mercoledì 9 ottobre 2013

TE C'HANNO MAI MANNATO A QUEL PAESE ......

Bisogna essere ciechi,sordi e un po' rincitrulliti per credere che questo improvviso passionale pistolotto umanitario di Napolitano serva al paese reale,e pure in definitiva ai carcerati che dopo pochi mesi ritorneranno a riempire le carceri,come sempre accaduto.

Come mai ora e così prepotentemente? Lasciamo perdere Berlusconi,per non veder le cose sempre con lenti deformate,anche se in tanti possono pensare a torto o a ragione che gli si faccia un favore.(ma certo,molti collettini bianchi ne beneficeranno...)

Si vede che il Pulcinella,di malumore dopo una notte insonne per cattiva digestione di bigos (un micidiale stufato locale),avrà pensato di ribadire agli italiani chi amministra davvero il condominio
( i padroni del palazzo stanno altrove,,,,).
Che tiriamo fuori stavolta?...ah,ci sono i carcerati...bene,e ce lo chiede pure l'Europa....!

Detto e fatto.Dal conclave polacco ,un po' anche per far bella figura coi suoi amici usurai europei,invia un vero e proprio diktat ai buffoni del parlamento,subito recepito dall'ilare suo arredo del Senato,Grasso che con voce da dichiarazione di guerra trasmette l'ordine ai soldatini di piombo che miserabilmente applaudono pure alla loro inutilità,visto che a loro toccava da mesi,da anni di occuparsi del problema.
Non so se l'altro arredo della Camera abbia fatto altrettanto,vista la sua propensione al palcoscenico...pare impossibile che manchi....
Non manca invece Angelino Jolie che da illuso boy scout afferma che questo è il primo passo per la riforma della giutizia....sì,campa cavallo...Angelino facce ride'...!
Appare pure Vietti (Csm),il sottocaldaia del presidente di quest'altra cricca, che con una arguzia degna di un Fabiofazio dichiara serenamente che ce lo chiede l'Europa...ma vah,che novità,e te pareva...sai,dice..la procedura d'infrazione...!

Ma lo spettacolo più divertente e grottesco è offerto dai cani pavloviani della stampaglia nazionale che con prodigiosi riflessi da premiati lerccazampisti,pubblicano il diktat pulcinellesco a caratteri cubitali e foto strappalacrime di vita carceraria per commuovere i poveri peones e convincerli ad accettare questa ennesima sciagura.Potendo,avrebbero pure messo il filo spinato....!

Ma,al di là del generale piattume e pattume conformista lecca lecca, veniamo al primo punto vero di questa faccenda,peraltro non nuovo,ma mai ribadito con tale forza mediatica: il metodo.

Si può sapere chi è l'amministratore condominiale della Repubblica Italiana?
Se non è più una repubblica parlamentare,ma presidenziale....ditecelo,e smettete di spargere fiumi di retorica sulla centralità del parlamento,sulla democrazia parlamentare,sulla Kostituzione.....e tutto l'armamentario ipocrita che i vari Zagrebelsky,Rodotà,Scalfari......ci ammanniscono giornalmente con sermoni savonaroliani...!
Si abbia il coraggio di modificare questo idolo infranto da ogni parte che è la Kostituzione"più stracciata del mondo" e buonanotte...!
Altrimenti si faccia tacere il pulcinella,che da quando l'han chiamato re dev'essersi montato come una sveglietta,... e si limiti a fare il garante del condominio e non l'amministratore...per conto terzi.
Garante de che poi....mah...!


Il secondo punto: il merito.

Intanto c'è da sottolineare che su questo problema,tutti da anni dormivano,non interessava a nessuno,Europa o non Europa....da anni esiste tale situazione,il punto dolens: sovraffollamento delle carceri
E che fanno? Amnistia e indulto.
Come dire,le aule scolastiche sono troppo affollate,buttiamo fuori un po' di alunni....(a proposito Carrozza,dagli ultimi dati,pare che la scuola italiota sia una fabbrica di analfabeti....)
Magari adottassero lo stesso metro per il Parlamento....!

