sabato 8 giugno 2013

LA TROIKA E' MORTA,LA BCE NON STA BENE.....

La terribile troika che ha gestito la crisi europea negli ultimi quattro anni non esiste più.
La forzata collaborazione tra Commissione europea, Banca centrale europea e Fondo monetario internazionale è stata rotta dalle 69 pagine di un paper.
Il rapporto del Fmi sulla Grecia (il cosiddetto “articolo IV”, una sorta di bilancio annuale) è stato letto – anche con qualche forzatura – come un’ammissione di colpa, la diagnosi che le politiche imposte al governo di Atene dai creditori internazionali erano sbagliate, “l’aggiustamento della Grecia sta avvenendo soprattutto grazie alla recessione e non a riforme che favoriscano la produttività”.

Un portavoce della Commissione europea, Simon O’Connor, si è presentato ieri al quotidiano briefing di mezzogiorno e, alle domande dei giornalisti greci, ha risposto con una dichiarazione durissima: “Siamo profondamente in disaccordo con il Fondo”.
La Commissione accusa il Fondo monetario di non aver capito la natura della crisi europea, contesta l’idea espressa nel rapporto di Washington che la ristrutturazione del debito (cioè il default parziale dello Stato greco) dovesse avvenire prima, e rivendica il successo delle riforme adottate dal governo di Atene.
Con quale credibilità questi due vertici della troika potranno collaborare in futuro?
I Paesi sotto programma di aggiustamento impareranno in fretta a fare come quei bambini che riescono ad approfittare delle liti tra i genitori per comportarsi come preferiscono.
Qualche giorno fa, l’europarlamentare Sylvie Goulard, al festival dell’Economia di Trento, aveva previsto la fine della troika. Aveva ragione. E questa, tutto sommato, è una buona notizia: il Fondo monetario non doveva avere alcuno ruolo nella gestione della crisi europea, ma è stato coinvolto su esplicita richiesta della Germania che non si fidava della capacità della Commissione di imporre le “condizionalità” abbinate ai prestiti di emergenza.

Angela Merkel non credeva che la Commissione di José Barroso potesse costringere la Grecia (e poi il Portogallo, l’Irlanda, la Spagna e Cipro) a fare i “compiti a casa”, secondo l’umiliante espressione tanto spesso ripetuta da Mario Monti.

Ma era Bruxelles a stabilire la lista dei “compiti a casa” da fare.
E ora il Fondo dice: noi abbiamo reso lo scolaro diligente, ma il programma di studio era assurdo.
Lo scontro tra i due vertici del triangolo del rigore coinvolge, inevitabilmente, anche il terzo componente, la Banca centrale europea di Mario Draghi.
Nella conferenza stampa mensile di ieri, il presidente ha detto che non è “per nulla d’accordo” con il report del Fondo monetario sulla Grecia.

Draghi resta un difensore dell’ortodossia di matrice tedesca, almeno in campo fiscale: spiega che l’unica via per la ripresa è puntare sulle esportazioni (quindi è giusto ridurre il costo del lavoro e i salari per rendere più competitive le imprese, anche al prezzo di massacrare la domanda interna), che la riduzione dei debiti pubblici è dolorosa ma inevitabile e che la Grecia , pur avendo perso un terzo del Pil in tre anni, sta marciando nella direzione giusta. Draghi però è anche pragmatico, sa distinguere tra breve e lungo periodo, quando è stato necessario e politicamente possibile ha forzato i limiti della tolleranza tedesca. Lo scorso anno ha annunciato le Omt, l’acquisto illimitato di titoli di Stato per i Paesi che ne fanno richiesta impegnandosi a un programma di riforme. Uno scudo che ha funzionato nonostante (o forse proprio per questo) nessuno lo abbia mai usato. L’euro si è salvato, come ricorda sempre Draghi spiegando che il “rischio di denominazione” è sceso. Ora bisognerebbe salvare l’economia reale.

