giovedì 25 ottobre 2012

SQUALLIDA REPUBBLICA




Monti: “ Chi verrà dopo di me a palazzo Chigi dovrà muoversi all’interno delle politiche decise dall’Unione Europea”

Idem la macchietta di presidente della repubblica bananiera italiota,dopo l'avvertimento mafioso ai media di parlar bene dell'Europa e di Monti :
"Oggi il rigore é una necessità....serve a raggiungere il risultato finale di stabilità e crescita, di prosperità e benessere dei nostri popoli."
E si vede...!!!!

Poi la faccia da rettile bilderberg Van Rumpoy : "abbattere il tabù della sovranità"
Infine c’è sempre il servo più squallido, Casini che sostiene: …”per me dopo Monti ,c’è Monti "

Se gli italiani ancora non hanno capito,qualunque governo in carica dal prossimo anno dovrà muoversi all'interno delle regole e delle politiche decise nell'ambito dell'Unione europea che sono e restano vincolanti per tutti.
A che servirà mai andare a votare....! lo capiscono o no gli italiani che non vale una cazzo il voto,che non cambierà nulla chiunque vinca?
Patetica l'alleanza probabile vincitrice elettorale della pseudosinistra Pd-Vendola....quest'ultimo a parole contro il fiscal compact e antieuropeista,l'altro che l'ha votato ed europeista.....ma come fate a credere a questi cazzoni...!
Non parliamo degli altri....!

Per non farci poi mancar nulla,siamo una base Usa e un cortile per i giochi militari altrui...ricordate Ustica?....i più solerti sguatteri della Nato,sempre pronti a bombardare,da destra e da sinistra....mentre squallidi media ci rintronano con le cazzate di Renzi e Bersani...ora con Berlusconi a riposo,apriti cielo..! andranno avanti per settimane a rompere i coglioni,mentre il duo di ascari Monti-Napolitano,non fa che dirci che la sovranità nazionale non serve....
Votate,votate,votate.......!

32 commenti:

  1. ci vorrebbero davvero le armi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un continuo attentato alla libertà,al vivere comune,alle tasche degli italiani,al disprezzo dei senza lavoro,ad ogni dignità....non hai torto

      Elimina
  2. Questa é l'ultima:

    «Tutte le “testate giornalistiche diffuse per via telematica” – definizione tanto ambigua da abbracciare l’intero universo dell’informazione online o nessuno dei prodotti editoriali telematici – saranno obbligate a procedere alla pubblicazione delle rettifiche ricevute da chi assuma di essere stato ingiustamente offeso o che i fatti narrati sul suo conto non siano veritieri.

    In caso di mancata pubblicazione della rettifica entro quarantotto ore, si incapperà in una sanzione pecuniaria elevata fino a 25 mila euro ma, prima di allora, si correrà il rischio di essere ripetutamente trascinati in Tribunale ingolfando la giustizia e facendo lievitare i costi per difendere il proprio diritto a fare libera informazione."

    Proprio mentre la Cassazione prova a mettere un punto all’annosa questione dell’applicabilità della vecchia legge sulla stampa all’informazione online, escludendola, il Senato, la riapre stabilendo esattamente il contrario: la legge scritta per stampati e manifesti murari si applica anche ad Internet.

    Ce ne sarebbe abbastanza per definire anacronistica e liberticida la disposizione appena approvata dalla Commissione Giustizia del Senato ma non basta.
    La portata censorea di questa norma è nulla rispetto a quella di un’altra disposizione contenuta nello stesso provvedimento appena licenziato dal Senato: l’art. 3, infatti, stabilisce che “fermo restando il diritto di ottenere la rettifica o l’aggiornamento delle informazioni contenute nell’articolo ritenuto lesivo dei propri diritti, l’interessato può chiedere ai siti internet e ai motori di ricerca l’eliminazione dei contenuti diffamatori o dei dati personali trattati in violazione della presente legge”.

    E’ una delle disposizioni di legge più ambigue ed insidiose contro la Rete che abbia sin qui visto la luce perché è scritta male e può significare tutto o niente.

    Una previsione inutile se la si leggesse nel senso che chiunque può chiedere ciò che vuole a chi vuole, senza, tuttavia, che il destinatario della richiesta sia tenuto ad accoglierla.

