domenica 2 marzo 2014

UCRAINA: MA PUTIN HA PERSO, O NO?



Prima di iniziare vorrei spendere due paroline sul nostro matteino pentolaio.....per ora solo i soliti regali al pueblo.-..tasi,benzina....e 600 milioni buttati al vento,cioè regalati a quel pinocchietto di Marino,uno che già farebbe fatica a far il portiere di condominio e che nulla ha fatto e farà per metter le cose a posto.I romani l'hannno voluto,se lo tengano.
Certo non è un grande esempio del nuovo promesso,anche perchè pare che già altri Comuni si stiano mettendo in fila a batter cassa.
A poco vale il privilegio di Roma Capitale,quando si tratta di soldi.
Ricordiamo anche a san Matteo che il primo step della road map annunciata (febbraio) é già scaduto,e della promessa legge elettorale ancora non c'é traccia.
Ma avremo modo presto di parlar purer del resto:cuneo fiscale,tassazione rendite finanziarie e jobs act.
Ma ora vediamo questo interessante articolo sulla questine ukrajna.


ARTICOLO DI BLONDET CANCELLATO SU RICHIESTA EFFEDIEFFE








------------------------------------
Commento

- Alla prima nota è facile rispondere: Letta era troppo impopolare per poter portare a termine il piano, occorreva un simpatico giovane illusionista che desse l'impressione di essere un nuovo Robin Hood per poter far accettare i punti che mancano alla distruzione del Paese.Il primo saggio del nuovo l'abbiamo avuto....altre tasse..

- Alla seconda,è da notare come profonde divisioni animano tuttora le forze golpiste,che hanno obiettivi diversi e che presto non tarderanno ad accorgersi del pacco che FMI e soci stanno preparando al Paese.
Inoltre é sempre presente la spinta secessionista dell'area polacca dell'ovest Rovna-Leopoli.
Credo che la partita non sia affatto chiusa,a prescindere da una possibile indipendenza della Crimea e della nuova formazione di un altro Governo per l'est filorusso dell'Ukrajna.
Di fatto,or la situazione ora é questa,nonostante tutti vogliano l'integrità del Paese.
Quindi diversi possono essere gli esiti possibili.

- Quanto al resto dell'articolo credo che il Deep State USA sia un po' diverso da quello russo,nel senso che maggiore è la possibiità di controllo di Putin sugli oligarchi,di quanto ne possa avere Obama sulle lobbies che l'hanno eletto.Putin comanda con larga autonomia,Obama per nulla senza il consenso delle lobbies.
 Certo la perdita dell'Ukrajna sarebbe un duro colpo a questa autorità,e Putin lo sa...farà quindi di tutto perchè questo non accada

. E' sempre bene ricordare che Yatsenyuk é un agente USA,oltre che della tecnocrazia europea.Gli ucraini di Kiev non hanno idea di che fine stanno per fare.Consegnerà questa parte di Paese agli aguzzini della Troika.

- Di gasdotti c'è anche quello  che dalla  Russia non passa in ukraina,ma attraverso il mar Baltico  arriva direttamente in Germania (North Stream) e quando il South Stream (che anch'esso bypassa l'Ukrajna) sarà operativo,l'importanza strategica dell'Ukrajna circa il gas,sarà notevolmente ridotta.E se Putin chiude il rubinetto di quello che attualmente fornisce,per il paese non c'è fracking che tenga....restano al freddo e al buio Quindi il potere di interdizione energetico di Putin resta ancora alto..

- Il fracking ,o fratturazione idraulica,è lo sfruttamento della pressione di un fluido, in genere acqua, per creare e poi propagare una frattura in uno strato roccioso. La fratturazione viene eseguita dopo una trivellazione entro una formazione di roccia contenente idrocarburi, per aumentarne la permeabilità al fine di migliorare la produzione del petrolio o del gas da argille contenuti nel giacimento e incrementarne il tasso di recupero.
A prescindere dalla minore produttività rispetto ai giacimenti naturali (Il vero problema è rappresentato infatti dalla produttività media dei pozzi. Nello studio del Joint Research Center si evidenzia come sono necessari circa 50 pozzi per estrarre la stessa quantità di energia di un giacimento tradizionale nel Mare del Nord. È ovvio che in America l’utilizzo del suolo non costituisce in genere un grosso problema. In Europa, però, la disponibilità di suolo è ridotta), la fratturazione idraulica è sotto monitoraggio a livello internazionale a causa di preoccupazioni per i rischi di contaminazione chimica delle acque sotterranee e dell'aria. In alcuni paesi l'uso di questa tecnica è stata sospesa o addirittura vietata.
C'è poi il problema del consumo d’acqua. L’estrazione dello shale gas richiede ingenti quantità d’acqua usata per le operazioni di fracking, una parte delle quali non può essere recuperata, tanto che specifiche zone geografiche andrebbero incontro a seri rischi sulla disponibilità di acqua potabile
Come non bastasse, é stato accertato un elevato rischio sismico.
Sulla critica diretta a questo processo di estrazione di gas naturale, impiegato su larga scala negli Stati Uniti, è basato il documentario GasLand,di Josh Fox, candidato al Premio Oscar 2011 per la categoria Documentari.
Insomma,per ora certamente Putin può dormire sonni tranquilli circa il fracking.

49 commenti:

  1. Putin si è mosso,vedremo la risposta Usa.Come al solito,c'è il rischio che questi guerrafondai americani scatenino una guerra contro l'unico ostacolo che incontrano nella loro politica dissennata agli ordini dei mondialisti.C'è un'offensiva militare (Siria....),politica,economica (troika) e sociale (gender...) parte di un unico piano:il dominio del mondo di elites finanziarie fomentando il caos ,la distruzioni di Stati e di popoli.
    Solo la Russia e Putin ostacolano questo demenziale piano,dipingendoli come la vecchia Urss,tramite una forsennata campagna mediatica dei loro servi.
    Non è prevedibile come finirà,ma certamente io sto dalla parte di Putin.Questa gente diventa ridicola quando parla di democrazia accusando altri.loro,i primi a svuotarla di ogni significato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì,è veramente un'offensiva su tutti i fronti per asservire i popoli ai voleri di una elite di criminali e la colpa di Putin è solo quella di opporsi....magari la Russia avrà pure i suoi interessi particolari,ma oggettivamente é così

      Elimina
  2. La marionetta dei sionisti e guerrafondai finanziari Obama parla di “conseguenze per queste azioni” contro il popolo ucraino “che ci ha ricordato che gli esseri umani hanno il diritto di determinare il proprio futuro”.
    Senti chi parla! Forse voleva dire che sono gli Usa che hanno diritto di determinare il futuro....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la commissione esteri del Senato ha chiesto a Putin di richiamare l’ambasciatore russo negli Stati Uniti in relazione alle affermazioni di Barack Obama sull’Ucraina
      Il vicepresidente del Senato russo Iuri Vorobiov: ”Con la sua dichiarazione che la Russia la pagherà cara per la sua politica, il presidente Obama ha oltrepassato la linea rossa, ha insultato il popolo russo”

      Non solo,ma l'intelligenza di tutti.....questo burattino é l'ultimo che può parlare....sai come dovrebbero pagarla cara gli Usa per la loro smania di far pagare al mondo o loro misfatti...!

