sabato 11 maggio 2013

MONTE DEI FIASCHI.....ACHTUNG,ACHTUNG..??



Allarme rosso: montepaschi mette a rischio tutti i risparmi del suo cliente (il prestito titoli puo' far perdere tutti i risparmi a una persona che si fida della banca piu' antica del mondo)




Riguarda l'ultima invenzione di un Montepaschi sempre piu' ridotto in briciole. Montepaschi ha un bisogno incredibile di aumentare la sua scarsa liquidita' e per farlo si inventa prodotti altamente pericolosi...
Prima di legere questo articolo voglio premettere che se alle elezioni politiche del sindaco di siena (a fine maggio) dovesse vincere il PD (probabile) poco tempo dopo il sig. Profumo riuscirebbe a far passare il crollo del limite dei voti, oggi al 4%.  Per le azioni sarebbe un beneficio, infatti il sig. Profumo potrebbe far passare la vendita del 35% -40% della banca a un cavaliere bianco straniero ..magari francese....e la discesa della fondazione al 10% - 15%....e riuscirebbe anche a salvaguardare molti dei dipendenti (per qualche mese).
Ovviamente ci sono metodi decisamente migliori per mantenere il Montepaschi in Italia e governarlo bene..ma Profumo non ci pensa neppure lontanamente di metterli in atto (ristrutturazione dei bonds....). chi si comprera' MPS potra' controllare una importante fetta del'economia italiana.
Il tutto mentre la procura nasconde le magagne di Mussari e di quei miliardi pagati di troppo..

l prodotto di cui voglio fare pubblica denuncia è nuovo nuovo e si chiama un Monte di Risparmi.  ebbene la nuova promozione del Montepaschi prevede che un cliente che faccia pervenire in banca nuova liquidita' o e nuovi titoli ottenga in premio dei soldi sotto forma di risparmi di commissioni e di pagamento, da parte del Montepaschi ,delle tasse sul patrimonio (0,15%)
Questo non sarebbe che una normale campagna di marketing.

QUELLO CHE E' SEMPLICEMENTE ASSURDO E' ASSOCIARE TALE PROPOSTA ALL'OBBLIGO DA PARTE DEL RISPARMIATORE A FIRMARE IL CONTRATTO DI PRESTITO TITOLI CON LA BANCA.

E' evidente che il bancario all'ufficio titoli o il promotore viscido,  guardando solo al volere del suo datore di valore e senza fare nel modo piu' assoluto il bene del cliente ...nei prossimi giorni spingera' i suoi amici e clienti a spostare risparmi e titoli in un conto Montepaschi elencando i vantaggi che trovate qui di seguito e spiegando il prestito titoli come una ulteriore grande opportunita' che la banca offre ai clienti per guadagnare soldi.
Ecco perche' a tali promotori e a tali bancari mercato libero augura dal piu' profondo del cuore di perdere il lavoro, essere licenziati, impoverirsi all'estremo e non avere il coraggio di guardare in faccia i propri figli...(questi promotori e bancari sono come dei carnefici....che portano al mattatoio migliaia di risparmiatori senza dir loro la fine che faranno...)

INFATTI, IN REALTA' NESSUNO SPIEGHERA' AI CLIENTI CHE FIRMANDO IL CONTRATTO DI PRESTITO TITOLI..I TITOLI USCIRANNO DAL DOSSIER DEL CLIENTE E NEL CASO DI FALLIMENTO DEL MONTEPASCHI IL CORRENTISTA RISPARMIATORE PERDERA' TUTTI I DIRITTI SUI TITOLI E DIVERRA' UN CREDITORE COME TANTI ALTRI.

Il Montepaschi sta spingendo moltissimo verso questo prodotto perche' ha un bisogno enorme di liquidita' in quanto e' prossimo a un possibile fallimento e fuga dei risparmi (lo stesso Montepachi ha denunciato recentemente una grande perdita di risparmi fuggiti in banche pu' sicure)  e di titoli.

