giovedì 7 giugno 2012

MONTI UN SOBRIO CRIMINALE

Continua a levarsi un coro generale contro il governo delle tasse e contro il suo imbonitore da sagra che risponde al nome di Monti.
Bankitalia,Corte dei Conti,economisti di mezzo mondo ,organismi ed enti internazionali di tutti i generi dicono che questa politica fiscale é recessiva,una sciagura per il paese.....anche il pastore tagiko ne é al corrente.
Solo il nostro software scimmietta goldman pare non sentire e non vedere.
La domanda é:ci é o ci fa?

A meno che la Bocconi non sia una specie di scuola serale radioelettra (e qualche dubbio c'é),é molto più probabile che Mariocazzola sia una specie di kapo che sta eseguendo ordini di criminali,a cui é legato mani e piedi.Quindi,a pieno titolo,criminale pure lui.

Oltre alle tante e note appartenenze truffaldine,salta fuori anche che é stato membro del Senior European Advisory Council di Moody's,la tristemente nota agenzia di rating privata.
Lui dice dal 2005 al 2009,mentre il sito web dell'Università di New York lo dà tuttora in carica.
Comunque sia,pare molto probabile che abbia partecipato ai vari tagli di rating italiani che han finito per far cadere il governo del cavaliere.Insomma,per non tirarla in lungo,stava coi nemici.
Lui dice che quel consesso era una specie di riunione tra amici tra thè e pasticcini,un po' come il neofesso del Bilderberg Letta.
Gli amici erano Hans Tietmeyer,ex presidente Bundesbank,Francis Mer,ex-ministro francese dell'economia,Howard Davis,presidente della Financial Service Authority britannica,Leszek Balcerowicz,ex ministro finanze polacco.
Come si vede,gente che passava per strada,interessati più che altro a sentire i racconti d'infanzia di Mariocazzola e a discorrere delle previsioni del tempo.
Bisogna dire che il nostro affamatore si é ben guardato dal menzionare questa circostanza meno nota,non c'è traccia sul suo curriculum online,sempre in nome della trasparenza a lui così cara....per la verità non c'è nemmeno il resto sul sito del Governo,data di nascita a parte.
Si vede che si vergogna di tutte le compagnie di criminali che ha frequentato.

C'è da dire che Moody's,Fitch e S&P,sono indagate dalla procura di Trani,per manipolazione dei giudizi sui conti pubblici italiani e turbative di mercato.
Come tutti sanno,queste agenzie sono una parte importante della truffa rating-spread-debito,diciamo il punto di partenza.
Togliendo,ad esempio, la tripla A ad un Paese,tutti i Fondi Pensione (obbligati per statuto e per ovvi motivi ad investire in tali titoli) si vedono automaticamente obbligati a disfarsi di detti titoli,influendo negativamente sullo spread del Paese in questione e quindi sui maggiori interessi che pagherà per finanziarsi sul mercato.
Ricordo che per l'Italia variano dai 60 agli 80 miliardi di euro annui....sì,avete capito bene!!!
Inutile sottolineare che le agenzie di rating sono società private,spesso controllate dai maggiori speculatori del mercato.
Un bel quadretto,non c'é che dire!

Ora,dico io,ammettiamo per un istante brevissimo che ci volesse un tecnico alla guida del paese,ma proprio uno invischiato con Goldman,Trilateral,Bilderberg,Agenzie di Rating e chissà che altro?....dico ,ma proprio un tal soggetto doveva pescare quel vecchio rottame che sta sul colle  e farlo senatore a vita di notte come un ladro?
A meno che.....
Passerò pure per complottista...ma nemmeno venire a raccontare che Cristo é morto di freddo,come in ogni occasione ci vogliono far credere....!!
Ogni sospetto é lecito,ogni imbroglio possibile con gente come questa.

Infine,caro Mariocazzola,avrei due domande: :mi vuol dire come può un paese risollevarsi con gli interessi sul debito di cui sopra,60-80 miliardi anno,e a che cazzo servono le sue tasse,la ciofeca delle liberalizzazioni da bocciofila,un'imu da 10 miliardi,una disoccupazione al 10%...e mancati introiti fiscali di 3,5 miliardi?
Tutte queste inutili e dannose manovre non bastano nemmeno a pagare metà degli interessi.
Dice,ma lo spread può calare.Con l'aria che tira é già molto che non aumenti!
E comunque sono ormai 6 mesi che giriamo attorno a questi standards.
Ma ci sarà la crescita.L'ennesimo proclama....Cos'é l'araba fenice?