      Elimina
  3. Il furbetto toscano, finito al governo con un colpo di mano antidemocratico ed emblema dell’ incostituzionalità del parlamento, del Colle e dell’asservimento di tutto il sistema informativo,ci racconta che gli ulteriori sacrifici in tasse e perdite di diritti…"ce li chiedono i nostri figli."
    Quanto l'hanno detto giustificando i peggiori misfatti!
    Non contento,ieri ha anche detto che "noi dobbiamo fare in modo che il piccolo artigiano non veda l'Europa come il problema,ma come la soluzione dei problemi".
    Ma Renzi ci è o ci fa?? Ci prende in giro?
    Questo paese ha come unica colpa quella di non aver occupato le piazze, e rotto diverse teste.

    E forza Putin....!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci prende in giro...come i suoi predecessori non eletti...é al servizio degli usurai europei e vedrai che correrà dalla merkel a sottoporre quanto vuol fare.
      Intanto fa campagna elettorale per quel paraculo di Schultz.....sì,forza Putin...

      Elimina
  4. In primis una domanda tecnica: si può pubblicare sul web qualche articolo di Blondet che lui mette a pagamento? Vedo che alcuni lo fanno già e presumo siano degli iscritti a effedieffe.

    Il problema del "Deep State" è sempre esistito e un tempo lo si chiamava anche "governo ombra" o "arcana imperii" o con altro epiteto. Come giustamente sottolinea Blondet in Italia il "deep state" ha sempre avuto a che fare con servizi stranieri che manipolano e depistano le indagini a loro vantaggio.

    Per ciò che concerne l'Ucraina, se Obama e i suoi mi fanno schifo per come si ingeriscono vietando alla Russia di "interferire" (leggi: di difendersi), la Ue serva e perennemente senza spirito di iniziativa propria, mi fa ancora più schifo.
    Ha tutto da guadagnare a fare contratti Gazprom con la Russia, e allora è capace di farsi gli affaracci suoi senza prendere ordini da Washington che oltretutto ci vuole poveracci e senza fonti di approvvigionamento energetico?
    Non pretendo che la Ue stia con la schiena dritta, ma nemmeno che remi contro i suoi interessi, perdio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so,io li pubblico....certo sono iscritti a effedieffe....costa 50 euro...io lo ero prima,ora non più,ma ho amici che lo sono.

      Già,entrambi da vomito....molto di più i servi Ue....
      Beh,guarda i leaders europei e poi ti sei già data la risposta.La Merkel va con calma perchè ha in ballo un interscambio di circa 100 miliardi con la Russia....gli altri sono quasi tutti tecnici imposti o camerieri Ue o di Obamba,compreso il mascherone Cameron.

      Sai,sono solo parole,non faranno un bel niente come in Siria,a loro basta che l'FMI presti soldi (ma ce ne vorranno molti) per distruggere un altro paese.e guadagnare altri miliardi a spese di un nuovo popolo che ancora non ha capito in che guaio va a ficcarsi.
      Putin ha capito come stan le cose e l'eterna indecisione di Obamba.SLoro piazzano missili in Romania e Polonia,controllano la Russia con una mega stazione di ascolto in Turchia,e pretenderebbero che Putin stesse fermo.e se Putin piantasse missili a Cuba,come reagirebbero gli Usa?
      Hai voglia poi di supplire alle forniture digas russo con il francking...!

      Elimina
  5. La Crimea...e le sue guerre
    Mi ha risvegliato ricordi storici,studenteschi...legati al tessitore(Cavour)...e al Risorgimento Italiano...
    All'epoca(1853) la guerra fu combattuta tra i Russi da una parte...e uno variopinto aggregato dall'altro...Ottomani,Inghilterra e Francia(e appoggio Austriaco)...ai quali si aggregò.... per ottenere un posto in Europa il Regno di Sardegna(circa 20.000 soldati agli ordini dei fratelli La Marmora.....con i bersaglieri di Alessandro LaMarmora)...
    Nel 1855 i Russi abbandonarono Sebastopoli...."perdendo" la guerra.....Noi ci facemmo un sacco di amici(Napoleone III)in Europa...che ci appoggiò nel Risorgimento.
    Oh!!!!....scherzi della storia!....dopo 150 anni...sembrerebbe che le posizioni dei contendenti...sia analoga..... con l'appendice USA....formatasi in questo tempo,ma che in fondo sono gli emigrati....Francesi,Inglesi,Tedeschi.
    Ma...c'è un "ma"...dal 1880 fino al 1920 ci fu negli Usa una massiccia emigrazione Russa(chi dice 2 chi 4 milioni di emigranti....di cui la metà Ebrei che fuggivano le persecuzioni zariste).
    Questi Russi passano per aver fatto molta fortuna in tutti i settori vitali dell'economia...e sembra conservino,tutt'ora buone relazioni con i loro concittadini restati in Patria...(tralasciamo i discorsi sui finanziamenti alla rivoluzione del 1918).Un problema per zio Tom?....si vedrà
    Come facciamo a fare previsioni...."a chi la ha più dura"...e alla fine.... senza guerre mondiali....la vincerà?
    Dobbiamo solo aspettare come va a finire il "Bargain"internazionale che è stato messo in atto.....magari...uno fà un'azione da una parte.... e altri da un'altra... in maniera che si pareggi il conto....anche con eventuali contendenti che nella scena nemmeno appaiono.
    Una mano lava l'altra e tutte e due .....lavano il viso.
    Ricordi di liceo....la guerra di Crimea del 1853,scoppiò ufficialmente da contrasti religiosi nell'area ottomana(musulmana)...per il controllo dei luoghi santi in quell'area...difensori ognuno per la sua fede...i Cattolici Francesi,gli Ortodossi Russi,e gli stessi musulmani....padroni dell'area.
    Il Film di questi giorni sembra tanto un "remake"di quello già visto...solo che mi aspetto che la spuntino i Russi in cambio di "cessioni" equivalenti...

