giovedì 13 dicembre 2012

VIVI O MONTI ?



Non son nemmeno passati dieci minuti da che il becchino Monti ha deposto la pala che già i suoi sguatteri cimiteriali della stampaglia mortuaria versano lacrime a tutto spiano.Vorrebbero altri interramenti....
Passi per i birrai alemanni che avevano qui mandato il sicario bocconiano per curare i loro interessi,ma i leccazampe in ginocchio alla De Bortoli,alla Franco,le teste di cazzo italiote sempre in piedi alla Casini,alla Montezemolo,alla Fini ,il bruscolinaro del Colle...da che parte stanno?

Non parliamo di Berlusconi che ormai fuma di tutto....ieri Monti era un delinquente,oggi lo vuole a capo dei moderati....
E il Pd,i patetici luogocomunisti..? questi non fanno testo...starebbero coi dervisci....pur di fare gli amministratori del condominio italico...da semplici comparse,visto che i proprietari strozzini,a cui pagano l'affitto e fanno da esattori, stanno altrove.

Scellerate oligarchie politico-finanziare o popoli sovrani? Protettorati usurai o libere Nazioni? Schiavitù della contabilità usuraia truccata o la vita delle persone?
Popolo italiano,nessuno di questi ectoplasmi ti risponderà mai...sono cadaveri ambulanti... interessati solo a respirare ancora col tuo voto.

16 commenti:

  1. La politica italiana è arrivata a livelli talmente infimi che è difficile descriverli, Il Berlusca è alla disperazione perchè sa che prima o poi (direi prima) gli faranno il trattamento Rizzoli (Angelo), i compagni sentono profumo di vittoria ma sanno benissimo che sarà praticamente impossibile coniugare il fatto di essere servi dei banchieri e, allo stesso momento, accontentare tutte le frange della loro variopinta coalizione.
    L'unica cosa certa è che, dopo le elezioni, occorrerà sbattere i tacchi davanti ai loro (e purtroppo anche nostri) padroni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finché il popolo andrà a votare,nella attuale situazione,non si cambierà mai questa classe politica.Son sempre gli stessi di prima,quelli che han sostenuto monti e che ci hanno portato al disastro,nè Grillo può rappresentare un'opzione valida,troppe ombre...
      Ci sarà una grande frammentazione con un sacco di voti dispersi e liste che non supereranno lo sbarramento.Solo una grande astensione di massa può portare ad un cambiamento di sistema,cosa che lor signori mai faranno.Ci saranno ancora due camere,istituzioni obsolete.... e tutti gli orpelli che hanno reso il paese ingovernabile e ma riformabile.Solo un grande rifiuto del voto potrà avviare un processo costituente,dato che nessun governo eletto sotto il 50-60% di votanti avrà mai l'autorevolezza per governare con un consenso così piccolo.Mica siamo negli Usa!
      Ormai nel Paese é maturata una grande sfiducia nella classe politica,ma nessuno lieder politico ha il coraggio di parlar chiaro sui temi fondamentali,vedi euro e riforma totale dello stato e di diversi capitoli della Costituzione.Certo che dopo Monti,chiunque governerà avrà un percorso ad ostacoli e non credo che andrà avanti per molto proseguendo la sua linea.
      Non sono credibili,questo é il punto.Ma gli italiani non capiranno e andranno a votare solo degli esattori....il potere é altrove ormai,a questo dovremo sbattere i tacchi,non certo a qualunque giullare politico esca vincitore da queste elezioni.

      Elimina
  2. FACITE BERLUSCHINA

    All’ordine Facite Berluschina:
    Monti che sta abbascio s’arrapi
    Bersani che sta in coppa se pisci
    Giorgio che sta lassù s’alzheimerizzi
    Casini che sta co’ preti rifiuti l’ostia
    Frattini (e soci) che stava a dritta
    corra ciufolo verso sinistra
    Ma tutti insieme,
    pure Maroni, Fini e Grillo,
    e tutti gli altri
    che nun teneno nient’affà
    s’aremenino a 'cca e a 'lla
    prima de passa’ p’o stesso pertuso
    che porta ‘ritto al cacatoio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colorita,ma efficace descrizione dello stato dell'arte....tutta gente senza palle....quando lo capiranno gli italiani? Ma non ne hanno ancora abbastanza?

