martedì 27 novembre 2012

GLI AVVOLTOI E I LORO CLOWNS


Europa in rivolta contro la dittatura degli usurai europei.
Spagna,Portogallo,Ungheria,Romania...ora finalmente anche Italia.
In Croazia bruciano le bandiere Ue,in Grecia la situazione è esplosiva e la Polonia ha detto no grazie all'entrata nell'euro,senza contare i numerosi vaffa inglesi alle proposte di Bruxelles.
Francia ridimensionata dal rating.L'Olanda se ne vuol andare...e ora protestano pure nella Deutschland tripla A
Consigli europei che quasi sempre terminano con un nulla di fatto.
Non san più che pesci pigliare per continuare a rapinare..
Agenzie di rating che impazzano falcidiando mezza Europa,in una guerra di ladri per dividersi il bottino
Insomma un vero bordello generale,un edificio fasullo che rischia di crollare come un castello di sabbia.
E qui da noi? In questa italietta piena di mezzecartucce politiche?
Nonostante questo sfascio,invece di ripudiare i Trattati capestro che ci han fatto piombare in una vera e propria dittatura che ha espropriato gli stati e i popoli di ogni sovranità,.....i nostri cari parassiti politici ci triturano con spettacolini elettorali da sagra paesana,con ladrocini vari,con guerre dei bottoni e con primarie pon pon di contorno...una politica da cortile...
Si riscontra il più ignobile leccaculismo di regime da parte dei media mainstream,di squallidi politici alla Casini e di patetici economisti che mai ne hanno azzeccata una,and last but not the least,un presidente degli italiani che pare il presidente del Roccasecca Club come tifoso montiano e dell'euro.
A suo tempo,ci s'é messo pure il Papa,dicendo che Monti aveva iniziato bene.Ci mancava....
Certo,come macelleria sociale è stato un buon inizio...e pure il seguito....figuriamoci quello che verrà !
E' pur vero che molto popolo sembra addormentato,e subisce passivamente ogni inutile angheria....inutile, perchè queste misure si son rivelate,come a suo tempo sostenevamo,solo un danno per il paese,accelerando impoverimento e recessione.E la crescita? L'araba fenice...a dopo...a mai...
Sentir parlare a suo tempo di taxisti,farmacisti,orari dei negozi...come misure per rilanciare la crescita,c'era da sbellicarsi dal ridere.

E ora una piccola nota sui clowns ed intellettuali (si può togliere a piacere anche la ed) che tanto contribuiscono, più del rating,a far dell'Italia un paese di serie B,se non la semplice espressione geografica che ora é.
Vorrei sapere dove stanno ora tutti quei coglionazzi ,quelle befane e giullari mediatici che gridavano al regime al tempo del caimano.
Puttaniere,barzellettiere,imbonitore,trafficante e gaffeur fin che si vuole,ma come dittatore più simile a quelli dell' Opéra Comique .
Ora che gli stravolgimenti democratici e i diktats degli usurai sono all'ordine del giorno....che le istituzioni e tutta la classe politica sono in ginocchio davanti ad un vero regime degli strozzini,....questi miseri eroi cartonati tacciono,o parlano d'altro, accucciati nelle loro comode tane di profittatori, se non apertamente collusi con questo miserabile governo fantoccio.Come loro abitudine storica.
Penso a personaggi taroccati alla Zagrebelsky,alla Eco,alla Scalfari,alla Spinelli,alla Sartori,alla Saviano,alla De Gregorio,ma sono legioni.... alle pietose truppe cammellate di una sinistra indecente alleata di banche e speculatori....tutti tamburini che rullavano in continuazione di democrazia,costituzione e tutto l'armamentario truccato che riempiva i loro ipocriti sermoni.
L'augurio é che quando questi indecenti ipocriti riappariranno a raccontarci le loro solite storielle da barbiere,vengano accolti da sonore pernacchie e rimandati a calci in culo nei loro loculi.


