lunedì 1 aprile 2013

IL PILATO DEL COLLE


premonizione....?
Se dobbiamo riandare con la memoria ad esempi passati di bicamerali e commissioni varie di saggi,potremmo metterci le mani nei capelli anche questa volta.
Saremo anche in emergenza,ma non credo proprio che la decisione del Colle venga incontro a questa esigenza.
Qua si rischia di andare alle calende greche ,con i disaccordi tra i partiti che non spariranno certo e che renderanno difficile se non impraticabile ogni decisione dei presunti saggi secondo manuale Cencelli.
Ancora il vecchio vizio...! Pare che in Italia non si riesca a trovare personaggi di prestigio che non siano affiliati in qualche modo alla vecchia cricca politica!
Tanto,dicono,un governo c'è,e che governo!
Quello del trombato burattino Monti, che continuerà a far danni,e che in pratica Napolitano ha rimesso in sella,con una decisione sciagurata e pilatesca.

Infatti,si fa strada un dubbio,e cioè che Napolitano in soldoni se ne sia lavato bellamente le mani,caricando sul prossimo presidente un problema insolubile.Non si vede infatti come questa congrega di presunti saggi possa convincere i partiti a mettersi d'accordo in TEMPI BREVI su temi che presentano visioni diametralmente opposte.
Tanto il governo c'è,dicono!
E potrebbe quindi finire che dopo mesi di traccheggiamenti e governo Monti, vista l'impossibilità di un accordo,al nuovo presidente non resti che sciogliere le Camere e indire nuove elezioni....forse con l'unico risultato ottenuto,la nuova legge elettorale.
Nel frattempo come verranno risolti gli altri problemi con il governo del trombato che ancora ci ritroviamo? Non credo proprio a vantaggio del Paese,visti i precedenti....
E' solo una ipotesi,d'accordo,ma non tanto remota....non ci resta che sperare che non si avveri.

Naturalmente la prezzolata canea mainstream dei media non si pone dubbi,ma plaude senza riserve alla geniale, strepitosa, magistrale mossa del Colle,immemore degli esiti passati di certi pasticci istituzionali e senza contare che questa mossa presenta molti aspetti golpisti....l' ennesimo commissariamento della politica (pure per sua colpa) e della volontà dei poveri elettori..
In pratica,ci ritroviamo con un Monti bis,cacciato dalla porta e che rientra dalla finestra, con saggi tutti della vecchia casta, tutti fedeli agli usurai europei e che probabilmente si accorderanno sul successore di Napolitano e su come asservirci al puttanaio di Bruxelles.
Qualcuno,dopo un esame delle figure dei saggi si é chiesto: se questi sono i saggi i fessi dove sono?
Come sempre,i fessi siamo noi....

La verità é che siamo ormai in presenza di una funesta commistione di democrazia e dittatura che non può che partorire un mostro tecnocratico che speculatori,mercati e usurai stanno imponendo al Continente,e non solo.

29 commenti:

  1. È la prima volta nella storia repubblicana che oltre un mese dopo le elezioni generali, un governo NON si presenta alle Camere per rimettere il mandato o per ottenere la fiducia, mentre la Costituzione stabilisce che debba farlo entro dieci giorni. ( art 94 terzo comma).

    Te la saluto la Costituzione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per carità...non parliamo di Costituzione...! Questi la tirano in ballo solo quando fa loro comodo,a parte che ormai fa acqua da più parti,rappresenta un mondo archeologico..

