martedì 10 settembre 2013

CE LO CHIEDE LA STABILITA'....

Se i risultati della stabilità son quelli che vediamo da tre anni,c'è da augurarsi l'instabilità.
Mi assale sempre un grande dubbio quando sento parlare di luci,di tunnel e altre frescacce dal donchisciottaro Letta e dal suo sancho panza Saccodanni.
Saranno sotto l'effetto del fungo peyote o prendon tutti per il culo?
O entrambe le cose?


ULTIME ISTAT

Il "Pil giù del 2,1% annuo"

Marcia trionfale: a marzo la variazione acquisita era dell'1,5%, rivista poi all'1,6% a giugno, corretta all'1,8% a inizio agosto quando il ministro dell'economia, Sancho Saccodanni, pronosticava la fine della recessione e, infine, nonostate i richiami all'ottimismo da parte del governo, tagliata ancora oggi.

- Crolla la spesa delle famiglie: -3,3% (beni durevoli-7,1%)

- Disoccupazione al 12% e in aumento

Squilli di vittoria: ma "dopo diversi trimestri la caduta dell'industria è attenuata" che ha registrato un calo congiunturale dello 0,1% e tendenziale del 2,5%. Per l'agricoltura calo congiunturale del 2,2% e tendenziale del 2,6%; per le costruzioni -0,9% e -6,9%; servizi -0,3% e -1,2%
Un fantasmagorico "+0,1%.....grida di giubilo...! (ma sempre nell'ambito del - 2,5% annuo)


Stato dell'arte dell'espressione geografica Italia


Il Governo sostanzialmente non ha avviato alcun provvedimento strutturale per contenere la crescita del debito pubblico, ed analogamente non ha agito in modo strutturale su entrate ed uscite.
Sostanzialmente nulla anche sul fronte di un alleggerimento burocratico, e sul tema del ridare competitivita’ al sistema produttivo del paese. In soldoni, l’attuale governo, agisce gattopardescamente in perfetta continuità e sul solco dei precedenti....fare molto rumore per nulla.Spacciare briciole di pan raffermo per torte alla panna..

Il governo ha dato il via al pagamento di 30 miliardi (su 100) di crediti arretrati che le imprese vantano nei confronti della PA. (per ora liquidati solo 7...),purtroppo aumentando il debito pubblico,non essendoci coperture disponibili.
Ha diminuito le tasse temporaneamente,per il solo 2013,per circa 5,5 miliardi (posticipo IVA, cancellazione IMU) ed aumentato la spesa pubblica in modo piu’ o meno strutturale per circa 5 miliardi (esodati, scuola, lavoro, etc).
Questi 10,5 miliardi sono finanziati per meta’ da provvedimenti temporanei di aumento tassazione (circa 5 miliardi vengono da aumento acconti fiscali e da IVA sui pagamenti pregressi della PA), qualcosa da tasse e accise (alcolici), e da tagli temporanei (1 miliardo dal rimandare investimenti su Autostrade e Ferrovie).
Solo briciole da tagli strutturali di spesa pubblica (qualche centinaio di milioni).
Il resto e’ ancora da individuare.

Per non parlare della prossima Service Tax...

In pratica,Il governo ha sostanzialmente aumentato il debito pubblico, ed ha fatto provvedimenti (spesso temporanei) che complessivamente vedono spese e tasse crescere. 
La spesa pubblica corrente non e’ stata scalfita minimamente (anzi, nel complesso e’ cresciuta). 
Nel frattempo la tassazione locale cresce senza freni.

Nei primi 6 mesi del 2013, il pil nominale ha fatto -1,0%, mentre le entrate tributarie dei primi 7 mesi hanno fatto +1,2%, il fabbisogno dei primi 8 mesi e’ cresciuto di 26 miliardi.

Tradotto: cresce la pressione fiscale in rapporto al pil, e cresce ancor piu’ la spesa pubblica in rapporto al pil, e quindi crescono deficit e debito, il tutto con pil calante

Ma non basta,le dichiarazioni dell’altro giorno di Saccodanni lasciano intravedere un ulteriore inasprimento fiscale riducendo deduzioni ed agevolazioni:

“vi sara’ una revisione costante delle agevolazioni fiscali....bisogna agire in modo sistematico e guardare nelle leggi di Bilancio del passato per attuare le necessarie modifiche”.

Bravo sancho,ma  di tagli strutturali della spesa pubblica, manco a parlarne...
E  tutte le conclamate riforme....abolizioni province,riduzione parlamentari e tribunali....?

Se un Governo aumenta il debito ben piu’ del previsto, aumenta ulteriormente la pressione fiscale e la spesa pubblica in una nazione gia’ tartassata, scarsamente competitiva ed afflitta da una crisi della domanda interna, e si fa poco e niente di strutturale,siamo già pronti per andare a sbattere.

