domenica 13 ottobre 2013

I TROMBONI DELLA KOSTITUZIONE

Manifestazione in difesa della Kostituzione,ieri in Piazza del Popolo,promossa dalla costituzionalista Lorenza Carlassare,Rodotà , l'immancabile pseudovestale Zagrebelsky,Landini Fiom.,il solito prete e tutto il corteo degli inutili parolai,incapaci privi di vera reazione,compreso il Fatto Questurino e i rottamati di una sinistra inesistente...in cerca di  nuovi pastori a cui consegnarsi,ma come al solito sbagliati......
Udite udite...c'erano pure Di Pietro e Ingroia,una farsa....di un nuovo partito che vorrebbero costituire
Accostare poi le bandiere del Che a questa accozzaglia di sfigati inconsistenti è pura eresia....!

La Carlassare e Zagrebelsky,membri di Libertà e Giustizia (sponsor il bancarottiere ed evasore De Benedetti),una combriccola di ipocriti amanti della giustizia e della libertà pro domo loro,autori di un patetico exploit a Milano dove arruolarono un tredicenne che dal palco recitava il compitino contro Berlusconi.

In effetti,questa manifestazione era stata indetta prima della crisi di governo, poi risoltasi con la “fiducia” votata anche da Berlusconi. Puntavano alla rottura delle “larghe intese”,magari per candidarsi  in un esecutivo guidato dal PD e vendoliani
Una “difesa della Costituzione” molto  antiberlusconiana, rimasta fortemente spiazzata dalla prosecuzione delle “larghe intese”.

Che la Costituzione sia sotto attacco, non ci piove,ma lor signori dovrebbero  chiedersi CHI sta rottamando la Kostituzione.

Dovrebbero fare i nomi di Napolitano e Letta, quindi dell'intero Pd (che molti di loro fino a ieri ,e forse pure oggi ,supportavano), oltre che gli usurai dell' Unione Europea,questi ultimi totalmente assenti dai loro discorsi,quasi fossero ininfluenti.....e già questo la dice lunga.....
(Zagrebelsky invece,smorza la contestazione contro Napolitano quando e dal pubblico sono arrivate sonore manifestazioni di dissenso).

Dovrebbero dirci CHI ha stravolto il ruolo di Pdr, da garante a governante,a monarca... e CHI ha nominato i saggi per la Riforma Costituzionale che un Parlamento inutile dovrà solo approvare..

Dovrebbero dirci,QUALE è il partito della fedeltà assoluta ai diktat degli usurai....partito molto vicino a molti di questi promotori ,e di cui  sono membri influenti il Presidente del Consiglio e mezzo governo,.oltre alla tessera N.1 del il truffatore di Stato ed evasore De Benedetti,sponsor di Libertà e Giustizia.

CHI ha voluto che fosse inserito nella Kostituzione ,che vogliono difendere ,l'obbligo al pareggio di bilancio, col bel risultato di sottomettere il Paese ai criminali usurai dell'Unione.
Nessuna parola sul ruolo della Ue,della BCE.......?

I nemici della Costituzione abitano al Quirinale,a Palazzo Chigi,a Bruxelles...e molti in fondo pure in questa manifestazione.....a cominciare dal "più Europa" invocato a suo tempo da Rodotà :("L'Italia creda nell'UE” ) e ancora,"temo che andremo alle prossime elezioni europee con un’Italia all’interno della quale la propaganda antieuropeista avrà molte carte da giocare,cosa che mi preoccupa molto."
Eh già.....la propaganda.!.....capito sto rottame,è preoccupato per gli usurai....!

E Vendola,altro parolaio illuso e imbonitore,a suo tempo elogiatore di Draghi, "l''Italia deve tornare a essere protagonista della formazione degli Stati Uniti d'Europa"...sì buonanotte....questo più in là di froci ed immigrati non va...