    Una previsione liberticida se, invece – come appare verosimile – finirà con l’essere interpretata, specie da blogger e non addetti alle cose del diritto, nel senso che, a fronte della richiesta, sussiste un obbligo di rimozione.

    In questo caso, infatti, assisteremo ad una progressiva cancellazione dell’informazione libera e scomoda online, giacché, pur di sottrarsi alle conseguenze della violazione della norma o, almeno, non trovarsi trascinati in tribunale, blogger, gestori di forum di discussione, piccoli editori e motori di ricerca, finiranno con l’assecondare ogni richiesta di rimozione.

    Sarebbe la fine della Rete che conosciamo e la definitiva prevaricazione della voce del più forte sul più debole.
    Esattamente il contrario di ciò di cui avremmo un disperato bisogno in un Paese come il nostro che vive, da anni, il problema della mancanza di informazione libera: una norma che punisca chiunque provi a censurare, imbavagliare o mettere a tacere un blogger o chiunque faccia informazione.
    Domani il testo approda all’assemblea di Palazzo Madama per la discussione ed il voto definitivo: ci sono meno di 24 ore per salvare quell’informazione online che, ovunque nel mondo, sta dando prova di rappresentare la più efficace alleata di ogni società democratica contro i soprusi e le angherie di ogni regime palese od occulto.

    preso da http://www.byoblu.com/post/2012/10/25/ABBIAMO-MENO-DI-24-ORE.aspx

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se passerà,è veramente ora di armarci....

      Elimina
  3. Monti leader dei moderati, questa l'ultima uscita del Berlusca... nell'indescrivibile sqallore generale poteva mancare il banana?
    Io a votare non ci vado.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il berlusca o è troppo furbo o troppo stupido....o vede cose che noi non sappiamo o non ci vede affatto...comunque é un capitolo chiuso in qualunque modo sia....nemmeno io vado a votare,e per cosa poi?

      Elimina
    2. La verità sul berlusca l'ha detta Bossi: l'hanno minacciato di portargli via tutto. Ormai è chiaro che Berlusconi non andrà MAI contro Monti. Criticherà qualcosa ogni tanto, così per far vedere che esiste ma non sarà mai contrario a questo governo. Se sono stati capaci di realizzare un piano come il MES, non vorrete che che non siano capaci di minacciare anche chi non dovrebbe temere "niente" perchè ricco sfondato?
      Il problema però, non è questo, ma il fatto che così non ci sono voci contrarie alla distruzione sistematica del paese. Devo ammetterlo, il 5 stelle è l'unica speranza per questo paese. L'UNICA! tolta questa, gli altri se ne fregheranno di come andrà a finire il paese. L'importante è poter aver un posto ben pagato sotto lo stato e piazzarci pure la loro genia.
      Maremma che tristezza...

      Elimina
    3. E' certo molto probabile,anzi certo, che ciò che dici sia il vero motivo di getto della spugna ,così pure la melina che sta facendo con Monti...ad ogni modo lo considero,come ho già detto,un capitolo chiuso nell cena politica italiana,sempre più giullaresca e inservibile a risolvere i veri problemi,in primo luogo la questione euro,la madre di tutte le battaglie.
      Se non gravassero tante ombre su Grillo,così come una certa ambiguità sull'europa,potrebbe essere un'alternativa all'astensione (che comunque é la mia scelta),anche se già abbiamo visto che fine fanno poi in parlamento tante velleità di partito rivoluzionario.E non mi riferisco solo alla Lega....Quante volte gli italiani si sono illusi di poter cambiare il sistema,firmando cambiali in bianco a qualcuno o turandosi il naso!!
      Il risultato l'abbiamo sotto gli occhi...

      Per chi poi andasse comunque a votare,pur cinicamente e realisticamente,sono d'accordo che l'unica chance per poter almeno sperare possa essere quel mattoide di Grillo,l'unico in qualche modo antagonista che non sarà infilzato come un pollo sul filo spinato dello sbarramento...destino di tanti velleitari movimenti elettorali dell'ultima ora ed incapaci di unione,voti dispersi che paradossalmente andranno a favore di chi volevano combattere.
      Maremma maiala....!!

