giovedì 5 settembre 2013

SIRIA ALTRE NEWS

I media turchi hanno annunciato che le forze di sicurezza turche durante una perquisizione in casa di militanti jihadisti di al-Qaeda Jabhat al-Nusra (Nusra Front), hanno trovato una bombola da 2 kg con gas sarin, che stava per essere utilizzato per una bomba.
Il gruppo di terroristi di al-Qaeda arrestati fanno parte dello stesso gruppo che Gavlak cita nella sua intervista, ossia i jihadisti di al-Qaeda Jabhat al-Nusra (Nusra Front), quindi il collegamento è evidente.
Le forze speciali turche anti-terrorismo hanno arrestato 12 sospetti membri di Jabhat al-Nusra, il gruppo affiliato di al-Qaeda, che è stato soprannominato “il braccio più aggressivo dei ribelli siriani”.
Il gruppo è stato designato un’organizzazione terrorista dagli Stati Uniti d’America nel dicembre 2012. La polizia ha anche riferito che è stato trovato un deposito di armi, documenti e dati digitali che saranno controllati dalla polizia.
 Il gas sarin è stato trovato nelle case dei sospetti islamisti siriani nelle province meridionali di Adana e Mersia a seguito di una ricerca da parte della polizia turca e presumibilmente sarebbe stato utilizzato per effettuare un attentato nella città di Adana, nella Turchia meridionale.
Ora Erdogan ancora sarà deciso ad attaccare la Siria?

http://aurorasito.wordpress.com/2013/06/02/la-polizia-turca-trova-armi-chimiche-in-possesso-ai-terroristi-di-al-nusra-diretti-in-siria/

http://www.turchia.in/notizie/300181:in_turchia_i_ribelli_siriani_preparavano_due_attacchi_con_armi_chimiche_-_la_voce_della_russia

----------------
Un aereo militare statunitense si è schiantato nei pressi del confine con la Giordania, lanciando i missili in mare. Scrive il quotidiano "Los Angeles Times", circa l'abbattimento di un aereo F-22 Raptor.
Il giornale ha anche riferito che il 30 Agosto difese aeree siriane hanno abbattuto quattro missili americani "Tomahawk" col sistema russo anti-missile "Kevlar – 1".
Questi sono i primi missili antiaerei russi che hanno distrutto missili americani.

L'F-22 Raptor è il caccia più avanzato al mondo. Esso opera a un livello estremamente alto di altitudine e si sviluppa in velocità estremamente elevate. Questo è il motivo per il quale era impossibile abbatterlo.
Equipaggiato con armi che possono abbattere un nemico a distanza di 50 km. Ha la più recente tecnologia nel campo che lo rende completamente invisibile.
I Generali americani sono rimasti alquanto sconcertati dall'episodio,così come dalla intercettazione di 4 missili Tomahawk.
Secondo il giornale, la perdita di un moderno velivolo F-22 nel nord della Giordania e l'abbattimento di 4 missili è la ragione principale per l'improvviso ritardo di aggressione contro la Siria. 
Trasmette lo stesso messaggio l' "Oklahoma Post" citando fonti militari americane.

http://informare.over-blog.it/article-obama-temporeggia-perche-la-siria-si-rivela-un-nido-di-vespe-il-31-agosto-abbattuti-un-f22-raptor-e-119879604.html

--------------------------

Come si fabbricano le prove: un caso concreto e sputtanato.
Una foto scattata in Iraq nel 2003 spacciata per Siria 2013

http://informare.over-blog.it/article-come-si-fabbricano-le-prove-un-caso-concreto-e-sputtanato-una-foto-scattata-in-iraq-nel-2003-spacc-119875025.html

 ----------------------------

Se Mosca non avesse annunciato il rilevamento dei missili ieri sul Mediterraneo orientale, il loro lancio sarebbe stato sfruttato per innescare una guerra contro la Siria. Lo ha detto il Capo di Stato maggiore delle forze armate iraniane, gen. Hassan Firouzabadi. "Se i russi non avessero rilevato i missili e la loro origine, un bugiardo sionista, nel tentativo di spianare la strada allo scoppio di una guerra nella regione, avrebbe sostenuto che erano della Siria", ha affermato.