Questa gente  è credibile come Fabiofazio........molti fino a ieri,compartecipi dei misfatti di chi vorrebbero criticare.
E si mettessero pure d'accordo magari.Il Fatto " La Costituzione non è intoccabile. E’ intoccabile da costoro".Rodotà, "non è un problema di chi deve toccare la Costituzione. Il problema è come si modifica "
E dove erano,dove manifestavano tutti questi lancillotti e paladini di libertà..... i Rodotà,gli Zagrebelsky.... quando veniva inserito in K. il pareggio di bilancio.? 
E l'insigne giurista Lorenza Carlassare? 
Tanta solerzia costituzionale non le ha impedito (seppur in seguito dimessasi) di far  parte della Commissione per le Riforme Costituzionali istituita dal governo Letta per elaborare proposte di modifica della seconda parte della Costituzione.

Per inciso,cari signori,siete conservatori di una Carta.che in molte parti va totalmente rifatta e integrata da importanti elementi che mancano,quali il referendum propositivo e la revoca del mandato....tanto per fare un paio d'esempi....e chiarire pure che la magistratura non è un Potere,ma un Ordine e che qualsiasi potere non può che derivare del voto popolare e non da giochetti parlamentari di gente che magari tradisce il voto popolare.
Questa è la democrazia,il resto sono chiacchiere.

L'unico risultato della manifestazione di ieri, insomma, è di dividere ulteriormente le forze di una vera opposizione sociale e antieuro ,un bel servizio da utili idioti del sistema.
Questi non vanno da nessuna parte....

Intano a queste inutili manifestazioni da Harvard risponde Draghi: "l'euro è irreversibile".
Dall’euro non c’è ritorno (come dall’inferno) perché, dice l’ex stratega della Goldman Sachs, esponente di una micidiale super-lobby usuraia, la moneta unica è frutto di una storica decisione degli Stati Europei.
Cioè una storica demenza e turlupinamento degli Stati Europeo,o meglio,dei loto popoli attuata dai Quisling nazionali della lobby usuraia..
Curiosa concezione della storia,mister Draghi:  come se il cammino del mondo non fosse una storia di continui cambiamenti. Tutto è sempre reversibile, compresa la miserabile moneta europea....come auspicato da Marine Le Pen . ".Se vinco disintegro l'euro".
Sovranità e fine dell’austerity, o la Francia saluterà non solo l’euro, ma anche l’Unione Europea.
Dichiarazione a cui il Letta francese Hollande non ha trovato altro da rispondere che  occorre "rialzare la testa di fronte agli estremismi e alla xenofobia".
Capito come interpretano la realtà queste mezzepippe del nulla? Capito che fine e arguta analisi dei problemi? E' questa gentaglia che tiene le redini del potere per conto terzi e che inevitabilmente finirà per soccombere alla sua servile ignoranza.
Non possiamo che ben sperare......Scriveva Keynes: «Le persone timide in posizione di responsabilità sono un passivo per la nazione"....ma questi più che timidi,sono irresponsabile distrazione di massa,quindi oltremodo un passivo per la Nazione....

36 commenti:

  1. UN'ACCOZZAGLIA INCONSISTENTE D'INCREDIBILI ISCARIOTI, AMMANICATI CON "LE LAIDE INTESE", IN DIFESA DELLA KOSTITUZIONE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per me,solo utili idioti del sistema....che tendono a spostare il vero obiettivo principale di lotta e a dividere forze antagoniste antisistema.