I titoli vengono presi a prestito (senza dare collaterale né garanzia alcuna ...cosa che invece non capita nei contratti di prestito titoli internazionali e con controparti istituzionali) da parte del Montepaschi stesso. Vengono poi girati alla bce a fronte di liquidita' a buon mercato.

Il rischio da parte dei risparmiatore che avesse la malsana idea di firmare il contratto di prestito titoli non si ferma quindi alle somme superiori ai 100.000 euro presenti sul conto corrente, ma a tutti gli assets (titoli obbligazioni fondi...) depositati con il Montepaschi ,in quanto il nostro amico correntista e' stato spinto a firmare il contratto di prestito titoli con la promessa di soldi ,ma sopratutto nascondendo i rischi enormi di perdita totale dei titoli in caso di fallimento della banca stessa.

E tutto con l'assoluta compiacenza, assoluto silenzio di banca d'Italia  e Consob (esattamente come accadde nel 2008 durante l'acquisto di Antonveneta) le istituzioni dovevano vigilare, altre dovrebbero salvaguardare l'interesse dei clienti ...e avvisarli dei pericoli e invece ....
Anzi io ho il terribile sospetto che le istituzioni in cui l'taliano crede sono consapevoli dell'inghippo...del resto i fondi pensione, le assicurazioni e le banche italiane sono stati costretti dalla Banca d'Italia, la Consob e il Governo a comprare Btp non diversificando....ovvero non gestire da buon padre di famiglia i soldi dei clienti, ma da partigiani con il culo degli altri, da patrioti con i risparmi altrui...
Quindi e' molto probabile che l'idea di far firmare il contratto di prestito titoli ai risparmiatori sia proprio partita da Banca d'Italia o perlomeno si possa considerare parte attiva del processo....

Ricordatevi....se Montepaschi ha dei problemi e fallisce..firmando il contratto di prestito titoli mettete a rischio non solo gli importi superiori ai 100.000 euro sul conto corrente, ma tutti i titoli in deposito.

Pensate che Montepaschi vi remunera fino all'1% per il prestito titoli...mentre se si finanziasse sul mercato dovrebbe pagare a una controparte istituzionale fino al 5% - 6%.
 Inoltre a bilancio risulterebbe un prestito obbligazionario che gli analisti guardano con attenzione...invece con questo contratto la posta contabile rischia di non essere cosi' evidente a chi giudica il rating della banca.

Quindi la banca vi sta remunerando il 400% in meno di quello che dovrebbe ...la banca invece di essere una vostra partner e' il vostro nemico, e' colei che vi vuole fregare..
(proprio come Profumo fece nel passato con i covered warrant e i derivati).

Profumo e  il banchiere italiano che piu' degli altri ha instaurato un rapporto negativo fra banca e cliente.
E' il principale colpevole della perdita di fiducia delle persone nel confronto delle banche e come tale dovra' essere ricordato

Ecco un estratto del prodotto un Monte di Risparmi..in realta' da rinominare in un monte di merda.


Un Monte di Risparmi http://www.mps.it/Per+te+e+per+la+tua+famiglia/Prodotti+di+investimento/Un+Monte+di+Risparmi.htm

Da oggi i tuoi titoli e OICR  hanno più valore con il Gruppo Montepaschi.
Trasferisci presso Banca Monte dei Paschi di Siena gli strumenti finanziari detenuti presso altre Banche e con la nuova iniziativa “Un Monte di Risparmi ” otterrai significativi vantaggi.

Principali caratteristiche

I nuovi clienti o i clienti già in essere che trasferiranno entro il 30  giugno  2013 presso  Banca Monte dei Paschi di Siena Titoli e/o OICR potranno ottenere sino ad un massimo di € 5.000,00 di rimborso su spese/commissioni e sull’imposta di bollo per il secondo semestre 2013 e per tutto il 2014.