----------------------------------

Per quanto riguarda il nostro sostegno al governo siriano – afferma il leader della resistenza – se Hezbollah aveva 2000 uomini in Siria da oggi ne avrà 5.000 o 10.000, e se necessario andrò personalmente a difendere la Siria, non lasceremo da solo il popolo siriano.
Prosegue Nasrallah :  si delinea che dietro gli ultimi attentati in Libano ci siano gruppi salafiti
non odiano solo gli sciiti, ma ammazzano i sunniti prima degli sciiti e i musulmani prima dei cristiani, in poche parole sono degli assassini. Le atrocità che stanno commettendo in Siria sono sotto gli occhi di tutti.
--------------------

Lo Stato Maggiore russo: "Se necessario, insieme ai sottomarini, le navi da guerra sono in grado già oggi di condizionare un confronto militare”.
Tra le nuove unità russe inviate nell’area antistante le coste siriane davanti al porto di Tartus (unica base navale di Mosca nel Mediterraneo) c’è l’incrociatore lanciamissili “Moskva”, appartenente alla Flotta del Mar Nero, che assumerà il comando e il coordinamento delle operazioni nella regione della propria Marina, al posto dell’attuale, il cacciatorpediniere “Admiral Panteleyev”, che resta in zona con diverse unità spia come la “Priazyovye”, autentica centrale d’ascolto ed intercettazione navigante. A queste unità si aggiungerà il cacciatorpediniere “Nastoichivy”, la fregata Neustrashimy e 3 navi d’assalto anfibie, la Alexander Shabalin, la Admiral Nevelsky e la Peresvet, e la nave-scorta “Smetlivy”.
Tra domani e dopodomani – proprio nei giorni in cui a San Pietroburgo Vladimir Putin ospita il G20 e avrà un confronto con Barack Obama sulla Siria – arriveranno altre altre due navi d’assalto anfibie, la Novocherkassk e la Minsk.
La presenza da sole di due flotte da guerra, la russa e la statunitense, rende la situazione potenzialmente rischiosa.
---------------------------
Come ambasciatore in Siria, Robert Ford ha organizzato le prime manifestazioni anti-Assad mobilitando le diplomazie europee contro il regime. La tv siriana ufficiale ha mostrato e dimostrato che, durante le manifestazioni, dei professionisti appostati sui tetti, in uniformi nere, hanno cominciato a sparare senza motivo contro i dimostranti; questi cecchini davano la sensazione di essere soldati siriani che sparavano sui cittadini. Altri specialisti, da altri tetti, diedero l’impressione di rispondere al fuoco; ben presto le forze di Assad e gli anti-Assad effettivamente si sparavano, dando il via alla guerra civile – guerra civile che deve essere continuamente alimentata da combattenti stranieri pagati, sauditi, wahabiti, libici e ceceni («per la democrazia», si capisce).
Se l’ambasciatore Ford viene spedito in Egitto, è forse per fare le stesse cose? A questo punto, vuol dire che Washington – o certi settori a Washington, non si sa se col beneplacito di Obama o a sua insaputa (lui gioca a golf a Marta’s Vineyard) – abbandona le esitazioni vere o presunte, e vuol attivamente provocare la devastazione dell’Egitto, probabilmente per arrivare allo smembramento della popolosa nazione secondo il «Piano Oded Yinon» (scritto nel 1982 da Oded Yinon, consigliere di punta al ministero degli Affari Esteri israeliano e assiduo frequentatore della Casa Bianca) di disarticolazione di tutti i potenziali nemici d’Israele in staterelli etnico-religiosi senza peso politico.

http://www.tlaxcala.es/pp.asp?reference=227&lg=it

http://www.lintellettualedissidente.it/piano-yinon-la-primavera-araba-per-spaccare-lafrica/

http://cosmos.ucc.ie/cs1064/jabowen/IPSC/articles/article0005345.html

27 commenti:

  1. Mah... qui si accumulano prove su prove che nel teatro siriano sono gli agenti provocatori a innestare pretesti per rappresaglie, ma temo che valga anche qui (come per altre situazioni di crisi analoghe sfociate in aggressioni) il motto SUPERIOR STABAT LUPUS.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se c'è una guerra senza senso è questa.E il bello è che dicono di non voler scalzare Assad....! Che da modello da imitare,fino a ieri,è diventato Hitler,come va dicendo quel pazzo di Kerry.
      Ma possibile che tutti questi dittatori,be noti a tutti pure prima,ricevuti a palazzo con tutti gli onori,improvvisamente siano ritenuti dei diavoli? Saddam veniva elogiato come baluardo contro l'Iran,e a nessuno ha importato che avesse gassato migliaia di curdi..!