      Elimina
  3. Cambiamo Regione ma rimaniamo nel tema.
    Nella mia ditta,posseduta dagli Americani, ditta spesso in crisi, dipendendo dai prelievi che i padroni facevano periodicamente,senza niente riinvestire,si avevano frequenti ricambi di Amministratori Delegati e relativa "corte"(un po' quello che succede,in grande, in Italia con gli usurai che ci possiedono,e i frequenti cambi di Governo).
    Il nostro Direttore Tecnico,stimatissimo professionista,e grande filosofo,di origine partenopea...avvertiva così il popolo(un po' per difendersi e un po' per non farsi illusioni...in occasione delle visite,insediamenti,e conseguenti discorsi programmatici di turno,dei nuovi"Gestori".

    -"Facite a muina"(esattamente l'attività sopra ben descritta dal nostro amico)...
    -alla domanda di noi Quadri e Dirigenti,sulle sue previsioni(di miglioramento) con"la nuova gestione"ci profetizzava(e qui chiedo scusa in anticipo della mia licenza a un po' di volgarità)..."Nè guagliò,cagnano i c..zi,ma i c.li restano sempre li stessi"..
    Così con le nuove elezioni,un po' di"muina" è d'obbligo,e la nuova dirigenza che ne uscirà genererà solo le novità che.... cambieranno i"membri" ma gli"ani" rimarranno sempre gli stessi.Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' questo il punto...m gli italiani ancora una volta non capiranno....continueranno a votare turandosi il naso,coi bei risultati che sappiamo.Quando la puzza é tanta,non ci si tura il naso nell'urna,si sta a casa! Altrimenti continuerà sempre sta ammuina,e il popolo sarà sempre cornuto e mazziato.Se non abbiamo lieders con le palle,dovremmo almeno esser noi ad averle e rifiutare questo giochino truccato che oggi é il voto...andarcene al mare e ai monti o sarcene a casa e non partecipare a questo rito funebre dell'urna.Forse capiranno...

      Elimina
  4. CORNUTI E MAZZIATI

    "Le origini di questa crisi risalgono a metà degli anni '90, quando il marco e la lira sono stati inchiodati per sempre ad un tasso di cambio fisso.
    L'Italia ha così perduto progressivamante dal 30% al 40% di competitività del lavoro rispetto alla Germania.
    Il coro in favore dell'uscita dell'eurozona è stato silenziato dopo la promessa di salvezza di Draghi. Cinque mesi dopo, è chiaro che la crisi è più profonda è ancora purulenta."
    Questo dice oggi un autorevole quotidiano inglese.
    Noi,dilettanti,lo ripetiamo da mesi.

    Solo fuori dall'euro é la nostra salvezza.
    Il problema é che siamo circondati da una classe politica vergognosa,incapace di perseguire gli interessi nazionali,ma solo quelli delle loro misere botteghe e degli strozzini europei.
    Servi parassiti degli usurai,invertebrati politici dediti solo all'intrallazzo e al furto !
    Dovrebbero essere tutti impiccati senza processo...
    Ma il peggio é che il pecorame italiota correrà a votarli....voteranno in maggioranza quelli che hanno votato tutte le malefatte del burattino usuraio Monti e che continueranno sulla sua linea,come auspicato da quell'altro rottame del Colle.
    Come sempre....popolo cornuto e mazziato,ti meriti tutto questo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che, a questo punto, specialmente dopo l'invito di Berlusconi a Monti di candidarsi leader dei moderati (nome scientifico di: pecore da tosare), ci siano solo due possibilità: Grillo o astensione. Per 5 minuti ho sperato (anche se conscio di fare la figura dell'illuso) che il vecchio leone volesse fare il kamikaze per salvare questo povero paese. Invece, a quanto pare, era solo il ruggito di un coniglio. Vediamo se altri 12 mesi di cura da cavallo faranno "svegliare" gli italiani. Ma... qui lo dico e qui lo nego! ;-)

      Elimina
    2. infatti....berlusconi ormai é finito,e poi ha 76 anni,,,forse è meglio che se ne vada a malindi.....per chi va a votare,pur con tutti i se e i ma,l'unico resta grillo...votare tutti gli altri vuol dire votare monti,che ci sia personalmente o no,votare per gli usurai... io comunque non voto,non voterò più finchè lo Stato Italiano non ritorna sovrano...ora come ora,il parlamento non conta nulla.Probabilmente vincerà bersani-agenda monti.e ho il dubbio,la sensazione che il tanto agognato governo sarà la loro tomba.

