lunedì 6 gennaio 2014

ANNO NUOVO.....BALLE VECCHIE


Il comico duo BurLetta-Saccodanni é sempre più un'offesa all'intelligenza del così detto homo sapiens.
Senza alcun senso del ridicolo (e come potrebbero averlo questi due buffoni....),il cavaliere dalla trista figura e il suo scudiero sancho panza un giorno sì e uno no si presentano ai media velinari dicendo che le tasse sono diminuite,che il 2014 sarà l'anno della ripresa......e infine che la diminuzione dello spread ".…col calo dello spread più risorse…ora il Paese può ripartire… segnale che i mercati apprezzano il governo“.

A queste parole,dette dal mentitore di professione Saccodanni con una espressione tra il serafico,il truffaldino e l'ebete,l'unica reazione è di metter mano a qualcosa di contundente....

Il calo spread...merito del governo!!! Boom...!! la solita cacofonia di questi invertebrati che ci sgovernano.
Pare che di colpo sia scoppiata la ripresa economica malgrado il continuo stillicidio di aumento tasse e accise, malgrado il tracollo dei consumi, malgrado la deflazione, malgrado il governo continui a lasciar correre i costi della politica, della spesa pubblica e dell’indebitamento,malgrado la disoccupazione non accenni a diminuire e le banche continuino col credit crunch,malgrado lo stillicidio di imprese che chiudono....malgrado li mortacci......!
Evidentemente,la ripresa é il solito mantra fasullo che spacciano da sempre....chissà,a forza di ripeterlo,può pure darsi che entro vent'anni ci azzecchino...!
Ma ci dica,buffone di ministro della propaganda,quali e quante sarebbero le RISORSE liberate dallo spread a 200 per un giorno? Perché non racconta per una volta la verità agli italiani,invece delle solite fregnacce?

Ci proviamo....

Premettendo che questo spread,come ormai tutti sanno,é frutto in massima parte di elucubrazioni delle agenzie di rating di proprietà di privati grossi speculatori (elucubrazioni che poco hanno a che fare con la vera situazione dell'economia,ma molto più con i loro interessi e degli amici),cominciamo a mettere qualche punto fermo su questo meccanismo truffa.

Lo spread, in linea TEORICA è il il differenziale di tasso, che misura la maggior rischiosità dei titoli del debito sovrano di un paese "rischioso" (ad esempio,Italia) rispetto a un paese ritenuto "sicuro".(ad esempio Germania).
Se le cose stessero meccanicamente come sembra,a rigor di logica il debito italiano è diventato molto più rischioso di quanto non lo fosse quando lo spread era a 500!
Rispetto ad allora abbiamo avuto:
1) un aumento di più di 10 punti del rapporto debito/Pil;
2) una situazione di conclamata instabilità politica;
3) la necessità ormai impellente di sovvenire agli obblighi dell'imminente Fiscal compact

Quindi il nostro spread in teoria dovrebbe aumentare, indipendentemente da come sta messa la Germania
Perché invece non aumenta,ma cala?

A dimostrazione di quanto poco valga lo spread,basti osservare che pur essendo sceso dal livello di 300/240 punti in cui ballava tra aprile e maggio sotto i 200 attuali, il rendimento (il tasso debitorio dei nostri titoli) è lo stesso, nulla è cambiato e quindi anche il costo del debito rispetto ad aprile e maggio quando il governo Letta si è insediato.

Ad inizio maggio 2013 il BUND tedesco rendeva circa l’1% e il BTP rendeva il 3,8%. Oggi il BTP è al 3,9% (quindi è aumentato dello 0,1% alla faccia dello spread che scende) e oggi il BUND è all’1,9% (+0,9%).

Si nota intanto la mancanza di correlazione meccanica con il bund tedesco (come in teoria dovrebbe essere),ma sopratutto che gli INTERESSI SUL DEBITO non sono affatto diminuiti,anzi....sempre alla faccia dello spread che cala.
Ed è questo che conta...ci dica buffone Saccodanni,dove starebbero le risorse liberate?
Lo spread è un valore relativo ( non in base a una scala di valori oggettivi, ma parametrati alla Germania) mentre il rendimento è un valore assoluto,ma la gente viene mantenuta nell’ignoranza, tale da credere supinamente alle disperate balle di un governo fantoccio che mente continuamente e spudoratamente.