In particolare il cliente potrà accedere ai seguenti benefici:

- rimborso delle spese e commissioni riferite al deposito titoli e conto corrente collegato individuati ai fini dell’iniziativa, relativamente al periodo compreso tra il 1° luglio 2013 e il 31 dicembre 2013, nella misura dello 0,20% del “Controvalore Netto degli Strumenti Trasferiti”, sino ad un massimo di € 2.000,00;

 - rimborso dell’imposta di bollo, fino ad un massimo complessivo di  €3.000,00*, relativamente al 2° semestre 2013 ed a tutto il 2014 (limitatamente al Deposito Titoli identificato ed oggetto del trasferimento di masse) sul solo “Controvalore Netto degli Strumenti Trasferiti”. 
    
I requisiti per ottenere il rimborso delle spese e commissioni sono:

- Detenere, al  31/07/2013, un ”Patrimonio Complessivo” pari ad almeno il 90% del patrimonio rilevato al 31/03/2013, incrementato del “Controvalore Netto degli Strumenti Trasferiti”.  

- Attivare, ove non attivo, il servizio di Prestito Titoli e mantenerlo in essere almeno fino al 31 luglio 2013.

- Non trasferire, nel periodo compreso tra il 1/04/2013 e il 31/07/2013, liquidità verso altri istituti  e/o richiedere l’emissione di assegni circolari per un controvalore che superi il 20% del “Controvalore Netto degli Strumenti Trasferiti  nell’ambito dell’iniziativa.

I requisiti per ottenere il rimborso dell’imposta di bollo del Deposito Titoli individuato ai fini dell’iniziativa sono:

- Avere conseguito il precedente beneficio.

- Detenere al 31/12/2013 (ai fini del rimborso dell’imposta di bollo relativa al secondo semestre 2013) e successivamente al 31/12/2014 (ai fini del rimborso dell’imposta di bollo relativa all’anno 2014) un “Patrimonio Complessivo” pari ad almeno il 90% del patrimonio rilevato al 31/03/ 2013, incrementato del “Controvalore Netto degli Strumenti Trasferiti”.

- Attivare, ove non attivo, il servizio di Prestito Titoli e mantenerlo in essere almeno fino al 31/12/2013 (ai fini del rimborso dell’imposta di bollo relativa al secondo semestre 2013) e successivamente al 31/12/2014 (ai fini del rimborso dell’imposta di bollo relativa all’anno 2014).

Voi capite bene l'estrema pericolosita' per il povero correntista della banca che da sempre si fida del bancario o del promotore...pensate a quali perdite puo' andare incontro nel caso dovesse affidare tutti i suoi risparmi al contratto di prestito titoli proposto dal Montepaschi


Il signor Profumo Alessandro, dopo aver depauperato migliaia di piccoli risparmiatori con i covered warrant (ora un mercato morto) e dopo aver creato buchi a migliaia di imprese avendo appioppato loro derivati su derivati...ecco che ora cerca di mettere a repentaglio anche i titoli della clientela senza avvisarla del rischio..

La cosa divertente è che le denunce vengono sempre fatte ex post, magari da giornalisti di serie b (in quanto pagati per fare un lavoro sporco a comando dei poteri forti), mentre tocca a gente come noi blog indipendenti ...denunciare un pericolo assoluto

A  me una banca cosi' mi fa semplicemente schifo...la banca dovrebbe essere un tuo partner e invece tenta nei modi piu' subdoli a fotterti.
Bisogna imparare a odiare tali banche e togliere immediatamente i soldi dal conto. chiudere ogni rapporto con una banca del genere.
Se non lo fai sei o un idiota o un complice e in  entrambi i casi mi fai schifo e dovresti farti schifo!