Le autocritiche e le polemiche sulla gestione della crisi tra 2010 e 2013 non sembrano però avere conseguenze sulle scelte da fare oggi. Draghi ha spiegato in ogni modo possibile che c’è bisogno di due interventi: far arrivare liquidità alle imprese (non basta prestare a basso costo alle banche se queste poi non girano i soldi all’economia reale) e spingere le banche a ripulire i propri bilanci, ricapitalizzandosi quando serve.
Il presidente della Bce ha chiarito che non ci sono ostacoli tecnici. Come dire: tutti i problemi sono politici. L’opposizione della Germania ha già rinviato a un remoto futuro l’idea di trasformare i crediti delle banche verso le imprese in derivati Abs (Asset backed securities). Draghi precisa però che “non so chi abbia messo in giro l’idea che potevamo comprare crediti arretrati delle imprese italiane verso lo Stato”.

La Bce è consapevole e pronta a intervenire, ma paralizzata dalla politica e meno libera di quanto sembrava. L’Europa sta perdendo quella che, con felice sintesi, l’economista Lucrezia Reichlin ha definito “istituzione di ultima istanza”, l’unica che ha (aveva) la prontezza di riflessi necessaria per affrontare la rapida successione di catastrofi di questi anni. Cioè la Bce.

La troika è implosa, come era inevitabile, ma il rischio è che la dittatura rigorista sia sostituita da un’anarchia forse peggiore. E Draghi, che finora ha permesso all’euro di sopravvivere e all’Europa di progettare un minimo di futuro, sembra imbrigliato dalla Germania che, bloccando l’unione bancaria, lo indebolisce. Mossa che rischia di rivelarsi molto stupida, visto che la pazienza dei mercati non durerà molto, col miracolo giapponese già offuscato e la Federal Reserve che si prepara a riassorbire la montagna di dollari immessa nel sistema. Forse un giorno anche la Germania farà autocritica. Ma non oggi.

Stefano Feltri

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/06/07/troika-e-morta-bce-non-sta-bene/619146/

----------------------------------------

A me sembrano i soliti ladri che litigano per il bottino.....lo scaricabarile del fallimento per montare il solito teatrino ad usum peones...
Non son nemmeno d'accordo sui giudizi tanto positivi che Feltri esprime su Draghi,responsabile come gli altri del fallimento di cui ora si accusano a vicenda,e che ancora recentemente ha detto:
 "l’Unione monetaria è composta di paesi virtuosi e peccatori
La virtù consiste nell’accettare gli sviluppi in atto nell’economia mondiale, che mettono i paesi europei in concorrenza con paesi emergenti nei quali il welfare è inesistente o ridotto all’osso e i livelli salariali enormemente inferiori a quelli europei...
La virtù consiste nel ridurre in maniera sostanziale alcune conquiste della civiltà europea degli ultimi 50 anni per riuscire ad affrontare e battere i nuovi concorrenti."

Eh già....trasformarci in pezzenti....



Ora salta fuori che pare ci fossero differenti visioni marcate all'interno del triunvirato, in particolare in relazione alle proiezioni di crescita. Originariamente il Fmi aveva previsto un calo del pil della Grecia pari al 5,5% tra il 2009 e il 2012, mentre l'output ellenico ha subito una contrazione pari al 17%.

Queste erano le previsioni fatte dalla Troika sul Pil greco,costantemente ed allegramente rivedute al ribasso......Previsioni definite "a complete and utter joke."
E nella Troika,c'era pure la Bce.....di Draghi

Idem per le stime della disoccupazione che avrebbe dovuto toccare il picco massimo del 15%, mentre attualmente gravita intorno al 27%



Idem ancora per  lo sviluppo futuro del debito pubblico greco. La valutazione sulla sostenibilità, includeva stress test che si sono rivelati non coerenti con le condizioni attuali



Insomma un fallimento su tutta la linea.....mi viene in mente Monti....un altro che di previsioni non ne ha azzeccata una.....

Sempre nel gioco dello scaricabarile il FMI accusa pure il governo greco (sic!) "per aver fallito nell'implementazione delle riforme strutturali che avrebbero potuto sostenere il settore privato, e di aver irregolarmente allargato sulla società il peso delle riforme.".
Ma se era proprio quanto volevano...!
Forse la Lagarde non ricorda bene le condizioni capestro imposte dalla troika al popolo greco,altro che governo...!

E sulla Commissione Europea "Non è stata in grado di contribuire nell'identificazione delle riforme strutturali necessarie a rafforzare il potenziale di espansione economica" del Paese e "non aveva esperienza nella gestione delle crisi".