      Elimina
  2. La "Kostituzione", o meglio "La più bella del mondo" come amano chiamarla non è uno dei problemi dell'Italia, bensì è IL problema dell'Italia. Chi difende questo obbrobrio nato da accordi sottobanco tra clericali e bolscevichi onde impedire che qualcuo si affacciasse nuovamente dal balcone di Piazza Venezia, difende l'orrido status quo di questo paese. E' infatti proprio "La più bella del mondo" che pone i trattati internazionali al di sopra della tanto riverita "Più bella del mondo" e impedisce perfino di tenere referendum sugli stessi. E' proprio "La più bella del mondo" che ha istituito il sistema più immobile, ingovernabile, parassitario, clientelare e corrotto del mondo occidentale. In questo paese il pesce puzza dalla testa, ovvero proprio dalla "Più bella del mondo". Evidentemente a questa marmaglia di residuati bellici del XX Secolo (Rodotà; Zagrebelsky etc) va più che bene lo status quo prodotto dalla "Più bella del mondo" che difendono con le unghie e con i denti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa K. è tutta un compromesso fatto apposta non per governare,ma per impedire di governare.
      Piena di ambiguità (e di vistose mancanze,“dimenticanze” da parte dei “padrigni”
      costituenti per tre quarti massoni.)

      Ad esempio: la Magistratura non può in nessun caso esercitare un potere – in senso stretto – dello Stato, infatti per poter parlare tecnicamente di potere, e quindi di imperium, è necessario che esso derivi dal popolo,quindi è del tutto pacifico affermare che gli unici organi – seppur con tutte le loro derivazioni – ad essere legittimati ad esercitare un Potere sono soltanto il Parlamento (potere legislativo) ed il Governo (potere esecutivo)
      Essa è solo un Ordine legittimato ad esercitare – “in nome” del popolo e non anche per conto di questo – la funzione giurisdizionale nei soli spazi delineati dalla Costituzione e, soprattutto, nel fedele rispetto della legge approvata dai soli organi deputati ad adottarla, quindi dal Parlamento e dal Governo
      Poi leggiamo l'art 104 che recita "La magistratura costituisce un ordine autonomo e indipendente da ogni altro potere".E qui scatta l'ambiguità:si dice chiaramente che è un Ordine,ma dicendo che....."da ogni altro potere",si può intendere che sia anch'essa un potere,è la parolina "altro" che lo giustifica.
      La K. è piena di queste ambiguità volute che autorizzano varie interpretazioni che finiscono per essere ostacolo all'attività istituzionale e politica.

      Ma già Art. 1
      "L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro..... La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelleforme e nei limiti della Costituzione."

      ...rischia oggi di essere spiritoso nella prima parte...a prescindere che fondare una Repubblica sul lavoro (unico caso al mondo) è alquanto riduttivo ed aleatorio.Non era forse il caso di fondarla su qualcosa di più stabile,più profondo ed identitario per un popolo?

      Quanto al resto: La sovranità appartiene al
      popolo. Punto e basta! Poiché una sovranità non può contemplare limiti, fossero anche quelli della Costituzione. Dal momento che un popolo è sovrano anche sulla costituzione stessa, poiché se vuole, può cambiarla.
      Non a caso non hanno inserito il referendum propositivo...
      La più impapocchjiata del mondo...!

      Elimina
    2. Che Adesso il Problema dell'italia sia la K. è una affermazione risibile. Un affermazione basata su una affermazione infondata ed illogica.

      "Chi difende questo obbrobrio nato da accordi sottobanco tra clericali e bolscevichi onde impedire che qualcuo si affacciasse nuovamente dal balcone di Piazza Venezia, difende l'orrido status quo di questo paese. "

      L'orrido status quo provocato dalla costituzione ? I trattati posti al di sopra della k. per volere della stessa o meglio dei bolscevichi e clericali che fecero questa k.?

      Chi scrive ciò omette di ricordare che quelle regole ci hanno permesso di diventare un paese tra i più sviluppati. piaccia o meno. E' con quelle regole che per trenta anni siamo cresciuti più di tanti altri.

      Poi l'ultimo trentennio ha segnato il nostro declino. La costituzione economica sistematicamente inapplicata è stata devastata e con essa la società civile.

      I motivi sono tanti e qui non interessano. Ciò che mi preme è non lasciar passare inosservate
      tali sciocchezze.