    Speriamo che col tempo che è passato i ricordi di storia siano giusti......accetto comunque correzioni di ogni tipo...
    Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo questo episodio,c'eravamo pure noi...!
      Gi yankees non faranno nulla,come in Siria,non possono permettersi una guerra con ancora fronti aperti dappertutto.manderanno avanti i loro servi UE e cercheranno di combattere coi soldi.
      D'altronde l'Europa dipende per molta parte dal gas russo (Germania in primis) e non può far molto per ostacolare Putin.
      Intanto la Russia certamente si riapproprierà della Crimea (regalata nel 1954 ad uno Stato dell'Urss,l'Ukraina) e probabilmente sorgerà un governo filorusso nell'est del Paese.
      Comunque anche la partita di Kiev resta aperta.Troppe divergenze tra le varie forze golpiste e rischio di ulteriore secessione dell'estremo ovest.
      Quanto alla Storia,tu sai che non si ripete mai uguale due volte,e stavolta i russi non perderanno certo Sebastopoli,strategica per il Mediterraneo.

      Elimina
  6. Ha parlato il buffone fiorentino dicendo che in Crimea e' stata violata la sovranità... Così come gli altri portatori di democrazia che dicono le stesse cose. Ma loro no, loro non fanno ingerenze esterne. Loro si preoccupano del bene mondiale. Ricordiamo la ex yugoslavia, l'Iraq, Afghanistan, Egitto, Algeria fino ad arrivare alla Libia. Stesso schifoso copione, stesse luride parole e stesse armi... Umanitarie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manco sa dove sta la Crimea,il pentolaio da sagra fiorentino...! Mettici pure anche la Siria...e tutt e balle che raccontavano...almeni Putin ha la scusa che L'Urss nel 1954 regalò la Crimea ad uno stato facente parte dell'Urss,e che scoppiata questa,qualche ragione per riaverla indietro ce l'avrebbe.Ragione debole magari,ma sempre più forte di quelle addotte dagli Usa per Iraq,Iran,Afghanistan,Libia o Siria....
      Ma la storia é un'altra...gli Usa vogliono dominare il mondo come ai bei tempi,ma ormai é un compito che non son più in grado di svolgere,e giustamente molti si oppongono in nome di una multipolarità.
      Se poi penso alla crisi economica che hanno scatenato gli Usa,dovrebbero solo tacere...

      Elimina
    2. ...Ue compresa,è da ridere sentire questi strozzini parlare di democrazia....

      Elimina
  7. David Rockfeller : " il mondo è pronto per raggiungere un governo mondiale . La sovranità sovranazionale di un'elite intellettuale e di banchieri é preferibile all'autodeterminazione dei popoli praticata finora ".
    Condoleese Rice , segretaria di stato del governo Bush :" le guerre sono i dolori del parto del NWO". Sarà bene prendere atto che gli stati ormai , intesi come governi democratici ( colmi di istituzioni fasulle ) non hanno alcun potere : tutto è nelle mani delle banche centrali , che dietro le quinte mandano in scena i loro attori migliori , quelli più bravi a manipolare i popoli . Questo vento di guerra che soffia sulle sponde del mar Nero la dice lunga , ed è inutile girarci intorno. Se viene " detronizzato " Putin , scatta l'ora X del governo mondiale , preparato accuratamente e pazientemente nel corso di lunghissimi anni ."

    Più chiaro di così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti....mi chiedo come si possa essere considerati complottisti dopo queste dichiarazioni e molte altre sullo stesso tono dei protagonisti e fautori del NWO.
      L'unico oppositore a questo disegno,a prescindere da qualsiasi interesse particolare della Russia,é Putin.

      Elimina
  8. Putin è un leone circondato da jene e barboncini (vedasi Obama, Hollande e Renzi). Dubito che l'Occidente (fondamentalmente codardo) si lancerà in una Crimea 2. Oltretutto il nemico Russia serve anche alla elite per (tentare) di ricompattare il fronte interno; sappiamo bene che Germania, Francia e anche la ridicola italietta fanno affari d'oro con il babau di Mosca. Non sia mai che la l'europa (ora putrido servitore degli yankees) non realizzi che una politica equidistante sarebbe molto più redditizia. Sarebbe la fine dell'impero a stelleestriscie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In primis la Germania,principale fruitore del gas russo (North Stream) e con un interscambio notevole che sfiora i 100 miliardi.Non a caso frau Merkel non si associa ai proclami di guerra dei "democratici" Usa.
      Noi invece,da squallidi servi,subito soddisfiamo i desideri del padrone con appelli alla democrazia violata e sovranità...con che coraggio,visto che siamo alle prese da tre anni con governi non eletti..!!
      Gli altri burattini europei,come dici tu,sono iene e barboncini o non sanno che pesci prendere.Non parliamo poi di Obama,solo un cane che abbaia.
      Non ci sarà nessuna guerra,magari boicottaggi ridicoli.
      L'Europa non esiste,solo un'accozzaglia di strozzini impotenti,buoni solo a rapinare popoli.Non ha nessun ruolo polito di rilievo o un disegno di essere una entità autonoma.Sono solo squallidi bottegai.
      Intanto Russia e Cina hanno constatato oggi la loro identità di vedute sull'Ucraina. Lo ha riferito il ministero degli Affari Esteri russo.
      Ah....la Pinotti,tanto per dimostrare il suo grande interessamento,va a correre la mezza maratona Roma-Ostia...come sempre pronti a darsela a gambe....

      Elimina
  9. qui,quo,qua...La violazione della sovranità dell'Ucraina da parte della Russia sarebbe «del tutto inaccettabile». È questa la posizione dell'Italia, emersa dall'incontro che si è tenuto a Palazzo Chigi tra Renzi e i ministri Pinotti e Mogherini.

    Chiederei a questo tris di mezzecartucce....nvece la perdita della nostra sovranità é accettabile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tre geni della politica estera....quale poi,se non allinearsi al padrone? Mi vien da dire tutti froci col culo degli altri....come al solito,invece di guardarsi in casa....sprloquiano sugli altri.

      Elimina
  10. Forse alla stampaglia asservita Corserva ,Repubblica e Stampa è sfuggito qualche passaggio. In particolare, quello che i fascisti, quando non nazisti, siano quelli pagati dalle banche occidentali per guerreggiare due mesi nel centro di Kiev. Si leggano qualcosina su "Pravy Sektor" e sul loro eroe, Bandera, i cui ritratti campeggiano oggi a Maidan, oppure dei fascisti di Svoboba, ben inquadrati dalle telecamere a far da cecchini contro gente disarmata tanto più morti si fanno più gli strozzini Ue-Usa pagano...maledetti!!!


