lunedì 10 settembre 2012

IL CRIMINALE GETTA LA MASCHERA

Non ci sono più dubbi,il burattino non eletto,il bufalaro principe,il fallimento tecnico vivente,l'affossatore dell'Italia e sicario degli usurai suoi amici,ormai mostra il vero volto della dittatura imposta da questi delinquenti di Bruxelles a tutti i popoli europei.
Non riuscendo a far tacere le voci di chi si oppone a questo scempio della democrazia e del vivere comune,questo piccolo criminale invoca la repressione di ogni dissenso.

Ha infatti chiesto al presidente europeo Van Rompuy (altro sicario del Bilderberg) di convocare a Roma una riunione dei capi di stato e di governo europei per combattere fenomeni "che possono portare alla disintegrazione dell'Unione Europea ",per contrastare "l'emergere di crescenti e pericolosi fenomeni di rigetto nelle opinioni pubbliche dei vari Paesi ,con tendenze all'antagonismo e populismi che mirano alla disgregazione”

Pensate un po' a chi sta veramente disgregando la nazione e i popoli d'Europa!
Altro che populismi..!
I rottamatori sono la premiata banda bassotti BCE-ESM-FMI ( vedrete presto in che consisterà l'ultima trovata di Draghi...) e i loro killers,tipo questo indegno italiano che ci governa e a cui sarebbe opportuno togliere la cittadinanza.

Già ieri,a Cernobbio, i suoi amici banchieri sostenevano che questo delinquente dovesse comunque governare a dispetto di ogni risultato elettorale.
Oltre alla dittatura economica ora si passa a quella politica e poliziesca,nell'indifferenza totale di una vergognosa classe politica ,del manutengolo del colle e di tutta quella fuffa di intellettuali e pennivendoli parolai e parassiti che non trovano nulla da obiettare a queste delinquenziali dichiarazioni.
Un capo di governo che fa questo tipo di dichiarazioni,in una vera democrazia dovrebbe esser messo agli arresti e gettato in galera.
Chissà che ne pensa il fulgido guardiano della Costituzione,che pare recitare in altro modo dalle parole questo poco sobrio farabutto?
Già...il dormiente del colle che pare più il custode del cimitero della Costituzione,per quanti capitoli ne vengono stracciati.
Nonostante questa cricca di tiranni (che non si chiedono certo il perchè della rabbia dei popoli) e i loro miseri sciacquini,nonostante Eurogendfor,Euromarfor e l'Eufor,nonostante tutto...la libertà non morirà,non può morire in nome del mercato,di un'europa di biscazzieri... e se necessario deve essere difesa con le armi,città per città,quartiere per quartiere,casa per casa....se i popoli prendono coscienza,é l'unica lotta che serve contro la dittatura,come sempre é avvenuto nella Storia.
Solo questo ormai ci resta...per non vivere e morire da schiavi.

14 commenti:

  1. Condivido in toto questo post, salvo che l'appello all'uso della forza: temo che, applicato agli italiani, causerebbe ulteriori danni.

    Penso che meglio faremmo a partecipare attivamente alla politica, innanzitutto smettendo di votare quei partiti che appoggiano apertamente Monti, ovvero PDL, UDC e PD.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho poca fiducia nella cabina elettorale con questo Sistema,non farebbe che riprodurlo,non lo cambieranno mai.Ma dovrei fare un discorso troppo lungo in merito...
      Per chi vota,certamente mai più votare quei tre partiti.

      Elimina
  2. Una altro successone dell' europa dei banchieri e delle loro marionette:

    http://ilpiccolo.gelocal.it/cronaca/2012/09/10/news/slovenia-in-crisi-servono-500-milioni-per-arrivare-a-fine-anno-1.5668379

    L'Europa (con la E maiscola) ha di certo bisogno di riforme strutturali: galera e lavori forzati ai bankster e poichè le strade sono piene di buche facciamoli aiutare dai loro servi, tecnici politici e mediatici

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe una buona riforma....penso voluta da molti...
      Grazie del link.....
      Quanto alle parole del burattino Goldman,sono di una gravità senza precedenti,se uno si ferma un attimo a riflettere.Si cerca di mettere il bavaglio a chi si oppone a questa Europa di banditi che sta scivolando verso un'odiosa dittatura.

      Elimina
    2. Polonia, Lituania, Lettonia e Bulgaria rinviano a tempo indeterminato la loro adesione all’euro....

      http://www.frontediliberazionedaibanchieri.it/article-i-paesi-dell-est-non-aderiscono-all-euro-non-conviene-piu-109929954.html

      Elimina
    3. Sulla Slovenia

      http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/09/10/slovenia-non-e-piu-virtuosa-pronta-a-chiedere-aiuti-a-bruxelles/347526/

      Elimina
  3. Quello che stupisce infatti é che nessuno abbia avuto dure parole per queste esternazioni,specialmente chi dovrebbe essere il custode della Costituzione.Immaginate che sarebbe successo se le avesse detto qualcun altro.
    Tutti felici verso il nuovo regime liberticida,da non credere!

    RispondiElimina
  4. Ha perfettamente ragione johnny, d'altro canto per l'europa (minuscolo) ci hanno fatto ingoiare ogni genere di trattato, senza alcuna consultazione. Adesso pretendono che facciamo come i cani di pezza sulle macchine. La nostra oramai è una post democrazia con tutto il tragico carico che ne consegue.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sulla Slovenia

      http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/09/10/slovenia-non-e-piu-virtuosa-pronta-a-chiedere-aiuti-a-bruxelles/347526/

      In margine alle tue parole,mi chiedo sempre più a che serve votare,eleggere un parlamento esautorato di ogni potere che conta,senza possibilità di varare una politica economica autonoma....se poi, come probabile,si ricorrerà agli aiuti BCE,saremo ancor più vincolati....mentre il paese affonda.