      Elimina
  2. Se a questa situazione di grave distorsione costituzionale si aggiunge che, con un comunicato stampa di un mezzo colonnino di giornale, il governo – non più in carica che per l’ordinaria amministrazione – ha derogato alla legge sullo Stato degli ufficiali prorogando il comando del comandante generale dell’Arma dei CarabinieriLeonardo Gallitelli che è stato raggiunto dai limiti ( invalicabili) di età, mentre – sempre il governo – non ha riempito il posto vacante del defunto ( il 19 marzo) capo della polizia, abbiamo il quadro completo atto a favorire le condizioni utili a un colpo di Stato con cui uno dei poteri dello stato ( l’esecutivo della Repubblica) potrebbe esautorare il potere legislativo ( il nuovo Parlamento) della sovrana prerogativa di approvare un governo ed il suo programma e si è cautelato unificando il controllo dell’ordine pubblico omettendo di fare nuove nomine nei tempi di legge.
    L’operazione si svolge in comode rate atte a non far percepire il vulnus inferto alla prassi ed allo spirito della legge fondamentale.
    Non si sa se ci sia un Presidente incaricato. Non c’è un programma di governo, non c’è un governo di cui si percepisca l’azione, non c’è la fiducia del Parlamento. Non c’è più nemmeno la fretta che spinse a licenziare in fretta e furia Berlusconi. Non c’è uno straccio di indicazione di politica economica. Non una parola sulla situazione sociale, nessuna garanzia che ci sarà un qualsiasi esito e quando.
    C’è un comandante generale dei Carabinieri in eccellenti rapporti con settori politici ben definiti che non va in pensione come prescrive la legge ( per poter diventare Consigliere militare del Nuovo Presidente ?) e riceve una congrua prorogatio; c’è una sede vacante al vertice della polizia che si omette di riempire e una Presidente della Camera compiaciuta al punto da non aver avuto ancora il tempo o la capacità di leggere la Costituzione agli articoli citati ed è in stato di evidente soggezione verso il Presidente della Repubblica.
    C’è un Presidente della Repubblica che ha sospeso sine die l’iter costituzionale di formazione del governo in attesa di un evento futuro e incerto quale la conclusione dei lavori di due raffazzonate commissioni di ..”.saggi”,
    (Antonio de Martini)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. note interessanti e inquietanti....non c'è nulla,non si sa nulla,nemmeno se c'é più un Paese....siamo in mano a dei dementi,per non dir altro...

      Elimina
    2. Golpe? E chi dovrebbe dirigere 'sto colpo di stato? I generali in carica? Ma mi faccia il piacere... direbbe Totò. Non sono nemmeno stati capaci di, non dico alzare la voce, ma almeno di dire la loro sul caso Marò.

      Elimina
    3. come ho risposto più sotto,circa l'ironia delle "premonizione",....generali e company sono solo panciuti e goffi personaggi da film comico, alla buttiglione....ma il golpe è già stato fatto da tempo dagli usurai e tecnocrati europei....la decisione di napolitano è in questo contesto,quindi non è poi tanto sbagliato parlar di golpe....non servono i golpe militari,bastano quelli della bce...

      Elimina
  3. Le principali tappe della rovina voluta, e finalizzata a dissolvere il tessuto produttivo del paese, desertificandolo industrialmente e assoggettandolo alla gestione via centrali bancarie fuori dai suoi confini, onde farne territorio di conquista per capitali stranieri, sono i seguenti:


    - la progressiva e totale privatizzazione-di­vorzio dal Ministero del Tesoro della pro­prietà e della gestione della Banca d’Italia, con l’affidamento ai mercati speculativi del nostro debito pubblico e del finanziamento dello Stato (operazione avviata con Ciampi e Andreatta negli anni Ottanta);

    - l’immediato, conseguente raddoppio del de­bito pubblico (da 60 a 120% del pil) a cau­sa della moltiplicazione dei tassi, e la crea­zione di una ricattabilità politica strutturale del Paese da parte della finanza privata;

    - la svendita agli amici/complici e ai più ricchi e potenti, stranieri e italiani, delle industrie che facevano capo allo Stato e che erano le più temibili concorrenti per le grandi indu­strie straniere;