E’ ora anche di finirla con questa bufala di spread,che non vuol dire nulla.(e con questa bufala di governo....)
Se lo spread scende non vuol assolutamente dire che l’Italia va meglio. Lo spread può anche scendere malgrado il rendimento del BTP salga.
Non si deve guardare allo spread come indicatore di “salute” ma solo al rendimento del BTP. 
Un rendimento del 3,9% durante una fase di depressione e deflazione è un furto per la collettività.

Ma tornando alla domanda: perchè invece non aumenta,ma cala,pur in condizioni del Paese peggiorate?

Perché in PRATICA (la teoria é altra cosa....) lo spread misura il rischio di "euro breakdown", di crollo del sistema.Ora, è chiaro che da qui a maggio nessuno vuole che il sistema crolli....perchè per i Piigs negli ultimi mesi lo spread é calato grazie essenzialmente agli acquisti delle banche nazionali.( ma cosa accadrà nel 2014, quando gli istituti dovranno rientrare con i rimborsi Ltro?).....perchè il Bund ha dovuto adeguarsi all’aumento dei rendimenti dei governativi USA( t-note e t-bond) per lo spauracchio del tapering (il quantitative easing - massicce iniezioni di liquidità - della FED)
Il governo in tutto questo non ha avuto nessun ruolo...figuriamoci poi spacciarlo per positivo.
Infatti le quotazioni dei CDS - rischio default di un paese- raccontano un'altra storia...(sempre alla faccia dello spread che cala..).

Illudersi poi che ci sia un margine di oggettività nel calcolo dello spread invece che una somma di fattori squisitamente politici,interessi privati,lobbyng...... é quanto si vuol far credere ai sudditi di questo sistema perverso.Basta ricordarsi del caso Parmalat e di tante fasulle triple A fraudolentemente smerciate a banche americane in fallimento....
Basta ricordarsi che per mandar via Berlusconi è bastato un giro di telefonate per dire "vendete titoli italiani" (cfr.Bini Smaghi e Sinn)...o che per tenere in piedi la baracca (e quindi basso lo spread ), basta un giro di telefonate per dire "non vendete titoli italiani". Così  funziona un mercato in mano a pochi squali oligopolisti e  in grado di condizionare e sottomettere i decisori politici.

Insomma,cari buffoni e cialtroni Letta-Saccodanni.....ditelo agli italiani....il costo per interessi sui 2060 miliardi di debito circolante NON CAMBIA e il rendimento attuale del BTP decennale è lo stesso del 2010 e di otto mesi fa,spread o non spread.
Ripeto,il vostro governo non c'entra una beata mazza....anzi ,continua ad essere una sciagura per il Paese da eliminare al più presto.
E smettete di raccontar balle a cui più nessuno crede.....!!

stralci da http://intermarketandmore.finanza.com/spread-btpbund-una-balla-istituzionale-infinita-60674.html
e dal blog di Bagnai "un dubbio sullo spread"

27 commenti:

  1. Ogni mattina in Italia, quando sorge il sole, un ministro dell'economia sa che:

    - Dovrà controllare su wathsapp se ci sono nuovi ordini dei 'saggi padroni'.
    - Andare dalllo zio, astrologo dilettante, per fornire le stime sull'andamento dell'economia (luna in toro? facciamo un +1%, ma se l'ascendente è Capricorno allora si può arrivare anche all'1,5...)
    - Controllare se il nipotino di 5 anni ha composto qualche altro bell'acronimo con il gioco delle lettere: gli ultimi, Iuc, Tari, Tasi gli sono stati di grande aiuto.
    - Infine, un bel pizzicotto alle guanciotte e qualche buffetto per andare davanti alle telecamere, dove lo aspetta un compare dei saggi padroni; qui ripeterà il tormentone che ha mandato a memoria; l problema non è ricordarsi le frasi, che sono sempre eguali, ma non mettersi a sghignazzare mentre le pronuncia.