      Ce ne sarebbe abbastanta per prenderli a fucilate...

      Elimina
  5. Al nostro burattino risponde Marie Le Pen

    In Italia il premier Monti definisce "populiste" le critiche verso la moneta unica e l'Ue, persino una "minaccia", e alcuni quotidiani si affrettano a stilare "liste nere" dei partiti europei che nutrono dubbi verso l'euro. In Francia, per tutta risposta, da parte di Marine Le Pen, la leader di uno dei più importanti di questi movimenti, il Front National, arriva l'annuncio dell'inizio di una "grande campagna politica" contro il Trattato Ue e contro le politiche di austerità.
    "Faremo un'azione di grande portata - ha detto in un'intervista al canale Bfmtv-Rmc - per ridare la parola a quelli che sono i francesi dimenticati e invisibili, ai quali non è stato chiesto nulla".
    Prosegue Le Pen: "E' in programma una grande campagna politica con una serie di supporti attraverso i quali i francesi possano esprimere il proprio disaccordo con la cura di austerità che il governo sta preparando, attraverso il trasferimento dell'ultima delle sovranità che ci resta ancora e che l'Unione europea non si è ancora accaparrata".

    http://www.agenziastampaitalia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=10302:euro-le-pen-risponde-a-monti-faremo-campagna-contro-trattato-ue&catid=3:politica-estera&Itemid=35

    Ancora una volta una donna determinata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già...mentre qui passa tutto come acqua fresca...sono impegnati nel trucco del voto...

      Elimina
  6. Quando"fui"giovane(perchè anche gli anziani sono stati giovani)mi piaceva "fare"tanto lo sport...tra gli altri... anche un po'di pugilato,in una palestra che ha dato più di un campione italiano,e uno europeo.L'allenatore amava farsi chiamare "dottore"(seguito dal suo nome)....La sua tattica,che ci insegnava, era banale ma efficiente.....Se vuoi vincere l'incontro...infastidisci l'avversario,fino a sfiancarlo...e quando più è in difficolta... è "quello" il momento di di"menare"più forte....Dove è la morale????
    Come,già ti dissi tempo addietro,stiamo(anche se non é cosi evidente) vincendo l'incontro,per ora ai punti...Il popolo"non più magnone",ma ingiustamente vessato,ha messo alle corde gli"avidi"usurai "non più" virtuosi finanziatori,i loro lacchè che navigano tra i vari partiti e li appoggiano nei loro "dictacts" democraticamente,le loro agenzie di ratings che ormai hanno meno reputazione delle vecchie e laide bagasce,e le "demoscopie" di giornali ad ampia tiratura che (giocando sulla persuasione occulta,come si fà nella pubblicità)incensano(da vivi)personaggi che invero sono defunti da tempo(e sono i soli a non saperlo).
    Tu mi dirai,ma come fai ad affermare tutto ciò?Non vedi la sicurezza che i nostri oppressori ostentano....le minacce,il brutto muso,gli atti di forza che giornalmente fanno....E' qui(scatta il ricordo giovanile) infatti il "dottore"allenatore ci illuminava...e ci diceva ...è tutta scena...non è forza , è paura!!!...e prima o poi,il tuo avversario, farà qualche atto sconsiderato per mostrarti che non è "cotto"....A quel punto non perdere l'occasione per "vincere"(sempre sportivamente) l'incontro per K.O.
    Perchè(per dare un piccolo contributo alla causa che ci siamo proposta) da questo sito non esprimiamo formalmente un po'di solidarietà a chi sta,oggi, sul "ring",cercando di riportare a casa la vittoria per la Sardegna,e cioè il salvataggio "obbligatorio"del Sulcis e dell'ex Euroallumina.Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei che fosse come dici tu....anche se le dichiarazioni del burattino denotano,se non paura,che qualcosa che forse noi non sappiamo nemmeno si sta muovendo in europa.Certamente il lavoro ai fianchi di quasi un anno,qualche frutto l'ha dato.Ma il colpo da ko,che è un Atto Politico (a meno che non si cominci a sparare),appare lontano,visto la melma politica che abbiamo davanti.E non parliamo del nuovo,vedi Grillo,il cui movimento é dilaniato da mille guai,per non dir altro...
      Ma primo o poi ,deve arrivare,,,spero più dai popoli che dai politici...

      A dirti la verità,preferiamo occuparcidi problematiche più generali che di episodi particolari di questa situazione di crisi,pur avendone in passato citati.
      Ma più di questo,onestamente dichiaro di non conoscer bene nei dettagli questa vicenda sarda,se non a grandi linee.
      Vedrò di documentarmi meglio.Ciao

      Elimina
    2. Intanto però,mi fa piacere che gli operai Alcoa che manifestano a Roma siano molto incazzati e se possono menano.Ormai unico modo per ottenere qualcosa.Purtroppo i poliziotti .altri morti di fame,non capiscono che dovrebbero abbassar scudi e maschere a stare coi manifestanti,invece di star al gioco di una guerra tra poveri.Non é il caso di chiamare in causa la fedeltà allo stato,ormai governato da golpisti aspiranti dittatori.Stiano col popolo,di cui loro stessi sono parte.
      Ultima piacevole chicca,la fuga di Fassina,solitopolitico ruffiano che tentava di metter cappello del partito dei banchieri sulla manifestazione

      Elimina