      C'è qualcosa che non quadra...con questo andazzo si può far la guerra a tutti,come e quando si vuole,con i risultati che abbiamo davanti.
      Certo,con dichiarazioni come questa(la Nirenstein),siamo ormai fuori di testa: "Obama vuole affermare la forza morale degli USA (sic..!),spazzare in poche ore il dubbio sull'EGEMONIA OCCIDENTALE SU QUELL'AREA"

      Ma cos'è un diritto divino questa presunta egemonia?.A che titolo? e con quali motivazioni? la facessero a casa loro l'egemonia.Poi si meravigliano che qualcuno non ci stia e li ostacoli....
      E qui si svela tutto.Parliamo di forza bruta ,volontà di potenza...e buonanotte,ma non tiriamo in ballo motivazioni morali,bufale patetiche e altre simili cazzate!

      Elimina
  2. Temo che oramai la guerra sia inevitabile, gli USA non possono più fare dietrofront, perderebbero la faccia (con tutto quello che ne seguirebbe). D'altro canto se iniziano la guerra non possono neppure perderla (sarebbe la loro fine, come superpotenza globale). Per cui via con le bombe, gentilmente sponsorizzate da sauditi ed emiri vari..noi, in qualità, di sub-sub-colonia verremo presto risucchiati dentro con tutte le conseguenze del caso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai andrà così.....e se poi magari i russi si metton pure loro a sparare,che succede?
      Noi come sub colonia ci siamo infilati nel casino...e se gli Hezbollah ci lanciassero qualche missile,che facciamo? Rispondiamo? Bene,pure noi in guerra....
      Intanto in Usa,la lobby israeliana soffia sul fuoco....

      Elimina
  3. Gli Stati Uniti d’America hanno estromesso una trentina di ufficiali britannici che operano presso il Central Command (Centcom) di Tampa (Florida) dalle riunioni che riguardano la pianificazione delle operazioni sulla Siria. Si tratta della prima conseguenza evidente nei rapporti militari tra Usa e UK del no all’azione militare espresso dalla Camera dei Comuni che ha obbligato il premier David Cameron a ritirare le forze messe a disposizione per “punire” Damasco. rik

    RispondiElimina
    Risposte
    1. normale....avraanno paura che spifferino qualche verità scomoda...

      Elimina
  4. Ma evitiamo il manicheismo! Con i suddetti dati non voglio farvi ora credere che Assad sia un eroe, cadendo nello stesso errore di chi vuol farvi credere che sia un dittatore spietato.
    Voglio invece farvi una domanda.
    E' credibile che il popolo di un Paese in evidente crescita economica voglia morire in una guerra civile? Parliamoci chiaro: il popolo non si ribella per motivi ideologici. Il popolo si ribella contro chi lo affama. Non contro chi dimezza i disoccupati.


    http://italian.irib.ir/analisi/articoli/item/131151-assad-l-uomo-che-ha-quadruplicato-il-pil-e-dimezzato-la-disoccupazione?utm_medium=referral&utm_source=pulsenews

    RispondiElimina
  5. Cameron. Al G20 non si raggiungerà alcun accordo sulla Siria perché il presidente russo Vladimir Putin è «lontano miglia» dalla verità sull'uso di armi chimiche da parte del regime di Bashar Al Assad, ha detto il premier britannico David Cameron all'inizio della seconda giornata dei lavori del vertice di San Pietroburgo che, ha anticipato, «non raggiungerà mai una conclusione sulla Siria» poichè «le differenze sono troppo grandi».

    ....é lontano anche il tuo parlamento,coglionazzo.!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ben detto....che guardi a casa sua e la smetta di dire cazzate...