30 commenti:

  1. Bravo!!!Si vede subito che ciò che scrivi è stato partorito direttamente dal "cuore",anche se dopo,per farci capire i tuoi sentimenti,sei stato costretto a convertirlo in prosa...Sei stato bravo perchè con la traduzione pensiero/parola non si è perso niente...della tua incazzatura di vivere "falsamente" libero,ma in realta "schiavo" di un sistema usuraio oppressivo,che ci sta facendo perdere il gusto di vivere"in letizia"l'unica vita che ci è concessa.Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio delle tue parole Tonino,il fatto é che sono veramente incazzato...non sopporto questo sacco di menzogne che ci raccontano con una faccia tosta incredibile e neppure l'ipocrisia (per me il difetto maggiore di un uomo)di tutti quei fasulli tamburini sardi di democrazia ora spariti..

      Elimina
  2. La tua incazzatura è la mia, johnny. C'è da dire che, di tutto il circus che hai correttamente descritto, i pagliacci in questione almeno ottengono dei vantaggi (anche consistenti) dalla loro complicità a questo regime.
    Poi ci sono i cervelletti da due euro, ovvero quelli che non solo non ottengono vantaggi ma addirittura vengono spennati, ma applaudono entusiasti e partecipano gaudenti ai riti insulsi di una 'democrazia' che è morta da tempo e si aggira per le nostre strade come uno zombie alla ricerca della nostra carne e del nostro sangue.
    I primi sono i cani pastori della mandria da macellare, i secondi, beh qui si rientra nella terza legge della stupidità:
    "Una persona è stupida se causa un danno a un’altra persona o a un gruppo di persone senza realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo un danno."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto un'analisi perfetta....avevo infatti dimenticato i cervellini da un euro...che sono i peggiori,i più dannosi e purtroppo anche in numero maggiore dei cani pastore.
      Sono sempre quelli che nonostante siano continuamente cornuti e mazziati,non demordono dalla loro stupida voglia di farsi mettere in fila dai cani pastore verso il macello.
      Io non capisco come una persona che ami la libertà,a prescindere da ogni condizione personale,possa accettare di vivere in questo regime di ipocriti truffatori.

      Elimina
  3. Mi unisco al gruppo che condivide la rabbia per una situazione chiaramente ben spiegata in questo post. Dobbiamo sempre ricordarci che gli avvoltoi hanno tempi lunghi e che queste crisi erano pianificate da anni, come era pianificato aver messo nani e ballerine al governo per vent'anni. Come era pianificata la distruzione della sinistra e il suo asservimento ai poteri forti. Dopo diciotto anni di ruberie da cortile, siamo passati alle ruberie in grande stile, e il solo pensare di dover rimpiangere lo squallore del nano mi fa rivoltare lo stomaco, ma questi stanno facendo cento volte peggio. Unica soluzione sarebbe la rivoluzione, ma in Italia ci sono ancora troppi frigo pieni e troppi computer con cui sfogarsi e mettersi la coscienza a posto. Un masaniello moderno, ci vorrebbe, ecco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a te ripeto quanto detto a Huxley:io non capisco come una persona che ami la libertà,a prescindere da ogni condizione personale,possa accettare di vivere in questo regime di ipocriti truffatori.
      Certo é che tutto questo non nasce all'improvviso,ma é frutto di un disegno ben pianificato.E' tutto dire che magari si arrivi pure a rimpiangere il nano!
      Vuol dire che siamo proprio alla frutta.
      Ci vorrebbe un Robespierre,che incurante pure della propria sorte,disinfesti l'ambiente con l'aiuto di monsieur De Guillotin...!
      Magari dopo un po' ritorneremmo da capo,e ci toccherà combattere ancora...ma vuoi mettere che soddisfazione!
      A proposito di rivoluzioni..quegli stessi stupidi e acritici benpensante del Giornale e di Libero che definiscono la protesta opera di teppisti violenti,sono poi gli stessi che esaltavano la falsa rivolta libica,le proteste egiziane....come se noi vivessimo in una democrazia,che non é solo la libetà di stampa (meglio sarebbe DALLA stampa)e di parola.
      Giuridicamente siamo anche peggio,un governo che nessuna ha eletto e che ci sta affamando e svendendo.Che dovremmo fare...con una sinistra un centro e una destra del genere?