Ma ecco la brillante idea:
Spending Review,atto secondo.Il Governo intende nominare in tempi brevi un commissario straordinario su questo tema.....
Ma non ci ricorda qualcosa sta battuta? non era già stato nominato un certo Bondi mesi fa?
Che fine ha fatto? Fallito...
Se dopo vari mesi di governo, si parla di Task Force e Commissari Straordinari, significa che il Governo brancola nel buio totale,altro che luce!!!. 
I tecnici del ministero sono personaggi che stanno li’ dal tempo dei cartaginesi....incredibile che non abbiano gia’ fatto un lavoro di dettaglio spesa per spesa.
Ma ormai è consolidato,appena non si sa che fare si fa una commissione.....

Insomma: Letta non è che il becero continuatore dell'opera di Monti, l'unico docente universitario di livello del quale non è dato conoscere una pubblicazione. Dicansi una ! Ha solamente un volto meno arcigno da ipocrita pretino  DC, per il resto è uguale al suo predecessore.
Uno zerbino su cui chiunque può pulirsi le scarpe.

Ecco un altro che ci vede: il ministro Enrico Giovannini  ha annunciato a Radio Anch’io: “Nel secondo trimestre il Pil avrà ancora un segno meno, ma nel terzo e nel quarto si potrà avere un segno positivo. A quel punto potremmo dire che la recessione che ormai dura da due anni è finita”.

Attento,che ti aspettiamo al varco....!



Ciliegina sulla torta: da Bankitalia.

Le sofferenze bancarie salgono a 139,7 miliardi, pari al 9% del PIL, sostanzialmente il triplo rispetto al 2008. L’incremento delle sofferenze e’ legato a doppio filo alla crisi economica, e quindi alla caduta produttiva delle imprese ed alla perdita di occupazione e di potere d’acquisto delle famiglie, che porta molti all’insolvenza.

I Depositi crescono del +5,9%, segno che le famiglie preferiscono risparmiare e non spendere

I Prestiti calano del -3,3% (-3,0% a luglio), segno che le banche preferiscono investire in titoli di stato

Se questi numeri non cambiano,se perdura il credit crunch, la luce in fondo al tunnel continueranno a vederla solo gli orbi del governo....il quale Governo dovrebbe intervenire per ribaltare questa situazione.
Campa cavallo.....

Speriamo solo che il Caimano non cali le brache e mandi a casa sto governucolo...nonostante il continuo terrorismo mediatico sull'instabilità politica.
Se la stabilità politica serve a fare ciò che ha fatto Monti e sta facendo il Pizzinaro,meglio ogni instabilità.
Gli usurai e i mercati ci penalizzeranno? Bene,sarà la volta di mandarli a farsi fottere e uscire da Ue e dall'euro,unica soluzione di salvezza.

-------------------------
Note

- Vorrei ricordarvi che come MPS e come Banca Marche, Carige (tutte banche al macero...) è retta da una fondazione bancaria frutto dall’incesto fra piddini e Claudio Scajola.

http://www.wallstreetitalia.com/article/1621484/banche/bomba-derivati-nei-conti-di-banca-carige.aspx
http://it.finance.yahoo.com/notizie/banca-marche-scandalo-delle-banche-italiane-150628780.html

- E non ho tirato in ballo l'euro....altrimenti ci sarebbe da suicidarsi..
Solo una noticina: non c'è il becco di un quattrino,grazie al beneamato euro...potesse crepare subito :
45 miliardi di euro all'anno per ridurre il rapporto debito pubblico/PIL come da previsione del cosiddetto Fiscal Compact,79-80 miliardi di interessi sul debito e 25 miliardi di euro all'anno per la nostra partecipazione al Meccanismo Europeo di Stabilità.


36 commenti:

  1. E' ufficiale, sono masochista due volte. Una, quando leggo i giornali o guardo la tv e due, perchè leggo gli altri blog (compreso il tuo, 'ccidentattè) e mi deprimo di più. E' che è facile a sperare che caschi anche questo governo... ma poi? Ce ne sarà uno peggiore o la continuazione di questo (come questo è la continuazione del governo montiano e, lo hai sottolineato anche tu) che ci infognerà ancora di più? E più penalizzati di così, si muore. Più o meno come in grecia o cipro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non fasciamoci la testa prima di rompercela.Non è detto che sia peggio...ma se lo fosse,sarebbe veramente l'ultimo atto....la loro fine...nessuno lo potrebbe più sopportare e forse arriverà il momento shock per questa repubblica delle banane.
      Quindi,in ogni caso,mai disperare.
      Quanto al deprimerti,visto che un po' é pure colpa mia,vedi se ti fanno un po' sorridere un po' di pensierino della notte:

      "Che Dio ce la mandi bona", disse il marchese aspettando la nuova serva.

      "Che fisico!" disse la moglie di Einstein la prima notte di matrimonio.

      "Aspettatemi!" come disse l’ultimo dei Mohicani.

      "Che mi venga un colpo" disse il fucile.

      "Ti amo" disse il pescatore al verme.

      "Non so se mi spiego" disse il paracadute.

      Per oggi,basta così....