    - la privatizzazione, con modalità molto “riserva­te”, ma col favore di quasi tutto l’arco politico, della Banca d’Italia per mezzo della privatizza­zione delle banche di credito pubblico (Banca Commerciale Italiana, Banco di Roma, Banca Nazionale del Lavoro, Credito Italiano, con le loro quote di proprietà della Banca d’Italia);

    - la riforma Draghi-Prodi che nel 1999 ha autorizzato le banche di credito e rispar­mio alle scommesse speculative in derivati usando i soldi dei risparmiatori e alle car­tolarizzazioni di mutui anche fasulli, come i subprime loans americani;

    - l’apertura delle frontiere alla concorrenza sleale dei paesi che producono schiavizzan­do i lavoratori e bruciando l’ambiente;

    - l’adesione a tre successivi sistemi monetari – negli anni Settanta, Ottanta e Novanta – che impedivano gli aggiustamenti fisiologici dei cambi tra le valute dei paesi parteci­panti – anche l’Euro non è una moneta, ma il cambio fisso tra le preesistenti monete – con l’effetto di far perdere competitività, industrie e capitali ai paesi meno compe­titivi in favore di quelli più competitivi, che quindi accumulano crediti verso i primi, fino a dominarli e commissariarli.

    - Da ultimo, le misure fiscali del governo Monti-Napolitano-ABC, che, tra le altre cose, hanno depresso i consumi,hanno messo in fuga verso l’estero centinaia di miliardi, svuotando il paese di liquidità; hanno distrutto il 25% del valore del patrimonio immobiliare italiano, paralizzato il mercato immobiliare così che imprese e famiglie non possono più usare gli immobili per ottenere credito, e l’economia è rimasta senza liquidità, con insolvenze che schizzano al 30% e oltre.

    (marco dell luna)

    Tutto torna,anche col pastrocchio golpista di napolitano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già...le tappe della rovina,a cui aggiungere quest'ultima porcata del Colle....tanto pensare e la montagna ha partorito un mostro....una incredibile e allucinante gattopardata foriera di guai a non finire....per noi ,ovviamente...

      Elimina
  4. premonizione..? ci manca poco alla giunta militare,guardate la facci del militare accanto a Napolitano,sembra un redivivo pinochet...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. proprio questa la premonizione...ma poi,a ben pensarci,generali e company sono solo panciuti e goffi personaggi da film comico, alla buttiglione....

      Elimina
  5. L'importante è non incorrere nelle ire dell'unico dio che conta (il dio mercato, ovviamente). Sembra ci sia stata una telefonata tra il nostro e il grande sacerdote Draghi, sarà necessario ancora 'qualche' sacrificio umano per acquietare la terribile entità che sbrana le nazioni a suon di indici e derivati,ma alla fine l'Italia sarà di nuovo salva. Osanna nell'alto dei board of directors...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io dico che se tutto il porcaio politico italiota non fosse ua tragedia,sarebbe una comica mai vista....ci ritroviamo chissà per quanto ancora un governo di sciagure che è stato asfaltato dal voto (ma che votano a fare gli italiani,poi me lo spiegheranno...),un presidente che chiaramente se n'è lavato le mani alla fine,si arrangi il prossimo.....e addirittura due commissioni di gabellati saggi che non risolveranno una beata mazza,se non ingarbugliare ancor più la situazione.
      Come comica finale,ci sarebbe poi da rotolarsi per terra se nel frattempo il parlamento sfiduciasse il governo del burattino....così il casino sarebbe completo...
      Grazie pulcinella quirinalizio...

      Elimina
    2. La morale della favola è che: non gliene frega niente del paese. La ricetta è: congelare lo status quo, in modo che il M5S si autodistrugga a causa di faide interne (prima o poi succederà), tenere per le palle il Berlusca e... aspettare quanto basta. Alla fine, andremo... ehm, ci faranno andare al voto, solo perchè sicuri che tutto vada come "deve" andare.