      Elimina
  4. E tanto per, oggi l'ocse dice che serve una ulteriore manovra lacrime e sangue... e questo lo sapevamo già da tempo. MA solo domenica sera ospite nel programma del leccazampe fazio, il premier diceva che stiamo cominciando a migliorare... e sapeva benissimo di mentire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le menzogne e le cazzate che dice questo squallido e ipocrita burattino degli usurai non si contano più.Una faccia di bronzo dell peggior specie...e trova ancora chi ci crede,questo é il dramma!
      La stessa Ocse,poco tempo fa,aveva detto che l'Italia tornerà quella che era nel 2050!
      Anche questi in fatto di minchiate non scherzano!Un po' come tutto il baraccone...mi tocca pure sentire che Schutz,presidente del parlamento europeo,dica che l'euro é una truffa.Proprio da lui...ci prendon pure per il culo...!
      L'eliminazione fisica di questi truffatori é ormai l'unica cosa che ci può rendere felici...poi vedremo...

      Elimina
  5. Un Masaniello? Ma guarda che ha fatto una brutta fine, poveretto. Cerchiamo qualcun altro. Don Abbondio? Ce ne sono mille, diecimila, centomila in Italia. Pantalone? Ce ne sono ben più di un milione. Ebetini? Son milioni i cretini che godono con "C'è posta per te" e "Uomini e donne" e i grandi fratelli e le isole dei famosi e i viaggi a Pechino. Le nostre genti son queste. Ma che bravo 'sto Renzi, dicono, guardando un tg dopo Csi Los Angeles. Sarà monotono, ma ispira abbastanza fiducia, commentano appena gli compare il Morto, dopo Colorado. Sarà anche comunista, ma ha i toni del buon padre preoccupato, pensano quando Giorgio il logorroico appare sullo shermo dieci minuti dopo Affari tuoi. E allora, con chi si fa la rivoluzione, caro myname thesame? Con i cinque scalzacani di Grillo che fan ridere i polli o con i quattro studentelli che pur di saltare la lezione rimpinguano qualche corteo da solletico per i potenti?
    Sacrosante le pernacchie e i calci in culo virtuali. Ma, per esempio: voglia il cielo,caro Johnny, che gli ipocriti indecenti aboliscano le tredicesime, o decurtino d'emblée i conti correnti. Speriamo che lo facciano. Allora e soltanto allora una gran parte delle nostre genti scenderebbe in piazza, questa volta con il pugnale fra i denti. Anche se quel giorno in tv passasse Juventus-Barcellona. Se non accadrà qualcosa del genere, rimarremo tutti un popolo da "Giù la testa".
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un po' ingeneroso Tommasino con la protesta...che mai resta da fare a gente incazzata a morte,e a prescindere dalle condizioni personali! A parte il fatto,e questo a Milano l'ho visto,c'era pure gente che ha perso lavoro e pensione...Il pane é determinante,ma la libertà proprio non conta più nulla? Vivere come ben nutriti polli in in una gabbia,sarebbe sufficiente?
      Per me,e credo per altri,NO...e la penserò sempre così,se devo vivere in un paese che é ormai peggio di una colonia,senza nessuna sovranità sul proprio destino,che sta lavorando per gli usurai..

      Ma alla fine che aboliscano le tredicesime o altri simili misfatti,se servono a disinncitrullire il pueblo ben vengano....

