domenica 17 febbraio 2013

BOCCONANI

Una gustosa storiella goliardica,un divertissement che dedichiamo al prof.Mario Dieciminchiate...alla Fornero (pare che ora vada a piangere in Germania...) e a tutti i laureati alla scuola radioelettra bocconana.
Se Mario é er mejo,speriamo che vadano tutti a quel paese....quello dei crucchi.


Un affermato dirigente, laureato Bocconi, decide che quest'anno farà vacanze alternative. Basta Mar Rosso, basta Kenya, basta Maldive: sceglie quindi di passare due settimane dalla zia, che ha una fattoria.
Il primo giorno si alza molto tardi, e si ritrova solo in casa Alla sera quando la zia rientra dai campi, le dice: "Sai zia, oggi mi sono annoiato parecchio, vorrei potermi rendere utile con qualche lavoretto, in modo da ricambiare anche la tua ospitalità. C'è niente che posso fare per aiutarti?"
E la zia: "Volentieri. La settimana scorsa abbiamo raccolto il fieno; dovresti contare quante balle di fieno ci sono, così so quante ne posso vendere ai vicini. Io domani mi alzerò presto perché devo andare al mercato a vendere le uova, ci vediamo domani sera."
Il giorno dopo, il nostro amico dirigente, lo passa a contare le balle di fieno.
Alla sera quando la zia rientra le dice: "Ho contato le balle di fieno: sono 5842!!".
"Bravo nipote, hai fatto proprio un buon lavoro."
"Grazie zia; potresti darmi qualcosa da fare anche per domani?"
"Ma...veramente...non saprei..in effetti ci sarebbe un lavoro abbastanza urgente da fare, però mi scoccia dovertelo chiedere..."
"Non farti problemi zia, sono contento di poterti aiutare. Di cosa si tratta?"
"Dovresti concimare tutti i campi, così posso andare al mercato a vendere la frutta."
"Ottimo, così potrò stare tutta la giornata all'aria aperta. Spiegami come devo fare, e vedrai che per domani sera sarà tutto a posto."
Detto fatto; il giorno seguente lo trascorre a spandere letame sui campi della zia.
Alla sera la zia: "Bravo hai fatto un lavoro perfetto, mi hai fatto proprio un gran piacere!!!"
"Già e devi anche sapere che mi sono divertito molto. La vita di campagna comincia davvero a piacermi. Cosa posso fare domani?"
La zia: "Io devo potare gli alberi, ma immagino che tu sarai un po' stanco, per cui ti assegnerò un lavoretto facile e poco impegnativo: la settimana scorsa ho raccolto le patate, e prima che io vada a venderle al mercato tu dovresti dividere quelle grosse da quelle piccole."
Alla sera quando rientra, la zia trova ancora tutta la montagna di patate da dividere e il nipote con due patate in mano:
"Ma come, te ne sei stato li tutto il giorno con quelle due patate in mano?
L'altro giorno mi hai contato tutte quelle balle di fieno, ieri mi hai concimato tutti i campi e hai fatto dei lavori perfetti, non avrei potuto chiedere di meglio.
Oggi, che dovevi semplicemente dividere le patate hai fatto nulla, come è possibile?"

"Sai zia, il fatto è che noi della Bocconi, finché si tratta di contar balle e spandere merda non abbiamo problemi......."



23 commenti:

  1. Va bene per quello sconosciuto dirigente,al quale non gli succederà niente se non ha dimestichezza con le patate...ma per il suo diretto "Superiore",assolutamente no,sarebbe imperdonabile!..se non dimostra di essere superesperto in "kartoffeln"(patate),in Teutonia(noti "mangiapatate"),e di mangiarle tre volte al giorno,preferendole agli spaghetti ,non gli darebbero,"colà" nessuna credibilità...e il suo "nipotino"..."Spread" crescerebbe,subito, più dei suoi amichetti....E' in "codice Grillo",ma spero che il sinificato "esoterico" dello spread,sia comprensibile.Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sempre divertente tony....però la prova era difficile,mica è da tutti distinguere una patata piccola da una grossa....