Vi rimando al Foglio Informativo al contratto di Prestito Titoli del Monte dei Paschi di Siena: http://www.gruppo.mps.it/ap_trasparenzaweb/Documenti%5C103035430.pdf
In particolare alla sezione sui rischi, leggetela bene:


(cfr. " pertanto,l'unico rischio di credito per il cliente è l'ipotesi di inadempimento della banca)

…… Quindi se prestate i vostri titoli al Monte dei Paschi di Siena, “l’unico” Rischio che vi assumete è l’inadempimento della Banca stessa.
In altre parole, diventereste semplici creditori della banca e sareste anche FUORI dalla tutela dei 100.000€ che copre i conti correnti.


http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.it/2013/05/allarme-rosso-montepaschi-mette-rischio.html

13 commenti:

  1. Di Mussari nessuno sa più nulla e di quel poveretto che si è suicidato nemmeno. Siamo al Porto delle Nebbie. Verrebbe fatto di pensare che se MPS implode potrebbe essere quasi una pena di "contrappasso" meritata. Ma ormai tutte le banche (virtuose e non) fanno parte della medesima filiera. E si avrebbe un pericoloso effetto domino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio questo che probabilmente temono,a costo di affondarci ancora denaro pubblico,come a suo tempo i famosi 4 miliardi regalati da Monti.Dicono,era un prestito,non un regalo.....già,ma era la cifra dell'Imu prima casa che avrebbero risparmiato gli italiani.
      Questo è uno scandalo finanziario colossale,che coinvolge anche il PD.
      Ssst..!! signori,silenzio....!

      Elimina
  2. "Quindi se prestate i vostri titoli al Monte dei Paschi di Siena, “l’unico” Rischio che vi assumete è l’inadempimento della Banca stessa.
    In altre parole, diventereste semplici creditori della banca e sareste anche FUORI dalla tutela dei 100.000€ che copre i conti correnti.".
    Grazie dell'avvertimento.....ma la cosa non mi "spaventa" per niente...per vari motivi.
    -Non so quanti ricchi conosci ...che di questi tempi...hanno più di 100.000 euro in Titoli...e per di più...cosi sempliciotti....da affidarli ad una Banca ,oggi,così chiacchierata sui giornali di tutta Italia.....Io per le 100.000 ragioni di base....non corro questi rischi....Poi per motivi di cultura(e anche di simpatia)....sempre con la dovuta diffidenza,i miei risparmi ,li affido a gente che si "destreggia"meglio nel panorama finanziario.
    Sicuramente hai messo "in campana molti" dei nostri amici che seguono il tuo Blog....a me,.... hai solo svelato un altro trucco contabile con il quale si tenta di fregare l'incauto ricco investitore....Non si finisce mai di imparare in questa materia.
    Ma tu pensi che la campagna acquisti avrà successo,e qualcuno abboccherà?.....oppure in questa Italia disastrata,disamorata,diffidente,stanca di farsi fregare,ma sopratutto "povera",non raccoglieranno nemmeno un centesimo(20 vecchie lire)...e saranno costretti a subire i postumi della loro dilettantesca "passata" gestione,?.Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ""Quindi se prestate i vostri titoli al Monte dei Paschi di Siena, “l’unico” Rischio che vi assumete è l’inadempimento della Banca stessa...."
      Considerando la situazione della banca,oberata da un monte di debiti,suona alquanto ironica la frase...!

      Inoltre se ho capito bene metti a rischio anche asset inferiori a 100 mila euro! (Ricordatevi....se Montepaschi ha dei problemi e fallisce..firmando il contratto di prestito titoli mettete a rischio non solo gli importi superiori ai 100.000 euro sul conto corrente, ma tutti i titoli in deposito.)

      Non ti so poi dire se la campagna avrà successo,ma gli allocchi non mancano mai....

      Elimina
  3. L'ultimo consiglio 'spassionato' che ho ricevuto da un bancario è stato per l'acquisto di bond argentini, poco prima del crack e mi sono ben guardato dal seguirlo. Da allora solo C/C online che costano anche meno..sarebbe meglio fare a meno delle banche ma è praticamente impossibile. Ambrose Bierce diceva:
    "Conto corrente. Offerta volontaria al mantenimento della vostra banca.", figurarsi prestargli dei soldi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...a mio zio capitò la stessa cosa con Parmalat,che fortunatamente,come te rifiutò....
      Io ho sempre avuto un'avversione istintiva verso le banche e i banchieri....pure i bancari....
      Personalmente,da una decina d'anni,non faccio che cambiare euro con franchi svizzeri....ho seguito il consiglio che a suo tempo diede la Magli.
      Involontariamente,ci ho pure guadagnato.
      Non sono particolarmente interessato ad investimenti,per ovvie ragioni....faccio presto a fare i conti....e in genere,mi piace godermeli hic et nunc.....ma se devo investire qualcosa lo faccio solo in cose che conosco bene....tipo rari libri antichi figurati,incunaboli....o tetradrammi greci del V secolo a.c....tutte cose che oltre a quadagnar qualcosa,mi danno pure grande piacere aver fra le mani..