    La culona della Merkel si dichiara irritata perché non può aumentare il culo già abbondante, ed è molto dispiaciuta perché non le vogliono lasciare un nuovo paese da spolpare..!.
    Anche la "bruttina" strozzina della Lagarde del FMI è disgustata ed irritata!.
    Dopo averla data gratis a Sarkozy ,vorrebbe darla pure a Putin... purchè le faccia fare la sua parte di avvoltoio , a danno degli Ucraini ,come ha fatto in Grecia e in altri paesi sotto i suoi diktat!..Putin le ha risposto con un pacco." Disgrazia la dottoressa ..rifiuto l'offerta e vado avanti"
    I nazi, i sostenitori della oligarca amica di Soros ,Tymoshenko e del finto pseudo presidente Turcinov come primo discorso hanno detto di voler cancellare l'etnia russa dall Ucraina....sic! e doppio sic..!! infatti il governo della tymoshenko era un esempio di onestà e gli ultra nazionalisti ucraini nazisti e anti semiti sono dei martiri della libertà..triplo sic...!!!
    La sapete l'ultima della Timonscemo ??? Avrebbe dichiarato che l'invasione in Ucraina è come una dichiarazione di guerra a Usa e Gran Bretagna, "garanti della sua sicurezza"..qui i sic si sprecano!
    E dulcis in fundo udite udite ..il temerario Pannolone al colle (almeno quel vecchio balordo issa sempre bandiera bianca,anche se sporca di m...) ,con viva e vibrante soddisfazione ha telefonato al suo amico Abbronzato , dittatore dei droni e premio nobel per la Guerra ,dicendo che lo sosterrà coi suoi formidabili F35...vecchi ed affidabili più o meno come lui...sempre col colpo in canna(bis)!!
    In ogni caso, e a parte la sparata sulla sovranità del putto fiorentino (da che pulpito parla lui " po..herello" che non ha né sovranità monetaria ,né nazionale) per ora Putin sta ottenendo quello che vuole senza sparare neppure un colpo di fucile, calcolate che se la parte filo russa dell'Ucraina si stacca (ed è la zona economicamente più ricca) e la Russia chiude i cordoni della borsa il resto dell'Ucraina è praticamente alla fame, poi che i nazi tymoshenkiani vadano a chiedere la carità alla Merkel, o alla Lagarde...e son davvero caz...amari!!! Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi strozzini sono tutti irritati...da tempo,solo che dovrebbero esserlo,e più ancora disgustati,dal loro cervello avariato....la Lagarde poi,questa barbie incartapecorita,dovrebbe essere stuprata da un manipolo di mongoli....
      La Tymoscema,come giustamentel a chiami,ha fatto i miliardi truffando il popolo ukraino,peggio di Yanukovich....da tempo al soldo della Cia e di Soros.
      Usa e GB,garanti di sta minchia...!
      Il decrepito cadetto di Wes Point che sta sul colle,ormai è da neurodeliri,un golpista demente che crede di contare qualcosa,mentre invece é considerato uno squallido servo di più padroni.Un due di coppe che crede d'esser re,o meglio glielo hanno fatto credere,così che possa essere uno zelante cameriere...
      Già,il bimbominchia anche lui straparla di democrazia e sovranità....dimenticando che da tre anni non possiam più nemmeno pisciare se prima non chiedi agli strozzini della UE....che statista! Una vergognosa razza di servi,tali nati e tali moriranno.
      Putin avrà pure tuti gli interessi particolari che vuole per la Russia,ma oggettivamente é il solo che si oppone alla deriva mondialista di un rincitrullito occidente.
      Forse si sta avverando la profezia di Dostoevskij,Mosca come terza Roma,dopo quella dei Cesari e Costantinopoli....pare ormai che il retaggio occidentale sia difeso silo dalla Russia,contro il criminale NWO.

      Elimina
    2. Non parlo più dei vermi pennivendoli e televisivi,la negazione del giornalismo,l'esaltazione dei leccaculi.

      Elimina
  11. DA LEGGERE E DA VEDERE FOTO...

    http://sadefenza.blogspot.it/2014/03/gli-stati-uniti-hanno-installato-un.html

    RispondiElimina
  12. Anche questo: http://informare.over-blog.it/article-ucraina-guarda-un-po-il-nuovo-primo-ministro-e-un-banchiere-122801838.html

    RispondiElimina
  13. e anche:http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2014/03/ideali-alle-masse-interessi-alle-%C3%A9lite-il-caso-ucraino.html

    RispondiElimina
  14. Altri dettagli

    Kiev: appare la solita manina
    (M.Blondet 02-03-14)

    Dmitro Yarosh, leader principale del Pravy Sektor (l’estrema destra in piazza) ha voluto incontrare l’ambasciatore di Israele in Ucraina, Reuven Din El, a protestare la sua amicizia per l’ebraismo. Fatto significativo, al termine dell’incontro l’ambasciata sionista ha voluto emettere un comunicato, in cui approva e sdogana il movimento neo-nazista.
    In USA, immediatamente Abe (Abraham) Foxman, lo storico direttore dell’Anti Defamation League, ha diffuso la notizia esultante sull’Huffington Post: Dmitro Yarosh, ha dichiarato all’ambasciatore che «il loro movimento rigetta l’antisemitismo e la xenofobia e non lo tollererà». Abe Foxman sottolinea che, al contrario, il partito Svoboda, «che ha preso oltre il 10% dei voti l’ottobre 2012», non può essere sdoganato, perché il suo ideologo Oleksandr Sych non solo «promuove il nazionalismo ucraino, che per lui ha come modello Stepan Bander, il leader che (...) si alleò coi nazisti durante la secondo guerra mondiale e si rese complice di massacri di ebrei». Ma soprattutto, l’ideologo Sych ha proclamato che l’Ucraina-nazione «è minacciata sia dal regime comunista di Russia, sia dall’Europa liberista»: e questo proprio non va. Svoboda resta «antisemita», ed il guaio è che «ha appena ricevuto tre Ministeri nel nuovo Governo», e per di più «Sych è stato nominato vice primo ministro». (In Ukraine, New Government Must Reassure Jewish Community)
    Invece, il capo dell’ADL of B’nai Bhrit elogia altamente «Spilna Sprava» (Causa Comune), un ambiguo ed organizzatissimo gruppuscolo ultra-nazistoide; è la formazione che ha occupato vari Ministeri; le altre formazioni di estrema destra fra cui principalmente Svoboda, lo hanno accusato di inscenare «provocazioni» che hanno fatto fallire i primi colloqui con il Presidente Yanukovich, e secondo gli accusatori miravano ad offrire il pretesto a che il Presidente imponesse la legge marziale. Il capo del gruppuscolo, Oleg Danylyuk, il 3 febbraio scorso è sfuggito al temuto imminente arresto riparando (indovinate?) a Londra.
    Ebbene, scrive Foxman: un altro dei capi di Spilna Sprava, Sergei Mischenko, è stato intervistato dalla giornalista ebrea Eleonora Grojman, che gli ha detto: «gli ebrei ucraini sono allarmati da voi nazionalisti». Mischenko ha risposto che gli ebrei non hanno nulla da temere: «A Maidan c’erano al nostro fianco ebrei che avevano servito sotto la Israeli Defense Force: abbiamo combattuto spalla a spalla, i nostri rapporti sono eccellenti».
    (segue)