      Elimina
  5. Perché tutti tifano il Professore?
    Prima debbo fare ,purtroppo una lamentela,sulle informazioni che ci dai...
    L'indicatore del debito pubblico in fondo agli articoli,è in "ritardo".Viaggia su(in moneta teutonica)1,992 mila miliardi di euro.Abbiamo invece già superato i 2 mila.
    Lo ha detto oggi il Tg che il record( di diritto spettante al "governo provvisorio" )è stato raggiunto a fine ottobre.
    Questo governo passerà "sicuramente" alla storia per tanti records "simultaneamente"raggiunti,e il tutto in un anno...
    -incremento del debito pubblico
    -aumento della pressione fiscale,a tutti i livelli
    -aumento della disoccupazione,soprattutto giovanile
    -aumento del precariato
    -decurtazioni delle pensioni
    -allungamento dell'età pensionabile
    -crollo della produzione interna
    -crollo dei consumi
    -fallimenti di piccole e grandi aziende
    -boom di creazione di nuove piccole aziende create da neoimmigrati,contro il fallimento di quelle corrispondenti di connazionali.
    -crollo delle nascite e dei matrimoni
    -recessione di fondi da stanziare per per sviluppo,ricerca,istruzione
    -recessione per assistenza sociale,sanitaria,agli anziani,all'infanzia
    -indebitamento delle famiglie,crollo dei risparmi
    -povertà diffusa,sfiducia nel futuro,sicurezza che le cose andranno ancora "più" peggio(è un errore grammaticale,ma ci vuole).

    C'è da entrare nel Guinnes...

    Ma quello che non capisco(o forse l'ho capito e vorrei il to parere) come mai i Politicanti del vecchio"regime"(bocciati ma sostenitori,e collaborazionisti) sembrano non saper fare le moltiplicazioni....
    Se tutti i "successi"(?),sopra elencati, sono stati ottenuti in un solo anno,quali sono le vette che nel prossimo futuro potremmo raggiungere in tre/quattro anni,se "tutti" i Partiti supinsmente risosterranno la stessa linea,e lo stesso Leader.
    I vecchi volponi si sono fatti rottamare,quelli ancora in carica si sperticano in "elogi" alla neodefunta gestione,ma si tirano tutti indietro e propongono al Professore "vai avanti tu(che sei forte)....(che a noi ci vien da ridere"...n.d.a.)lo "stesso" Cavaliere(il più furbo) si sfila e inaspettatamente lo propone pure Lui al timone della bar(ac)ca.

    Forse,caro Jhonny, questi politicanti dai lauti stipendi( sapendo fare ,quasi tutti,poco o niente)sono meno "fessi" di come li facciamo,e hanno tutti "fiutato",che chiunque governerà(avendo la disgrazia di vincere le elezioni) ma con i vecchi schemi ,portera la Nazione al disastro....E stanno considerando che, anche se siamo un popolo di "buontemponi",se ciò mai accadrà(e è probabile)......era meglio per loro"non essere mai nati"...dovranno cambiare pianeta .Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro Tony...ora segna 2002...si vede che la Leoni l'ha aggiornato con un po' di ritardo.e a cui giro la tua lamentela...
      I nostri politicanti non sono fessi,sono indecenti ,servi e incapaci,che é altra cosa....

      La cosa invece incredibile (dopo la sfilza dei successi che hai qui pubblicato)é che ci sia ancora gente che crede a questo criminale e ai suoi padroni usurai.E per confermare ancora una volta l'indecenza di una classe politica,che proprio questa sia la prima a considerarlo un salvatore o comunque uno degno di governare ancora.Ma come si fa ad ignorare certi numeri,più frutto delle sue politiche che della crisi? anzi,quasi tutto frutto selle sue politiche...
      Qualunque altro,sarebbe cacciato con ignominia....ma questo é un paese di zombies,non di buontemponi...popolo compreso che correrà in maggioranza a votare....votare per la sua distruzione! Chiunque vinca!
      Roba da matti...!
      Dovrebbero starsene tutti a casa,se vogliono davvero liberarsi di questi parassiti in malafede che ingannano il popolo,ben sapendo che prenderanno solo ordini dai mercati.
      Voglio vedere all'opera i probabili vincitori, un bersani-vendola o casini....!che si illudono di fare? saranno peggio di monti...e così forse ci libereremo anche di questi ipocriti...nessuno potrà miglorare la condizione del debito o della nostra succube economia ormai al lumicino....sarà la loro tomba...
      Finché il Paese non ritorna uno stato sovrano,libero di decidere economicamente e poiticamente le proprie scelte ,é inutile votare.Perchè quello che interessa,i problemi veri e più gravi non li affronteranno mai...specie tutta questa classe politica senza palle.