Certo,il carcere non deve essere un lager,infliggere e aggiungere una ulteriore pena a quella già pesante della privazione della libertà personale (in generale,togliamoci però dalla testa che sia rieducativo,spesso è il contrario...),ma.....maledetti,incapaci e inutili parassiti.....non vi è mai venuto in mente di costruire nuove carceri decenti e risolvere definitivamente il problema? (e nuove e più decenti aule?)

Sì,ma i soldi.....il deficit...
Ancora e di più stramaledetti servi,ascari degli usurai ! Invece di darli a loro,perchè non li spendete per l'interesse del Paese......chissenefrega dello sforamento del tetto e altre simili cazzate inventate dagli usurai per distruggerci...!! 
Dareste pure lavoro ai disoccupati,reddito che non hanno e infrastrutture degne di un paese civile...!
La dovete smettere con il mantra idiota "ce lo chiede l'Europa",e sostituirlo invece con "ce lo chiede il Paese,ce lo chiedono gli italiani....!

Italiani,che non credo vogliano delinquenti il libertà e in giro dappertutto,liberi di delinquere ulteriormente,magari pure di ammazzare qualcuno....e che immancabilmente,come sempre avvenuto,dopo pochi mesi ritorneranno a riaffollare le carceri.
Perchè questo è l'unico risultato di quest'altra fesseria.
Che farà a quel punto il Pulcinella? Un altro,il solito sermone ?Altre lacrime napulitane?

Ma questo a loro non interessa,devono fare bella figura con l'Europa....con le anime belle impiegate nel business umanitario....con la loro coscienza pulita....cioè mai usata.

(johnny)

26 commenti:

  1. luridi schifosi col cazzo che fatte l indulto !!!
    cmq poco da fare.... è la scusa x salvare berlusconi e altri amici che prossimamente dovrebbero varare le porte del carcere.....
    Ciao johnny, cmq se indultano magari davvero qualcuno comincia a sparare e a tirar già dalle spese.... speriamo non indultino
    B

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A sparare dovrebbero semmai farlo per altre cose e molto più importanti di queste vergogne del pollaio politico italiota....semmai perchè siamo un paese occupato e senza alcuna sovranità.....questo in primis...poi possiamo pure passare pure a questo.
      Personalmente,non credo che berlusconi ne beneficerà,sarebbe troppo sporca la cosa....certo che in Italia non si sa mai come vanno certe cose..
      Piuttosto credo invece che ne beneficeranno altri condannati...della cricca.

      Elimina
  2. Infatti,siamo ancora in una repubblica parlamentare? Ne dubito,tanto vale allora cambiare la Costituzione.
    Giusto,più che la più bella costituzione,è la più calpestata e in primo luogo da chi dovrebbe difenderla..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stasera alla Gabbia si diceva le stesse cose che diciamo qui,e pure tu,sul ruolo non istituzionale,ma politico di naplitano.

      Elimina
  3. Vedremo chi ne trarrà vantaggio,se Berlusconi o i tanti condannati e sotto inchiesta Pd,forse per questo Epifani applaude.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh beh...farebbe comodo a molti....purtroppo anche ai delinquenti comuni che,notizia che i cittadini accoglieranno con grande favore....se ne sentiva la mancanza....

      Elimina
  4. oh ca??ò da un po mancava un bell'indultino! ci voleva proprio meno male, qualcosa di concreto sul tavolo! ShadoW

    RispondiElimina
    Risposte
    1. così si mettono la coscienza in pace per le carrceri che non hanno costruito,per detenuti da mesi in attesa di giudizio che lor signori magistrati non si degnano di mandare a processo,troppo impegnati in inchieste di cui sappiamo e pure a fare i loro porci comodi....e poi ,come dici,tu fan vedere di far qualcosa....fossero pure cazzate, come questa...
      Misura anticrisi...