    RispondiElimina
  15. (seguito)

    Specialisti dell’esercito israeliano non hanno solo combattuto «a fianco» dei nazionalisti di piazza: secondo quanto rivelato da Haaretz e dal Times of Israel, un esperto veterano dell’armata israeliana, conosciuto solo come «Delta», ha capeggiato le battaglie di strada a Kiev. Delta comandava una forza chiamata «Elmetti Blu di Maidan», composta di una quarantina di individui, «guidati da cinque ex soldati israeliani» . Delta, ucraino di nascita, in Israele ha acquisito il prezioso know-how militare servendo nel battaglione di ricognizione Shu’alei Shimshon, della brigata di fanteria Givadi.
    Dunque riappare la manina che abbiamo già scorto all’opera (allora, molto più vistosamente) in Georgia nel 2008, quando il presidente locale Saakashvili, freneticamente anti-russo, tentò di rioccupare con la forza armata le provincie russofone di Abkazia e Sud-Ossetia: o meglio, lo fece per Israele. Prestandogli il Ministro della Difesa nella persona di Temur Yakobashvili, metà georgiano ma abitante di solito in Sion e parlante ebraico, armamenti ed addestratori.
    Come scrisse allora DEBKA:
    «Il Presidente georgiano ha assunto da ditte israeliane di sicurezza (sic) alcune centinaia di istruttori militari, si stima oltre mille, per addestrare le forze georgiane in tattiche di commando, e di combattimento aereo, navale e corazzato. Hanno fornito addestramento in intelligence militare e sicurezza per il regime. Tbilisi ha anche comprato armamento e sistemi elettronici d’intelligence e di puntamento da Israele. Questi istruttori sono fortemente impegnati nella preparazione della armata georgiana alla conquista della capitale del Sud-Ossezia. Con queste forze l’avventurista Sdaakashvili ordinò l’attacco alle due enclaves. Nelle prime ore di facile successo, l’ebreo ministro Yakobashvili esultò pubblicamente: “Gli israeliani devono essere fieri dell’addestramento che hanno dato ai soldati georgiani... Ora speriamo nell’assistenza della Casa Bianca, perché la Georgia non può vincere da sola”».
    Era, dunque, l’eterno tentativo di trascinare l’America in un’altra guerra per i neocon. La rapida reazione dell’armata russa ha sconfitto gli avventurieri e ricacciato gli aggressori. Secondo fonti ufficiali russe, «dopo i combattimenti abbiamo trovato numerosi cadaveri di cittadini baltici ed ucraini; in seguito sono stato informato che corpi di diversi negri sono stati trovati sulla scena della battaglia presso la scuola numero 12». (Georgia: ha perso Israele)

    (segue)

    RispondiElimina
  16. (seguito)

    tavolta, in Ucraina, sono i neonazisti con le svastiche tatuate sul braccio e la testa rasata ad essere utilizzati – allo stesso modo in cui sono utilizzati, contro il regime siriano, i jihadisti più fanatici, wahabiti, ceceni e sauditi, che fanno il lavoro sporco per Sion urlando di volerlo (un giorno) distruggere. Per intanto, i loro feriti si fanno curare in un ospedale appositamente allestito dagli ebrei nelle alture del Golan occupate da Israele. Già settecento guerriglieri islamisti sono stati trattati in questo ospedale.
    Il bello è che Netanyahu in persona è andato a visitare questi presunti acerrimi nemici del sionismo, e li ha confortati con buone parole, come si vede in questo video.
    https://www.youtube.com/watch?v=oSC2PqCsLw0

    Adesso, il Governo (ad interim) dove il Pravi sektor e Svoboda sono così largamente rappresentati (anche se il premier ad interim è un banchiere centrale scelto dal FMI) cerca di ripetere il colpo di Saakashvili: ha mobilitato e chiamato le riserve, pronto alla guerra — nella speranza che poi arrivi la NATO ad aiutare.
    Mourir pour Maidan? Teniamo a freno la Mogherina, quella che ha fatto l’Erasmus , perché sta eseguendo gli ordini Nuland. (Ukraine Mobilizes For War, Calls Up Reserves)
    A Parigi, il Ministro Laurent Fabius (j) ha ammesso che con la Germania, la Polonia e la UE, il Governo francese ha commesso un vero e proprio colpo di Stato contro il Presidente Yanukovich. (Laurent Fabius avoue le coup d’Etat monté avec l’Allemagne et la Pologne)
    Bernard Henry-Lévy (j) il guerrafondaio delle «guerre umanitarie» (Libia, Siria, Iraq...) è scatenato, vuole a tutti i costi che la Francia intervenga contro Mosca...

    Questo post è tratto dalla rivista on-line EffediEffe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. patetico il bollito idiota guerrafondaio e sionista ossessionato BHL...

      Elimina
  17. Pazzesco!!! Questa è una lurida guerra sporca, dove come al solito il cervello operativo è il Mossad che attraverso i neocon tentano di trascinarsi dietro i vari katzoni americani "esportatori della democrazia". Ma vigliacco se c'è un giornalista che si azzardi a svelare questi schifosi retroscena. Prima chiedevano di morire per Tbilisi, ora per Maiden.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggi pure questo,è interessante e pure le foto...

      http://sadefenza.blogspot.it/2014/03/gli-stati-uniti-hanno-installato-un.html

      Mi chiedo a cosa servono gli inviati sul campo....oltre a farci vedere le solite banali interviste e raccontarci fesserie d'ogni genere,meno scavare a fondo come dovrebbero fare sugli avvenimenti.Per non parlar di quelli che manco si muovono dal tavolino e manco cercano di informarsi.