      Antonio

      Elimina
    3. Nessuno duice che è questo oggi il problema principale,ma se si cercasse di analizzarla bene ,ci si accorgerebbe che nonostante si dica che la sovranità appartiene al popolo,questo ne è completamente esautorato...e non mi si venga a dire che questa sovranità risiede ner voto,che oggi farebbe solo ridere.
      Mancano infatti al popolo due strumenti fondamentali per esercitarla.uno è il referendum propositivo,l'altro è la revoca del mandato parlamentare.Con una si impedisce al popolo di esprimere la sua volontà legislativa diretta,l'altra spesso la vanifica,capovolgendone l'orientamento.
      Anche nel referendum abrogativo,basta una comune legge parlamentare per invalidarlo...gli esempi non mancano....mentre per invalidare un pronunciamento popolare referendario,solo un altro referendum potrebbe farlo.
      Inoltre,il declino di cui parli e il conseguente stravolgimento di diversi commi.è stato possibile per l'altro grado di ambiguità ed eccessiva interpretabilità di molri punti che hanno permesso con cavilli giuridici di modifiched contro la stessa costituzione...e anche qui gli esempi non mancano.
      E scusa,ma non è certo per la K. che siamo diventati u paese tra i più sviluppati,come non lo è se siamo ora in grandi difficoltà.le cause sono ben altre,detto questo starei molto più attento a dire che è la K.più bella del mondo....un artificio retorico di chi vyuol mantenere uno status quo non più adatto ai tempi e che esautors il popolo da ogni vera sovranità.
      Già,e chi ha posto certi trattati usurai europei al di sopra della kostituzione?
      Se i punti citati sono sciocchezze,lscio a te essere intelligente....

      Elimina
    4. .scusa dei vari salti di battitura,non ho riletto...

      Elimina
  3. . Ma in pratica le cose stanno diversamente perchè il tavolo è truccato. Gli stivali anglo-americani sul collo degli italiani in politica estera, interna ed energetica. L'infiltrazione di bande massoniche a ogni livello delle istituzioni, anzi ai livelli più alti. Leo Zagami nella sua monumentale opera fa nomi e cognomi: è sconvolgente, amici; sono tutti di loro, altro che fascisti e comunisti! Ma di che parliamo? Democrazia e libertà? Rodotà è sicuramente una brava persona ma vive nel paese delle meraviglie! Non c'è nulla da difendere perchè all'atto pratico non esistono diritti, stato di diritto e costituzione. Non abbiamo la benchè minima possibilità e non abbiamo strumenti. Se poi avrete la cortesia e la curiosità di ascoltare le conferenze di Solange Manfredi ( http://www.youtube.com/watch?v=hOiivM9-7cI&feature=player_embedded) sulle tecniche di propaganda e guerra psicologica abbiate anche l'accortezza di fornirvi di pillole antiulcera e antidepressivi. Buone cose a tutti (si fa per dire) Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh....se poi andiamo a fondo alla questione,c'è poco da difendere,visto che siamo espropriati da ogni sovranità.Infatti prima di discutere di K. sarebbe bene discutere di uscire dall'euro,akltrimento è tutto inutile...
      Perchè mai i solerti manifestanti ,e proprio per difendere la K.,non hanno ad esempio invocato l'annullamento dell'articolo sul pareggio di bilancio?
      Che poi il popolo deleghi i partiti, poiché non è altro se non l’ennesima barzelletta, dal momento che i partiti sono tutti assoggettati,sottomessi e corrotti dalle “lobby” ,alle grandi banche,dagli usurai UE.....
      Quindi, i partiti,per logica deduzione, rappresentano tutti, meno che il popolo....che è sovrano solo di una beata mazza...