L'altra domanda: vorrei sapere come si farà a pagare un debito di 1960 miliardi e che ogni giorno aumenta.
E per favore non mi tiri fuori quel piano delinquenziale di ridurre il debito al 60% in vent'anni,che comporterebbe manovre annuali di 40 miliardi solo per questo,con in più gli interessi menzonati,pur ridotti...e una montagna di altre tasse..
Ma ha presente che vuol dir per un Paese un tal taglieggiamento? La sua sparizione,caro Mariocazzola,ma forse é quello che lei e i suoi amici vogliono..secondo l'ordine di marcia criminale che sta affamando popoli ed nazioni e di cui lei é uno degli esecutori.
Non ne usciremo mai,nemmeno lo Spirito Santo sarebbe in grado di far sto miracolo di pagare il debito!
Quindi non racconti le solite balle da fiera,e risponda se può...e poi vada a farsi fottere,che già ne abbiamo abbastanza di lei e del suo governo di burattini.

(johnny)

39 commenti:

  1. Lui ciò che doveva fare lo sta facendo egregiamente. Da bravissimo servo sta facendo affondare completamente l'italia. Non ci è e non ci fa. Semplicemente obbedisce e se ne frega di ciò che sta facendo. Magari, chessò, pensa di avere un posto privilegiato in paradiso dopo la sua morte... che spero avvenga quanto prima. Ma è sempre comunque troppo tardi.

    Tuttavia, prepariamoci al peggio. La prossima manovra sarà per luglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che una buona volta questo popolo di pecore si svegli,la misura é colma e finchè non ci riprenderemo la sovranità monetaria,politica ed economica,saremo sempre un paese che va verso la sua distruzione...non c'è speranza in questa europa e coi nostri giullari politici.
      Ci vuole una vera rivoluzione,almeno se non c'è il frgato di una grande sommossa popolare,non vadano più a votare questi truffatori.

      Elimina
    2. Sottoscrivo in pieno. Ma questi bastardi stanno bene attenti a colpire solo certe categorie e non altre. Ci hanno provato con i taxi sti, vista la reazione?
      Come diceva sordi, non ce l'ho con te, monti, ma col tuo vicino che ancora non ti ha buttato di sotto!

      Elimina
  2. In effetti il nostro caro premier ha un bel curriculum!Il sospetto che da Moody's non facesse ciambelle ma qualcosaltro c'é,eccome.Il fatto poi che l'abbia nascosto,non depone certo a suo favore.
    stanno succedendo cose inimmaginabili.Le domande poste da Johnny sono capitali,ma pare che nessuno tocchi questi punti nei vari dibattiti,nè come porovi rimedio.Non certo con altre tasse vista la situazine di carico fiscale che abbiamo che come ovvio non fa che incrementare l'evasione e la fuga di capitali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente cose inimmaginabili....non é possibile andare avanti in questo modo,gli stati sembrano non esistere,solo le banche.Vedi ultima decisione dell'altro servo Draghi che assicura disponibilità illimitate alle banche in futuro.
      leggere qui http://www.stampalibera.com/?p=46970

      Elimina
  3. La procura chiude le indagini sull'agenzia di rating. Cinque le persone coinvolte con l'accusa di manipolazione di mercato continuata e pluriaggravata. "Fornivano intenzionalmente ai mercati un’informazione falsa in merito all’affidabilità creditizia italiana, in modo da disincentivare l’acquisto di Btp e deprezzarne
    il valore”
    http://www.nocensura.com/2012/06/lagenzia-di-rating-standard-poors.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche questo : http://www.nocensura.com/2012/06/litalia-vittima-di-un-complotto-e-le.html