      Elimina
  18. Purtroppo la questione Ucraina è legata a doppio spago con la Siriana...e la questione Siriana con l'assetto finale dell'area medioorientale.
    E' vero che è il denaro che fa la guerra...e alla fine vince chi ha più mezzi e uomini da sacrificare.
    Ma ciò vale quando i contendenti sono veramente liberamente contrapposti.
    Se per assurdo(come sostiene p.e. Hutin in uno dei tanti suoi libri) sopra i livelli politico finanziari ce ne potrebbe essere un'altro più impalpabile(sopra la cupola "sfondata")....che li utilizza per i propri disegni....per esempio una sorta di antico livello mistico/sacerdotale....che si serve di queste manovalanza di strozzini ....ecco che quello che avviene a livello più basso... cioè lo scontro tra fazioni opposte...in pratica "è "una azione coordinata /distruttiva ai danni dei due contendenti stessi...col solo vantaggio per la classe sconosciuta dominante.
    Il vero dramma è che "non sono" gli strozzini a litigarsi il dominio del mondo.....quelli sono solo delle pedine,momentanee, su una scacchiera dove però i giocatori(a più alto livello) li muovono...e loro(le pedine) però sono sempre convinti di essere protagonisti.
    Ma i giocatori sono due...... e voglionono vincere tutti e due.....
    Da quello che vediamo i tempi ancora non sono maturi,perché i due giocatori concordino come sarà governato il mondo a venire....e addiritura chi sarà(rubo al Vangelo)....il Re dei Re....
    Ciò che si teme di più e "forzare" i tempi.
    Non c'è accordo ancora se i tempi del nuovo ordine mondiale siano scaduti o bisogna aspettare ancora alcuni decenni...o secoli.
    Le peggiori guerre sono sempre state quelle di Religione...ma le hanno sempre stupidamente,materialmente, fatte i laici regnanti e i loro eserciti....senza conoscerne i lontani motivi.
    "Non ho fumato"...ho solo cercato di vedere,e interpretare, il "teatrino "attuale da dietro le quinte....perché di teatrino fra "compari"si tratta...altro che gioco delle tre carte...Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah...Tonino...ci credo poco a questi sacerdoti occulti....!
      Ce n'è abbastanza del NWO di cui fa parte quelli che sappiamo...
      Tornando ai fatti,può pure darsi che la questione ukraina sialegata alla Siria ,nel senso che Obamba cerca una rivincita dopo la figuraccia da can che abbaia ma poi non morde.Ma da tempo questo paese era nel mirino...ricordi la fasulla rivoluzione arancione sorosiana? Poi,essendoci io stato,erano diversi già anni fa gli uffici import export della Cia,mostratimi da uj indipendentista ukraino.
      C'è comunque tra le quinte il terzo incomodo.la Cina....per ora d'accordo con le posizioni russe.
      Ci vorrà ancora molto perchè si realizzi in tutto il mondo il nuovo ordine globale.Per ora c'è solo in occidente e,paradossalmente e al di là di particolari interessi russi,oggettivamente Putin pare l'unico a difendere il retaggio occidentale.,quasi che si sta avverando la profezia di Dostoevskij,Mosca come terza Roma,dopo quella dei Cesari e Costantinopoli.

      Elimina
  19. "Putin pare l'unico a difendere il retaggio occidentale.,quasi che si stia avverando la profezia di Dostoevskij,Mosca come terza Roma,dopo quella dei Cesari e Costantinopoli"....
    Due ricordi....che possono diventare 3...
    Cesare dal Latino...Caesar...alcuni linguisti affermano che la reale pronuncia di allora era Kaesar...rimasto e lasciato alle tribù germaniche come Kaiser...
    Cesare fu il simbolo dell'inizio dell'unificazione del mondo...col suo tentativo (mal riuscito) del dominio dell'occidente e oriente.
    -Nei paesi germanici Cesare divenne il Kaiser....l'imperatore del Sacro Romano Impero...l'unico intitolato a fregiarsi di tale titolo che resistette fino agli Asburgo.. benedetti e consacrati.....dalla centralità religiosa di Roma.
    Purtroppo in quell'area nacque Lutero che non riconobbe più quella sacralità.
    -Ultimi a fregiarsi di tale significativo titolo furono i Russi( Russ che è l'appellativo che gli Ucraini di Kiev davano nel 1000 ai Vichinghi che discendendo i grandi fiumi, e proprio a Kiev fecero un potente stato)....loro continuarono a deformare l'iniziale nome di Caesar in Czar....e venivano benedetti dai patriarchi ortodossi orientali...cosa considerata blasfema a Roma.
    Quindi probabilmente la profezia si avvera sotto il Cesare Russo lo Zar Putin.
    Per aiutarci a capire il casino etnico Ucraino...dobbiamo ricordare...che nel 700/800 furono invasi da est da popolazioni turche(poi Tartari e Mongoli) e da sud dalle ondate musulmane.....e da popolazioni ebraiche che fuggivano a nord per salvarsi da quelle invasioni.
    La regione si chiamava Cazaria(abitata prevalentamente da nomadi....identificati come Cazari)...ma subì ulteriori invasioni di nomadi i Cosacchi.
    Quanto alla religione avvenne una conversione di massa di tutta la popolazione all'ebraismo....un fatto unico nella storia del mondo....se si esclude la precedente conversione al Cristianesimo di tutto il mondo pagano.
    Sono passati secoli...ma qualche traccia è rimasta di questo calderone di Etnie,Religioni,Potentati stranieri che hanno governato.
    P.S. anche Io sono stato in Ucraina per lavoro....nella zona carpatica(dove c'è un po' di petrolio)LVOV o LVIV per noi Leopoli....secondo le Vedute locali...ed Odessa....l
    La gente che ho conosciuto Io ...tutti operai,tecnici,persone semplici e amabilissime...non mi è mai capitato di assistere a fanatismi di nessun genere...parlo degli anni 95/99.
    Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'erano fanatismi,ma in quegli anni (nel 98-99 c'ero pure io a Kiev,ma anche a Leopoli e Odessa) era già presente un movimento indipendentista,specie nell'area ovest.Ricordo che il presidente era Kucna,un ex direttore delle acciaierie dell' est.D'altronde visitando i cimiteri di Leopoli si potevano vedere molte croci cattoliche,a differenza delle altre zone.Questa parte é sempre stata polacca,come la Crimea russa (e una minoranza mongola o tatara che Stalin perseguitò).
      Vedo molto difficile che Putin la molli,anzi è probabile che pure l'est si ribelli al governo di kiev in un prossimo futuro.Difficilmente l'Ucrajna credo che potrà conservare l'integrità territoriale che tutti auspicano.
      Non ci sarà nessuna guerra,perchè sia l'europa che gli usa non possono permettersela.In pratica non hanno i mano nulla per costringere Putin a recedere.Poco conta che salti il G8,inoltre Gemania (e Italia) hanno un interscambio importante con la Russia,oltre a dipendere per un terzo dal gas russo,... e Obama non ha nessuna carta di rilievo in mano.Questa storia finirà con l'ennesima vittoria di Putin.
      Se il popolo russofilo della zona est si ribellerà,diventerà difficile sostenere che possono farlo a Kiev (un colpo di stato) e non a Kharkov..o a Donesk..
      Il fanatismo è nato nel 2004,con la rivoluzione arancione finanziata da Soros che non ha visto certo brillare la Tymoschenko come leader,accusata di malversazioni varie e divenuta miliardaria.I movimenti neo nazi sono nati da questa disillusione,specialmente all'ovest.
      Ricordo inoltre che la UE non ha nessuna intenzione di far entrare l'Ukrajna nell'Unione,ma nella nato,come gli stati baltici e la Polonia.E' logico che Putin si senta circondato,cosa che non era negli accordi dopo la disintegrazione dell'Urss.quindi i primi a violare questa promessa sono stati gli Usa,ma tutti si dimenticano di questo particolare.