      Elimina
  6. Se mai si deciderà, Agonia farà un semplice passo: rifiuterà apertis verbis le offerte di Berlusconi. Ossia non disdegnerà i voti di chi in passato votava il cavaliere, ma troverà il modo definitivo e radicale e pubblico di disdegnare lo Sborone. A costo di pronunciare giudizi finemente ingiuriosi (non lo credete capace? vi farà la sorpresa). Capeggiando poi i vari Riccardi, Casini, Montezemolo, Giannino (oltre agli esuli già noti o potenziali del Pdl) Agonia si preparerà a racimolare un bottino di voti. Bottino sufficiente alla Grosse Koalition con il Pd depurato di Orecchino. Potrebbe applaudire quest'operazione la Culona e persino Baffino.
    Consentitemi l'ipotesi, fra le mille di questi giorni.
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non é improbabile.....ma comunque lui o il montismo saranno sempre presenti,e può pure essere che lo dirottino al quirinale,così festa completa....vinca chi vinca,può esser pure peggio....perchè chi vincerà avrà un potere di contrattazione in europa da giullare...ed é lì che comandano...contrattare poi cosa?
      Prenderanno ordini,come tutti i senza palle...infatti tutti gli analisti,operatori finanziari vogliono bersani...il che é tutto dire...ormai é lui l'uomo di paglia dei banchieri...

      Poi le ipotesi sono solo due in fondo,anzi una in realtà:vince la sinistra,sempre agenda monti....e se si presenta invece Agonia,vince lui...con tutto il rassemblement delle truppe cammellate.Tertium mi sembra proprio non datur.

      Spero solo che grillo,con tutti i se e ma del caso, ne prenda comunque tanti da rompere i coglioni in parlamento,almeno questo...se manterrà le promesse...perchè qui ormai c'é da fidarsi di tutti come del culo di un neonato...

      Io non voterò più finche l'Italia non ridiventerà uno stato sovrano,non vedo altrimenti il senso di farlo.
      Anzi intensificheremo la battaglia per questo obiettivo.

      Elimina
  7. Spigolarure
    -Bersani ha dichiarato:"Monti non ci preoccupa,ma lo vedo in posizione di terzietà".Non ho afferrato il concetto,pur rileggendo la frase più volte.Allora ,da ignorantone quale sono,mi sono affidato al voluminoso Devoto-Oli,la parola"terzietà"non si trova.Non ho nemmeno doti psicologiché,quindi non posso capire il pensiero(ammesso che ce ne fosse uno)nascosto,dietro questo"tortellinico neologismo".E allora sono arrivato alla conclusione....forse un "errore" di stampa?...,oppure... volevasi dire "terza età"?Ma non credo che volesse dire che.... il luogo dove lo vedeva meglio,è come tanti pensionati,al giardinetto a leggere il giornale.
    -Invece ,durante un'intervista al nostro Leader neodimissionario,uno sveglio giornalista faceva notare(e velatamente rimproverava)che in quest'ultimo anno di governo,non c'era stata la "dovuta"(eufemismo per "nessuna") attenzione alla crescità dell'econmia reale della Nazione...."risultato" un marcato impevorimento collettivo,soprattutto dei ceti più deboli,e delle imprese.Risposta....."Alla ripresa dovevano pensarci gli "altri"....Anche questa volta,essendo pure solo "normale di comprendonio"(non ho,infatti, lauree in economia) , ho avuto difficoltà a capire....chi sono gli"altri" che ci dovevano pensare(e non Lui)...e allora mi sono chiesto... di che si è allora interessato,per meritarsi le universali ovazioni dei merca(n)ti mondiali,i"reggenti"dei Paesi europei partners,e i "leaders"dei nostri partiti nazionali(di "seconda" scelta)... ma un pò meno del popolo.
    E così mi rimane il dubbio....se il risultato è che siamo più poveri....da che siamo stati savati?
    Comunque(con queste risposte) sto arrivando a schiarirmi le idee per capire i seguenti misteri:
    -perchél'Italia da sesta potenza mondiale ,gioca oggi a conquistare i vertici di classifica nel"girone" tra i paesi del"terzo"mondo
    -perche,le nostre Università,siano scivolate come "valore"culturale sotto il 200simo posto nel mondo.
    Ciao Tonino

    RispondiElimina
  8. Chiedi a Zarathustra bocciofilo che vuol dire terzietà...ministro dell'economia,presidente della repubblica o che? Sempre sciagura resta...
    "Alla ripresa dovevano pensarci gli altri"...già,lui era lì per il presepio..!
    ma forse acutamente o ingenuamente dice il vero,lui era infatti lì per affossare..! A questo forse son dovute le ovazioni dei mercati usurai,molto meno si capiscono quelle della fuffa politica nostrana che in teoria dovrebbe interessarsi del bene della nazione che non pare proprio coincidere con quello dei mercati....ma questi ormai si sa,pensano al Carnevale con elezioni annesse,il loro giovedì grasso (di voti)...