    Indubbiamente si tratta di una dura esistenza, eppure la specie non è a rischio di estinzione..questo fato toccherà ad altri sfortunati abitanti, tra cui citerei il caprone peninsulare, le cui carni forniscono un ottimo nutrimento a saggi padroni (di cui sopra).

    p.s. Sulla tua ultima affermazione ("E smettete di raccontar balle a cui più nessuno crede"), johnny, io personalmente sarei più cauto, tra i caproni peninsulari resiste indomita una sottospecie che continua a credere agli asini volanti e, tramite un rito speciale detto 'primarie', li vota pure.

    Associandomi a Renzi nei sinceri auguri di pronta guarigione all'ex segretario, mi congedo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che in pratica il lavoro di Saccodanni é quello che illustri ironicamente...e in cui l'astrologo,stando alle tante incaute sue affermazioni di questo buffone puntualmente smentite,ha un ruolo determinante.
      Non ne ha azzeccata una che una......idem,l'altro suo compare pizzinaro.
      Io mi riferivo in generale alla specie....la famosa sottospecie piddiota é nota per avere il cervello osseo,impermeabile a tutto che non sia l'ordine di scuderia del momento.Vero é che anche qui si verificano defezioni,qualche mutante....

      Elimina
  2. Ho reclamato con la Befana...perché invece(come richiesto) di un nuovo portatile nella calzetta ho trovato il solito pezzo di C...o...
    La Befana.forse esiste...e si èsarebbe scusata,perché... essendoc in crisi non mi ha potuto accontentare....Mi ha dato quello che mi poteva dare.
    Però,alcuni amici, mi hanno consigliato di non buttare il regalo ,ma riciclarlo.....come fanno tutti,quando questo non ti piace.
    Mi hanno consigliato di mandarlo ,p.e.,in Puglia o in Sicilia.....dove sicuramente qualcuno,meno schifettoso di me....apprezzerà molto il regalo.
    Devo essere proprio ingenuo ,perché non ho capito la loro battuta....Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente manco io ho capito che ti ha portato la befana.....se mi illumini,togliendo i puntini (non preoccuparti,qui il volgare fiorentino o romaneco ha pieno corso) ti risponderò meglio.

      Elimina
  3. Spread o non spread,in effetti sempre attorno al 4% sono gli interessi che paghiamo da mesi.Una certa correlazione col bund tedesco c'è,ma non matematica come credevo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CDS,rischio default: http://www.cnbc.com/id/38451750

      Poi,a parità di condizioni, la stessa differenza di spread (fra due paesi) tra due diversi periodi e stessi tassi di rendimenti può essere spiegata dalla diversa dinamica del tasso di inflazione nei due Paesi considerati.
      Inoltre,due considerazioni :
      1 – lo spread non coincide con il costo del debito pubblico, anche se Letta e Saccomanni provano ancora una volta a farcelo credere
      2 – lo spread a 200 punti NON SIGNIFICA che paghiamo meno interessi sul debito e quindi si sono liberate risorse per fare altro. In rapporto al PIL, gli interessi sul debito non sono diminuiti. Il buffone Saccodanni dovrebbe saperlo.....

      Elimina
  4. Ecco altri due buffoni:

    Angelino Alfano:

    “Lo spread Btp-Bund sotto i 200 punti è il migliore buon anno per gli italiani. Significa meno interessi da pagare....

    Gaetano Quagliariello, ministro delle Riforme ha postato su Twitter:

    “Lo spread arrivato sotto quota 200, nuovo record! Meno tasse,meno spese...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. poveretti....a prescindere da tutto quanto già detto,bisognerebbe che questo differenziale durasse un po' più di un giorno,magari tutto l'anno come gli astrologi di Saccodanni hanno previsto nel DEF per il 2014....