      Elimina
    2. (segue)

      La Crimea é sempre stata russa e fu attaccata da Kruscev all'ukrajna per comodità amministrativa,essendo Mosca lontana.

      Quanto alla terza Roma era un'idea molto radicata nella Russia ottocentesca.L'idea che l'eredità di Bisanzio fosse stata legittimamente raccolta dai Russi del Principato di Moscovia risale agli inizi del Cinquecento, ossia alcuni decenni dopo la caduta di Costantinopoli. Il sultano ottomano Mehmet II, che aveva conquistato la città il 29 maggio 1453, si attribuì il titolo di imperatore dei Romani, ma il mondo cristiano non lo accettò come tale. L'aquila imperiale, scalzata dalla sua millenaria sede sul Bosforo, cercava una nuova patria e la trovò anni dopo sulle sponde della Moscova..
      A Bisanzio si doveva l'evangelizzazione dell'Europa dell'Est nel X secolo, motivo per cui l'intero complesso dei popoli slavi gravitava da sempre nell'orbita culturale della compagine bizantina.
      Addirittura,il primo a rivendicare apertamente il titolo di Terza Roma per la città di Mosca, nella seconda metà del Quattrocento, fu il principe Ivan III di Moscovia, che avendo sposato la nipote di Costantino XI, ultimo imperatore bizantino, si considerava a pieno titolo erede della dignità imperiale. La pretesa che Mosca fosse la nuova sede legittima dell'aquila bicipite poggiava anche su motivazioni religiose: i Russi diventavano i nuovi difensori della fede ortodossa non solo contro l'Islam .
      A rafforzare le rivendicazioni di Mosca contribuiva anche il fatto che la città, al pari di Roma e Costantinopoli, sorgeva su un complesso di sette colli: il suo destino era dunque inscritto nella sua stessa origine.
      Dostoevskij fu uno degli alfieri di questa visione,riconoscendo nel popolo russo il campione della vera fede contro il cattolicesimo (cfr.il grande inquisitore dei fratelli Karamazov) che aveva tradito il messaggio di Cristo trasformano la Chiesa in una potenza terrena....ma contro pure tutte le altre fedi.

      Elimina
    3. ULTIME

      Putin annuncia che, se da Obama arriveranno sanzioni, sarà costretto a lasciare il dollaro per altre valute e creare il proprio sistema di calcolo e pagamenti. Proprio le ripercussioni economiche e finanziarie della crisi militare preoccupano le parti coinvolte. «Il tentativo di imporre sanzioni alla Russia», dice il consigliere economico del Cremlino Serghiei Glaziev, «si trasformerà in un crollo di tutto il sistema finanziario americano, che porterà alla fine del dominio Usa nel sistema finanziario mondiale. In quel caso saremmo costretti a riconoscere l’impossibilità di restituire i crediti concessi, perché le sanzioni sono un’arma a doppio taglio: se gli Usa congelano i nostri asset, automaticamente saranno congelati attivi e passivi delle nostre organizzazioni in dollari, quindi le nostre banche e aziende non restituiranno i crediti alle banche Usa.»
      (Frasi poi sconfessate dalla Russia: “Il consigliere stava parlando a titolo personale”. ):
      Guerra dei nrvi...

      Elimina
  20. Ot ma non tanto...tramite questo meraviglioso Blog... vorrei mandare veramente di cuore a fare in Culo l'ex ministro supertrombato Mauro,ex sciolta civica ora dei popolari per l'Italia che non c'è.
    Questo essere riprovevole, stucchevole ed immondo si è permesso di mandare a fare in culo,tramite Agorà (trasmissione a traino piddiota) gli italiani euroscettici..che sono molti ed han ben validi motivi e diritto di esserlo!
    Questo verme e lurido servo inetto,
    che cambia casacca ad ogni sospetto,
    si permette di sparare tali stupidità
    solo perché ospite dei piddioti di Agorà.
    E' molto noto che questo ben trombato
    camerier degli usurai dell'Ue apparato,
    nulla ha fatto a favor dei nostri Marò
    e ben per questo oggetto di sfotto'.
    Caro meschin cretin ora molto popolare
    del governo Letta hai fatto solo il giullare,
    blaterando da menestrello vile e leccaculo
    ti mandiam noi volentieri a fare in culo!!
    Ciao Tony http://www.ilgiornale.it/video/interni/mauro-sbotta-tv-vada-fare-culo-chi-attacca-leuropa-998461.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che mai poteva dire un montiano? Oltre ad essere un inetto ,come s'è visto,nel ruolo che occupava.Feccia...
      Non posso quindi che associarmi al tuo augurio....