      Elimina
  2. Devo far i complimenti a Johnny per la precisa e puntuale diffusione di dati e critiche che per l'ennesima volta testimoniano l'incapacità di questa "marmaglia" di meschini e lestofanti che ci governano. E' veramente deprimente leggere questi dati, e lo è ancor di più sapere che questa ns.classe dirigente inetta e farabutta non si arrenda neanche di fronte ad un evidenza così palpabile e marcata. Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire!!NON E' POSSIBILE MANTENERE QUESTO SISTEMA DI POTERE CHE POGGIA SULLE BUGIE!!! Perché una classe sia individuata come egemone, occorre che sia veramente necessaria per la riproduzione del sistema. Questo qui da noi non avviene! questa al governo è una classe di usurpatori,gente abbietta che arraffa a piene mani col solo risultato di impoverire i ceti medio-bassi della popolazione ,fuorché loro stessi ed il proprio entourage!
    Basta poco per far ripartire l'economia basta semplicemente(ovviamente avendo la sovranità monetaria)mettere vincoli VALUTARI,BORSISTICI E DOGANALI e dopo di che...via col FINANZIAMENTO ALLO SCOPERTO!!
    Ho appena visto e ascoltato questo video,di Nando Ioppolo,da cui ho tratto alcuni spunti per il mio commento, un video semplice e chiaro e pur piacevole da ascoltare anche se dura 53minuti ma ne vale veramente la pena,se non altro dopo averlo visto,mi sono un po' rincuorato ed ho alimentato la fiammella della speranza...che ultimamente vedendo la politica estera e quella interna (parlano solo e solamente della caduta di Berlusconi..come se non ci fossero altri problemi più urgenti e importanti da risolvere)si era affievolita. Tornando al video ,ove tra l'altro consigliano la diffusione e qui sotto invio il link, vi consiglio un'occhiatina(magari l'avete già visto), non dice niente di più di quello che già conosciamo e in questo Blog già ripetuto e precisato a iosa sotto la "sapiente regia di Johnny, ma ripeto a me ha dato un senso di semplicità e speranza che spero venga trasmessa anche a Voi. Cordialità Tony http://www.libreidee.org/2013/09/ioppolo-macche-neoliberisti-sono-una-cricca-di-ladroni/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho visto il video....ormai è un continuo battere dove il dente duole,e cioè che se non riavremo la sovranità non risolveremo mai il nostro problema.
      Certo non possiamo riaverla e farla gestire da questa ormai avariata classe politica e da un sistema politico istituzionale archeologico.C'è da rifare lo Stato.....un compito immane,ma non si può continuare con questo impianto obsoleto e inefficiente.
      E' tempo che si arrivi ad una nuova Costituente gestita da una nuova classe politica.Più facile dirlo che farlo....

      Forse sarebbe augurabile un grande shock che lo rendesse improrogabile,forse la volontà degli elettori di non votare,come segnale di rifiuto,forse una grande ribellione popolare,forse una vera (e non come nel '92) Mani Pulite che azzeri tutta la classe politica senza risparmiare nessuno,dando spazio all'emergere di nuove forze (che ci sono...).....forse...oh,ragazzi... non so che dirvi,sembra una mission impossible...se voi avete altre idee...io non riesco a vedere altro....purtroppo.

      Elimina
  3. ricordo che questo governo è tenuto in piedi anche da berlusconi e dai sui scagnozzi.... che non perdono occasione in tv per dire che sono loro a tenere la barra a dritta.... cerchiamo di vedere le cose superpartes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TROLL(internet):Con il termine troll, nel gergo di internet, e, in particolare, delle comunità virtuali, si indica una persona che interagisce con gli altri utenti tramite messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, con l’obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi.

      Elimina
    2. Anonimo,
      il governo è tenuto in piedi dalle forze che lo sostengono,le stesse di Monti.Credo che tutti lo sappiano,ma che c'entra in questo discorso del post?
      La tua osservazione vale pure per il Pd,e allora?
      Che c'entra il tuo richiamo a superpartes?
      Mi pare che nel post non si faccia riferimento alle forze politiche,ma all'azione del governo.

      Elimina
    3. non sono un troll, anzi trovo molto istruttivi i tuoi pensieri, ma quando ti auguri che il caimano faccia cadere Letta e mandi a casa il governo, ti ricordo che questo governo e quello monti sono in piedi grazie a Berlusconi e ai suoi gaglioffi, che ripeto, in tv e sui giornali non perdono occasione per dire: siamo noi che indirizziamo il governo, è merito nostro se la tal legge finanziaria è fatta così o è fatta colà.... brunetta in primis.... che dall' ultima intervista che ha fatto con sallusti sul rilancio dell economia non ho capito dove trova 100 miliardi... ciao

      Elimina
  4. "Speriamo solo che il Caimano non cali le brache e mandi a casa sto governucolo...nonostante il continuo terrorismo mediatico sull'instabilità politica."