      Elimina
  4. Invece di continuare a scrivere cazzate su monti, presunti colpi di stato finanziari, massoneria e cose simili che, entrando in questo sito, sembriamo quasi di essere in una trasmissione di Giacobbo, perché non parlate delle bufale che anche voi avete provveduto a mettere in giro riguardo l'attentato di brindisi...la Cupola Nera “composta da massoneria, politica corrotta, pezzi deviati dei servizi segreti e finanza speculativa” (cit. dal pezzo di Enzo De Frenna che avete pubblicato, De Fregnaccia...). Che c'è? Siamo tutti bravi a spararla grossa, a parlare di complotti, di poteri forti...quando però c'è da dare notizie "normali", che smentiscano anche certe bufale diventiamo restii a pubblicare la verità. La vostra non è contro-informazione, la vostra è ANTI-informazione.
    Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le cosidetea cazzate che scriviamo noi su monti e affini,le scrivono in mezzo mondo,financo i collaboratori di questo burattino...quanto a brindisi ora c'è il pazzo di turno,senza movente come gli stessi inquirenti dicono....di questi spettacolini ne abbiamo visto tanti...beato te che credi che sia tutto chiaro

      Elimina
  5. Invece di continuare a scrivere stronzate in stile barnard riguardanti monti, signoraggio e presunti colpi di stato della finanza, (che leggendo questo blog sembriamo di stare guardando una puntata di Voyager) vogliamo invece discutere del fatto che anche voi avete provveduto a diffondere cazzate riguardanti l'attentato di brindisi e non vi siete nemmeno premurati di smentirle e di ammettere che si trattavano di bufale del web? una presunta Cupola Nera “composta da massoneria, politica corrotta, pezzi deviati dei servizi segreti e finanza speculativa”, questo era scritto nel nell'articolo di enzo de frenna (de fregnaccia semmai)che avete citato qualche giorno dopo l'attentato...
    http://www.stavrogin2.com/2012/05/brindisi-lidentikit-dei-mandanti.html
    Che c'è? Siamo tanto bravi a fare i complottisti, a fare la gara a chi la spara più grossa sulla massoneria e cose simili, che non riusciamo più a dare notizie serie, né ad ammettere di aver parlato di aria fritta? Anche i giornalisti e i blogger più seri e attendibili sbagliano, ma se sono appunto seri ed attendibili non perdono tempo a rettificare....
    Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noi abbiamo pubblicato solo un pezzo di un articolista che la vedeva così.Prendo atto che invece per te a Brindisi é tutto chiaro,cosa che non é ancora per gli inquirenti....chissà cosa avevi pensato tu...hai ragione,la politica non è corrotta,i servizi deviati non ci sono mai stati e monti é un bravo ragazzo....e l'attentato di brindisi è risolto...magari eri uno di quelli che già aveva individuato il colpevole anche in quel poverino del chiosco come Ruotolo....leggi pure repubblica e il corriere...quelli sì informano!
      Non c'è stato un colpo di stato,no....monti é un eletto e ha salvato l'italia....ma dove cazzo vivi?

      Elimina
  6. Questro francesco é il classico esempio di cornuto e mazziato italiota,per lui monti é un santino,un grande professore,il salvatore.La sa lui la verità su monti e tutto il resto....poi si accorgono che per tutta la vita hanno credutoi a i sette nani.
    Sarà il solito fan di PD o PDL,altro che voyager....é restato a cappuccetto rosso.Mah..

    RispondiElimina
  7. caro francesco,certo i complotti non esistono,salvo poi constatare che ce ne sono molti di più di quello che si era immaginato.

    RispondiElimina
  8. Per il nostro maestrino francesco:
    L'esplosione avvenuta dinanzi alla scuola Morvillo di Brindisi, nella quale trovò la morte la sedicenne Melissa, sembrò fin dal primo momento figlia di quella strategia della tensione alla quale in Italia siamo purtroppo tristemente abituati. In tutta evidenza qualcosa non aveva però funzionato a dovere, come dimostrano le tantissime inconguenze emerse riguardo all'attentato. Stando alle dichiarazioni degli inquirenti a scoppiare furono tre bombole di gas collegate fra loro, ma i risultati della deflagrazione non sembravano affatto compatibili con un elemento di questo genere. Gli inquirenti in un primo tempo dichiararono che la bomba artigianale era comandata da un timer programmato per provocare lo scoppio nel momento di maggior afflusso degli studenti, "fortunatamente" bloccatosi anticipatamente. Poi invece del timer non si fece più menzione e l'artefice dell'attentato diventò una persona anziana ripresa dalle telecamere, con in mano un telecomando a distanza. Poco importa se l'uso di un telecomando a distanza fosse un elemento scarsamente in sintonia con un ordigno di costruzione artigianale (e il timer bloccato che fine aveva fatto?) e se, come ben sa chiunque abbia una minima competenza nel campo degli esplosivi, per provocare la deflagrazione di tre bombole del gas sarebbe stato necessario disporre di una certa quantità di esplosivo ad alto potenziale, difficlmente reperibile e assai poco artigianale."(segue)