      Elimina
  5. insomma roba da mettere le mani addosso a qualcuno ..... perchè vedo che ragionando non si va da nessuna parte se non dove vogliono loro; come prendere a calci una nazione....shadow

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già....a pensarci bene,stiamo vivendo vicende incredibili...la ragione non serve più...resterebbe solo la guerriglia...faranno diventare un popolo razzista e di ultradestra con questo andazzo....come sta accadendo in Francia...

      Elimina
    2. guarda mi hai tolto le parole di bocca......nel commento precedente stavo infatti aggiungendo,,,,,ci sono tutti i presupposti per far nascere una destra ultranazionalista, ma non accadrà, visto che la destra attuale si considera prototipo ideale e insieme ad una pseudo sinistra inchioda il paese tra due stereotipi di palta...shadow

      Elimina
    3. non lo so....ma un forte sentimento di insofferenza sta montando nel paese e se per caso dovesse trovare un interprete politico adeguato (non certo il pdl o reduci),non so come finirà...Letta fischiato a Lampedusa,Siena....mah...

      Elimina
  6. Il presidente della Repubblica è la più alta istituzione di garanzia del Paese. È il garante dei garanti, il super partes fra i super partes, un equilibrista in equilibrio. O, almeno, dovrebbe. E da chi va a cena? Dal venerando Eugenio Scalfari, creatore e signore di ebdomadari e gazzette quotidiane di gran successo, nonché di teorie sulla latente esistenza sia di Dio che del suo Io (cui dedicò con successo un suo libro) ma più che altro il campione incontrastato dell'antiberlusconismo, benché gli sia capitato nella sua lunga vita persino di intrattenersi ad Arcore alternandosi al pianoforte con l'odiato Cavaliere. Tutto questo la dice lunga sul ruolo super -partes del pagliaccio al Colle!
    Quanto al grido di dolore («Vergogna!») lanciato dal Pulcinella in persona, attendo che la cariatide si degni di chiarire. Vergogna su chi e cosa: non mi vergogno certamente per la fine di quei poveri disgraziati.....la vera vergogna dovrebbe indirizzarsela a lui stesso che con la nomina di Monti e di Letta ha portato il paese allo sfascio e alla miseria sociale. Non bastasse il fetente (ne senso che puzza dalla testa) del Colle blatera pure sulla sciagura del Vajont ,parlando di responsabilità umane in quel disastro, che riapre la ferita dei friulani, parlando di responsabilità umane in quel disastro, quasi a voler dire che gli abitanti stessi della zona nè fossero quasi i colpevoli nonostante sia state appurate le cause naturali! (Un po' come la "vergogna" a Lampedusa ,da addossare al popolo italiano,unico che non c'entra 'na mazza!) La demenza e la pazzià di quest'uomo che vuol incolpare sempre qualcuno e mai se stesso sbrocca pure nell'ultima frase all'indirizzo dei grillini, secondo lui colpevoli " di fregarsene dei problemi degli italiani". Maledetto ipocrita!!!.. è proprio lui che se ne frega dei problemi degli italiani, ricordate i sacrifici ai ceti meno abbienti?? delle indicazioni del coglione di Monti che tutto propose di tagliare fuorché le vergognose spese del Quirinale che succhiano dalle tasche dei cittadini ben 248 mln/euro/anno ? e potremo andar avanti sine die a raccontar le malefatte e le angherie di questo inetto e parassita oligarca, eletto da nessuno ma che di fatto comanda la politica italiana contro i suoi stessi concittadini ,prono cameriere e servile giullare di quello scempio di Troika formata da veri banditi strozzini e usurai che continuano imperterriti a spolparci e ad affamarci, proprio col beneplacito di questo becero e vile personaggio!! Che tu sia dannato in eterno..vecchio voltagabbana che la lava alle pendici del Vesuvio ti risucchi nel cratere rosso fuoco..,,come la tua ex bandiera!!!!! Ciao Tony.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che concordare,una gara di ipocrisia mai vista tra questo rottame,le istituzioni e la stampa di regime.
      Una cena di massoni e di traditori della Repubblica,fuori da ogni schema,considerati i partecipanti...dei golpisti.in tutto e per tutto.
      Uno che dovrebbe essere arrestato per continue violazioni della Kostituzione.
      Questo paese è ormai allo sbando in ogni sua istituzione,privo di credibilità presso i cittadini....quello che sta succedendo anche in Francia,dove Le Pen sta diventando il primo partito.Qui non abbiamo nessun leader credibile che raccolga veramente questo sentimento di insofferenza della popolazione che,con questo andazzo,diventerà sempre più estremista e razzista per colpa di questi ipocriti buffoni.
      Non so come finirà...