      Elimina
  6. Qua c'è u po' di tutto e vari spunti

    http://informare.over-blog.it/article-la-guerra-che-distruggera-chi-l-ha-voluta-119883069.html

    RispondiElimina
  7. Il Patriarca cattolico di Antiochia
    "Ogni giorno in Siria entrano estremisti islamici provenienti da tutto il mondo con l'unico intento di uccidere e nessun Paese ha fatto nulla per fermarli, anzi gli Stati Uniti hanno deciso di inviare ancora più armi".
    Il prelato sottolinea che l'attacco pianificato dagli Usa colpirà soprattutto la popolazione siriana e non è meno grave dell'uso di armi chimiche.
    Secondo il Patriarca, i Paesi occidentali continuano a sostenere un opposizione che non esiste, che non ha alcuna autorità sul campo

    http://selvasorg.blogspot.it/2013/09/patriarca-gregorio-iii-lattacco-usa-e.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. benny il nostro cronista sempre a caccia di notizie...tks

      Elimina
  8. Ot ma manco troppo, stamattina stavo guardando su la 7 il programma dopo omnibus e parlavano della siria. Ad un certo punto, un giornalista dice che ieri al g20, il "nostro" premier burattino s'è impegnato a pagare CINQUANTA MILIONI DI DOLLARI all'onu per la tragedia siriana. Insomma, per gli italiani non si hanno soldi (vedi esodati, cassintegrati, famiglie (italiane) indigenti, ecc, ecc) ma per l'onu i soldi l'italia ce li ha eccome. Ma l'avete letto di questo voi sui maggiori quotidiani italiani di regime? No. Si fanno le cose ma si tacciono. E, soprattutto, con cosa li si sborsano quei cinquanta milioni di dollari? Li sborsa il "nostro" premier? Ah, no, lui no, è un nullatenente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ha detto un altro sacco di cazzate,tipo l'Italia non è più sotto osservazione,aiutato dall'altro bufalaro saccomanni che dice ripresa in atto,mentre l'Ocse pubblica dati da paura

      già,50 milioni....come si dice,fatre il frocio col culo altrui...

      Elimina
  9. In una conferenza stampa tenuta pochi minuti fa, a margine del G20, il Presidente russo Putin ha dichiarato che se gli USA e i loro alleati attaccheranno la Siria, si porranno fuori dal diritto internazionale. In tal caso la Russia sosterrà in ogni modo il governo e il popolo siriano.
    Più chiari di così.....
    Qua non si sa che può succedere.

    RispondiElimina
  10. Ho letto l'articolo della Nirenstein che citi. Era questo qua per caso?

    http://www.fiammanirenstein.com/articoli.asp?Categoria=3&Id=3272

    Roba da neurodeliri. E' brava 'sta gente a far fare la guerra agli altri e a fingere di tenere un low profile. Avanti con questa agenda e la prossima a perdere sovranità sarà l'America stessa. Leggi a tal proposito questo:

    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12286

    Roba da far venire la pelle d'oca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì,è questo....va bene essere ebrea,ma questa Nirenstein è un'ultrasionista,come quel bel tomo di BHL e lo sputazzante Lerner...l
      Le ipotesi di Brandon non sono certo campate in aria,e se sarà guerra,non ce n'è una buona per noi...
      Pensa un po' se poi i russi dovessero reagire...!

      Questi sono i liberatori (sempre Brandon) che gli interventisti Riotta e Pigi Battista (new entries) appoggiano:

      Miserabili spiriti vuoti e amorali i cui crimini sono stati accuratamente documentati, come le esecuzioni di massa di soldati inermi, come la tortura e la decapitazione di civili innocenti, come la mutilazione e il cannibalismo di corpi morti, e l' introduzione di una tirannia teologica su una popolazione terrorizzata. Gli Stati Uniti hanno creato e scatenato questi demoni e ora la Casa Bianca chiede a noi, al popolo, di sostenerla autorizzandola ad usare la forza delle armi.

      Strano che Cash and Kerry non paragoni questi gentiluomini a fulgidi eroi....