      Elimina
  6. Sì, caro Johnny. Prova a togliere alle genti di cui parlavo la possibilità di andare in farmacia a riempirsi le borse di medicinali; oggi possono farlo con piccole gabelle rispetto ai prezzi spropositati segnati sulle scatolette.
    Fagli pagare il prezzo intero, o quasi, e la rivoluzione la farebbe anche il nonno!
    (Oltre alle tredicesime e ai conti correnti, dimenticavo i 60 miliardi l'anno di costo statale per pillole, sciroppi,benzodiazepine,antipertensivi cardiotonici, neurolettici ecc. ecc.).
    Però Monti, proprio oggi, su questo punto ha lanciato una specie di minaccia. Che ben venga, che si realizzi! I farmacodipendenti di tutt'Italia lo impiccheranno. A quel punto, richiusa la botola, ragioneremo sulla libertà...
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
  7. si togliamo tutto a cominciare dlle farmacie..pensioni...etc...ma speriamo anche che la plebe ritiri i piccoli conti continuando ad incrementare i potenti..non ne ho e non l'avrei mai fatto,da anni mi sono chiesta,ma le banche quando falliscono?....beh non credete che il popolo noi tutti messi insieme siamo almeno corresponsabili?...pare che neppure i terremoti sveglino le coscienze assopite...e l'individualismo radicato..eh qualche sassolino chi da anni attende una virgola di riscontro in questo pantano politico e popolo pecorone diciamolo pure bisogna pur toglierselo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. finora non ci siamo dimostrati un gran popolo...subire senza mai reagire,anche sde ultimamente pare che in parte si sia svegliato...poi quando vedo gente che fa ress per votare alle primarie di un partito che ha votato tutti i misfatti di monti,mi cadon le braccia....
      Certo,se un popolo non fa nulla per sottrarsi ad un odioso regime che lo affama,é in parte pure lui responsabile..

      Elimina
  8. Per Tommaso4for ever
    Voglio fare una premessa... non sono più un giovinetto,ma rispetto ai giovinetti ho un vantaggio,"anche" io "fui"giovinetto ( e sveglio)e quindi la strada che i govinetti stanno percorrendo,o devono ancora percorrere... (tutta in salita),Io l'ho già percorsa tutta...quindi oltre ad avere le loro,bellissime, esperienze idealiste giovanili,ho anche quelle un po'più realistiche della vita che segue la gioventù...vita,quest'ultima che si incarica di distruggere tanti sogni giovanili.
    Lungi dal voler dire che i giovani sono fessi(lasciamolo dire ai banboccioni tecnici...che come certe infezioni riappaiono sempre))..significherebbe dire che"fui"fesso anche Io...ripeto ..hanno solo un'esperienza reale limitata(alla loro gioventù) della vita,e i conti in genere si fanno alla fine.
    Che voglio dire con questa premessa?....Supponiamo di ragionare come farebbe il "potere usuraio"per continuare a governare il BelPaese...Questi avrebbe due strade da scegliere...1)quello cruento della rivoluzione/repressione,a cui normalmente segue un regime di"colonnelli",che però non piace a nessuno,né sopra(chi lo esercita) né sotto(chi lo subisce)...2) quello più comodo del "regime" dell' "alternanza democratica" per libere elezioni(basato sul meccanismo...rabbia/illusione/delusione).
    Premesso che chi comanda veramente è sempre lo stesso(e oggi non lo schiodi,né con rivoluzioni,né con elezioni)...e cioé il"potere usuraio"... gli rimane da risolvere come costruire(volta per volta) un apparato che questo mandato lo "gestisce" non per grazia di Dio,ma per"volontà del popolo".
    E' facile....basta1) avere un bell'archivio aggiornato di managers "disponibili",che "presentati" nelle liste da loro stessi,poi tu "liberamente" scegli..."o" voti quello "o" un altro equivalente a quello(aut aut ,in natura tertium non datur)....2)Poi, poiché il popolo è diviso in tre gruppi.... i "tosti" di destra e di sinistra(pura espressione geometrica)e la gran massa della media borghesia, perenni indecisi...è sufficiente giocare su questi ultimi per costruire,ad arte, maggioranze per governi leggittimi(un po' il gioco delle tre carte).
    Il metodo? Basta far oscillare(spostare) nel tempo, l'elettorato moderato (che sono i più)come un pendolo una volta a destra e una volta a sinistra... con vessazioni multiple e inaspettate,o promesse poi non mantebute,e avrai bello che confezionato(da nuove elezioni) un nuovo governo di maggioranza leggimato dal popolo...se poi le cose non vanno come preventivato...un governo tecnico più o meno"blasonato"(oggi Dotto' non si nega a nessuno) te lo inventi dalla sera alla mattina.
    Poichè non sono giovinetto,nella mia vita di governi in "alternanza" democratica,dove il seguente è "sempre" peggiore del precedente,ne ho subiti "troppi"...e vedo solo una "rivoluzione" possibile...quello che è successo alle ultime votazioni in Sicilia..."l'astensione".