    I 'mercati' non vogliono una crisi di governo e quindo neppure King George, quanto a Berlusconi che mi ricorda sempre più la macchietta di Alberto Sordi quando faceva la macchietta dell'italiano cialtrone e opportunista credo che continuerà semplicemente con le pantomime nella speranza di ritardare l'inevitabile.

    p.s. OT ma non troppo; notiziola passata in sordina,chissà come mai

    http://www.giornalettismo.com/archives/1093367/i-29-banchieri-indagati-per-usura/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A questo punto,credo che anche ai mercati non importi poi molto come finirà il governo.....certo,si batte incessantemente su questo tasto,ma credo che siano molto più attenti a quel che succede in Usa (QE) e nei paesi emergenti in crisi,come India e Brasile.Per non parlare del drastico calo delle importazioni cinesi.
      In teoria ,una crisi di governo provoca sempre scosse sui mercati,ma non credo che sarebbe un armageddon come molti,astutamente,vogliono far credere.
      E' un governo anomalo,nato per far solo certe cose e non per durare,traballante dalla nascita,cosa che i mercati sanno e sapevano.
      Ma poi,se i mercati devono essere im padroni del nostro destino,è inutile che stiam qui a parlare.Dovrà pur arrivare un momento della resa dei conti! O continuiamo sempre a far decidere a loro la nostra politica?
      Questa storia dell'instabilità,mi sembra molto simile a "ce lo chiede l'europa"....un ricatto.
      Si alzerà lo spread,la speculazione...? Bene,sarà il momento di andarcene veramernte e stampar lire....!

      Certo,ci vorrebbe una guida con i controcoglioni...è questo il punto!
      Purtroppo non c'è, tutto il parlamento è una macchietta..

      Ho letto questa notizia di un gruppo di banchieri indagati...altro sintomo dello sfascio in cui siamo....

      Una cosa è sicura...la situazione italiana non cambierà mai con questa gentaglia e in modo soft.L'edificio è troppo marcio.Solo una rottura violenta può determinare un vero cambiamento.

      Elimina
  5. questo commento ha due scopi: primo per dirti che ti seguo sempre con piacere; secondo che dal mio post del 30 giugno-su tua richiesta-il giorno
    6 settembre ti ho fatto una domandina....GFC

    RispondiElimina
  6. E' meglio evidenziare ancor più chiaramente che significa un pil a -1,8% a differenza di quello programmato -1,3% dal governo a suo tempo e su cui si basano gli impegni della finanza pubblica.
    Se questo fosse il risultato a fine anno (nonostante sia ottimistico),vorrebbe dire uno scostamento dello 0,5% di pil,e cioè circa 8 MILIARDI.
    La previsione a -1,3% COMPORTAVA UN RAPPORTO DEFICIT/PIL DI -2,9%.....QUINDI INEVITABILMENTE QUESTO TETTO SARA' SFORATO,E BEN OLTRE IL LIMITE IMPOSDTO DALL?EUROPA AL 3%.
    Cosa che già al tempo dei peana per la sospensione della procedura d'infrazione,avevamo qui pronosticato.

    Ci sarà probabilmente un'altra manovra e ci sarà da ridere quando il 20 settembre il Governo dovrà presentare il DEF,documento di ptrogrammazione finanziaria.
    Se poi pensiamo al prossimo aumento IVA di ottobre,la sitruazine non può che peggiorare.

    QUESTA E' LA VERA UNICA RIPRESA.....DELLE TASSE E DELL'AUMENTO DEL DEBITO

    RispondiElimina
  7. Barroso, dice che l'Europa non riparte a causa dell'instabilità politica. Ma questi massonacci sono proprio insaziabili e incontentabili! Se li sono comprati TUTTI fino all'ultimo uscere di ogni singolo parlamento, i politici. E ora è solo colpa loro se l'economia non riparte?!? Intendiamoci, non voglio gettare nessun salvagente alla classe dei camerieri. Ma prima di loro ci sono i banchieri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sanno che dire e che fare (o non vogliono)....già l'FMI ha avuto una polemica in merito....non riparte a causa dei loro errori e misfatti,oltre che per una crisi di certi paesi Brics che ne limita le importazioni.
      Ma perchè la domanda interna non riparte?
      Altro che instabilità,sono le misure omicide che questi delinquenti hanno preteso da diversi paesi.
      Appunto,tutte le classi politiche europee sono loro manutengoli,ma che vuole Barroso?

      Elimina
  8. ho ricevuto la tua esauriente risposta alla mia
    domandina sul bilancio della BCE.
    molte,molte grazie!
    con la presente faccio formale promessa di non
    romperti più le balle per il prossimo futuro.
    con stima GFC

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma no,Branca....chiedi pure quel che vuoi,non rompi nulla...

      Elimina
  9. A proposito delle 'allucinazioni' del centro studi di confindustria, ecco un link ai dati Istat, che racconta una storia ben diversa:

    http://www.istat.it/it/archivio/98585

    "A luglio 2013 l’indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dell’1,1% rispetto a giugno. Nella media del trimestre maggio-luglio l’indice ha registrato una flessione dello 0,5% rispetto al trimestre precedente."

    Sono 23 i mesi consecutivi di calo (crollo) della produzione industriale, ma la fanfara di regime continua imperterrita a suonare marcette trionfali.
    Poveri noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che ci sia una grancassa mediatica su riprese e ripresine solo per non far cadere il governo,o dati dicono altro.Ieri in Parlamento,Letta smaniava dicendo che la caduta del governo poteva buttare al vento 1 miliardo da ira a fine anni,Ma ti rendi conto! Paghiamo 80 miliardi all'anno di interessi usurai,e questo vien qui a dire sdte fregnacce.
      Non c'è il becco di un quattrino,anche per la solita dabbenaggine.Ieri hanno pubblicati i dati francesi:

      la crescita del Pil 2014 rallenta dall’1,2% allo 0,9% - Quest’anno uno striminzito +0,1% - Deficit 2013 al 4,1% del Pil, più del 3,9% concordato con Bruxelles e del 3,7% stimato in precedenza - Hollande,c nei sondaggi: popolarità al 30%...