      Elimina
  2. Dopo il festival di San Remo,e dopo l'esibizione canora(si fa per dire) della Carlà Bruni Tedesco,ho avuto un flash(impressive) della coppia,dove l'ex ungherese marito,ora vuole cambiare aria dal paese da lui amministrato(e tartassato) per anni,per un paese più teneramente fiscale.
    E in Italia,facendo i giusti paragoni,c'è ancora chi trova da "perdere tempo"(con i soldi del nostro canone TV) a giocherellare come il Crozza(in calabrese teschio)sui difetti del nostro "amato" Cavaliere...Ne ha rimediati pochi di giusti fischi...ariciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non ho visto il san Scemo....nè Carlà...che da certe foto mi sembra fin imbruttita....sai,il berlusca rimane sempre una risorsa,tanto per non parlare d'altro.
      Vedo che i francesi han chiaramente detto che del tetto del deficit se ne fregano,tanto che gli usurai temendo di perdere il giocattolo,han subito fatto marcia indietro dicendo che forse,in certe circostanze si potrebbe...
      Ora questo ti dimostri il paese che siamo.A nessuno di questi peracottari politici è mai venuto in mente di metter qualche puntino sugli I...no,tutti appecorati nel masochismo più indecente...siamo sempre i primi a prenderlo in quel posto,e gli ultimi a staccarci....
      Era un tabù opporsi a certi delinquenziali diktat,i francesi in due secondi ti fanno vedere che coglioni siamo.Speriamo almeno,come più volte successo nella storia,che trascinino pure gli altri.
      Intanto al G20 di Mosca,altro nulla di fatto...anche il Giappone li ha mandati a quel paese,io svaluto lo yen e voi arrangiatevi se volete l'euro forte....

      Elimina
  3. Caro Johnny, invece che parlare di queste miserande
    bocconianità,volevo dirti che da Branca ti ho inviato una risposta circa l'euro.cordialità GFC

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verrò a vedere.....la miseranda situazione in cui ci troviamo è certo causa dell'euro e di isituzioni,quali la BCE, che sono obbrobri giuridici ed economici,come più volte qui illustrato.Il G20 di Mosca ne è una ulteriore dimostrazione.

      Elimina
  4. Johnny, io ho frequentato (come studente) l'ambiente universitario (anche se era una disciplina diversa) e posso dividere i docenti in due categorie distinte: psicotici e paraculi. Si potrebbe pensare che alla bocconi esista una sola tipologia, sintesi delle due appena elencate. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io ho frequentato l'università,che mi è sembrata in generale una fabbrica di cretini che manco sanno parlare e scrivere la loro lingua....ho assistito ad episodi incredibili di parassitismo organizzativo....pensa che avevo un docente che veniva da 300 kn di distanza e che una volta su due non si presentava....in pratica non è servita a nulla,anche perchè ho fatto tutt'altro della laurea,sarà magari solo un caso personale....quello che ho imparato l'ho imparato al liceo per merito di un insegnante(la solita eccezione,che amava il suo lavoro) e dopo l'università studiando per mio conto quanto m'interessava.Non parliamo poi del leccaculismo e delle camarille dei docenti,che magari ti incaricavano di una ricerca che poi pubblicavano senza nemmeno citarti....e potrei continuare a lungo.
      D'altronde si sa coime siamo messi in fatto di istruzione....Bocconi compresa,una fabbrica di robot economici a senso unico.

      Elimina
  5. Storiella pienamente calzante con quanto ci è accaduto nel 2012....sarà pure un esecutore di ordini,ma credo anche uno assolutamente non in grado di dirigere un paese.Non è certo il grande economista che si spaccia,anche se parla in inglese,a giudicare dalle pubblicazioni,meno di un qualsiasi incaricato precario.