      Elimina
  5. nel dialetto romanesco,l'organo genitale maschile è usato come sinonimo di "niente"...quindi se ,giocando con le parole,nella calzetta ho trovato "un pezzo di caxxo"stà per.... non ci ho trovato niente...
    Ma i miei amici mi dicono che altrove ,un regalo per me così inutile sarebbe stato il più azzeccato....visti i loro gusti.
    Insomma la Befana ha sbagliato persona.....con me..... mentre avrebbe fatto fare salti di gioia ad altri...
    Voleva essere una battuta ...senza tirare le "orecchie"a nessuno,,,Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiaro ora....e pure i tuoi amici hanno ragione,ricicklarlo con destinazione Puglia....avevi benissimo capito pure tu...! Bye

      Elimina
  6. Aggiungo un altro entusiasta fallito:
    Il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi:
    “La stabilità paga. La discesa dello spread sotto i 200 punti ..... documenta un significativo risparmio per gli interessi che lo Stato paga sul debito..."

    Ed anche alcune considerazioni

    Letta ha per esempio parlato nella connferena stampa di Natale di 5 miliardi risparmiati sugli interessi nel 2013. Ma a guardare le cifre ufficiali del ministero dell’Economia il risparmio è stato in realtà della metà: di 2,7 miliardi, da 86,7 miliardi nel 2012 a 84 nel 2013.
    (pensate un po' che cifre da capogiro paghiamo per avere moneta che potremmo stampare gratis....ah la sovranità...!!)
    C’è quindi un tesoretto da spendere?
    Saccodanni ha detto che con lo spread sotto quota 200 si libereranno risorse aggiuntive per la crescita nel 2014. Letta si è aggiunto, meno cuneo fiscale grazie allo spread. Sono dichiarazioni “politiche”. Ma contrastano coi numeri dello stesso governo. Perché in realtà le previsioni dell’esecutivo, sottese alla legge di stabilità appena approvata, già inglobano uno spread per il 2014 a quota 200 (150 per il 2015 e 100 per il 2016). Il che significa che non c'è alcun tesoretto da spendere.Inoltre la stima delle entrate 2014 è formulata sulla base di una previsione di crescita del Pil 2014 all’1,1%, quando la maggioranza di tutte le previsioni di osservatori nazionali e internazionali è intorno alla metà, o poco più. (più che economia,fanno astrologia...).Per questo la Commissione europea dice che i conti non tornano di mezzo punto di Pil.
    Altro che tesoretti.

    Se poi nel conto ci mettiamo pure questo: in teoria, coi tassi bassi attuali e con lo spread in discesa, i prestiti bancari a famiglie e imprese dovrebbero avere un tasso fortemente positivo. Non è così. Nell’euroarea, i prestiti alle famiglie scendono a novembre del 2,9% e alle imprese del 3,9%. Da noi quelli alle imprese scendono addirittura del 5,9%, il più forte calo dacché si rileva il dato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io aggiungo pure questa,a conferma ulteriore del post,prendendo in considerazione pure l'INFLAZIONE:

      Nel 2012 il rendimento medio del BTP decennale è stato del 5,9% con un’inflazione del 3,0%, quindi rendimento reale (o quasi...) del 2,9%. Nel 2013 il rendimento medio è stato del 4,5% con un’inflazione media annuale stimata dell’1,1% ,quindi con un rendimento reale del 3,4%. ERGO: malgrado il calo nominale del rendimento, quello reale è cresciuto dello 0,5% in un anno. Quindi al netto delle balle,dabbiamo pagato nel 2013 un rendimento effettivo superiore di quello del 2012 e quindi ha sostenuto maggiori costi per il debito. A fronte di un crollo dell’inflazione anche i rendimenti nominali avrebbero dovuto calare “opportunamente” per mantenere costante il rendimento reale, e invece NO.
      Saccodanni ,perchè non vai in Tv a spiegarlo,invece di dire le solite fregnacce da mago Otelma?