      La Francia ha concordato uno sforamento del deficit (il famoso 3%)...e ora è addirittura al 4,1%.
      Noi invece siamo bravi,per stare dentro il 3% (cosa che non riuscirà),non sappiamo dove trovare quel po' di quattrini.

      Come sulla Tobin tax...unici ad averla immediatamente adottata e ora contestata da tutta europ...più realisti del re,sguatteri perfetti...


      Elimina
    2. I francesi sono, come noi, dentro tutte le micidiali trappole dei Trattati europei che chiedono micidiali Austerità Ma i francesi si sono accorti che per fare pareggio di bilancio e per arrivare al 3% di deficit dovrebbero devastare tutta la loro piccola, media, e grande industria nazionale imponendogli tasse impossibili. E allora la Francia che è una Nazione , ha semplicemente detto alla UE, a Draghi, alla Commissione Europea e ai tedeschi un clamoroso “Vi fottete, noi facciamo come ci pare e come è nel nostro interesse. Bye bye alle vostre Austerità, al pareggio di bilancio e al 3% del piffero.

      Questa è la differenza tra sguatteri,caricature politiche,parolai e incapaci macchiette e veri politici.

      Elimina
    3. Non posso che concordare. Ecco la vera differenza tra noi e loro: noi, quando dobbiamo definirci, diciamo paese, cioè borgo, mentre loro Nazione/Stato. Pare un niente ma, sappiamo bene che le parole se "ben" usate sono armi micidiali.
      60 anni di cattocomunismo hanno distrutto tutto ciò che potesse fare riferimento a: orgoglio nazionale, politica estera degna di un paese (ops... :-)) come il nostro, patriottismo. Mi dispiace dirlo, ma io non nutro nessuna speranza per la nostra povera Patria...

      Elimina
    4. Certo non si può essere granché ottimisti....continuano ad imperare vulgate e narrazioni patetiche a suo tempo spacciate dai famosi intellettuali organici,una sciagura culturale italiana.
      E' altresì grottesco sentire che i distruttori del concetto di Nazione e di Patria,ora cercano di esserne i paladini.
      La Nazione non è un concetto politico di dx o sx,è solo l'identità di un popolo dopo secoli di Storia,e confonderla con un becero nazionalismo (come ancora fanno certi ipocriti),oltre che storicamente errato ,è anche miserevole.
      Il mondialismo,l'uniformità,l'indiscriminato melting pot...sono il regresso,una sciagurata reductio a zombies.

      Elimina
  10. La sfacciataggine della sx non ha piu' limiti!! Mentre ieri sera su La 7 (finalmente una trasmissione seria!) Bagnai e Giulietto (Chiesa per gli amici) battevano sulla Testa del Chicco (Chicco Testa)facendo capire a quel mezzo somaro pro euro, che ora si fa chiamare imprenditore sic!, che l'attuale crisi economico-finanziaria non dipende dalla burocrazia ma dall'euro !Dopo che Travaglio, il buon Giulietto e in parte il sindaco di Bari hanno letteralmente "ridicolizzato" la politica europeista del Re dei pagliacci al Colle...stamane altra sorpresa al risveglio!!Un anziano e demente comunista filoamericano "sistema" un vecchio socialista: è una mossa che somiglia ad un gesto di "nepotismo" Amato nominato giudice della consulta!! Attuale consigliere della DeutchBank (assunto nel febbraio 2010) per l'Italia, banca che nel 2011 avviò la speculazione sui BTP italiani... che fece alzare lo Spread e crollar Berlusconi... Mi piacerebbe sapere cosa ha consigliato allora alla DB... Ricordiamo, anche, che è l'uomo che ci fece entrare nell'Euro, insieme a Ciampi e Prodi... truccando il debito con i derivati... Non gratis, ma facendo pagare al Tesoro un prezzo alto di tassi, quando i reali erano bassi, perché la scommessa fatta con i derivati con la Morgan Stanley risultò persa.... Altro che dividendo dell'Euro perso durante i primi 10 anni della moneta unica! A, meno che, il buon Giuliano non fosse la mente e la pedina di un progetto... Ora riceve giusta ricompensa ed onori..!! Dopo i 4 voti con cui il Babbione si è parato il culo al Senato,nominando i senatori a vita,in vista di un Letta bis, si rifodera pure le mutande con un altro colpo in canna col "suo" Amato! Nessuno parla, (solo Paragone,mostrando in Tv pure la vergogna del forum Ambrosetti)..i giornali zitti,e intanto il Pulcinella fa il dittatore ,il nuovo Pinoch(i)et in barba alla sovranità del popolo,alla democrazia ed ai diritti che questa gente si trova calpestati con l'usurpazione di questo regime"soprapartes" altro che "super partes" che impone fame e miseria in nome dell'euro!! Ciao Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo dei buffoni mediatici in ginocchio,possono pensare al pulcinella del colle come un re,invece del soliti amico degli amici.
      Una antica salma,un sopravvissuto che si atteggia a John Wayne (guerra di Libia,e copertina del Times),strumento degli usurai che non ha trovato mai nulla da dire ai diktats stranieri,dagli Usa alla BCE....
      L'ultima trovata è questa di Amato,uno dei più squallidi rappresentante della classe parassitaria e sempre pronto a servire qualsiasi padrone,rinnegando il vecchio (come fece con Craxi,ed era il suo secondo...)...quello che nottetempo ci rubò i soldi dal c/c....tutti i più grandi malfattori dello Stato sono stati premiati:ciampi,amato,prodi...invece di essere incarcerati....altro che il caimano!
      Questa è l'Italia,ma finchè non li faremo fuori,non c'è speranza.
      Chicco Testa...da verde sfegatato a presidente dell'Enel pro nucleare....capito come si fa carriera?
      l'altro Chicco ebreo,che arrossiva davanti a Craxi,e che ora fa il maitre a penser.....quanti ce ne sono da cancellare..!!
      Aveva ragione Robespierre,ad un certo momento è l'unica cura...una necessità storica,a prescindere dal dopo