      Elimina
  4. Avanti il popolo...l'esercito pidiota e sinistrato cominciava ad arruginirsi senza qualche bella manifestazione. Occorreva riempire qualche piazza con le gloriose bandiere falcemartellute che garriscono al vento e far risuonare vecchi slogan ripieni di aria fritta. Ma ci voleva un pretesto... diritti dei lavoratori?, naaaa meglio evitare...la pace? per carità, che magari qualche nobel si agita, giustizia?!? ssssshhtt che gli armadi sono pieni e gli scheletri stanno stretti.
    Cosa rimaneva? ma certo, la vecchia cara carta costituzionale, nata dalla resistenza e morta e sepolta grazie all'europa. Basta non dirlo in giro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già,morta e sepolta grazie all'europa,a napolitano e a molti dei manifestanti....Art. 11- L'Italia ripudia la guerra.....chiedere chi bombardava Belgrado....tanto per dirne una...

      Lavoro? Forse non conoscono l’articolo 36, laddove si dice che la retribuzione deve assicurare al lavoratore "un’esistenza libera e dignitosa"...una presa in giro....
      Chiedere ai sindacati....lì presenti,ed incapaci per tre anni di stillicidio di qualunque manifestazione o sciopero nazionale in difesa del lavoro!...i
      Paradossalmente,la maggior parte dei politici non ha mai lavorato in vita sua.
      Sono fuori dalla K.....! ah ah....quelli che erano lì,manifestanti abusivi....

      Ma quello che non si capisce è il perchè non sia stata una manifestazione antieuro,anti Ue....visto che sono i principali responsabili d'aver reso in pratica inutili le varie k.degli Stati membri.....era così difficile capirlo?
      O non si vuol disturbare il manovratore?

      Non credo...ma il fatto è che quelli erano lì per dare il via ad un nuovo partito a sx del Pd....tutto qui



      Elimina
  5. Cosa significa che una repubblica è fondata sul lavoro? Nulla.
    Per paradosso,quando non c'è lavoro,non c'è più la Repubblica?
    Giuridicamente una repubblica si fonda su tante cose. Su concetti u po' poù pregnanti,che so....sull’equilibrio dei diritti., sul rispetto delle leggi,sull’equilibrio tra poteri dello stato......

    In Francia: "La Francia è una repubblica indivisibile, laica, democratica e sociale... art.3 "La sovranità nazionale appartiene al popolo che la esercita per mezzo dei suoi rappresentanti e mediante referendum.
    Nessuna frazione del popolo né alcun individuo può attribuirsene l’esercizio."
    Germania,"Art. 1."La dignità dell'uomo è intangibile. È dovere di ogni potere statale rispettarla e proteggerla."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che ti devo dire,l'italia è un paese bizantino....ogni due secondi bisogna ricorrere alla Corte Kostituzionale per sapere che vuol dire la K.....e non è detto che poi risolva il problema.....a dimostrazione di quanto un documento ,che dovrebbe brillare per chiarezza ed inequivocabile interpretazione,sia invece una manna per i legulei....che si esercitano in ogni possibile interpretazione.

      Elimina
  6. articolo ineccepibile. Questi saltimbanco, inoltre, fingono di ignorare come tale costituzione, oltre a non essere mai stata applicata quando valeva (ma è mai importato loro?) sia stata "superata" dal trattato di Lisbona, Maachstricht e vari?
    Tanto la massa di utili idioti a sfilare lì certo non si pongono la domanda. Ecco una perla del Rodotà
    http://www.rivistaeuropae.eu/editoriali/rodota-no-al-referendum-sulleuro-litalia-creda-nellue/

    Ciancia tanto potere al popolo, di sovranità il rodotà ma guai se tocca l'eurokrazia dei banchieri.
    Buffone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In quell'articolo,Rodotà dimostra di non aver capito nulla del processo sempre più restrittivo di diritti e democrazia attuato dalla Ue.Rispolvera tutti i più banali mantra dfei liberisti (l'europa ci ha dato la pace....posiamo curarci dappertutto.....se non ci fosse stato l'euro,la crisi italiana sarebbe più grave....) e concvlude che occorre più europa.Una Unione Politica.
      Bisogna essere ciechi per non capire che non ci sarà mai una Europa di Stati paritari,che c'è più nazionalismo egoistaoggi di ieri (ma questo non lo chiamano populismo....) e che si ragiona sempre in termini di interesse nazionale.C'è una Storia dietro di secoli,non siamo gli Usa....
      Ma principalmente,questo beato parolaio,non si accorge che siamo in una dittatura dove i popoli e il parlamento europeo non contano nulla,dove comandano incontrollabili lobbies e gente non eletta da nessuno.