Olli Rehn,responsabile degli Affari economici della Commissione "Penso che sia ingiusto, e che il Fmi stia solo cercando di ripulirsi scaricando le responsabilità sulle spalle europee"

Mario Draghi "una cosa buona di questo documento del Fondo è che questa volta non viene criticata la Bce". 
Se lo dice lui.....

Nello stesso  documento interno del FMI  "un rallentamento del ritmo di austerità avrebbe aiutato l'economia ellenica".....pure le lacrime coccodrillesche....!

Dopo queste dichiarazioni, non si sa se ridere o prenderli a bastonate!....

Ma al tempo, nella trimurti troika erano tutti d'accordo....nell'imporre quelle demenziali misure.!
E tanto per essere ottimista....non sono affatto sicuro della fine della troika....

Per favore,risparmiateci questa patetica sceneggiata....di chi ha più colpe del disastro....!


Grecia - Indecoroso teatrino UE-FMI sulle responsabilità della distruzione e svendita della nazione.

26 commenti:

  1. Non è che c'entrano le recendi disavventure giudiziarie della Lagarde?
    La butto qui come m'è venuta

    RispondiElimina
  2. può anche darsi....quello che si agita sotto la superficie è sempre difficile da sapere....resta comunque il fatto che sono una cricca di ipocriti ,e disgustosi come un branco di avvoltoi che litigano sul cadavere greco...che hanno spolpato...e tutti insieme appassionatamente...

    RispondiElimina
  3. Anche Schauble ha voluto dir la sua,passando la misura e minacciando di espellere la Grecia dall'euro ,diffamando i Greci per il fallimento nell’ottemperare alle misure delinquenziali poste dalla troika,quando il fallimento essenziale è quello di questo potere usuraio,dell'euro e della Europa.E ci metto pure l'FMI che ora piange e prende le distanze dai suoi sodali di scempio di una Nazione.

    RispondiElimina
  4. Eh già...la colpa è sempre della vittima.....loro sono tutti bravi ragazzi che,poverini,hanno solo sbagliato.....ma la buona volontà ce l'hanno messa....e infatti s'è visto....

    RispondiElimina
  5. Si saran sbagliati allora anche sui Portogallo (non tanto diverso dalla Grecia.) ,non tanto diversa era la cura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bisogna comprenderli....errare è umano.....purtroppo questi non lo sono...più simili ad avvoltoi,ergo hanno invece fatto del loro meglio e senza errori...scarnificare ben bene la carcassa greca

      Elimina
    2. ....e portoghese...in attesa di altre incaute vittime...

      Elimina
  6. Novellette di ciance e di bazzecole stai ragliando asinello che vola, parteggi e fremi per il Pulcinella al colle per una cosa sola, stai agognando e vorresti divenir senatore a vita, gracchiando melensi e faziosi scritti a quattro dita, suonati a gran cassa dal tuo giornaluccio, peggio ancora del Corrier di Flebuccio,dettati da un cervello logoro e antico, .no! senator non lo meriti e qui te lo dico!!!!( Dedicata alla piza-Scalfari in omaggio all'amico jhonny doe er mejo Blogger) -Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci tiene la Pizia Eugenia al laticlavio a vita....anche se poca resta ormai...se te voi divertire ci sono doversi post qui su frate Eugenio...te li giro anch'io come omaggio...bye

      Elimina
  7. Caro Tony, te lo dico
    tu non hai capito un fico.
    Son salito al sacro soglio:
    il Senato? Sì lo voglio!
    Con il pannolone o senza,
    io ne ho tanta di pazienza.
    Non hai visto quanto vive
    oggi in media un italiano?
    E perché ti sembra strano
    ch'io mi possa candidare
    pur col Pamper sottostante?
    Lascia, orsù, che il Pulcinella
    premi la mia buona stella
    e mi metta lì, all'istante,
    sullo scranno più allettante.
    Cha sarà? Un picciol danno!

    Dunque Tony, amico mio,
    non far troppo il menagramo.
    La Patente ce l'ho io,
    non la cedo manco a Dio!

    Genio (alias Tommaso4ever)

    RispondiElimina
  8. Non faccio il menagramo amico, tanto piu'che non capisco un fico, ma una cosa voglio che tu oda, solitamente chi si loda si sbroda!
    (Scusa jhonny doe per l'intrusione .Tony)

    RispondiElimina
  9. Non ci siamo mica. Non sei tu che non ti hai capito, sono io che non mi ho spiegato.
    tommaso4ever

    RispondiElimina
  10. Se tu avessi firmato Eugenio, nessuno avrebbe avuto il minimo dubbio.