      Elimina
  11. Un passo illuminante del Giulietto Chiesa sulle menzogne e falsità che ci propinano...tanto per gradire:" Se osserviamo l'impazzimento generale che contraddistingue perfino i mentitori, i gatekeepers, dovremmo essere molto preoccupati. Perché si può mentire in modo credibile, raccattando argomenti dai rigattieri del buon senso. Ma qui siamo di fronte a portavoce che non solo si contraddicono, ma mentono senza argomenti. Bugiardi senza idee, che ripetono a pappagallo ciò che viene detto loro di comunicare.
    Tutto il mainstream, dai Ferrara, ai Cazzullo, agli Zucconi, ai De Bortoli, ai Lerner, alle Botteri , danno per acquisito (cioè che Assad ha usato armi chimiche) senza nemmeno soffermarsi un istante sulle prove: che mancano inesorabilmente. E mancheranno anche dopo, sicché la menzogna è già lì, tutta nuda. Eppure non la vedono e la ripetono con sguardi ebeti, incuranti di ogni vergogna, forti dell'impunità che viene loro garantita, insieme agli stipendi che prendono a fine mese. Preoccupante perché già ci annuncia come strilleranno al primo bombardamento sull'Iran. Titolano già ora affibbiando a Bashar frasi che non ha detto, minacce che non ha profferito. Figuriamoci cosa diranno contro gli ayatollah!

    Siamo in un acquitrino miasmatico pieno di flatulenze insopportabili che dimostrano lesioni cerebrali e intestinali ormai irrimediabili. Attenzione che questi ci stanno preparando la guerra in casa. E lo faranno fino a che non andremo a stanarli nei loro studi elettronici e non li costringeremo - com'è nostro diritto - a dirci perché hanno mentito sapendo di mentire. E poi li licenzieremo, perché fanno il mestiere senza autorizzazione deontologica.

    Infatti abbiamo le prove - noi le abbiamo, le prove - che mentono. Perché basterebbe che andassero a leggere le notizie che pullulano nel web, verificabili, provate, certe, per scoprire che la guerra si fa per cause completamente diverse da quelle, presuntamente umanitarie, che loro invocano." Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già...il coro è unanime e tutti i popoli contrari,pure l'americano....al duo Oba Oba e Cash and Kerry non credono manco più alla neurodeliri....e il minculpop mediatico una sorta di rifiuto tossico..questi massoni mondialisti italioti fanno schifo nella loro ipocrisia.Ce ne ricorderemo.

      Elimina
  12. Dopo la lettura dell'articolo sopra indicato...penso che Nessie ha ben centrato che chi "vuole"questa guerra,è ben diverso da chi è"costretto" a farla.
    Ma perché gli Americani(della strada) sfavorevoli al 75%... a qualsiasi intervento,dovrebbero mettersi potenzialmente contro un miliardo e mezzo di musulmani,per far da paceri in un conflitto che è così lontano dai loro interessi?...
    Chi o che cosa "costringe" il "Nobel"della pace a "dover" far da giudice e gendarme dell'ordine in quell'area?....anche contro il parere(del suo popolo e) del resto dei governanti del mondo(eccetto qualche mezzacalzetta che conosciamo).
    Si "sente" spesso dire.....per "difendere"il suo più grande alleato nell'area....Ma possibile che ci dobbiamo sorbire questa storia da 60 anni(ogni 2/3 anni siamo dacapo)....Ma i premi Nobel a Perez.Rabin ed Arafat...e poi a Benedetto(Barack....in arabo)Obama..."motivato dall'impegno a rafforzare la diplomazia e la collaborazione tra i popoli"...a cosa sono serviti?
    Ma perché questo suo "più grande" alleato "ha sempre problemi" con gli Stati vicini?...E perché non se li risolve da solo visto che ha i mezzi per farlo?....o,dopo un esame di coscenza,non cerca un modus vivendi in "armonia "col vicinato?...Fanno un buon regolamento di condominio.
    Ricordando l'attentato alle torri(11 Settembre),ma anche da una veloce analisi,di alcuni avvenimenti passati....inclusi i fatti odierni...noto che il mese di Settembre ricorre spesso...Perché questa,chiamiamola,coincidenza...nella ricorrenza di guerre,attentati, disordini.....in questo mese?
    Speriamo,che(come Io credo) Dio esista "veramente",e "Francesco"abbia la capacità...con l'aiuto di miloni di onestuomini aderenti alla supplica ...di far "rinsavire"(o meglio tacitare) ....quattro fanatici rompicoglioni...che,questa volta, potrebbero portare il mondo alla distruzione....Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già tanti dubbi leciti...tento di rispondere con una analisi sintetica,ma credo calzante:

      La questione geostrategica,la posizione di privilegio,di gendarme occidentale Usa poteva essere giustificata durante la guerra fredda,quando l'URSS poteva essere una minaccia mondiale.Caduto il muro,non si vedono minacce mondiali pari all'impero sovietico,il ruolo Usa quindi è molto ridimensionato,ciononostante pretende ancora di essere il signore della guerra e il gendarme sul mondo intero.e' ovvio che non si tratta più di interesse generale,ma di una furba copertura per i propri interessi.A questo,giustamente Putin non ci sta,non può lasciare campo libero ad ogni iniziativa di guerra americana,tanto più fondata su sempre più probabili menzogne.in fin dei conti la Russia è ancora una potenza più che regionale.
      Si è parlato in varie sedi,anche americane,di multilateralismo,e cioè una pari dignità di certe potenze al tavolo delle decisioni generali,ma l'unilateralismo Usa impedisce questo raccordo,anche in temi economici.Si devono mettere in testa che la seconda guerra mondiale è finita,che il muro è crollato...e che non possono più essere i padroni del mondo.

      Poi,al di sopra dell'unilateralismo geopolitico evidente e di livello inferiore (che non può più essere giustificato per i motivi che esponevo),sappiamo bene che c'è la lobby mondialista che più volte si è anche espressa in questo senso.
      Diciamo che questi due unilateralismi di grado diverso,alla fine combaciano in un unico disegno.La padronanza del mondo...che non può che essere una sciagura per gli altri,e a cui bisogna sempre opporsi.
      Tieni anche conto che questa lobby è in gran parte israelita e che vorrebbe allegramente che morire per Israele sia un obbligo pure per gli altri,ai quali magari importa un fico secco.

      Elimina
    2. A proposito di settembre,il Congresso vota l'11....coincidenza o furbata patriottica?

      Elimina
  13. Caro Jhonny,anzitutto mi scuso se vado fuori tema,ma leggere su Repubblica un report su Cernobbio, che qui allego mi son sentito rivoltar lo stomaco! Senti cosa dicono questi pezzenti!
    Van Rompuy: l'Europa soluzione. Alle convinzioni di Napolitano fa eco il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy: "L'Europa è la soluzione, non il problema, convinceremo la gente attraverso i nostri risultati, sul fronte del lavoro, della prosperità e del potere d'acquisto". L'Ue "può farcela, ce l'abbiamo fatta nel passato, ce la faremo nel futuro", spiega alla platea di Cernobbio. Da Van Rompuy arriva un tributo all'ex premier italiano: "Senza Monti, l'Italia sarebbe andata incontro a una situazione drammatica, grazie Mario", e la sfida: "Dobbiamo alleggerire le tasse sul lavoro". Un processo che, in Italia, per il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, avverà in più anni: "Non possiamo fare tutto nel 2014 con le risorse disponibili". Da Giovannini un monito ai falchi: "Se gade il governo, saltano 20 provvedimenti per agganciare la ripresa". Una preoccupazione condivisa da Fabrizio Saccomanni: il ministro delle Finanze è "fiducioso sulla tenuta", anche perché pagheremmo subito con un rialzo dello spread. Che in generale si smetta di parlare di "austerità" è l'invito di Christine Lagarde, direttrice del Fmi. Sono rimasto allibito! Non ho capito il VonRompycoglioni..cosa intendeva nel dire:'ce l'abbiamo fatta nel passato, ce la faremo nel futuro", ma cosa han fatto nel passato se non disastri?? (Grecia,Portogallo,Spagna,Cipro,Italia) Dopo tutte le spiegazioni(anche su questo Blog) sulla politica suicida dell'Euro sentir queste oche starnazzare mi e' venuto un dubbio! Ma son sani di mente..? Non è il caso di aprire a Bruxelles ove han sede lorsignori un ospedale psichiatrico per la cura di dementi e per la prevenzione di inesorabili perdite neuronali? Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "saltano 20 provvedimenti per agganciare la ripresa"..ah,ah...buona questa...e quali sarebbero? qua è sempre un annuncio di sfracelli,poi la montagna partorisce topolini....questo governo non deve cadere,perchè fa gli interessi degli usurai...noi continueremo ad indebitarco e a pagare ESM e fiscal compact...ecco gli appelli del vergognoso van Rompuy....
      E' cvhiaro....ce l'abbiamo fatta a sodomizzarvi e continueremo a farlo....che altro può voler dire? Su Saccodanni,stendiamo un velo pietoso dopo il surreale duetto con favoLetta al G20....