      Elimina
  7. ah scusa vero la perla detta dal Rodotà era già citata nell'articolo, pardon..

    RispondiElimina
  8. Per quanto mediocre e angusta, la Costipazione però non dice che l'Italia è terra da pascolo per chiunque vuole sbarcare, che chiunque sbarca ha diritto allo ius soli. Direi che riuscire nei fatti a peggiorarla è opera encomiabile di questa sarabanda di Traditori, con Bella Napoli in testa.

    Qui in articolo che la dice lunga sull'industria del senso di colpa collettivo:

    http://www.italianiliberi.it//Edito13/scusarci-per-lampedusa-un-grave-errore.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai è tutto un senso di colpa....da parte della Chiesa,sull'olocausto,sull'emigrazione....una buona tattica per rincitrullire i popoli che invece non hanno nessuna colpa su queste vicende....e distrarli,far loro accettare qualunque altro misfatto come riparazione di queste fantomatiche ed inesistenti colpe.
      Una tattica che istituzioni,governi.....usano anche per chiamarsi fuori spesso da danni che hanno provocato loro,scaricandone il senso di colpa sui loro cittadini.

      Io non c'ero quando hanno bruciato Giordano Bruno,nè al tempo dell'olocausto,nè quando l'italia si comportava da imperialista in Libia o in Eritrea.....quindi non ho nulla da rimproverarmi,non ho nessun senso di colpa che mi costringa ad accettare misfatti sionisti o lo ius soli come riparazione.

      Elimina
    2. ...di eventuali crimini commessi dall'Occidente in varie parti del mondo.
      Ma tutto questo è parte del piano,si controllano meglio popoli,individui rincoglioniti dal senso di colpa.

      Elimina
  9. A proposito,Luciano Barra Caracciolo ha scritto un libro che fornisce una visione ancora più ampia e organica dei problemi che l'euro pone alla sopravvivenza della democrazia in Europa:

    "Euro e (o?) democrazia costituzionale. La convivenza impossibile fra costituzione e trattati UE."
    Il titolo pare illuminante.....fatelo leggere a Rodotà

    RispondiElimina
  10. AL JOHNNY DOE delle 22,59, che non vide Giordano Bruno.

    Sor Pampurio arcicontento
    del suo nuovo appartamento
    tiene la finestra aperta
    e ci mette tutti all'erta.
    Non gli manca la favella
    dà la colpa a questo e quella.
    Tu sei avaro?
    O sei razzista?
    Tu puoi perdere la vista!
    O tu neghi
    il passaporto
    a chi arriva dal mar morto
    che una volta,caso strano,
    chiamavam mediterraneo?
    Chiedi scusa, chiedi scusa!
    Non importa a chi sia chi.
    Ma li onori i sacramenti
    e, ogni tanto, tu ti penti?
    Io ti coprirò di rogna
    se non gridi "Ho vergogna"!
    _____
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
    Risposte
    1. poesiola che illustra la teoria del penitenziagite,attuale sport nazionale dei fallocefali.boldriniani,con annessi e connessi.......

