sarai comunque rappresentato e magari pure da gente lontanissima dalla piccola Meloni.....Inutile che ti spieghi il perchè,,,

      Inoltre,prendendo spunto dal tuo finale,se tutti avessero pensato così nella Storia,staremmo ancora alle caverne.
      Ve bene essere scettici,ma....

      Elimina
    2. Tutti gli imperi "immortali" sono crollati...magari non vedremo quando,ma anche il nostro piccolo granello alla fine sarà servito.
      La Storia non è finita....

      Elimina
  13. Altro endorsement per Borghi da parte di Rinaldi
    http://www.formiche.net/2014/04/27/vi-spiego-perche-alle-europee-votero-claudio-borghi/

    RispondiElimina
  14. Alcune note, per come la vedo io:

    La gestione europea è DISPOTICA, inutile definirla secondo comodo come comunista, nazista o -ista come vi pare. Il dispotismo è qualcosa che "contiene" il comunismo, il nazismo ed in genere lo statalismo. Anche la tanto amata democrazia se ne serve nella sua forma di DISPOTISMO MITE. L'alternativa a questo ha un nome: anarchia.

    Assimilare il PD e il suo segretario come attori di sinistra è una forzatura assoluta. Il PD ed il piddino più o meno consapevole appartengono DI FATTO alla galassia del centro-destra europeo (non nazionale). Colui che si sente di sinistra e vota PD è semplicemente un babbeo.

    Le concezioni economiche sono in prima istanza concezioni politiche e chi ci vuole vedere una oggettività scientifica nella migliore delle ipotesi si sbaglia, nella peggiore è in malafede. Ne discende che le scelte economiche hanno una marcata caratterizzazione politica e in quell'ambito vanno studiate.

    Saluti

    Svero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' chiaro che un sistema economico o certi suoi strumenti non sono neutri, ma hanno implicazioni politiche,basti pensare all'euro....idem per le scelte economiche.
      Spesso,certe definizioni sono solo di comodo,nel senso che si usano terminologie storiche entrate nell'uso comune per definire impropriamente una situazione presente.
      Comunismo,nazismo,fascismo che sono definizioni storiche,forme particolari del termine totalitarismo,ma che nell'uso comune ne hanno preso il posto.E così,a seconda dell'interlocutore,l'attuale Ue può essere definita impropriamente nazista o come l'ex Urss,ma tutti capiscono che significa totalitaria o dispotica o che ne ha assunto molte caratteristiche.
      Impropriamente,ma rende l'idea.
      Anche dx e sx,spesso sono oggetto di misunderstanding.Difficile tracciarne gli attuali confini.A suo tempo ci provò pure Bobbio,ma non esaustivamente.Anche qui,abbiamo a che fare con categorie storiche che hanno perso molto del loro significato originario nell'attuale connotazione politica.
      E così,definire appunto il PD di sinistra è un azzardo,per non dire un non senso.E' solo un retaggio storico di quello che magari fu o voleva essere un tempo,ma che non ha alcuna corrispondenza con la realtà attuale.

      Quando parli di anarchia,parli al mio cuore.....non sto a dirti il perchè....magari,mi vien da dire fosse l'alternativa..!!..
      Meno alla razionalità,nel senso che oggi ritengo l'anarchia un atteggiamento dello spirito che deve essere sempre presene ,più che una soluzuione politica economica,anche se la soluzione di Bakunin delle piccole comunità senza Stato,sembra essere più attuale di tante altre..
      Ma qui ci addentriamo in un lungo discorso che durerebbe giorni....

      Elimina