domenica 3 febbraio 2013

NEW ECONOMY....


Sorridiamo un po'.....


LE PUTTANE SALVERANNO L'ECONOMIA?
(una provocazione  dell'economista Mac Faber.)



Ecco una curiosa teoria economica che è stata annunciata negli Stati Uniti.
Il tipo si chiama Marc Faber.
È un analista in borsa e uomo d'affari, un imprenditore che ha successo.
Nel giugno 2008, quando l'amministrazione Bush ha studiato un progetto per aiutare a rilanciare l'economia americana, Marc Faber ha scritto nel suo bollettino mensile un commento con molto umorismo:

"Il governo federale sta valutando di dare a ciascuno di noi una somma di 600,00 dollari
Miei cari connazionali americani:
Se noi spendiamo quei soldi al Walt-Mart, il denaro va in Cina.
Se noi spendiamo i soldi per la benzina, va agli arabi.
Se acquistiamo un computer, il denaro va in India.
Se acquistiamo frutta, i soldi vanno in Messico, Honduras e Guatemala.
Se compriamo una buona macchina, i soldi andranno a finire in Germania o in Giappone.
Se compriamo regalini, vanno a Taiwan, e nessun centesimo di questo denaro aiuterà l'economia americana.
L'unico modo per mantenere quel denaro negli Stati Uniti è di spenderlo con puttane o birra,che sono gli unici due beni che producono ancora qui. Io sto già facendo la mia parte ....."

Risposta di un economista italiano, anche lui di buon umore:

"Carissimo Marc,la situazione degli americani diventa realmente sempre peggiore. Inoltre mi dispiace informarla, che la fabbrica di birra Budweiser recentemente e'stata acquistata dalla multinazionale brasiliana AmBev.
Pertanto Vi restano solo le puttane.
Ora, se queste (le puttane) decidessero di inviare i loro guadagni ai loro figli, questi soldi arriverebbero direttamente al CONGRESSO DEI DEPUTATI ITALIANI qui a Roma, già che qui esiste la maggior concentrazione di figli di puttana del mondo."


16 commenti:

  1. La 'new economy' più antica al mondo...
    Agli americani non resta che stampare carta e promuovere qualche guerra 'democratica', a noi invece rimane la preghiera, sperando nella benevolenza di qualche divinità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti ormai il made in Usa (armi e IBM escluse)sembra un lontano ricordo.Ricordo ad esempio che un mio soggiorno a NYC un paio d'anni fa,non ho visto una'auto americana in giro per la città,e questo era uno dei principali input industriali USA.Era tutto un made in Japan,Dominicana,Taiwan,Nicaragua.....così a forza di delocalizzare si son trovati milioni di disoccupati.
      La provocazione di Mc Faber non era poi così peregrina....ma,come dici tu,loro stampano,noi siamo stampati...

      Elimina
  2. Very very old economy che non conosce crisi,così come i nostri figli di buona donna...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le uniche cose che crescono oltre la miseria....madri americane e figli italiani....

      Elimina
  3. Figli italiani di donne pubbliche divenuti amministratori pubblici? Non vedo l'antinomia. Quanto alle filles de joie, che siano benedette...
    Tom

    RispondiElimina
  4. Già....siamo sempre nel pubblico....mi associo circa les filles de joie...basta che non abbiamo figli italiani dove sappiamo....

    RispondiElimina
  5. Ogni tanto è bene anche riderci su :D

    PS

    Ho riaperto il mio blog, ma con un nuovo indirizzo. Non è per fare lo spammer, ma visto che leggevi e commentavi spesso ho pensato di comunicartelo

    http://johnny-88.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai fatto bene,verrò a trovarti presto...ciao

      Elimina
  6. Non sono d'accordo con le analisi affrettate sia dell'esperto americano,che del collega italiano sulle risorse residue "economiche" dei due Paesi.
    Intanto "almeno" in America,qualche cosa di americano è rimasto...le loro allegre donnine.
    Gli economisti nostrani,fessi in tutto,compreso il protezionismo del prodotto made in Italy,si sono fatti fregare pure questo "mercato"...Infatti le nostre donnine sono in gran parte dei paesi dell'est( Paesi che hanno avuto la "fortuna" di governi democratici/progressisti di sinistra)....o di colore(sud americane o centroafricane).....Il prodotto DOC non esiste quasi più...
    Non credo che i loro figli ,abbiano le capacità,di stare a "galla",nella melma burocratica odierna che ci caratterizza,e navigarci bene,come se fosse il loro naturale habitat...
    Sono solo "poveri" figli(della colpa)più bisognosi di aiuto,che capaci di danneggiarci.
    Nei posti che occupano,invece, ci vogliono ben altre doti....Dovete cercare "altrove" le ascendenze dei "vostri "rappresentanti....magari sono figli o "nipoti" di grossi magnati... o porporati(come nella Roma del 500/600)...o addirittura figli/nipoti di ricchi "banchieri".Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nonostante le ascendenze altolocate,sempre figli di buona donna sono.....

      Elimina
  7. La chiamavano Bocca di rosa
    metteva l'amore, metteva l'amore
    la chiamavamo Bocca di rosa
    metteva l'amore sopra ogni cosa.

    Ma ebbe un figlio, Bocca di rosa
    lo tiro su com' un principino
    e lui studiava e imparava ogni cosa
    eppure lei lavorava in casino.

    Poi venne il giorno di fare gli esami
    fu un cento e lode stra-perentorio
    e Bocca di rosa giungendo le mani:
    "Ma questo è un figlio da Montecitorio!"
    ________________
    Quiz per Tonino: "Chi era il deputato che si battè come un leone accanto alla Merlin, in ispecie per sottrarre la propria madre alla schiavitù delle case chiuse? Chi era il padre di quel deputato?"
    ________________

    (eventuale premio ancora da decidere)

    Tom

    RispondiElimina
  8. Per Tom
    Chi era il deputato che,"malgrado" figlio di una prostituta,riuscì a studiare(e allora non era così facile) e arrivare al Parlamento?...Non lo sò...dimmi il suo nome.
    Forse oggi,tanti benpensanti di allora e la stessa Merlin,mossa da sue giuste convinzioni,ci ripenserebbero... vedendo che gran "Casino"hanno combinato con quella decisione.
    Oggi...prostitute,veramente schiavizzate,da papponi a dir poco criminali,proventi riciclati nel giro dell'usura e del malaffare,malattie...e alla fine una triste fine.
    Per inciso
    -una statistica di pochi giorni fà informava che nella civilissima Grande Germania(non spaghetti e mandolino) sono state censite 600.000 prostitute.
    -nel tardo medio evo e rinascimento nella Roma papalina,c'era un'alta presenza di prostitute,e cortigiane(per altiprelati e Cavalieri)....(circa il 20% della popolazione)e un buon 10% di strozzini che operavano nelle vie dette dei "banchi".Con le tasse su queste signore e signori(i governanti d'allora) i Papi hanno costruito San Pietro...altro che il Professore.Ciao Tonino

    RispondiElimina
  9. Non posso, è volato in cielo. Scusami Tonino, non avrei dovuto scherzare su una buonanima. Qualche volta mi prende la mano... me la taglierò. Quiz annullato.
    Tom

    RispondiElimina
  10. Dovresti,caro Tom, tagliarti anche la "lingua"...oltre che la mano...quando si parla di "buonanime"...volate in "cielo".Comunque capisco,da quello che hai detto, che il personaggio(figlio) era sicuramente intelligente..."forse" ha ripreso dal Padre.Sei scusato,perché hai riconosciuto il tuo torto.Ciao Tonino

    RispondiElimina