      Elimina
    4. M5S == MES
      Bah, solo coincidenza!!!

      Elimina
  4. Io andrò a votare qualcuno anti-sistema come Grillo o l'estrema sinistra, pur consapevole dei limiti di ciò, ma almeno ci provo e passo parola.

    Consiglio un interessante filmato su You Tube (ex agente dei servizi segreti confessa) dove si racconta fra l'altro come il popolo italiano sia poco propenso non dico a una rivoluzione, ma anche a una protesta un poco decisa, e per questo sia adatto per.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stando alla realtà,non si può certo dire che il popolo italiano abbia grande istinti rivoluzionari....certo,ma nmon si può continuare a subire senza reagire...! dovrà pur esserci una prima volta!
      Altrimenti si merita tutto ciò che ha.Se non vuol muovere il culo per la propria libertà,si arrangi...ormai sono stanco di sentir lamentele senza che si dia una mossa come in altri Paesi...almeno ci provano,anche per dignità personalòe..

      Elimina
  5. E non è finita. Passo dopo passo, trasformano il mondo un un'immensa Matrix con sbarre invisibili. L'ultimo (?) step è il nuovo bavaglio ai blog con rettifica entro le 24 ore, in caso di contestazioni. Propongo di insorgere contro questo nuovo nefando abuso. Qui un sito su come prelevano i profili degli utenti Facebook per girarli al Min. dell'Interno. :

    http://www.lindipendenza.com/facebook-ministero-interni/

    E qui, l'obbligo di rettifica entro le 24 ore:

    http://www.byoblu.com/post/2012/10/25/ABBIAMO-MENO-DI-24-ORE.aspx

    Scrivici sopra qualcosa Johnny. Io ho già rilanciato. Vogliono far fuori questi ultimi brandelli di libertà. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io spero che non passi,in caso contrario bisognerebbe proprio prender le armi....vul dire mettere il bavaglio ad ogni voce contraria a questo regime....ora vedo gli sviluppi,poi non mancherò di scrivere.Ma ti rendi conto in che situazione siamo!
      Sarò fissato,ma non credo che molti si rendano conto di quanto sta accadendo.E' un attacco continuo a tutti i livelli della libertà e della dignità delle persone.
      Quello che mi fa rabbia é tutta la scomparsa di queri finti rivoluzionari che riempivano le piazze tempo fa per incredibili fesserie.Gridavano ipocritamente ad un regime,ora che c'è veramente sono spariti.Ieri sera sentivo quel fasukllo cicisbeo di Rodotà che inveiva ancora contro berlusconi.Ma brutto idiota,non ti accorgi ora dove stiamo andando,e ancora la meni con queste cazzate?
      Un professore parassita,un quaquaraqua...un fesso da eliminare..un codardo e ipocrita..un essere nutile.. qualunque

      Elimina
  6. Stanno preparando un nuovo sistema elettorale,e rottamando personaggi non più utilizzabili dal supergoverno ,perché ormai "noti" alla grande massa come camerieri del sistema.Risultato volti nuovi, molti dei quali faranno fare bella figura al cavallo che Caligola portò come senatore nella curia...almeno quello era "uno" solo e cavallo e non una mandria di somari...
    La votazione democratica che ci si aspetta è come il lancio della monetina...vinca chi otterrà più voti,ma con la limitazione...
    La moneta è una e le facce sono due....se esce croce il popolo riformatore(con la sua votazione minoritaria) ha perso,se esce testa anche se formalmente ha vinto,il popolo ha perso lo stesso...perchè a governare effettivamente ci sarà un governo tecnico...cinghia di trasmissione del supergoverno finanziario...
    Cambiano i nomi dei parlamentari di turno... ma l'usurucrazia resterà sempre al vertice del governo reale(perché con le elezioni non la rimuovi).Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi pare che tu abbia perfettamente e pittoresticamente espresso quello che succederà...

      Elimina
  7. Johnny doe,
    ho letto l'articolo che mi consigliasti, ecco il link Olivetti P101.