      Elimina
  4. Questa era una banca che doveva essere lasciata fallire e non finanziata con soldi pubblici.Cosa che si è subito scartata.E non perché ci fossero da tutelare i correntisti, non perché l’istituto in questione abbia un portafoglio di Btp , peraltro con una redditività pressoché nulla (0,25%) a seguito della malaugurata operazione di copertura dal rischio tasso decisa un paio d’anni or sono con l’accensione di swap che hanno convertito il tasso fisso (le cedole dei Btp) in tassi variabili (l’Euribor) e dunque di fatto inutilizzabili per raddrizzare i conti, ma perché si è cercato sino all’ultimo di evitare che la Fondazione Montepaschi dovesse definitivamente abdicare a quel ruolo di azionista di controllo che la POLITICA voleva mantenesse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti i presidenti di banca sono nomine politiche attraverso le fondazioni,organi politici pure esse.....il caso MPS ne è la degenerazione più vistosa

      Elimina
  5. L'affaire,il buco.... ammonta ad almeno 20 miliardi di euro. Improbabile che questo colossale saccheggio possa essere attribuito a Mussari, una testa di legno che giorno dopo giorno appare sempre più un fantasma. I poteri che hanno gestito la distruzione del MPS devono essere molteplici. Ci sono responsabilità chiare: dei membri di nomina pd della Fondazione Monte dei Paschi e di chi li ha nominati, dei segretari del pd dal 1995 in poi, anno della privatizzazione di MPS, e altre meno chiare su cui sta indagando la magistratura.
    Indagini alquanto a rilento.....rik

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh già...ma il Pd non sapeva niente,come nel caso Penati...loro dormono sempre....e non c'entrano con le banche....

      Elimina
  6. Si possono avere conti disastrati e bilanci magnifici? Un sistema è quello di mettere in piedi un intreccio di scommesse, che si possono facilmente occultare grazie al fatto che non si sa se alla fine risulteranno vincenti o no. In quale posta di bilancio si dovrebbero mettere? Nessuno lo sa.
    Scommesse= derivati,che sono risultati di tre tipi,Santorini, Alexandria e Nota Italia. Ognuno di questi contratti è servito per riparare i danni provocati dal contratto precedente,il vantaggio è di distribuire le perdite, eventuali ma probabili, in un lasso di tempo più lungo.Ecco il trucco.
    Il prestito dello Stato di 4 miliardi (Monti bonds) è al tasso del 9% innalzabile al 15%.
    Coma farà mai a pagare una banca in stato fallimentare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che importa, Intanto ha pagato pantalone....come in tutti questi anni per tali misfatti delle banche,uniche entità che pare debbano essere sempre aiutate....i popoli? un optional...

      Elimina
  7. Học kế toán tổng hợp thực hành Tại cầu giấy
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại từ liêm
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại thanh xuân
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại hà đông
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại long biên
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại nguyễn chính thanh đống đa
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại minh khai hai bà trưng
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại bắc ninh
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại hải phòng
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại tphcm
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại quận 3
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại thủ đức
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại đà nẵng
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại biên hòa
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại đồng nai
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại nam định
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại thái bình
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại bắc giang
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại vĩnh phúc
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại thái nguyên
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại quảng ninh
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại hải dương
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại hưng yên
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại hà nam
    Học kế toán tổng hợp thực hành Tại ninh bình

    RispondiElimina