      Elimina
  7. MI pare pertinente ai discorsi di cui sopra riportare questo articolo di Keynbes blog:

    Nel recente “monito degli economisti” pubblicato sul Financial Times, veniva richiamata la profezia che Keynes consegnò nel suo Le conseguenze economiche della pace. Allora – eravamo all’indomani della prima guerra mondiale – le potenze vincitrici imposero alla Germania pesantissimi risarcimenti. Secondo Keynes questa tenacia nel voler umiliare i tedeschi avrebbe prodotto quei risentimenti che poi favoriranno l’ascesa del Nazismo: «Se diamo per scontata la convinzione che la Germania debba esser tenuta in miseria, i suoi figli rimanere nella fame e nell’indigenza […], se miriamo deliberatamente alla umiliazione dell’Europa centrale, oso farmi profeta, la vendetta non tarderà».

    Questa volta, forse, la vendetta non attenderà 14 anni. E sembra avere già un nome e un volto, quello di Marine Le Pen, leader del “Front National”. In un sondaggio pubblicato ieri dal settimanale di sinistra Nouvel Observateur il FN è attestato al 24%, due punti più dei gollisti di Sarkozy e ben cinque più dei socialisti del presidente Hollande. Mancano solo sette mesi alle elezioni europee del maggio 2014. La Francia voterà con il proporzionale e quindi l’ascesa del FN non verrà limitata dal sistema a doppio turno.

    Le previsioni sono difficili in politica come in economia. Nonostante ciò ci sentiamo di poter azzardare qualche scenario. Se le elezioni confermassero i risultati dei sondaggi, la vittoria di una forza dichiaratamente antieuropea porterebbe i mercati a scommettere nuovamente sull’uscita dei paesi periferici dall’area euro. Stavolta però entrerebbe in scena la BCE con il suo programma OMT di sostegno ai debiti sovrani in cambio di “garanzie”. Se da un lato ciò riporterebbe la calma sullo spread, dall’altro aumenterebbe la pressione, già altissima, sulle popolazioni colpite dall’austerità e i timidissimi passi verso un allentamento del rigore che si erano manifestati nei mesi scorsi sarebbero cancellati di colpo. Non si può escludere che a quel punto la Le Pen, che si dice già pronta a guidare la Francia come presidente, potrebbe diventare un esempio da seguire nelle periferie europee.

    Di fronte al 24% pronosticato dal sondaggio, François Hollande non ha avuto meglio da dire che occorre “rialzare la testa di fronte agli estremismi e alla xenofobia”. Ma il prossimo successo della Le Pen è dovuto in buona parte al fatto che la Francia socialista ha abbassato la testa di fronte alla Germania. Hollande aveva promesso in campagna elettorale di ricontrattare il Fiscal Compact e imporre una svolta all’Europa, ma ha infranto questa promessa già pochi giorni dopo la vittoria.

    Le classi dirigenti europee sembrano ignorare totalmente questi pericoli e insistono nel percorrere la strada del rigore e dell’abbattimento dei redditi. Sempre ieri, di fronte agli economisti americani riuniti ad Harvard, Mario Draghi ha ribadito l’irreversibilità dell’euro e si è vantato della riduzione dei deficit pubblici in Europa, molto più pronunciata di quella negli Stati Uniti.