    RispondiElimina
  6. Solo un oscuro burocrate,un topo d'ufficio,ascaro di tutti i poteri forti,improvvisamente catapultato dal demente del colle nella politica.Si è visto che fine ha fatto...

    RispondiElimina
  7. Il Giullare del Colle ha preso ordini di scuderia da Obamba l'Abbronzato: in Italia bisogna completare il lavoro di mettere il Paese KO. E allora dato che il Derivato Bersiena, non otterrà vittoria piena al Senato, ecco pronto Mortimer 2 la Vendetta. In qualche salsa ce lo ricicceranno, magari come tutor di Culatello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero di sbagliarmi,ma è tutto già scritto...ma forse non tutto il male vien per nuocere...non credo che con l'agenda monti e i problemucci che abbiamo il governo avrà vita facile,può dasrsi che non mamgi nemmeno il panettone....il che metterebbe veramente la parola fine a questi ascari...poi dipenderà anche da chi sostituirà il pulcinella del colle...

      Elimina
  8. Forse invece di "panettone" volevi dire "colomba"....il primo si mangia a Natale(data molto lontana,per chi ha il fiato corto come loro,e mancanza di gambe,come dicono i miei amici Joggers e ciclisti)la seconda si mangia a Pasqua(31 di marzo)...Quel po' di fiato che hanno(ad eccezione di Casini,che potrebbe,se ben tecnicamente sfruttato, alimentare una piccola centrale eolica) lo riservano solo per le loro "improduttive"chiacchiere.
    Come direbbe l'operista...attenzione alla "loro malapasqua".
    Quanto ai professori universitari,con "diverse illustri eccezioni" che tutti ci onoriamo di avere,sono solo negli atenei,a vario titolo,circa 65mila(mica pochi) e hanno l'alto "onore" di tenere l'eccellenza della nostra cultura universitaria(eccezione La Sapienza di Roma,e Bologna)sotto il 200simo posto della graduatoria(più che da terzo mondo,dell'altro mondo).
    Una domanda che mi faccio è che molti di questi professori,che si presentano in politica, non denunciano mai,la materia che insegnano(di cui dovrebbero essere esperti),e la cattedra che occupano(se la occupano)...sarebbe interessante sapere,per ognuno, di quale insegnamento sono titolari.
    Nei pilastri che sorreggono(?)"Il Professore"per eccellenza,abbiamo p.e. un prosessore di storia,un laureato in psicologia,facoltà di magistero,altro.
    Faccio un esempio...sperando di non essere troppo fino(altrimenti Jhonny mi rampogna)..."con tutto il rispetto"...è come se in un luogo,per un incidente,si buttasse tra la folla,e cercasse di salvare un morente veramente malconcio,un signore urlando "sono un medico"(anzi un Professore),e poi scopriamo che è un pr0fessore esperto di "ortodonzia infantile"...come non vorrei trovarmi al posto di quel malcapitato(come ci si è trovata l'Italia intera)....(P.S. la Merkel è laureata a Lipsia in Chimica teorica,specialità "chimica fisica"....forse è pure professoressa in quella materia,non sembra però troppo addentro ai problemi"pratici"non "aulici"di macroeconomia).Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì....navighiamo in media sotto il 200....sai con corsi tipo i tratturi della transumanza abruzzesi,e i disturbi psichici dei felini (sono veri)non andiamo molto lontano.Per questo pure io mi qualifico studioso dei disturbi digestivi del boa constrictor,oltre che como podologo del millepiedi...certo titoli molto più validi all'estero di qualsiasi laurea Dams o Louiss...
      Potrei pure dirti,altro episodio successo,che la sovrintendente archeologica di una certa città,non riusciva a riconoscere l'effige di un imperatore,direi noto, in una moneta romana,sempre per la serie meno sanno è meglio è...
      Quindi,in linea generale,diffidare sempre del titolo "professore",ormai attribuito come il dottore a Napoli..