    RispondiElimina
  9. (seguito)

    Alle incongruenze si sommò la caducità del clamore mediatico. Dopo la sovraesposizione iniziale sui giornali e nei TG, abortita sul nascere la pista mafiosa che vaticinava improbabili ritorsioni ed evaporata altrettanto lestamente la pista terroristica che ventilava un collegamento con l'attentato occorso a Genova al manager Ansaldo, la bomba di Brindisi fu rinchiusa in tutta fretta nel cassetto dell'oblio mediatico.
    Per ricomparire solo oggi, con la fulgida veste del caso risolto (o in via di risoluzione) dove esiste un colpevole con nome e cognome, con annessa chiara dinamica di come si svolsero i fatti e di quale fosse il movente all'origine degli stessi.....


    Gli inquirenti e la buona stampa ci raccontano che a far scoppiare la bomba di Brindisi sarebbe stato un anziano benzinaio di 68 anni, ormai reo confesso, che avrebbe confezionato in proprio l'ordigno nella sua abitazione in provincia di Lecce, per poi trasportarlo dinanzi alla scuola a bordo della sua Fiat Punto. Dove con la potenza muscolare degna di un culturista e la perizia accumulata in tanti anni passati alla pompa di benzina, tutto solo, ha provveduto a collocarlo all'interno del cassonetto incriminato (insieme all'esplosivo ad alto potenziale di cui nessuno ha fatto menzione) ed a predisporre con cura certosina tutti i contatti, affinché lo scoppio potesse avenire senza sbavature.

    Il movente che, stando agli inquirenti, avrebbe portato l'anziano benzinaio a prodursi in un'azione complessa anche per un robusto artificiere di lungo corso, non sarebbe ancora stato definito con chiarezza adamantina. Si tratterebbe comunque inequivocabilmente di una vendetta privata.
    O nei confronti del preside della scuola Morvillo. Ma perché non limitarsi allora a tirargli una fucilata nel buio di un vicolo, anziché assemblare una "bomba atomica" e farla esplodere in mezzo agli studenti con il rischio di fare una strage?
    O nei confronti della "giustizia", rea di non avergli dato soddisfazione in occasione di un vecchio processo di molti anni fa. Cosa c'entra la giustizia con la scuola e gli studenti, si domanderebbe di riflesso ogni persona normodotata? Il fatto che la scuola fosse intitolata a Morvillo o l'ubicazione dell'edificio a poche centinaia di metri dal tribunale, sarebbero secondo stampa ed inquirenti il "logico" collegamento. Ma se avesse voluto vendicarsi della giustizia, l'anziano benzinaio, non avrebbe fatto meglio a piazzare la bomba nei pressi del tribunale, dal momento che le capacità fisiche, tecniche ed intellettuali in tutta evidenza non gli facevano certo difetto?

    Molto spesso, come si suol dire, la toppa risulta assai peggiore del buco. In questo caso i buchi sembrano quelli di uno scolapasta e la toppa lascia intuire che chi gestisce pro domo sua la vita e la morte in questo disgraziato paese, stia mettendo in atto un test volto a verificare fino a che punto gli italiani sono disposti ad abbeverarsi alla fonte della menzogna mediatica, con il capo chino e senza battere ciglio.
    Pubblicato da marco cedolin

    RispondiElimina
  10. francesco?...credo più un fan di Casini,stesso stile

    RispondiElimina
  11. Eccone un'altra di questo buffone amato da certuni...

    Così Mario Monti nel novembre 2011, nel discorso solenne alla Camera sulla fiducia al suo governo:

    Poteri forti sono espressioni di pura fantasia che considero offensive…Di poteri forti in Italia non ne conosco, magari l’Italia ne avesse di piu’ di questi cosiddetti poteri forti

    Oggi, invece, a distanza di pochi mesi, il premier Mario Monti dichiara:

    “Negli ultimi tempi il governo ha perso il sostegno di Confindustria e dei poteri forti”.