    Ben più dell’euro si gioca in questa partita e l’ostinazione nel non prendere atto dell’insostenibilità della moneta unica nella sua forma attuale sembra resistere di fronte all’evidenza, sorretta dall’illusione che l’austerità e le “riforme strutturali” stiano producendo un nuovo equilibrio nell’eurozona, mentre vi sono buone ragioni per ritenere la divaricazione di competitività tra “centro” e “periferia” si stia allargando e che le politiche sinora attuate stiano piantando i semi di una nuova crisi.

    Nel frattempo l’Italia, guidata da una classe dirigente incapace di autocritica, si illude di ottenere qualcosa dall’UE rispettando i parametri di Maastricht alla lettera e presentandosi in Europa con il cappello in mano. “Le persone timide in posizione di responsabilità – scriveva Keynes – sono un passivo per la nazione”.

    RispondiElimina
  8. Visto che nelle carceri,la maggioranza dei detenuti.....molti sono "stranieri",non in regola con il permesso di soggiorno/permanenza nel nostro Paese.....(legge Bossi-Fini ancora per poco vigente)...
    Perché "amichevolmente"(e assolutamente "non" come ho sentito in fila al supermercato...."incivilmente"..... a calci in culo)non li rimandiamo,questi criminali stranieri ,irregolarmente presenti in Italia..... a scontare le loro pene nei loro paesi d'origine.
    Chiaramente spese di rientro a carico del paese d'origine.
    Quanti vantaggi
    -tanta teppaglia fuori dalle palle
    -risparmi(eliminando il loro mantenimento)... che potrebbero evitare accise varie....vedi p.e. sulla birra ("però che fantasia"!!!...Ripeteva spesso il mio Maestro elementare...per non offendere l'alunno "mediocre".......al quale voleva rimproverare ... una irrefrenabile ma infruttuosa inventiva)
    -Si libereranno nelle carceri molti posti....che come dice l'anonimo B...
    Saranno disponibili oltre che per il già condannato ... Cavaliere(che chiaramente,però, non usufruirà.... per i noti motivi..... del provvedimento di clemenza di cui si parla).....anche per tanti "(ex)compagnucci di merende" del PD-L....in attesa(che....ci aspettiamo... sarà lunga)di chiusura indagini,ulteriori gradi di giudizio...altro....
    Ma alla fine....toccherà "pure" a loro.....Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lasciare libera entrata a tutti ,fossero pue finlandesi o canadesi...è solo demenziale....come demenziali xsono i pennivendoli di regime e tutti quelli che ora come sciacalli speculano suo cadaveri di poveri disgraziati.
      E' il famoso piano mindialista del meticciato universale.
      Solo dei collusi e dementi possono avallare una tal decisione,e ben sappiamo chi sono questi collusi e dementi in Italia....in primis,una finta sinistra alleata a tutti i poteri usurai.Per questo non si fa quanto dici.
      Poi si meravigliano se tutte le principali forze antieuro,antimondialiste in Europa sono di destra.
      Per forza,la sinistra non esiste....!
      E la Le Pen ne è la più lampante dimostrazione.Pare che i francesi si siano rotti i coglioni dei loro Letta-Hollande.Solo loro possono innescare una valanga che trascinerà tutta l'europa.
      Meno forse la solita italia,unico paese a non avere una consistente forza organizzata simile.
      E questa è la più evidente dimostrazione della indegna classe politica con cui abbiamo a che fare.

      Certo che prima o poi toccherà a loro,e non si faranno prigionieri....troppi sono i crimini che hanno commesso a danno del paese,altro che il berlusca...!
      sempre akl centro dell'attenzione per non parlar d'altro...quello che conta...

      Per la questione indulto,amnistia...l'ho già detto...costruiscano nuove carceri e i signori magistrati (altri da decimazione) cerchino di lavorare invece di far proclami e passerelle mediatiche ovunque...visto che un buon 30% se non più,sono detenuti in attesa di giudizio da mesi...