      Elimina
  11. Oltre che a esser ridicoli con la Kostituzione...fan ridere (o piangere ) pure in Televisione...!! Dopo la figura di m.... di Fabio Cazio (desolante l'autodifesa Fazioso o senza Fazioso ,la pubblicità ci sarebbe lo stesso, non dica che lui fa guadagnare,sono solo emerite stronzate dette da un imbarazzato e balbettante mediocre... il bello è che questi stuoini dopo 3 anni di televisione i vivono di rendita tutta la vita,è una vergogna!) ci si è messa pure la Gabanelli con l'ultimo report ove fa veramente figura dell'oca giuliva!!!E' stata comunque una grossa delusione che ha intaccato la mia stima nei suoi confronti. Spero solo che sia ignoranza in materia , perché se fosse malafede sarebbe tragico.La pagina FB di protesta contro Report e la Gabanelli è in linea. Si chiama REPORT - GABANELLI: SERVIZIO PUBBLICO AL SERVIZIO DEGLI INTERESSI PRIVATI. Fatevi sotto, aderite in massa, cliccate mi piace, io l'ho gia fatto contro la disinformazione Rai ;Ciao Tony e complimenti a T4ever ottima lirica!http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12455

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un paese che da tali cifre,nella situazione che viviamo,ad un cretinetti qualunque come Fabiocazio,merita di sparire.
      Meno male che non ho mai pagato il canone rai,e il primo che si dovesse presentare per esigerlo lo sbatto già dalla finestra....
      Tutti questi finti pennivendoli televisivi non sono altro che idioti di sistema (e come farebbero altrimenti ad essere in Tv e prendere certe cifre)
      Tutta la Rai andrebbe smantellata,tenere un solo canale stile BBC (niente intrattenimento,solo notizie,documentari....) e il resto venderlo....se questa gentaglia la pagano i privati,affari loro.....non più con soldi pubblici.

      Elimina
  12. Nota di cultura(tradizioni romanesche)
    Manifestazione rossa a Piazza del popolo
    Bandiere Rosse a non finire,"rappresentanti "dei lavoratori tanti...e poi stavano nella "loro" piazza ......quella del "popolo"......magari pure sovrano.
    Per amor della storia.....si chiama Piazza del popolo....da populus (Latino)....che significa"pioppo"perché la tradizione vuole che ci fu piantato un pioppo,sulla tomba vera di Nerone...che si pensava fosse nel luogo ove ora sorge la bella chiesa di Santa Maria del popolo.
    L'unica cosa positiva di quella piazza,cosa forse gradita a jhonny) era che,in epoca papalina, vi era sistemata la gogna....e il palco dove il boia Mastro Titta tagliava le capocce ai delinquenti dell'epoca.....Ma quei tempi,fortunatamente..... per certe teste di........che girano impuniti.....sono finiti ...
    Però come cambiano costumi......preti e Papi con i tempi......oggi sono molto ma molto più buoni......e sembra abbiano dimenticato il passato......Ciao Tonino

    RispondiElimina
  13. Grazie delle info storiche sulla piazza,che d'ora in poi chiameremo Piazza Mastro Titta,un benemerito.....nel risolvere il problema del sovraffollamento carcerario....e anche nome metaforicamente corretto per il popolo che sabato era lì presente.....un popolo già condannato che ormai attende solo la decapitazione finale...reato,non aver capito mai una mazza di niente...
    Non ci sono più i preti di una volta.....! era un'occasione unica...!

    RispondiElimina
  14. E grazie al Tony delle 17,24 per la segnalazione del Donchisciotte, che io (imbranato anzi che no, e piuttosto restio alle navigazioni in rete) non conoscevo. Prezioso l'articolo su Fazio e la Gabanelli, per il suo contenuto apparentemente pacato e discorsivo nei toni, ma che in realtà ha inciso come un rasoio.
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
  15. Un sunto a beneficio di tutti dell'ultima puntata di Report....