      Elimina
  11. Anche Io ho visto la trasmissione sulla 7....La "gabbia"......si ma di matti.....Sempre meglio però(almeno la prima puntata) di quella "palla" di trasmissione condotta da Lerner....che al più, con effetti secondari alle gonadi,si poteva seguire,in assenza di altri programmi in altre TV, al più per 10 minuti.
    Invece mi ha,veramente.... "divertito" lo scontro "impari" tra Travaglio e la Santanché...."anche stavolta" Travaglio ha fatto "guadagnare" un "sacco" di voti al partito del Cavaliere....Diciamo che il malcapitato giornalista,dall'aspetto e i modi di un buon seminarista....è stato travolto dall'irruenza.... dell'aggressiva ma convincente "femminuccia" del PDL.

    Non sono d'accordo invece sulle critiche,che voi fate sulla scelta di Amato alla nuova carica...critiche...che mi sembrano immotivate:
    -Intanto "nomen/omen si chiama Amato e.... gli vogliamo "tutti"bene.
    -Stiamo parlando di un grande economista(pure Lui Professore).....se gli si perdona(tra l'altro) la "ingenuità" della difesa strenua( per ben tre lunghi giorni)della Lira contro l'attacco di Soros...Ci ha provato...non c'è riuscito....ci abbiamo rimesso "tutta" la nostra valuta pregiata e circa(40/50mila miliardi di lire)...."e và be',nun po' mica annà sempre bene,s'è sbajato,chi è che (a parte Monti) non sbaja mai"...Però per qualcuno che perde c'è,per una regola fisica sempre qualcuno che ci guadagna ....Quella del prelivo nel CC mi è però rimasta sulle p...e....ancora oggi.
    -Se è stato scelto Lui a quel ruolo,vuol dire che è giudicato il migliore in campo...sempre per la regola matematica citata,vuol dire che in Italia "Qualcuno"ha giudicato che tutti gli altri disponibili sarebbero stati meno "all'altezza".
    -Infine avete il cuore di pietra....stiamo parlando di un "povero" pensionato...e Voi "sapete" come se la passano "oggi" i pensionati....penso che il buon Padre di tutti gli Italiani gli ha voluto dare una mano per "sopravvivere" in questi tempi difficili.
    Poiché,sostenevo questo con amici che avevo a cena... uno di questi "un Romanaccio"che non inviterò più...e che forse(per qualche motivo) aveva in antipatia l'illustre economista...mi ha "urlato"...."ma che c..zo stai a dì,quello pija ....31 mila euro di pensione al mese... Io che ho "lavorato" 40 anni a livello ""dirigenziale"",nei cantieri di mezzo mondo... sotto il sole cocente/o al gelo ne prendo solo 3mila e la "Signora"Fornero(che gentilmente mi paga la pensione)la trova alta e oltre a non adeguarla al costo della vita... con il contributo di solidarietà me ne ha fregati altri 100".

    Ma ci'avesse ragione l'amico mio???...che 'sta scelta,andava più ponderata...e che je devo chiede pure scusa perché l'ho rampognato che faceva il solito populista,contro un luminare statista.....Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo irrecuperabili....abbiamo davvero un cuore di pietra...specie coi "poveri2 pensionati.....!
      Già...il migliore...amico degli amici...! Che si vuole di più..? e il tuo amico romanaccio,che ingrato...! il povero Amato era disoccupato...!
      vogliamo cominciare a combattere la disoccupazione o no?
      Potevamo dargli un posto da portiere di condominio o mandarlo in galera per premiarlo di tante belle azioni? Ma che scherziamo!
      E' un benefattore della Nazione....suvvia..è un saggio topolino che merita tutto il formaggio che rosicchia da vent'anni!