    Il perchè delle tue domande credo che ormai debba esserti chiaro,in caso no lo sia,ti ammollo solo una piccola bozza su cui riflettere.

    E' storicamente accertato ormai che per far ripartire un'economia stagnante si proceda ad una svalutazione,specie per un paese esportatore come noi.Subito grandi allarmismi,oddio che succederà,la moneta perde valore...e tutta la sequela di catastrofismi del caso.
    Ma questi economisti della domenica dimenticano di dire che all'aumentare delle esportazioni,anche la moneta si apprezza,si rivaluta,visto che i nostri debitori esteri devono acquistare lire per pagarci,e così più esportiamo e più l'effetto della svalutazione tende a sgonfiarsi.Per sua natura il sistema,tende a riequilibrarsi...stesso caso,ma contrario nel caso di eccessive importazioni,dovendo noi comprare la moneta del paese creditore per pagare le importazioni,questa si rivaluta,rendendo a sua volta competitive le ns esportazioni verso esso.
    Insomma,un sistema prolungato di troppa svalutazione,ma anche rivalutazione della moneta sono negative per il sistema,che deve costantemente riequilibrarsi.
    Questo succede in un paese SOVRANO,padrone della sua moneta e con TASSI DI CAMBIO FLESSIBILI, e ovviamente con le opportune manovre,controlli e azioni dell'autorità valutaria.
    Tieni a mente la parola FLESSIBILI.

    ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (seguente)
      Che succede invece in un paese senza sovranità e in un regime di CAMBI FISSI come l'euro?
      Che non puoi far nulla...non avendo l'autorità valutaria devoluta a terzi,non puoi svalutare nel caso servisse per avere prezzi competitivi,l'economia é bloccata da una assurda parità fissa tra le monete,cosa da cui ricava vantaggi solo chi ha in mano la leva valutaria,e cioè una BCE che in pratica no può prescindere dalla Bundes Bank;sono loro che comandano,sfruttando la posizione di privilegio.Certo ,hanno fatto anche riforme,aggiustamenti di sistema,ma non bastano certamente a far diventare la Germania il primo esportatore in europa ai nostri danni,più che di Spagna o Grecia.Eravamo noi i primi in Europa.
      Non ti lasciano svalutare,che oggi sarebbe l'unica cosa da fare per far ripartire la ns economia.,mica fessi loro..i nostri prezzi non sono competitivi,siamo agganciati ad una moneta forte,ed é inutile continuare a dire che occorre lavorare di più per essere competitivi e a salari ribassati.Il problema principale sta in questo cambio FISSO che non consente nessuna manovra,la nostra economia non si riequilibrerà mai come succederebbe in un regime di cambio flessibile.
      Se noi usciamo dall'euro e ci riprendiamo la liretta in un paio d'anni rompiamo ancora il mazzo a tutti in europa,crucchi compresi...non ci sarà nessuna catastrofe,la eventuale svalutazione (si parla del 30%,cosa peraltro già accaduta in Italia,e non siam certo falliti)in breve tempo sarà annullata dalle esportazioni e conseguente rivalutazione della moneta nostra,come più sopra illustrato.
      Ci vuol solo coraggio politico per farlo e interrompere questo circolo vizioso finché siamo in tempo,perchè se aspettiamo che ci svendano i pezzi pregiati dell'apparato produttivo e ce lo smantellino,anche uscir dall'euro servirà a poco.
      Resteremo perennemente una nazione in fascia C.
      Noi ora stiamo lavorando per una elite di usurai europei e per i crucchi che ci stanno distruggendo con questo sistema.Non a caso gli inglesi,che hanno il culo pelato...non ci stanno a tutte ste sciagure che inventano questi usurai della BCE...stanno con un piede dentro se gli conviene,e l'altro fuori in caso contrario.
      Si può dire di tutto,ma non che non sappiano quali sono i loro interessi,a differenza nostra che sembriamo degli zombies del condominio...
      Se non si capiscono i meccanismi di questa truffa,di questa distruzione progeammata,é meglio che ce ne andiamo tutti all'osteria a farci un bicchiere....e sì che non é affatto difficile capire l'origine dei nostri guai....
      Era solo un esempio,ma ce ne sono altri da fare,come capire che l'afflusso incontrollato di capitali esteri tanto invocato,alla fine si trasforma in un debito...i profitti se ne vanno fuori,il tuo apparato è smantellato e per tirare avanti devi indebitarti....questo é successo in Grecia e sta succedendo da noi,ma Monti va in Qatar a svendere i nostri assets...

      Elimina