      Elimina
  7. ....con la disinflazione il debito intrinsecamente AUMENTA…

    RispondiElimina
  8. Complimenti, caro Johnny , post che non fa una grinza, ove con parole semplici ed incisive metti in risalto e a nudo ancora una volta la tragica realtà , che questi inetti buffoni che ci sgovernano cercano di celare nei modi più truffaldini ed abbietti, nella vaga speranza d'ingannare il popolino bue!
    Colpo su colpo, con argomentazioni efficaci e documentate hai demolito le panzane e menzogne di questi "ciarlatani", ridicolizzandoli e mettendoli dietro la lavagna, loro habitat naturale, di eccelsi somari e ciuchi da r(s)oma!!!
    Credo che Saccodanni deve smetterla di farsi canne o al limite limitarle o cambiare pusher... non può assolutamente continuare così... ormai è da ricovero!!!. . Lo si dovrebbe rinchiudere in qualche comunità per disintossicarlo, viste le "mozzarelle di bufala" che produce, a ritmo quasi giornaliero, non ultima quella del prelievo forzoso dei 150 euro ai professori ,ora peraltro rientrata, roba veramente da drogati incapaci ed irrecuperabili!
    Mi son "bevuto" in queste festività il libro di Travaglio "Viva il re" , ove si evince che "merda" d'uomo svolge il ruolo di oligarca al colle , senza il consenso di nessuno ,(dopo il golpe 2011) monitando monnezza a destra e a manca e portando il paese sempre più al disastro sociale, alla miseria e alla fame! Questo "re dei pagliacci" pensa davvero (nonostante la demenza senile) che dare la libertà ai popoli sia pericoloso , credendo che loro la usino in modo "non saggio" o comunque in modo non idoneo al loro NWO pensiero!! Il demente pensa" NOI SIAMO L'ELITE ,SIAMO PIU' INTELLIGENTI E PER IL LORO BENE DOBBIAMO COMANDARLI!!.. La demenza senile purtroppo ad una certa età colpisce tutti! Questo Babbione (dal pelo nel cuore e dalla lacrimuccia facile) ne è rimasto colpito in modo partricolarmente forte , e nonostante ciò , si ostina a comandare a 60 mln di italiani...anziché ritirarsi, col pannolone in mezzo alle gambe, in qualche istituto geriatrico , magari assieme a Scalfari altro narciso, convinto che (anche se poco lucido) volerà in paradiso assieme agli asini con le ali ,di cui lui ne è convinto sostenitore !! Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il merito è solo in minima parte mie,ho costruito il post prendendo e mischiando dati e riflessioni dai link indicati in calce al post.
      il merito mio è che ricordavo il tasso 3,8% dei Btp a marzo,e di lì mi è venuto il prurito di cercare in rete qualche condiderazione sul fatto che ora, spread più basso,il tasso é addirittura aumentato! Fortunatamente ho trovato i riscontri che ho messo nel post.

      quanto al pulcinella quirinalizio,ormai mancano le parole per enumerare i danni che ha fatto,se ho tempo (sto leggendo tre libri contemporaneamente leggerò il libro che citi. ciao

      Elimina
  9. Purtroppo Sacco di m.... ce lo impone il FMI, e la sua permanenza è la conditio sine qua non perché ScendiLetta possa andare avanti. L'ultimo danno lo ha fatto ieri l'altro con la faccenda degli insegnanti a cui avrebbe decurtato volentieri 150 euri dalla busta paga. Oggi hanno ritrattato, ma la miseria è dietro l'angolo e si percepisce a tutti i livelli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' l'ennesimo contrordine....come i cento rifacimenti,smentite,controsmentite... circa la tassazione della casa,un vero stato confusionale di questo governo fantoccio di servi e pure incompetenti,oltre che mentitori
      Certo,c'è pure il trucco da furbetti da fiera di buttar lì la cosa,e se poi sorgono massicce lamentele,ritirarsi.....se va,va...roba da miseri azzeccagarbugli.
      Ma via via mi convinco sempre più che oltre a servi e bugiardi son pure incapaci.Ma come si fa a dire quella stratosferica idiozia relativa agli insegnanti? bisogna essere degli idioti,confermati poi dal fatto di smentire il giorno dopo....poteva passare una tal cosa inosservata come certe norme minori (comunque dannose) ben nascoste nelle pieghe del decreto milleproroghe? Evidentemente no,e allora...? mah....non resta altro da dire che siamo proprio in mano e dei miseri omuncoli....