      Elimina
    3. Potrebbe essere questo l'esito,ma lo scenario é aperto a diverse ipotesi...naturalmente tutte funeste per noi e il Paese....se si va a rivotare in questo clima,credo che molti italioti smaniosi dell'urna resteranno a casa...e sarebbe anche ora,visti i risultati...

      Elimina
  6. Abbiamo un governo uscente, che ha raccolto appena il 10% del consensi Però… abbiamo 10 saggi......che sfiga questo numero!

    RispondiElimina
  7. ULTIMA ORA

    Con un insospettato tour de force pasquale,i 10 seggi dell'ave maria hanno comunicato d'aver raggiunto un accordo sul nuovo presidente del consiglio,appoggiato da tutti i partiti.
    Si tratta del sig.Pietro Gambadilegno,noto esperto in questioni monetarie e stimato per le sue qualità da tutto il Parlamento....che si ispira da tempo ai suoi insegnamenti.
    Pare che nel governo di larghe intese entreranno pure qui,quo,qua ,peter pan,il,gatto silvestro e Amato.

    Oggi,1 aprile....ma mica tanto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paolo è un ns collaboratore si Fb.....tolto Amato,gli altri potrebbero pure andare...

      Elimina
  8. Vorrei,pure Io,ottenere e quindi esercitare la "professione" di Saggio....sono pensionato e ho tempo a disposizione...,qualche soldarello per arrotondare di questi tempi con una nuova attività, è il benvenuto.....e mi piacerebbe tanto chiudere in bellezza.(già mi figuro...Lei non sa chi sono Io...sono un Saggio).
    Che titoli e curriculum professionali,sono richiesti...e oltre quelli che altri studi addizionali e "meriti"sul campo.....dovrò superare qualche esame o concorso???Ci sarà una commissione esaminatrice(chiaramente di superSaggi)?come è composta????.
    Se qualcuno ha informazioni a riguardo,fornitemele,e mi metterò subito al lavoro...per prendere questo ambito "diploma".

    Solo due dubbi...1) Si è Saggi "pro tempore"(dieci giorni)o ci suò fregiare,poi, del titolo a vita?....2)Se oggi servono i Saggi per riparare i danni dei Tecnici....dobbiamo per forza pensare che i Tecnici non furono Saggi...e che i Saggi si dovranno guardare bene dal fare i Tecnici(che peraltro,gli esistenti, rimangono in carica)....Boh?????...quanto vorrei capirci qualche cosa!!!Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te ce vedo come saggio......dopo sto commento frizzantino...siamo in tanti a volerci capir qualcosa...e pure bersani ,resta in freezer in attesa di scongelamento o l'han già buttato nel cassonetto?
      Mah...altro rebus....e il Loden,deve o no aver la fiducia del nuovo parlamento? o continua come prima nonostante l'asfaltatura elettorale? chi l'ha votato del nuovo parlamento con cui avrà a che fare.Dieci giorni? Non ci scommetterei....

      Elimina
  9. ma è un cartone animato o cosahhh??? shadow

    RispondiElimina
    Risposte
    1. peggio....un fumettone horror di walking corps...

      Elimina
  10. Tutto 'sto casino,perdita di tempo(e spreco di "saggezza")...per mandare,alla fine, il più "prode"(e sperimentato)liquidatore dei nostri residui beni pubblici, al Colle.... Ciò per pareggiare(?) i(sacri) conti con gli usurai....(così come da loro comandato).
    Come siamo lontani dai "tempi" quando, al contrario,invece, si fondavano grandi aggregati industriali con l'altisonante(ma appropriato) titolo di "Istitututi di Ricostruzione"...per salvare le nostre aziende( finanziandole con il risparmio del popolo,con prestiti garantiti, e il tutto ccoordinato da uno Stato sovrano).... per salvarli dalle razzie dei "commercanti" di denaro....p.e.... dopo la crisi "ben" da loro, preparata del '29.
    Il povero Cocciapelata ,palesemente in difficoltà, divora freudianamente "Toscanelli"....mentre prima si limitava a tenerli in "bocca",spenti, senza "bruciarli"(giusto per darsi tono...come tutti quelli che nelle osterie, usano simili orpelli,per convincerci che la sanno lunga).Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi auguro di no,no,no.......Tony,questo prete falso e criminale di Prodi non deve passare....rinuncio alla cittadinanza...
      Dopo un mese che il grande stratega di Bettola tiene in ostaggio il paese con la sua tiritera che nessuno ascolta,ancora ieri se ne viene con lo stesso mantra.
      I dieci saggi,come già detto,a me sembrano solo dieci seggi....o poltroncine