      Elimina
  12. DON CHISCHIOTTE E SANCHO PANZA!
    Questo burLetta-don Chisciotte non sta bene,
    ha bisogno di un dottore,sto portator di pene
    millanta favolette d'imprese e di vittorie...
    ma sol miseria e fame riporta il cantastorie.

    E che dir del Sancho-Panza Saccomanni,
    mentitor che quand'apre bocca fa solo danni
    grafici,numeri,pil e indici non gli dan ragione
    solo servi di usurai e fautori di fiscal pressione!

    Sancho ascoltami,ti prego,sono anch'io un realista,
    ma non mi freghi , anche se non ho una buona vista,
    l'apparenza delle cose che tu dici non m'inganna,
    preferisco la verità dall'anima tua tiranna.

    Fate girar bufale e panzane come pale di mulini
    cui si associan muli da soma come il Giovannini
    per non parlar di quel vecchio babbion al Quirinale
    che dell'euro e della troika ne è la succursale.

    A te prometto Sancho-Panza un ronzino e un mulo
    se dei strozzin europei smetterai di leccar il culo
    mentre a te mezza- burLetta di un Don Chisciotte,
    colpirò con mia lancia l'ingiustizia giorno e notte.

    A proposito di questo farsi d'ombra delle cose,
    Voi ne siete la principal causa,persone pericolose
    in quel che vedo e la realtà per me rimane
    il metro che ho, com'è vero che c'è miseria e fame

    P.S.(riferimento ultimi due post-Amato)

    E bravi! Coccolatelo poverino...
    dopo che ha prelevato pur dal nostro conticino...
    e per questo che sto topo roditore
    sta sulle palle anche alle signore!
    Ciao Tony

    RispondiElimina
  13. @Tonino. Caro Tonino,come vedi anche nel post di Nessie..vi è scritto erroneamente uscere..anziché uscìere,(e non credo sia errore di digitazione perché Lei scrive sempre correttamente senza mai errare in grammatica)noi la i l'abbiamo troncata da conoscienza a conoscenza..qui invece la ì va mantenuta Uscière e non uscere! Questo solo per capire come è facile incasinarsi con sc davanti al dittongo ie..Ciao Tony(in ogni caso siam sempre noi i migliori linguisti!) e scusa Johnny ma quando troviamo il fallo noi dobbiam fischiare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pian piano diventerete membri della Crusca....

      Elimina
  14. Ho ascoltato in TV che in un comune del Nord,un valente e fantasioso Sindaco ha inventata una nuova tassa...."LA TASSA SULLA PIOGGIA"..."cavolo"ma allora è vero
    -"PIOVE GOVERNO LADRO"
    eppoi
    -A questo neoeconomista Sindaco,facciamogli fare un po' di carriera,sarebbe un valido aiuto per il Saccomanni...o tanti Presidenti di Regione o Sindaci....con la fantasia che ha sai quanti nuovi balzelli potrebbe inventare.....Strano che i suoi concittadini non lo hanno mandato ad"un altro"paese.
    -Visto che abbiamo un nuovo valente costituzionalista...perché,come da tutti i partiti reclamato, non darsi da fare,da subito, per "aggiustare" con i tempi correnti alcuni articoli...per esempio il primo..
    L'Italia è una Res Privata(Noi elettori non contiamo un c...o") ,fondata sulle tasse(le più alte d'Europa)..... e sulla disoccupazione(perché di lavoro ce n'è poco,niente per i giovani,e quel poco,che c'è lo fanno in buona parte stranieri,troppo spesso esentasse,esentcontributi).
    Come direbbe a fine pubblicità il serio immobiliarista che cerca di vendere case in TV(mi fa tenerezza di questi tempi)..."l'unico" che non ha posti di rilievo nella pubblica amministrazione ....
    NON sono Sogni ma solide realtà....Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooh...!! Non ci credo....é troppo bella...e demenziale !!!!
      O il sindaco è un gran burlone o da cottolengo...

      Visto che ti diletti di Costituzione,eccoti un post che pubblicammo tempo fa:

      La Nuova Costituzione della Repubblica Bananiera Italiana


      Principi fondamentali

      Art. 1
      L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro precario e sulle banane.
      La sovranità appartiene alle Banche e alle Fondazioni, che la esercitano informalmente e senza i limiti della Costituzione.


      Art. 2
      La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili di chi ha il potere, sia come singoli sia nelle formazioni sociali ove si svolge la loro personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di egoismo politico, economico e sociale.


      Art. 3
      Tutti i cittadini hanno diversa dignità sociale e non sono eguali davanti alla legge, con distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
      È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la diseguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo dello sfruttamento e l’effettiva esclusione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.


      Art. 4
      La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto alla disoccupazione e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.
      Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra all’arricchimento materiale della classe dirigente.


      Art. 5
      La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le cricche locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio trasferimento di fondi pubblici; adegua i principi ed i metodi della sua legislazione alle esigenze dell’autonomia di potenti, aziende e mafie.


      Art. 6
      La Repubblica tutela con apposite norme la minoranza linguistica italiana.


      Art.7
      Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, dipendenti e correlati.
      I loro rapporti sono regolati dal governo e dalla Cei. Le modificazioni dei patti accettate dalle due parti, non richiedono procedimento di revisione costituzionale.