      Elimina
  9. 1). FARE GLI INDULTI DI MASSA E' PROPRIO DI COLORO CHE "SE NE FREGANO DELLA GENTE E DELLE CARCERI" !!!
    2). COLORO CHE FANNO GLI INDULTI DI MASSA "SE NE FREGANO DELLA GENTE E DELLE CARCERI", LO FANNO ESCLUSIVAMENTE PER LIBERARE QUEI POCHI POLITICI E I BOIARDI DI STATO CHE LA GIUSTIZIA CON MOLTA FATICA E' RIUSCITA A METTERE IN CARCERE PER POCHI MESI !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già....improvvisamente ipocrita umanitarismo....e anche per coprire le proprie incapacità e responsabilità a risolvere questo problema (con tutti i soldi che spfrecano) con nuove carceri e celebrare i processi dei detenuti in attesa di giudizio.

      Elimina
  10. L’amnistia e l’indulto sono una vergogna per questo paese, oltre ad essere assolutamente inutili al fine dello svuotamento delle carceri. Ricordo che nel 2006 venne fatta la stessa cosa con i disastrosi risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Questo per evidenziare quanto stupidi e pieni di ipocrisia siano questi insulsi e fuoriluogo moniti dell'idiota al Colle ...come l'ultimo...udite.. udite " Ora è possibile un sapiente rinnovamento della Carta”...questo per me è pazzo ..o sono deliri di onnipotenza o la disperazione di un morente espressa con la cattiveria.In ogni caso questo Non presidente di sapiente non ha proprio nulla , dopo la figuraccia dei saggi, aspettiamo di sapere chi saranno i sapienti...sicuramente né Lui nè i suoi paggi!!!! Il tutore della costituzione non può ordinare o consigliare di cambiare le regole della carta neanche in nome dei principi immutabili previsti nella prima parte.Ma insomma uno come questo ormai demente che non è stato eletto dal popolo dovrebbe stare alla cuccia senza abbaiare. Questa mummia sa che non verrebbe mai votato e che resta il più odiato tra i presidenti della repubblica.!! Forse il suo mentore spirituale deve avergli insegnato la massima : molti nemici.. molto onore..!! Ma mi sa che questo ha molti nemici e zero onore! Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti...senza nuove carceri e celebrazione dei procerssi per i detenuti in attesa di giudizio (questa una vergogna per i tempi),non serve a nulla....anzi è dannoso,delinquenti ancora in circolazione....
      Invece il cane abbaia,con la compiacenza di una demente classe politica che non si accorge che non conta più un cazzo,che il parlamento è ormai solo intrallazzo di ogni genere....gli italiani in futuro dovrebbero pensarci berne se andare ancora a votare...il voto con la democrazia non c'entra più nulla.

      Elimina
  11. Continua l'emigrazione(eufemismo per fuga) all'estero di tanti "disperati" Italiani,.....Imprenditori che non vogliono andare falliti come tanti loro colleghi....Cervelli con esperienza,dei vari rami della scienza e tecnologia,che all'estero oltre che uno stipendio congruo.....trovano accoglienza,considerazione,rispetto,riconoscimento della loro vitale funzione...Giovani(diplomati/laureati) di ottime potenzialità e speranze,che in Italia,a parte le tante inutili chiacchiere...non se li fila nessuno.....Operai/Tecnici dalle mani "d'oro" che i Paesi oppressori(eufemisticamente i nostri Partners)accolgono con il tappeto rosso.
    Ma non si avverte nessun pericolo,da parte dei nostri,troppo spesso,improvvisati Leaders al Governo del (fu)Bel Paese....perché fortunatamente i conti tornano.
    Il Bilancio di persone presenti in Italia , che è l'unico bilancio attivo... mostra che Le persone che arrivano ,come migranti,(e che peseranno ancor di più sulle spalle dei pochi sopravvissuti locali),è nettamente superiore alla perdita di persone che"fuggono"dall'Italia....perché preoccuparsi????
    Ma,quì il mio dubbio, delle nostre Forze lavorative/imprenditoriali,che fuggono dall'Italia perché perseguitate da uno sciame di gabellieri,tassatori,sperperatori della ricchezza pubblica.... non gliene frega un "c....zo" a nessuno???, P.S....pure i pensionati scappano...per andare a sopravvivere ,con i pochi spiccioli scampati allo Tsunami"Fornero"...e vanno a tentare di allungare la loro vota,per la maggiore serenità offerta,in paradisi "fiscali"...dove il loro magro "stipendio differito"(alias Pensione" non gli viene "saccheggiato".... da chi per nascita deve fare onore al destino... che gli ha imposto tal nome di farlo....Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già....c'è pure quest'altra emigrazione silenziosa,senza clamori eccessivi sui giornali....e che pare non interessare alla vispateresa boldriniana e ai geni del governo...