      Elimina
  11. porca troia ma questo è davvero il circo togni! a novembre 2011 sospettavo mio malgrado il peggio, augurandomi fosse una situazione transitoria, ma qui siamo veramente alle cozze anzi alla grappa. manca batman, robin, don sauker e mcgiver, paolino paperino gia c'è mi pare......ma daihhhhhhhhh sono sconcertato da come riescano a fare carta straccia di tutto senza il minimo ritegno! pazzescohhh pazzescohh per dio non c'è via d'uscita da questo pantano porca troia...

    shadow

    RispondiElimina
    Risposte
    1. é veramente incredibile.....una pantomima indecente di tecnici e politici.Siamo al ridicolo...prima del nuovo governo,ci sarà sicuramente l'elezione del nuovo presidente (ecco perchè il pilato di Napolitano..),il quale erediterà questa grana e riconsulterà tutti i partiti e poi magari incaricherà ancora bersani che ricomincerà a consultare il WWf,la lega antialcolica.....insomma ,va bene se a fine maggio avremo chi ci governa.Nel frattempo i tecnici combineranno certo altre porcate.
      Altro che porca troia.....!

      Elimina
    2. è sconcertante, giorno dopo giorno è sempre peggio! PEGGIO! senza fine, ma continuo a non sentire gattino che miagola o cane che abbaia.....tocchi il tasto e la gente scende dalle nuvole, non vuole vedere, si rifiuta di capire, piuttosto rinnega!! oltremodo, alla vecchia classe politica si sono aggiunti i tecnici, ai tecnici i grillini, ai grillini i 10 saggi, quei 4 gatti che se ne sono andati hanno pure preso la buonuscita nonchè continueranno a prendere laute pensioni. tutti quanti sono da pagare, e la boldrini va vantandosi che dal suo insediamento ha fatto 8,5 milioni di euro in tagli!!! dopo che il partito garante ha fatto un buco di 4 miliardi con mps (fossero solo quelli) e i crediti che le aziende vantano dallo stato!!! cioè ma la faccia tosta e l'arroganza di sputare cenere neglio occhi della gente! che beoti pure ci credono "oh ma che donna!""...e grazie hai tolto uno sputo di qua perchè nel frattempo l'armata brancaleone del parlamento è diventato un esercito e dovevi rimetterlo di la! e tutti tutti da pagare! altro che grillini che prendono vantandosi 5ooo euro al mese. e grazie al c???? ma sempre sul groppone mio però! hai voglia a fare tagli! sputi negli occhi praticamente! ma cristoh daih ma bastahh. io non so se reggo a fine anno! da tempo sto pensando di andarmene ma anche fuggire da qui.....non so mi sembra zeppo di chiusure anche altrove! ciao shaodw

      Elimina
    3. qualche posto dove andare ci sarebbe anche ...ma chissà poi per quanto.....c'è una tenaglia mondiale che si sta stringendo intorno al collo dei popoli..presto ci toccherà diventare banditi se vogliamo sopravvivere.
      ti vedo molto incazzato,e giustamente,non può che essere questo il sentimento di chi tiene alla libertà e al proprio Paese che funzioni senza schiere di lestofanti che ci governano.
      Ma non bisogna mollare...

      Elimina