      Art. 8
      Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge.
      Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con la chiesa cattolica.
      I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con il Vaticano.


      Art. 9
      La Repubblica promuove lo repressione della cultura e della ricerca scientifica e tecnica.
      Tutela l’abuso edilizio e svende il patrimonio storico e artistico della Nazione.


      Art. 10
      L’ordinamento giuridico italiano si conforma alle lettere della Bce.
      La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e del trattato internazionale sulla tratta degli schiavi del 1768.
      Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche non ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica secondo le condizioni stabilite dalla legge.
      .


      Art. 11
      L’Italia ripudia la pace come strumento di offesa alla libertà dell’industria bellica e come antieconomico mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri l’ingiustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.


      Art. 12
      La bandiera della Repubblica è bianca con in campo una banana tricolore


      COSTITUENTI

      MONTI E PROFESSORI - VON RUMPOY - BCE - FMI - NAPOLITANO - GOLDMAN SACHS - BUNDESBANK - FRATTAGLIE POLITICHE VARIE

      Elimina
  15. Caro Tony,vedo che ti piace molto guardare i "falli"degli altri,e nel caso "fischiarli"....Non è che sotto sotto ci godi se ne trovi qualcuno...e lo vuoi portare all'attenzione di tutti....Perché,sempre linguisticamente parlando.....non ti guardi i "falli"tuoi????
    Ed evitami questa orribile definizione che fa tanto di progressista avanzato di Sinistra.....".in ogni caso siam sempre noi i migliori linguisti"
    simpaticamente Tonino

    RispondiElimina
  16. Hai ragione Tonino,devo darti atto!
    Penserò ai "falli miei", tanto più ,che il fallo di Nessie non è fischiabile,ma solo da ammonizione verbale, in quanto col senno di poi "uscere" è pur passabile ma non preferibile a "usciere", non foss'altro perchè la I tende a perdersi avendo la C un suono palatale anche senza la i.
    Guardo agli errori altrui non per godere,ma piuttosto per il conforto del "mal comune mezzo gaudio".
    Per l'avanzato sinistronzo o radical chic lungi da me solo il respiro del Fabiocazio ,del Savianorola o del Beni-"gnam" di turno! Per i linguisti..in piena e totale sintonia! Cordialmente e "molto" simpaticamente...Tony.

    RispondiElimina
  17. Lo ha appena detto Letta al tg7
    "Chi compra il debito di un Paese sull'orlo del vulcano"????Frase oscura...non abbiamo più niente da vendere in Italia ???
    I mortadella, i sorci,i bamboccioni, gli abbocconi se so'svenduto tutto,ce so' rimasti solo li buffi....se non ritorna" la stabilità"(arguisco,ma è una mia deduzione, se il Cavaliere non va in galera)....dice il catalettico di turno....nessuno ci comprerà l'unica "ricchezza rimasta" "li Buffi"...lo dice pure il "commissario Rhen"...a nome di tutta l'Europa....tutto da TV7(si saranno telefonati?).
    Caro Jhonny ti confermo che alla fine mi hai convinto...è arrivato il tempo di tre magnifici"Vaffa"da parte... della "parte" più intelligente del Popolo Italiano....
    -il primo a quello che ci "chiede" l'Europa...e a chi ce lo chiede(basta col 4° Reich)....uscendone.
    -il secondo al DeutchEuro...ritorniamo alla liretta....Sapere che usciamo da casa con in tasca 100mila lire ci fa essere diversamente tranquilli... se abbiamo invece 50 DeutchEuro.
    -il terzo a tutte le litigiose macchiette del partito "Pseudo Democratico"...che nascondono la loro incapacità a governare dietro la fortunata(per loro) presenza del Cavaliere nel governo.....E facciamoli governare da soli... così in due tre mesi ce ne liberiamo....perché prevedo "scapperanno" da soli dall'Italia..... inseguiti dagli Italiani giustamente inferociti.Ciao Tonino
    P.S....e' chiaro che i "vaffa"sono in ordine decrescente...e in caso di scarsezza di vaffa,possiamo risparmiarci il terzo....Infatti vedo(sempre in TV7) che di Vaffa tra loro non ne fanno economia,in quell'area...
    "Paradosso"...Ognuno di loro pensa,che lui è l'uomo del "destino" e che tutti gli altri suoi "exexcompagni) sono "cog...ni"....E il bello che"TUTTI".....padossalmente hanno ragione(che gli altri.... sono...cog....ni).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo stati buoni profeti...!

      La BCE ha le nostre stesse convinzioni qui sopra espresse,e cioè che il deficit di bilancio a fine anno sarà superiore al tetto del 3%......dato che mancano molte coperture a diversi decreti.

      In pratica,se c'è un lievissimo refolo di vento positivo in Europa,l'italia è in calma piatta negativa,
      Alla faccia di tutti gli annunci di Don Chisciotte e Sancho Panza....
      Che faranno? Sicuramente chiedere di sforare,da buoni camerieri,non se ne parla...ergo,non restano che nuove tasse
      Meditate gente,meditate.....

      Elimina