    Chi governerà,saprà,che lo fà, ma senza il consenso del popolo...e non è poco.

    Dopo aver visto ieri sera Porta a Porta,è facile prevedere il futuro...il governo che ne uscirà,ci aspettiamo, non modificherà il destino già subito dagli altri, non sarà cioè migliore di quello che lo ha preceduto....Un simpaticone,però, quel "ragazzotto" che(se eletto) dovrà vedersela con la Merkel,Obama,Hollande(forse riuscirà a vendergli un noto aspirapolvere)...Dalla "verve" e simpatia ricorda un po' Benigni,anche se Benigni,per mestiere ci fa ridere con le sue battute, ed è(non dimentichiamolo)..... un buon conoscitore di Dante.Ciao Tonino

    RispondiElimina
  9. Tonino ha un merito: richiamarci all'astensione. Appello un po' dimenticato in questo sito, dopo che era sembrato (nei vari scritti di qualche settimana fa)l'unica logica reazione al "potere usuraio". Che ci provino un po', gli sciagurati, a governare con soltanto il 40-45 per cento dei voti espressi! Allora sì che rivolteremmo il tavolo per apparecchiare finalmente un nuovo, accettabile pranzo!
    Ma potrà ripetersi quel che è capitato in Sicilia, magari con percentuali di astensione anche maggiori? Stavrogin2 potrà dare un contributo alla causa, ma diciamocela tutta: sono molti quelli he stanno correndo ai ripari. Persino il ridicolo duello tra Bersani e Renzi nell'immaginario collettivo è preso sul serio, e indurrà piano piano a far cambiare idea a molti che volevano astenersi. Persino un voto per Grillo, l'inutilità fatta persona, continua ad attrarre simpatizzanti, più o meno schifati (o meglio, non abbastanza foraggiati e "sussidiati") dai governi d'antan. Persino il balletto osceno tra Berlusca, Alfano, e gli An convincerà chi pensava di astenersi a partecipare comunque, stratappandosi il naso, per appoggiare col voto le tre-quattro nuove liste che si stanno allestendo.Persino i casiniani (forti del suocero che manovra il Messaggero, il Mattino, il Gazzettino, il Corriere adriatico e qualche altro giornale in Puglia che non ricordo, oltre alle ottime presenze concordate in tv), persino i casiniani, dicevo, faranno leva contro l'astensionismo. E poi i vendoliani e i crocettiani: stando a un serio studio statistico, in Italia sono il 10 per cento. E perché dovebbevo astenevsi?
    Insomma, caro Tonino, hai perfettamente ragione, ma la battaglia è difficile. Però io, tu e Johnny non andremo a votare. E' già qualcosa, non disperiamo.
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
  10. A tonino e tom..

    No vi era sembrato....é così...l'unica arma pacifica del pueblo é non votare,far mancare il consenso a questi giullari politici,unica vera fonte del loro potere.Già più volte abbiamo parlato del significato POLITICO di una astensione di massa,e non starò a ripeterlo.
    Solo che anche una pressione popolare poco pacifica può contribuire alla causa,il far vedere che si é stufi di accettare passivamente ogni imposizione degli strozzini,visto che a questi pezzenti politici pare importare poco.
    Sono due armi della stessa battaglia,le uniche che abbiamo e servono entrambi.

    RispondiElimina
  11. D'accordo. Intanto capita che stasera, dalle 21,10 alle 23,10, qualche milioncino di italiani si è sciroppato Bersani e Renzi in tv. Due ore stomachevoli targate Rai. Com'è possibile che sia avvenuto? Qualcuno si azzarderà a protestare per i nostri soldi del canone sperperati a cazzo di cane?
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così é l'italia....quasi mai capiscono quando arriva la catastrofe...e si trastullano con pagliacciate...andassero almeno a gozzovigliare,li capirei.
      Nonostante tutto,non ci resta che insistere con tutti i mezzi possibili.Non vedo alternative Tom...