      Elimina
  9. Alla colomba ci arriveranno...anche se,visti certi sondaggi,è anche probabile che non partano nemmeno...vedremo....credo che grillo valga di più del 15%,così a naso...intanto mi diverto del deserto umano che ha accolto Fini ad Aggrigento (se vuoi divertirti trova nel ns blog,il post su di lui dal titolo Macbeth,dove anticipavamo la fine) e col laureato alla Chattanooga Chou Chou University,sede Disneyland del prode Giannino,economista clown della sagra della porchetta...

    RispondiElimina
  10. Sto cercando di orientarmi tra i simboli delle liste,nel caso "remotissimo" decidessi di votare,tra tanti fessi(vedi il laureato,masterizzato recente), per il meno fesso tra quelli che si presentano...purtroppo chissà dove ho messo gli occhiali per vedere "da vicino",e debbo leggere,sul computer, con quelli per vedere da lontano....vedo poco ...sfumato e mi sfuggono alcune lettere.Ti chiedo aiuto per non sbagliare,perché so che mi consiglieresti,senza fregarmi.
    Tra le altre sconosciute,trovo una lista cinica(?)(o giù di lì),con un nome sotto,forse il candidato?ma non lo leggo bene ,qualche lettera la interpreto più a senso che in maniera visiva chiara..... il nome potrebbe essere a intuito...Fonti,Ponti,Tonti,Menti,Munti....boh?,mannaggia a dove ho messo l'occhiali...speriamo di ritrovarli questi occhiali,e invece di rischiare di dare il voto al meno fesso,va a finire che metto la croce su uno più fesso di "Lui"(metaforica la maiuscola).Prendiamola a ridere.Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì,prendiamola as ridere perchè è l'unica reazione che suscita questa campagna elettorale....c'è un parco buffoni veramente notevole.
      non prendertela per gli occhiali,in fondo non potresti fare grandi errori pure da cecato....è tutta la stessa zuppa....non voglio dare consigli....ma io andrò al mare...ciao

      Elimina
  11. Dubbio finale della sera
    E se tutto questo casino,fosse ben orchestrato da "Potere Usuraio",utilizzando i quaqquaraqquà presentati...in modo da arrivare,ad elezioni avvenute, ad una situazione di ingovernabilità,e assoluta sfiducia per qualsiasi coalizione????
    Quale migliore occasione per un governo(dispotico) d'emergenza di "Cojonelli",per insegarci l'educazione come già avvenuto in altri Paesi(vedi la grecia).L'Italia è ricca di Cojonelli che si presterebbero al gioco,Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni ipotesi è plausibile in queste buffonesche elezioni.....se gli italiani avessero un minimo di dignità se ne starebbero a casa...è chiaro che la vittoria sarà del potere usuraio,qualunque sia il risultato...litigano persino su chi la merkel appoggia....e i soliti economisti da talk shaw si augurano che il nuovo governo piaccia al mercato,non agli italiani,non nell'interesse del paese ma dei mercati quasi l'interesse di questi coincida con quelli del popolo italiano,talmente sono imbevuti da questa sciagurata ideologia

      Elimina
  12. O si è eurobischeri e chi si vota si vota va bene sempre perché tanto c’è da fare quello che ci chiede l’europa. O si affronta il problema di recupero di sovranità che non può essere che di opposizione al progetto dei tecno massoni. Ma che nessuna forza in campo allo stato attuale sembra interpretare. Ed allora astensione critica. Presentarsi al seggio e rifiutare la scheda, facendo mettere a verbale le motivazioni di questo gesto. Di argomenti ce ne hanno dati un’infinità. Rimane solo l’imbarazzo della scelta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. va bene anche così.....ma è più semplice restarsene a casa,senza tante complicazioni...più che astensione critica,unica e vera opposizione politica,altro che protesta...!

      Elimina
    2. Ed infatti nessun voto di protesta. Che poi altro non è che l'ulteriore valvola di sfogo del regime. Non votare proprio nessuno. In quanto non è vera libertà il fatto che ci diano l'illusione di poterci scegliere il nostro padrone.

      Elimina