      Elimina
    2. scusa Johnny ma vogliamo parlarne della questione dei centri accoglienza a Lampedusa, gestiti da coop rosse che prendono dalle 30 alle 50 euro per persona..... sono dei maghi del sillogismo....predicano l'immigrazione coatta, si scandalizzano di come sono trattati gli immigrati nei centri, mandano il deputato marocchino ad accertare le condizioni e sollevano lo scandalo (verso se stessi quindi), poi i dirigenti di legacoop vanno a verificare che quanto gia verificato sia effettivamente vero.....cioè, ma è come mangiare la propria merda o sbaglio....ah gia però loro sono il PD, quindi non sono al governo (anche se hanno la maggioranza), quindi non c'entrano, e quando c'entrano non si chiamano PD quindi non c'entrano.....io a questi li sparerei nelle gambe....

      Elimina
    3. non era in tema,ma comunque la questione immigrazione ha ormai toccato i vertici più alti dell'ottusità umana....mentre quasi tutti nel mondo stringono la corda,qui i soliti deficienti e vispe terese fanno di tutto per spezzarla,con a margine il lato affaristico che citi.Ormai questa questione é avvolta nella più bieca e grottesca retorica che inevitabilmente sfocia nella stupidità da parte delle solite dannose anime belle e nell'affarismo di bottega dei soliti marpioni che le manovrano.Abbiamo assistito da parte di certi italianucoli ad episodi di idiozia galattica,incoraggiati dalla congolese,dalla velina camerale e da una parte politica che di questi poveri diavoli nulla interessa,se non sfruttarli pder i loro squallidi fini politici.
      La tattica del Pd é quella che illustri,e non solo per questo problema.
      Sembra appunto che al governo ci siano altri,e non loro....vedi il recente caso insegnanti,dimissioni Fassina.....a rifletterci bene,è una solenne presa per il culo....c'entrano e non c'entrano,a seconda della convenienza,pur essendo sempre loro al governo....insomma,un partito che fa governo ed opposizione,un gioco pirandelliano delle parti....stomachevole,rivoltante...a questi del paese non frega una mazza,cosa peraltro confermata da Fassina,quando dice che uscire dakll'euro sarebbe una sconfitta storica del Pd.Echissenefrega dico io del Pd.....se fa bene al paese....ma così ragionano da sempre e per ogni cosa.
      Alle gambe? no, alla testa....!

      Elimina
  10. Tutti argomenti,quelli del Post,seri e importanti....complimenti anche per il metodo accessibile con cui ci sono stati spiegati....."ma",,,
    Io,con un po' di presunzione,mi considero(statisticamente) un "indicatore avanzato"dell'umore "che poi dopo alcuni mesi,sarà comune in buona parte del popolo.
    Gli strozzini ,ci stanno fregando...con la tecnica di stancarci,disamorarci,abbandonare la lotta....e lasciar perdere,....sperando che la corda si spezzi....
    m
    Ma ciò non avverrà...perchè per fare una rivoluzione costruttiva....occorrono vari ingredient...un popolo incazzato(quello c'è)....dei leaders di valore((quelli mancano...a meno di vedere come leaders la macchietta dei films di Verdone...il toscanello....oppura il povero cavaliere che mira,facendo il bravo, a salvarsi il retro...o il sempreverde comico delle 5stalle).
    Da non dimenticare che le rivoluzioni le fà il popolo(che va a morire),ma(per non fallire all'inizio) sono finanziate dai potenti....perché alla fine della fiera i risultati sono a l'oro favore....
    Vedi la Francese dove i banchieri si sono tolti dalle palle Nobili e Clero....e la r
    Russa dove,oggi, sei parenti tra loro posseggono quasi tutto e quel po'che resta lo possiede il settimo ricco....Putin quello che governa..e non fa sporcare le mani ai primi sei.
    Gli strozzini,finché avranno a disposizione quella ciurmaglia di burocrati al Governo.,che per accontentarci cambiano spesso.......l'avranno sempre vinta....è un muro di gomma.
    "Solo se" i nostri finanzieri cominceranno a capire che alla fine della storia saranno divorati pure loro...e con l'aiuto del loro popolo possono salvare i loro beni...si potrà vedere una svolta.
    Ma fino ad ora vedo solo illusi....che alla fine per riconoscenza ....sperano che il culo lo salveranno...in qualche modo,
    La storia ci insegna il contrario....gli ultimi a essere decapitati,sono quelli che si sono prestati a servire fedelmente i potenti...i più fessi convinti di servire il popolo.
    In effetti sono un po' abbacchiato...ma stiamo a vedere...comunque non bisogna demordere a stancarechi ci governa,dimostrandogli giornalmente la loro capacità e talvoltacristallinità a farlo....ciao Tonino