      Elimina
  12. INsistere e Resistere, perché ci attendono tempi durissimi. Ci buttano addosso tante di quelle gragnuole di bombe quotidiane che facciamo perfino fatica a starci dietro. Mi sono appena fatta fare il calcolo del saldo IMU e naturalmente ne ho aprofittato per fare un comizio dai Caf e patronati. Questa gentaglia è complice, è collaborazionista, perché ha in mano tutti i dati, possiede tutti i mezzi organizzativi e pertanto potrebbe organizzare una ribellione fiscale dei contribuenti, ma non lo fa e tiene bordone agli abusivi di Palazzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. resistere per forza,insistere sempre di più,con tutti i mezzi,non bisogna dar loro vinta la partita,per quanto é in nostro potere,è una questione anche di dignità personale.
      Hai fatto bene a far questo comizio,questa gentaglia appunto dovrebbe essere dalla nostra parte,come un sindacato serio,altrettanto succube degli usurai

      Elimina
  13. Vedo che abbiamo tutti le idee chiare(e forse senza accogersene),mi ricollego a Nessie....
    Il grandepotere del passaparola o dei piccoli comizi personali e quotidiani che naturalmente si generano là dove c'è da fare file....Dice Nessie"Ne ho approfittato per fare un comizio dai CAF e patronati"....
    Due conti...e un riferimento matematico alle note "catene di SantAntonio"....se ognuno di noi ,alla fila al supermecato,alla posta, in banca,etc...trova l'occasione di piazzare qualche idea che concorra all'obbiettivo della distruzione della"Bestia"... cioè l'usura lo faccia...
    Se col primo passo(in un giorno) creiamo il dubbio in 10,loro nel secondo passaggio arriveranno a 100,nel terzo a 1000....al nono passaggio si arriva ad un "miliardo".
    Ne ho,una simpatica riprova...sono un cacciatore domenicale di libri a Porta Portese,all' "inizio" del lungo giro,sotto sua pressione, ho espresso(con allegria) al mio amico libraio le mie opinioni e preoccupazioni sulla scelta delle priorità dell'ultimo "Salvatore" inviatoci dal "Cielo" per liberarci dai debiti e dal male...ma di cui sperimentavo,invece, solo danni addizionali.
    Avevo dimenticato la mia battuta,ma due chilometri più giù...l' "ultimo" amico libraio mi anticipa subito(appena mi vede)..."Dotto'senta questa sui nostri amici(?)" ...era la mia battuta fatta un'ora prima che ha viaggiato alla velocità del suonoe...e che Io ho accettata come spiritosa,per dar guazza a chi l'aveva fatta "sua"(senza svelargli che era pari pari la mia).
    Il metodo è normalmente usato,dai nostri opppressori, con la manipolazione mentale che subiamo quotidianamente da TV ,Giornali,etc.
    E poi(anche se per scopi molto,molto più nobili) è pure consigliato "molto in alto"quando si vuole diffondere una buona novella...Il Seminatore si alza la mattina e semina (chiaramente idee)...parte dei semi vanno persi..."ma" dove il terreno è ricettivo frutterà per 30,60,100(MC 4)...
    Perché,oltre che comprare(obbligatoriamente) prodotti Italiani...non diffondiamo,giorno per giorno, porta a porta ,come difenderci,senza violenza, dalla schiavitù impostaci da chi sapientemente ha costruito e detiene il "Debito Pubblico"... "Asteniamoci"( ma non come fà e predica un noto manager,chicchierato, del Nord neo-demo-Cristiano)Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bene anche questo,ogni mezzo per contrastare questi maledetti usurai,poi ognuno sceglie quello che gli è più consono.Astensione,protesta nelle strade,informare....L'importante é non demordere,non la devono avere vinta....

      Elimina
  14. Passa-parola o passa-bisbiglio? Capisco la buona volontà individuale e non la disprezzo affatto. Ma ci vorrebbe qualche cosa d'altro. Faccio un esempio: un piccolo foglietto adesivo (come un francobollo o poco più) che i volontari di quests battaglia potrebbero attaccare in vari luoghi di solito affollati delle città e cittadine italiane (alle fermate degli autobus, su pali e colonne, sulle vetrine, sulle ringhiere dei ponti... ecc.). Una specie di francobollo, dunque,con la scritta:
    "Senza peli sulla lingua? Vai su: www.stavrogin2".
    Sarebbe o no un modo per invitare molta molta più gente a ragionare sull'onda di questo sito?
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tom,io non son capace di farmi una simile pubblicità personale....non è nella mia indole....é più facile che lo faccia per altri...capisco che non sarebbe una cattiva idea,anzi ti ringrazio del pensiero .