    RispondiElimina
  12. Così il giudice che indaga su Moody's:“una destabilizzazione dell’immagine, prestigio e affidamento creditizio dell’Italia sui mercati finanziari”.
    Con questa gente collaborava questa canaglia di Monti, per poi diventare come se niente fosse il premier italiano, in parte grazie anche ai giudizi di Moody’s che hanno dato il via alla spedculazione che ha steso l'Italia..

    RispondiElimina
  13. Già subito ad etichettarmi! si accettano scommesse...francesco è del pd, è del pdl, è democristiano? E nessuno vincerebbe la scommessa.
    Il bello è che basta vedere i link che pubblicizzate nel vostro sito per vedere da che parte state..."dalla parte del torto", appunto...a destra! Finitela di fare i finti anarchici, voi siete di destra e qualcuno di voi è filofascista, non vi nascondete dietro un dito. Dare un colore politico alle idee altrui per poterle bistrattare, a quanto pare questo è il vostro sport preferito...siete così con la puzza sotto il naso ma vi "muovete" con la delicatezza di Giuliano Ferrara in una cristalleria. Un'altra pratica per vituperare il proprio interlocutore è quello di addurgli parole che non ha mai pronunciato, quindi un pensiero che non ha mai espresso. Un esempio: "la politica non è corrotta,i servizi deviati non ci sono mai stati e monti é un bravo ragazzo....e l'attentato di brindisi è risolto...magari eri uno di quelli che già aveva individuato il colpevole anche in quel poverino del chiosco come Ruotolo....leggi pure repubblica e il corriere...quelli sì informano!
    Non c'è stato un colpo di stato,no....monti é un eletto e ha salvato l'italia".
    La verità è che dovreste essere meno arroganti, vi sentite un cazzo e mezzo, "i signori-sappiamo tutto-noi, quelli che la pensano diversamente da noi sono una-massa di ignoranti". Come può esserci dialogo con questa gente? Voi distruggete, ma di concreto cosa "cosrtuite"? Cosa "proponete"? Sembrate grillo, con la differenza che almeno i suoi "seguaci" ci stanno mettendo la faccia in prima persona a livello amministrativo, voi cosa fate per il nostro paese se non parlare di complotti? Un paese produce ricchezza per merito della gente che lavora e che si rompe il culo, tutti i discorsi sulle banche sono parole al vento se non c'è produttività. Sono parole al vento, se l'Italia è uno dei Paesi con il tasso di corruzione più alto. Guardiamo cosa c'è tra noi prima di guardare all'estero, prima di guardare chi ci governa dall'alto, guardiamo da chi siamo circondati...ci sono le mafie, quelli sono i veri nemici. Voi sapete che significa lavorare in fabbrica con un salario da miseria? Oppure sapete com'è combinata l'istruzione in italia? Perchè non parlare di università e ricerca che insieme alla scuola stanno alla base della nostra società? Come poterle migliorare?

    RispondiElimina
  14. Questo é un blog di controinformazione (checchè tu ne pensi) non un partito politico che deve andare in parlamento,e comunque si vede che leggi solo quello che vuoi perchè abbiam anche proposto soluzioni per certe questioni.
    Certo che é forte uno che ci accusa d'essere arroganti,di bistrattare l'interlocutore....e che poi vien qui a dire che diciamo cazzate,il voyager...tipico di certa gente che accusa gli altri dei propri difetti e che poi se gli rispondono per le rime, si adonta.
    Questo sta ancora nella gabbia destra-sinistra,la finta querelle che ha rovinato il paese,ma se fossimo di destra come intendi tu,non avremmo certo vergogna a dirlo e non come certi ipocriti che si spacciano per sinistra e sono solo servi degli strozzini.Hai sbagliato persone,caro francesco,forse saranno le tue frequentazioni
    I links che proponiamo sono i principali blogs di controinformazione,destra o sinistra poco ci importa.
    Non ti mettiamo in bocca nessuna parola,altrimenti sarebbero virgolettate,ma solo quello che appare da quello che dici,tipo "presunti colpi di stato della finanza....".Lo sanno anche all'asilo che così é avvenuto.Che dovremmo quindi pensare?