      Già,un convegno di minorati mentali secondo la logica,ma anche di lestofanti rapinatori (la loro unica logica)

      Elimina
  14. Non ce la faccio a tacere...dopo aver visto un sinistro TG.
    Ho due dubbi ai quali non so rispondere..
    -perché lo "zio Tom" insiste "personalmente" per forza per la guerra in Siria...quando il popolo che rappresenta(sia votanti,contrari,che astenuti)...per strada apertamente "non la Vogliono"...a Roma diremmo..."chi lo stringe per le p...e se non decide così gliele "staccano"?
    -La piantiamo a sberleffare gratuitamente il Cavaliere,supinamente scimmiottando la stampaglia di regime che a profusione crea nuovi motti.
    Siamo grandi,e sappiamo,che questo è il sistema più semplice per screditare e rovinare un Leader...e con Lui da fessi.... tutti Noi Italiani....CUI PRODEST???
    Mi è venuta questa considerazione in testa,appena visto in un Tg il Leader Hollande, con il suo "prestante fisico"( se non sai qual'è la sua importanza(?) lo scambieresti per un negoziante di pizzicheria varia).....Ma pure a Lui che gli "entra in tasca",a voler andare a rompere così "ostinatamente" le p...e in Siria....mi sfugge il perché si sente personalmente(e con Lui la Francia)così minacciato?????
    A questo punto col Post c'entra poco(e chiedo scusa)...ma poiché potrei essere preso come indicatore significativo del "trend"delle future simpatie.....e quindi del risultato nelle prossime elezioni...(una demoscopea onesta,spontanea, non manipolata)..,Prevedo la classifica...di antipatie/simpatie
    Il più antipatico... il giustizialista(illuminato)momentaneamente a capo degli Pseudo Democratici,il più divertente(evito volutamente il più amabilmente Comico)....quel venditore porta a porta del Giovin Signore(Toscanello) che gli vuol fregare,troppo facilmente, il posto(dal quale non compreresti nemmeno l'aspiratutto).....il meno antipatico(con tendenza a diventare pure simpatico)il Cavaliere,che con il suo fisico "da 77enne",certo non ha mai avuto o avrà complessi ad apparire,in pubblico, vicino al saltapicchio Francese o la sederona teutonica....
    E Letta....te lo sei scordato??? Dove sta in classifica???.... Letta? chi "era costui"?????Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. - Perchè vuol mantenere quella supremazia mondiale sempre più traballante e anche un po' irrealistica.Il mondo non è più quello del 1945 o dei due blocchi.Questo unilateralismo Usa nelle faccende del mondo non è più realistico e il volerlo mantenere a tutti i costi,contro tutti e tutto,può portare a decisioni folli.Putin l'ha capito...se non si oppone a questa guerra che non ha motivo di esistere,poi toccherà a lui...non può che opporsi anche con le armi per far capire agli USA che non possono più decidere da soli le sorti del mondo secondo i loro esclusivi interessi.

      - Hollande,ormai miseramente fallito agli occhi di tutti i francesi (al punto che molti pronosticano un successo della Le Pen), da impiegatuccio del catasto quale è,vuol trasformarsi in rambo per la di compattare il popolo (cosa che non gli riuscirà) contro un nemico esterno e far dimenticare i suoi fallimenti.

      - Velo pietoso su tutto il circo politici italiota...il giovin signore sta dicendo tutto e il contrario di tutto per prendere il potere nel Partito Defunto,ma in fondo è solo un democristiano doc ,a cui nulla interessa dell'euro e della situazione che sta vivendo il paese (hai mai sentito qualcosa in merito?),sarà pure simpatico,ma è il solito imbonitore da fiera paesana.
      Letta? sarà ricordato come attore di sceneggiate Napolitane...

      Elimina