      Elimina
  15. Va bene, animo candido. Alla fine, anch'io direi così nei tuoi panni. Tuttavia ti sarai accorto che è già cominciata la caccia, soprattutto del centrodestra, ma anche della sinistra, per convincere gli astenuti potenziali (quelli dei sondaggi odierni) ad andare a votare. Sono sirene che canteranno all'unisono, ciascuna con le proprie lusinghe, via via che ci si avvicinerà alle elezioni politiche. Ho dunque l'mpressione che la battaglia per indurre la gente a una copiosa astensione sarà, se non persa, sempre più difficile. C'è sempre il "mai dire mai"? Attacchiamoci lì.
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo,la caccia é in corso....ma non sarà così facile convincere molti italioti ,almeno me lo auguro, e noi faremo di tutto per convincerli del contrario...meno l'autopromozione e non è questione d'esser candidi..

      Intanto un mano ce la dà Massimo Fini,articolo apparso sul Fatto:

      "Se siete magistrati, con il decreto “Ilva” il governo ha mostrato la considerazione che ha di voi: emettete una sentenza in linea con tutta la giurisprudenza italiana ed europea sull’ambiente, affidate ad una persona dell’azienda l’esecuzione. Questo se ne frega: lo arrestate. Quindi, arriva un bel decreto “della salute ce ne fottiamo” e voi tornate ad arrestare ladri di polli. Zitti e mosca.

      Se siete operai, è presto detto: al governo non frega niente di voi, più presto vi estinguerete meglio è. C’è un intero pianeta per produrre: dalla Serbia alla Cina.

      Se siete artigiani, al governo non frega niente se c’è lavoro, se i committenti pagano: ci sono gli studi di settore, no?

      Se siete insegnanti, mancano i soldi anche per il sapone e la carta igienica: poi, fanno bei convegni e si sciacquano la bocca con le parole “educazione, scuola, università, ricerca”. Quindi sputano e si spartiscono i finanziamenti per la ricerca: il ministro chiude gli archivi perché le indagini non possano procedere.

      Se siete agricoltori...oh, ma ancora esistete? Quando la smetterete d’arare i campi, cosicché potremo coprire l’Italia di monnezza e poi cementare tutto?

      Se siete medici e infermieri preparatevi a sloggiare: il governo ha bisogno dei soldi della Sanità per i suoi affari. La quota delle tangenti è ancora troppo bassa, e le Regioni non campano.

      Se siete economisti, vi sarete chiesti perché il tanto osannato “governo di salvezza nazionale” ha incrementato il debito pubblico di 3 punti, oltre l’invidiabile record raggiunto da Tremonti. Con la mannaia di tasse che hanno fatto scattare: domandatevelo un po’.

      Se avete una casa, la proprietà è – in definitiva – dello Stato che vi chiede un affitto che si chiama IMU. Se avete una seconda casa, non preoccupatevi: presto non l’avrete più.

      Se, invece, siete politici, grandi imprenditori, puttane di Stato, grandi truffatori, mafiosi, camorristi e n’dranghetisti non c’è mai stato periodo più florido: una manna.

      Dovremmo perdere il nostro tempo per venire a votare il miglior aguzzino??

      IO NON VOTO

      Elimina
    2. Titolo articolo: Non indecisi, ma decisi a non votare

      Elimina
  16. E se siete giornalisti? Le mosche bianche non abitano più lì. (Un'eccezione, ammesso che Fini sia un'eccezione, conferma la regola).
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già...mancano...ma forse non ha nemmeno ritenuto utile citarli...se tanto ,di quanto abbiamo letto e sentito in questi mesi,dà tanto,i pennivendoli voterebbero due volte...se potessero

      Elimina