    RispondiElimina
  11. Non pensavo che la Pizia Eugenia si infilasse pure tra FMI e BCE....

    RispondiElimina
  12. Dear Jhonny
    Mi vergogno,ma devo confessare che degli utimissimi commenti ci ho capito proprio "poco"...se gentilmente "ci" spiegate chi é l'asino che vola...e chi è quello che scrive il commento....
    Infastidito del fatto che si firma Tony....che con TONINO(per chi ci legge) non ha "niente a che vedere"...
    Non c'è bisogno che ci spieghi chi è Tom4ever(uno degli attori del dialogo),col quale abbiamo,in passato, già composto e suonato duetti in perfetta armonia... anche se non si firmasse,il suo stile lo farebbe subito "scoprire"....
    E "forse" nemmeno che spieghi a me chi è(il probabile ) "alterego"...dello schizofrenico scontro dialettico(Tony).
    Penso invece utile per i "tanti" che vi(ci)leggono,aggiungere una piccola "spiega" per far capire a "tutti" il motivo del contendere...in modo che il messaggio non rimanga confinato solo per pochi iniziati....ma si divertano anche loro delle "basse insinuazioni"...che fate.
    Ciao TONINO

    RispondiElimina
  13. TONINO E ALTRI

    Intanto tony non so chi sia,a volte l' ancheho scambiato per te..Tonino.
    Comunque,il suo commento ironico (non so che c'entri con la troika...)mi pare ovvio che si riferisca a Scalfari,e al suo recente colloquio con Napolitano.
    Tom,rispondendo sulla stessa riga ironica,fa invece parlare direttamente Scalfari,che obietta a Tony (che non lo voleva senatore) che ci va pure col pannolone..Per questo benevolmente dice a Tony che non ha capito un fico...
    Insomma un simpatico botta e risposta,senza vedervi altro...

    A sua volta Tony credo non abbia compresa l'ironia di Tom,che non ce l'aveva con lui...e infatti Tom risponde ancora amabilmente che non s'era spiegato.
    Insomma niente di che...per cui adombrarsi ...e men che meno di schizofrenico..nessuna contesa...
    L'asino che vola è Scalfari,ovvio...

    Così la vedo io sta cosa, mi sembra che non ci sia nulla da interpretare...e da contendere

    Aho,ragazzi...ma ieri sera avete fatto bisboccia...sveglia !
    ...e non state sempre a guardar sospettosi nelle pieghe....che poi ve sbagliate e ve fate il sangue amaro per niente...

    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  14. Grazie della spiegazione...
    Vedi sbagliavo tutto...Io pensavo che fosse un discorso tra il lobo destro e il sinistro dello "stesso" cervello....o ancora "come ho detto"(simpaticamente)una presa in giro(parodia) di uno scontro dialettico,tipico, di uno schizofrenico,con un interlocutore che lui solo vede,ma che esiste "realmente"solo nella sua mente...noi "non" lo vediamo.
    Non mi sono affatto adombrato...ma mi chiedevo(da qui il commento) ,che se anche nelle botte e risposte,veloci, tra i lettori...un minimo di premessa non fosse utile per permettere a tutti di seguire il filo del discorso.Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ce mancherebbe l'ombra per un ironico come te...!
      tu sei abbastanza rapido nell'afferrare....non hai bisogno di tante spiegazioni,stando allo stile fllamboyant dei tuoi commenti....niente premesse,studiamo da esegeti..ah ah...
      Spero almeno che nei post si capisca chiaramente quanto scritto...e che manco avete commentato con sta storiella....ingrati...!
      Ciao Tonino