      Elimina
  21. Questa testimonianza tratta dal Web la dice lunga su quelli che si ostinano a difendere gli Yankee di Obamba e gli usurai di Bruxelles. Ciao a tutti Tony!
    " Senti, caro mio, prima cosa, mi fai un grande piacere, perchè quando una persona comincia ad alzare i toni, è perchè quello che dice l'interlocutore, è inequivocabile, quindi sono le discussioni da cui traggo maggior soddisfazione. Mi dispiace deluderla, perchè sicuramente lei è fermamente convinto della veridicità di quanto sostiene, ma la devo informare che coloro che hanno manifestato a Kiev e fatto rappresaglie, sono per la maggior parte combattenti che hanno affiancato la Cecenia nella guerra contro la Russia. Sa di questo avvenimento storico, vero? Sa per caso anche che queste persone incitano i gruppi islamici presenti in Russia a compiere atti terroristici e che vogliono introdurre nel codice penale una legge che punisca coloro che parlano in lingua russa. Guardi, sinceramente avrei molte altre cose da elencarle, ma mi rendo conto che la gente poco edotta come lei difficilmente cambia opinione, ma è anche vero che a nessuno interessa che lei la cambi, men che meno a me, quindi la saluto, informandola inoltre che io, a differenza di lei, non mi cibo solo della stampa italiana ed europea, filoamericana per eccellenza, ma ho anche accesso a quella russa, ho la cittadinanza e sono madre lingua russa, oltre ad essere stata diverse volte in Crimea, di cui conosco benissimo la situazione. Quindi, se mi permette, ho una visione molto più ampia e veritiera della situazione, fossi in lei abbandonerei quelle inutili divagazioni/illazioni, fondate su altrettante illazioni, frutto della sudditanza europea nei confronti degli USA, sudditanza che si riflette anche sulla stampa e i mass media in generale."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggere la stampa italiana o vedere la tv,non saprai mai nulla di nulla.Ho visto su sky una intervista (di un certo Barbarello) fatta in Crimea ad un passante qualunque,come fosse espressione della maggioranza.La tecnica è questa.Il telespettatore poco informato la prende come specchio della situazione reale,a seguito anche del commento dell'intervistatore che ne esalta le parole.Questo è il giornalismo che oggi impera.

      Elimina
  22. benzina? non mi pare sia successo niente.........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già....vuol dire aumento generale dei prezzi,oppure in caso contrario,deflazione.
      mettici pure la tasi e altro che sta arrivando,poi voglio vedere a che serviranno i 50 euro mensili in più in busta paga,secondo quanto circola per il cuneo fiscale.!

      Elimina
  23. E' divertente,ma va ricordato....Quando nel tardo settecento i Gesuiti furono cacciati da tutta l'Europa(e l'America del sud)...e l'ordine fu sciolto....una piccola minoranza trovò rifugio e protezione in Russia.....però!!!
    Poi l'Ordine fu di nuovo accettato dal Papa....e tutto è ricominciato come prima....
    Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sapevo di questa circostanza...già,divertente....
      Saltando di palo in frasca,vedo certe affinità con la vicenda del Kossovo.,dove la terra contesa era la culla della civiltà serba,così come Kiev lo é di quella russa.Qui sono infatti l'origine e le testimonianze più antiche della storia russa,il primo nucleo da cui partì.
      Qui cominciò il cristianesimo russo,qui c'è il monastero più antico (Lavra)

      Elimina
  24. Saltando di palo in frasca...hai enunciato una grande verità...."che ciò che ci viene tramandato dalla storia....spesso non coincide con gli avvenimenti realmente accaduti."...lo dimostrano le contraddizioni che hai indicato.
    Se ricordo bene(in una visita turistica veloce) lo stemma di Kiev è addirittura una nave vichinga...
    I Vichinghi,navigando dal Baltico,sui grandi fiumi arrivavano nel Mar Nero dove trafficavano con gli Arabi e i Bizantini...e ogni tanto ci litigavano...fondarono(come già scrissi )un potente Stato a Kiev...i suoi abitanti in maggioranza scandinavi si chiamavano "Rus"....e può essere considerata,da alcuni storici, la culla della futura nazione (anche se poi slava)Russa....Oggi sono antirussi.
    Tornando ai nostri cari Gesuiti...senz'altro saprai che nella terra sperduta dove nacque Dzugasvili(dove svli sta per figlio di Dzugas)....sopranominato Stalin in lingua tedesca... e cioè la Georgia c'era una piccola comunità di Gesuiti ....che gestivano,colà, un seminario.... e Stalin ne è un famoso"exalunno"..
    Della verità.... che gli storici falsano la storia...da giovane mi convinsi,"doppamente", leggendo "il nome della rosa"di Eco...In quel libro, per moda e convenienza. lo scrittore colpevolizza i fratacchioni (cristiani)nostrani....che nascondevano un libro rivoluzonario di Aristotele(ritenuto scomparso)..."Trattato sulla commedia"....che poteva risultare,alla lettura. deleterio al comportamento austero imposto alle masse dal clero dell'epoca....
    E così sono passato dal"cogito ergo sum"al...."dubito ergo sum"....
    Nel morire(eccezionalmente) nel suo letto,in tarda età,il più "loffio" degli imperatori romani..... Cesare Ottaviano Augusto,si lasciò sfuggire una frase enigmatica....."La commedia è finita"....che ci voleva dire?... che aveva recitato per tutta la vita .....la parte che gli fu,da altri, assegnata????e poiché e stato diligente è vissuto a lungo.
    E Noi ,con tute le false informazioni che ci riversano,TV giornali ,storici di regime....,vogliamo capire che cosa stanno tramando le consorterie degli strozzini che si litigano il dominio del Mondo di questi tempi....come um branco di cani arrabiati.
    Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Maidan(piazza)Nezalezhnosti,c'è il monumento dei tre leggendari fondatori di Kiev su una nave vichinga.
      I prncipi vichinghi Kii (da cui il nome),Sceck e Ioriv con la sorella Libid.Questo secondo il cronista del Monastero di Kiev,Nestor ( 1056-1114).
      Se ben ricordo c'è anche la statua dell'Arcangelo Michele,protettore della città e che figura sul suo stemma.
      Ricordo anche che U-krajina,significa in russo "terra di confine" (kraijna= terra)

      Non sapevo la storia dei gesuiti di georgia,mentre sapevo del seminarista Stalin (acciaio).
      A proposito,l'intero nome del dittatore era,Josif Vissarionovich Dzhugashvili...curiosità,lo stesso cognome latinizzato del famoso cardinal Bessarione,anche lui di quelle parti,credo Trabzon.
      Già che ci sono altra curiosità:Bessarione,invitato a cena durante il Concilio di Firenze nel 1432 e sorseggiando un bicchjiere di vino,sbottò in "ine xahthos !",per dire,ma é il vino di Xanto!....invece era toscanissimo,cioè quel che ora chiamiamo Vin Santo,che non c'entra quindi nulla coi santi.

      Ho letto quel libro anni fa (l'unico degno di Eco),ma già ero passato al cogito ergo dubito quando lessi una lettera del vescovo Clemente di Alessandria che invitava un diacono di Gerusalemme ad espungere dai Vangeli certi episodi poco edificanti...a testimonianza che sono collazioni ben scelte,frutto di scelte umane.Oppure quando riuscii a vedere al British la tavoletta sumero-babilonese con un albero di mele al centro con avvinghiato un serpente,e ai lati un uomo e una donna nudi....tira tu la conclusione....ma gli episodi sono innumerevoli.
      Più in generale,per la serie,la storia la scrivono i vincitori
      Purtroppo,ora la commedia continua più che mai...

      Elimina