    RispondiElimina
  11. Ops
    Alla fine ...dimostrandogli la loro incapacità...."non"capacità...ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tonino,non so gli altri,ma personalmente son sempre più spronato a lottare e a non stancarmi di denunciare questo sistema di strozzini,in ogni forma possibile.R credo che pure altri non abbiano perso la determinazione.
      Poi vedremo che ci riserva il futuro,a cominciare dalle prossime europee (e chissà che non siano pure nazionali...)
      Purtroppo,circa i leaders possibili non posso che concordare,sempre salvo smentite ben accette....il pentastellato ondeggia troppo,proponendo un referendum che non si può fare....il cavaliere mi sembra già rassegnato e il piazzista del west fiorentino non mi ispira alcuna fiducia,dice tutto e il contrario di tutto.....nessuna fiducia pure sulla presente ciurmaglia....e ancora purtroppo anche sui "nosdtri" finanzieri....
      Ciò non toglie che bisogna rinunciare,e tu non abbacchiarti troppo,la Storia ci ha abituati a sorprese imprevedibili....hai fin troppi esempi.
      Noi facciamo il nostro dovere secondo il nostro pensiero,cercando di tenere sempre la mente sveglia e di non accettare mai di sottometterci.a questo sistema usuraio..di più per ora non possiamo fare....ma siamo pronti a tutto se c'è l'occasione.

      Elimina
    2. il pentastelle fa da stampella secondo me, perche quando si tratta di argomentare l'anti euro, lo fa senza proporre con soluzione di continuità dei rimedi e pertanto si sofferma sulla battaglia anticasta nascondendo l'ingerenza anti europeista...è molto ambigua come cosa, e poi il referendum sarebbe solo a titolo consultivo quindi varrebbe comunque niente, e il fatto che si voglia chiedere il parere al popolo sapendo che è bue, è indice palese di inadeguatezza di fronte al problema perche è un voler scaricare in qualche modo il tizzone ardente a qualcun'altro.....il fiorentino, ma dai, è un coglioncello, la risposta non puo arrivare da li, ne da Berlusconi che tutti comunque si guarderebbero di votare......prevedo l'avanzata di gruppi nazionalisti, forza nuova cose del genere,,,,ma anche i comunisti di ferrero, comunque piu seri di un Renzino gatekeeper qualunque sfigato,,,,sjhadow

      Elimina
    3. nonostante certi atteggiamenti sicuramente antieuro,la posizione pentastellata (di Grillo? Casaleggio? del popolo grillino?.....e qui non si capisce bene...) presenta sempre un velo di ambiguita,specialmente poi nelle soluzioni proposte,tipo un referendum che non avrebbe comunque nessun effetto pratico anche se vinto....il fiorentino è un sostenitore dell'euro,figurarsi!.....nè dal cavaliere,troppo ricattabile....certo ci sarà una grande avanzata dei gruppi nazionalisti di destra (credo molto meno di Ferrero)...ma chi é causa del suo mal pianga se stesso.
      Comunque l'importante è che alle europee ci sia un buon successo di tutti gli antieuro e in tutta europa.
      Può darsi che da qui,vengano rimescolate le carte e si apra la strada per un vero movimento e leader antieuro

      Elimina
    4. la ventilata nuova irrorazione di liquidità da parte della bce non è casuale, servirà piu che altro ad imbonire gli scettici e a prolungare l'agonia del malato terminale.....credi molto meno Ferrero perchè è una specie di Lega della parte opposta, forse mi sono perso qualche mescolata nel mazzo, ma non sono gli stessi che erano sul carrozzone dell'ulivo e dell'unione? quindi ai piu attenti nonostante le lucide riflessioni di Ferrero, certe cose non sfuggono, la paura del salto della quaglia incombe sempre, piu facile si come dici, che è quello che credo anch'io l'avanzata nazionalista di gruppi magari piccoli ma determinati.......shadow

      Elimina