    RispondiElimina
  8. Uno stato a moneta sovrana che spende a deficit positivo per la piena occupazione è l'unica vera democrazia perchè rispetta a pieno l'articolo 1 della costituzione Italiana. Modern Money theory (MMT). Nessun partito è degno di essere votato se non ha come primo punto INDEROGABILE il recupero della sovranità monetaria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo é il primo punto....la sovranità,appunto.
      Per questo non voterò nessuno,nemmeno i tanti improvvisati movimenti web antisovranisti che saranno vittime sicure dello sbarramento,portando acqua ai soliti marpioni con questi voti dispersi.
      Non si può improvvisarsi in 6 mesi,praticamente solo sul web,come gruppi politici che affrontano una elezione.Sarebbe meglio avessero lavorato per una rivolta dei popoli....ma ora il discorso sarebbe troppo lungo da fare....
      Quanto alla MMT,ne sono un sostenitore,pur con qualche correzione,ancor più radicale,e adatta al ns paese.

      Elimina
  9. OT: Johnny, come è andato il picnic romano ? :-). Ho visto un bel po' di bandiere rosse falcemartellate, con Bertynight-cachemire, all'interno del corteo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una delusione....! Hai detto giusto,un picnic,una scampagnata....mancava la rabbia,la voglia di combattere veramente,meglio fossi andato a Riva del Garda,almeno lì sapevano che fare!
      Questi cortei,tra canti e balli,fin bambini in carrozzina, non servono a nulla....a queste passeggiate non mi beccano più....una rivolta é una cosa seria.Capirai,il corteo di studenti poi é andato sulla tangenziale....a far che?
      Che roba da pinguini...!Sì,proprio,pareva la marcia dei pinguini!
      Me ne sono andato prima di arrivare a piazza S.Giovanni...magari ci fossero stati i black blocs!Altro che bandiere falcemartellate...! E' inutile,questo popolo non sarà mai capace di ribellarsi veramente.
      Ho sca

      Elimina
    2. Te lo dicevo io. Non siamo capaci di fare proprio niente al di fuori del lavorare e di farci tassare e pagare. Proprio perchè ci hanno anestetizzati fin da piccoli. E dire che ci speravo anche io nel no monti day.

      Elimina
    3. Sotto certi aspetti,apparteniamo ad una generazione di smidollati,ci speravo anch'io....che finalmente si fosse svegliata la rabbia popolare,che ci fossimo stancati solo di subire passivamente....invece pareva d'essere ad una fiera...

      Elimina
  10. Ogni giorno,ormai da anni,scopriamo che nel debito pubblico,che sta "sotterrando" la nostra nazione,sono confluiti imbrogli di ogni genere dei vari livelli di amministrazione statali(circoscrizioni,comuni,province...ministeri vari...imprenditori privilegiati..e altri fasulli o di comodo..mazzette,tangenti...ricatti nell'acquisto di forniture da altri stati etc.etc.etc.)La TV ogni giorno ci svela il nome di nuovi amministratori scorretti che hanno approfittato di questo"magna magna",messi alla berlina(di cui ormai fatichiamo a ricordarceli tutti)...
    Domanda di uno che non possiede una Laurea in economia(ma non ne ha complessi),non è professore e seguace di nessuna teoria economica per salvare gli Stati in crisi,ma sta "subendo" il disagio ormai pluriennale di gaverni che si avvicendano uno dopo l'altro, col risultato "comune" che la situazione economica,sociale e morale peggiora sempre di più....senza punti di discontinuità
    Perchè,una cosa preziosa come "l'onorabilità",la dobbiamo spendere per "onorare"la sommatoria di tutti gli imbrogli fatti nel passato,che i media dell'informazione ci portano alla nostra conoscienza,e che sono confluiti in quello che alcuni "marpioni" detengono,molti "sudditi" subiscono,e che per comodità di facciata chiamiamo "debito pubblico"...
    A quando potremo sperare di avere un governo eletto dal popolo,che secondo le leggi vigenti, manderà in galera non solo i corrotti amministratori,ma "anche" gli usurai corruttori,ridimensionando e cancellando da questo bubbone tutto ciò che si è formato a seguito di azioni disoneste...
    Io per ora non andrò a votare,ma se mai si presenterà una formazione di qualsiasi coollocazione ormai "solo"geometrica...di sinistra,centro o destra,che ci promette di fare chiarezza sul debito pubblico,"onorando"solo le voci pulite...allora mi pregierò di dargli fiducia con la delega a procedere,del mio voto.
    Ricordi di chierichetto...un po' parafrasando(Origene)anche il Pater Noster...questochiude come ultima esortazione/invocazione al Creatore dell'Universo..."rimetti" a noi i nostri debiti...e"liberaci dal male"...E COSI' SIA...Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho dubbi che le tue speranze si avverino....almeno finchè avremo a che fare con questa squalificata classe politica.A sentirli parlare,sembra che arrivino da Marte e non,come diversi,da dieci,vent'anni di parlamento!
      Pure io non andrò a votare,l'unica forza nuova che si presenta con la possibilità di entrare con molte unità in parlamento,é quella di Grillo,su cui però gravano molte ombre.Vedremo come si comporteranno....ma é il sistema politico-istituzionale che va cambiato.C'è una legge elettorale che sembra un rebus...sempre i soliti trucchi...!
      Non si può continuare d avere un sistema..che risale in pratica al 1946,un mondo che é più lontano di Plutone...
      Quelli che hanno fatto il debito (attenzione però che ci sono anche cause esterne,e non da poco,speci con l'entrata nell'euro) non pagheranno mai,anzi son tutti alla ribalta,compreso Amato,Prodi....dubito anche che il nostro debito venga rimesso...quanto al liberarci dal male,ci vorrebbe un grande repulisti stile 1789....