      Possiamo immaginarci il saldo di queste due emigrazioni...!!

      Elimina
  12. Ieri quel manipolo di minus habentes composto da Rodotà e da Zagrebelsky hanno inscenato la solita pagliacciata con le bandiere rosse per difendere "la Costituzione". A calci nel sedere andrebbero presi. Ma possibile che non si sono ancora accorti che la costituzione è già diventata carta da culo (8 piani di morbidezza) con il Trattato di Lisbona e il pareggio di bilancio del Fiscal Compact?

    Sull'immigrazione. Il fatto è che dei canadesi e dei finlandesi non li avremo mai, Johnny. Semmai saremo noi , avanti di questo passo, a popolare i loro semi-desertici territori. Meglio le renne che le navi carretta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se nel paese delle renne,ma,come più sopra dicevo a Tonino,c'è già da tempo un'altra emigrazione silenziosa,senza clamori eccessivi sui giornali....e che pare non interessare alla vispateresa boldriniana e ai geni del governo...imprenditori,mano d'opera specialistica,laureati....ti lascio immaginare quale sarà poi il saldo qualitativo tra entrate ed uscite....
      E' incredibile come non si rendano conto della distruzione in atto....e passi (i fa per dire...) l'ipocrisia degli esecutori mondialisti di questo piano scellerato,sappiamo che razza di criminali sono.......ma quello che è intollerabile è che ci siano migliaia di deficienti anime belle che non capiscano la sciagura che auspicano in nome dei soliti finti principi umanitari.

      Un po' come la folla plaudente di Rodotà e soci,che difendono ormai un rottame di Kostituzione che andrebbe in molte parti completamente riscritta....e resa inutile in pratica dai trattati che menzioni,oltre che dal pulcinella.

      Elimina
  13. dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty trọn gói
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Quận Thanh Xuân
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Quận Hà Đông
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Quận Long Biên
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Quận Cầu Giấy
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Bắc Ninh
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Hải Phòng
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Quận Đống đa, ba đình, tây hồ, Hoàng mai, thanh trì, hoàn kiếm, Hai bà trưng, từ liêm
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Quận Thủ đức, bình thạnh, tân phú, Gò vấp, phú nhuận, bình tân, tân bình
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Huyện Đông anh, gia lâm, mê linh
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Quận 1, 2,3,4,5,6,7,8,9,10,11,12 TPHCM
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Huyện Hoài đức, sơn tây, thường tín, ứng hòa, phú xuyên, mỹ đức, thanh oai, đan phượng, quốc oai, phúc thọ, sóc sơn
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Huyện Nhà bè, cần giờ, Hóc môn, củ chi, bình chánh
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Bình dương, biên hòa, huế, đà nẵng
    dịch vụ thành lập doanh nghiệp công ty tại Hưng yên, vĩnh phúc, phú thọ, hải dương, quảng ninh, thái bình, Bắc Giang, Thái Nguyên, Nam Định, Thanh Hóa, Hà Nam, Ninh Bình, Hã Tĩnh, Nghệ An

    RispondiElimina