    Niente voci "critiche". Piuttosto, le opinioni rassicuranti di economisti come Boeri e Perotti.
    La Gabanelli individua nella carenza di produttività il vero guaio italiano, e addita chi parla di uscita dall'euro a ciarlatani che cercano di distrarre dai problemi reali. L'economista Lucrezia Reichlin ci spiega che l'idea di far acquistare i titoli del tesoro dalla propria Banca Centrale è "molto pericolosa", in quanto "toglie incentivi al risanamento dei conti". E perdere la disciplina di bilancio è ancora più pericoloso, perché "creerebbe inflazione", la quale è "una tassa occulta che distrugge i risparmi". Molto meglio, sempre per la Reichlin, che anche l'Italia accetti un piano di "aiuti" dalla BCE, con relativo commissariamento. La voce narrante conferma, e passa a intervistare un giornalista di Repubblica, il quale ci comunica che con l'uscita dall'euro i risparmi degli italiani sarebbero decurtati di un terzo. La voce narrante paragona l'uscita dall'euro a "una patrimoniale sui cittadini italiani di centinaia di miliardi"; "di gran lunga la soluzione più costosa".
    Sistemati gli "uscisti", si passa alle soluzioni che si potrebbero adottare per far fronte all'innegabile crisi. La risposta non può che essere una: fare come la Germania. Vengono illustrati in maniera abbastanza chiara gli effetti delle riforme tedesche dei primi anni 2000: aumento della disoccupazione, delle disuguaglianze, perdita di redditi e diritti per i lavoratori.
    Ma tali scelte vengono ancora poste in una luce favorevole

    Infine, un accenno al Fiscal Compact. Iacona, giustamente, lo indicava come una sciagura. Invece, per gli "esperti" citati dalla Gabanelli, dire che il Fiscal Compact, se rispettato strangolerà l'economia italiana è, senza mezzi termini, "una cavolata"; "con un po' di inflazione e crescita economia il debito si aggiusta da solo". Come a dire, manco ce ne accorgeremo

    Servizio Usuraio...

    RispondiElimina
  16. Ma quegli esperti non potrebbero andare a prenderselo in? Oppure già ci vanno, e gli garba pure, perché anche in quel caso ci lucrano?
    T4e

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domanda intrigante......in ogni caso,mandiamoceli noi....

      Elimina
  17. A proposito di tromboni, trombette e pagliacci vari, mentre il piccolo tamburino siculo si mena vanto del suo ruolo di sentinella (....) i vari giornali di regime sparano titoloni sulla (presunta) mobilitazione contro la manovra e la TRIS(t)E, ho la netta senzazione che dopo la pagliacciata dellla finta-crisi assisteremo ad un'altra ignobile farsa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me pare ,come al solito,che la montagna abbia partorito un topolino,ma mi riservo un approfondimento in un prossimo post.Chissà chi avrà messo in giro la voce di tagli alla sanità....non è che per poter poi meglio dire "niente tagli alla sanità",come molti giornali sparano a titoli cubitali? Come dire,che bravi!
      E invece non sarebbe stato il caso di vedere perchè una siringa (e molto altro) a Palermo costa 100,mentre a Milano 20? Ma non c'erano i saggi della spending review?

      Elimina
  18. Intanto questo governo dei miracoli va avanti con gli psico-reati (omofobia; xenofobia; negazionismo) e l'istituzione della neolingua (femminicidio; genitore 1 e genitore 2)

    Benvenuti nel mondo di Orwell

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A questo aggiungici la censura su FB di cui è stato vittima il nostro collaboratore Paolo Tinti,con sospensione account per post contro boldrini,letta.....

      Inoltre,sempre in tema Orwell,aggiungici pure questa:
      L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, l’AGCOM, sta per concedere agli editori, soprattutto alle televisioni, la possibilità di far cancellare in sole 72 ore i contenuti presenti sul web, anche interi siti, senza nessun vaglio della magistratura, con una semplice segnalazione.

      http://www.byoblu.com/post/2013/10/16/il-web-ha-mese-mezzo-vita.aspx

      Ma noi non molliamo...continueremo a chiamare criminali la Ue,l'euro e i loro pezzenti manutengoli italioti,compreso il pulcinella del colle.Se ci cancelleranno,troveremo altre strade....a costo di andare in massa in francia a votare per marine le pen....

      Elimina