      Elimina
  11. Purtroppo sono adunate da folclore rosso già orchestrate e blindate in partenza. In caso contrario, non le farebbero nemmeno arrivare in piazza S. Giovanni.
    Ma tranquillo, prima o poi le proteste inattese e non narcotizzate a priori, arriveranno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ripeto,c'erano sì bandiere rosse (molte dei cobas),nemmeno all'altezza dei loro padri....ma molta più gente non ne aveva...il punto non é tanto questo...io ero con una decina di amici libertari,ad un certo punto ci siam guardati in faccia....ma che ci facciamo qui?...speriamo che tu abbia ragione.

      Elimina
  12. Prima vittoria del popolo sovrano,contro l'usurocrazia democratica..... in Sicilia ha vinto(con il 53% dei voti) il popolo (sovrano)astensionista che si rifiuta ormai di essere rappresentato,nella gestione della cosa pubblica,da una "piena" di servi,camerieri,maggiordomi degli usurai(i minoritari onesti solo un alibi di democrazia..e messi in condizione di non "contare"nelle decisioni).....
    Qualche sprovveduto(che non mancherà)mi contesterà che così hanno facilitato il governo del"supergoverno"che comanderà a suo piacimento con governanti improvvisati....
    il paradosso è che è vero,succederà ciò,ma ci sono due considerazioni da fare,per convincere anche loro...
    1)se i votanti fossero stati di più,la storia ci insegna che il risultato,sarebbe stato lo stesso,un governo(leggittimo)ma con tanti incapaci,corrotti "succubi"della finanza ,come stiamo avendo adesso.
    2)questi invece che non hanno raggiunto la maggioranza,non potranno affacciarsi dal"balcone"urlando "Italiani"dobbiamo far rispettare il vostro "mandato" e si metteranno al lavoro(?)...ma non terranno fede a questo impegno,perche la maggioranza(vera) dei votanti ha a loro "conferito" un solo "mandato"chiaro ...li ha "mandati"a "f......o",ma loro questo impegno non lo rispetteranno(e non ci andranno),e governeranno(c'è da aspettarselo)uguale o peggio dei loro predecessori.Ciao Tonino

    RispondiElimina
  13. Sei stato chiarissimo e condivido tutto quanto dici.Gli sprovveduti sono quelli che continuano a votare turandosi il naso,continuando a dar potere ad una classe politica che non cambierà mai nulla.Mettila come vuoi,ma la maggioranza dei siciliani é contro il sistema,perchè questo é il VERO significato OGGI dell'astensione.Qualsiasi governo ne esce indebolito e con un consenso minoritario.Apprendo ora da te questo dato,perchè ancora non ho avuto tempo di informarmi.Se poi aggiungiamo nulle e bianche,la % aumenta...

    RispondiElimina
  14. monti: grande fig...di p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo completo io....figlio di puttana....

      Elimina