      Elimina
  15. Hai interpretato e visto perfettamente jhonny doe,(come tuo solito nei post che scrivi), nessun scontro schizofrenico con Tom (di cui ahime'non ne avevo in un primo momento intuito l'ironia e me ne scuso se abbisogna)che subito dopo ha risposto da gentleman qual'e'soddisfando ogni mia remora.Io poi non ho piu' risposto: 1) perché ho dovuto assentarmi 2) per non importunare oltre una pagina ove si parlava di tutt'altro 3)perché nella mia risposta a Tom (ho solo citato un proverbio)non v'era nessun scontro dialettico né alcuna intenzione offensiva nei riguardi di Tom. Certo di aver fugato ogni dubbio in merito, rinnovo a Te jhonny la mia incondizionata stima e saluto pure gli amici che ti seguono su questo blog compresi Tom e Tonino e pure io Tony cosi formiamo tre T (Tanto Tutti Tifiamo)per il blog di Jhonny ovviamente! Ciao a tutti-Tony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No problem T-guy....pinzillacchere,come direbbe Totò....
      tre T-gentlemen ......e.Tanti Thanks Tifoso....

      Elimina
  16. Passata è la tempesta
    odo augelli far festa.
    Ma la troika, nel frattempo? E' come l'araba fenice: post fata resurgo! Altro che morta. Vi dirò un giorno perché non mi sconfinferano le analisi della progenie feltriana, con annesse leccate costanti a Draghi. Et excusatio non petita, ecco perché ero contento del fuori tema di Tony, che mi aveva permesso un'infantile digressione su Eugenio.
    Ma a scanso di equivoci: I skit in the troika, come Johnny!
    p.s. Un caro saluto a Tony e a Tonino.
    tommaso4ever

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già...FMI e BCE......i famosi ladri di pisa....

      Elimina
  17. Passata è la tempesta,odo augelli far festa,e la Troika(sinonimo per gallina)...tornata in sulla via che "ripete"(purtroppo)il suo verso....
    Così... velocemente sono anch'Io rientrato in tema...
    Regards Tonino(in effetti mi chiamo Antonio...Tonino solo per gli amici) .

    RispondiElimina
  18. Caro Johnny e'impressionante e drammaticamente vero cio' che scrive Ida Magli nel suo ultimo intervento su Italiani liberi, davvero nessuno ne parla ,solo Grillo ma sporadicamente e Libero ultimamente, ma e' mai possibile che continuino a nascondere e celare cose essenziali e vitali che interessano milioni di cittadini allo stremo e alla miseria (un'altro oggi si e' suicidato).Le Tv di Stato e i media asserviti disinformano sistematicamente e son convinto anch'io, come asserisce la Magli,che anche qui al minimo cenno di ribellione ,anche pacifica,questo inetto Stato si comporterebbe come Erdogan,contando anche sull'ignoranza(nel senso che non sanno o non hanno possibilita'di accedere al Web) di parecchi cittadini che non si informano tramite la rete.Una tua opinione in merito sarebbe gradita-Grazie Tony qui sotto il link. http://www.italianiliberi.it/Edito13/uscire-dall-euro.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh...io vedo in giro nuvole di pentiti dell'euro,qualcosa,ma solo nell'opinione pubblica,sta cambiando.....ma non dove dovrebbe,e cioè nella guida politica.Non lo possono,perchè sono solo servi,incapaci e gentaglia senza dignità,venduta agli usurai.
      La Magli direi che è stata la prima voce giornalistica che intuì i disastri futuri,e in tempo giusto,già all'entrata.....ricordo i suoi articoli di allora che ebbero il merito di farmi capire certe cose,quando nessuno ne parlava.
      Che non ci sia nessun gruppo che possa avviare una ribellione e guidarla,è vero....ma poco importerebbe che qualcuno si comportasse come Erdogan....se il popolo è determinato e non ha paura di lottare per la libertà,no c'è nessun erdogan che tenga....accelererebbe solo la sua fine.

      Elimina
  19. Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại cầu giấy
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại từ liêm
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại thanh xuân
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại hà đông
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại long biên
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại nguyễn chính thanh đống đa
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại minh khai hai bà trưng
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại bắc ninh
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại hải phòng
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại tphcm
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại quận 3
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại thủ đức
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại đà nẵng
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại biên hòa
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại đồng nai
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại nam định
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại thái bình
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại bắc giang
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại vĩnh phúc
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại thái nguyên
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại quảng ninh
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại hải dương
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại hưng yên
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại hà nam
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại ninh bình
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại nghệ an
    Địa chỉ học kế toán tổng hợp thực hành Tại vũng tàu

    RispondiElimina