    Come sei ingenuo,per non dir altro! Dici "tutti i discorsi sulle banche sono parole al vento se non c'è produttività". ..e secondo te,perchè non c'è la produttività? Prova a dire alle banche,dopo tutti i soldi che han preso,di finirla con il credit crunch!Si vede da qui che hai poco da dire se sai solo prendertela con la corruzione...e poi dice a noi che siamo come Grillo!
    Cerca magari di andar un po' più a fondo se ti riesce.I veri nemici sono sì le mafie, che non sono solo quelle che pensi tu,ma anche quella rappresentata da chi ci governa.Sappiamo benissimo com'è combinata l'istruzione in Italia,forse meglio di te,così come la ricerca e chissà perchè ci sono salari da miseria.Prova a chiedertelo e vedrai che non é per caso,come tutto il resto.
    O forse ti sfugge che siamo un paese senza sovranità politica economica finanziaria,e che i problemi che dici non avranno mai risoluzione in un paese ostaggio della truffa rating-spread-debito,e con un governo che non ha fatto altro che colpire i più deboli.Bisogna andare alla radice delle cose,alle vere cause e non solo enumerare gli effetti come fai tu.
    Ma questo a te non interessa,noi diciamo parole al vento,noi siamo complottisti,peccato per te che ormai quelli che tu chiami complotti sono verità che sempre più gente sta scoprendo a proprie spese e che anche i più increduli si stanno accorgendo che siamo ostaggi degli speculatori mondiali e che l'europa é solo una cricca di tecnocrati asserviti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con certa gente e' fatica sprecata. Tu gli mostri la Luna e loro guardano il dito. La storia insegna che i Rotschild finanziano da sempre sia destra che sinistra, in una bella fetta del mondo. Divide et impera. Loro giocano sulla pelle di interi popoli. E certi mentecatti guardano la scala del pollaio e il gallo di turno. E magari pensano che draghi e monti stiano risanando un paese. Mentre lo stanno dissanguando come vampiri immondi.

      Elimina
    2. Già....credo anch'io che sia inutile...chissà mai che contano destra e sinistra nella situazione europea che stiamo vivendo,per non parlar di quella mondiale!
      Forse solo a firmare e ratificare trattati capestro...purtroppo c'è ancora tanta gente appunto appassionata del pollaio...cosa molto gradita a quelli che devono spennarci...sindrome di stoccolma

      Elimina
  15. No,no questo Francesco é solo un vittima naturale della vulgata e del luogo comune, é peggio di fascisti,comunisti o tutto l'armamentario solito,non ha alcuna idea...non una é apparsa in tutta la sua concione tipica di certi moralisti da strapazzo che hanno una capacità di analisi inferiore alla scuola dell'obbligo,come si capisce da certe sue affermazioni,tipo appunto "Un paese produce ricchezza per merito della gente che lavora e che si rompe il culo, tutti i discorsi sulle banche sono parole al vento se non c'è produttività."
    Come se le banche non c'entrassero nulla,per anni hanno speculato su titoli spazzatura,invece di dedicarsi al credito,per poi andare in fallimento se non avessero ottenuto la pioggia di miliardi BCE per salvarle e ricominciare a dare il credito a famiglie e aziende.Cosa che si son ben guardate di fare,come successo in Usa nel 2008.
    E questo vien qui ,come un ridicolo neoliberista dell'asilo,a parlare di produttività...!
    Ma mica se lo chiede il perchè,come anche dei bassi salari.Ma basta con questi quaquaraqua!

    RispondiElimina
  16. Anche il più fesso capisce che in un periodo di recessione una tal imposizione di tasse come sta facendo questo burattino di Monti,vuol dire sotterrare il Paese.In più,non pagano i debiti che hanno con le imprese e le banche non danno credito.
    Te la saluto la produttività!

    RispondiElimina
  17. Alcune considerazioni per Francesco,per spiegargli,perché i normointelligenti si pongono domande,prima di darsi risposte....

    "Bernardino e Welmoedh, appena svegli, hanno trovato la loro casa invasa dal gas sprigionatosi da una bombola da cucina difettosa, o collegata ad un tubo bucato. E forse non sono riusciti a resistere all'impulso di azionare un contatto elettrico. E' stato verosimilmente quel contatto a provocare l'esplosione e a far sbriciolare la loro palazzina e quella confinante, oltre a devastare un altro palazzetto vicino. Il bilancio della tragedia e' di tre morti e dieci feriti e di una cinquantina di persone sfollate. Ma solo il caso ha voluto che per strada non ci fossero bambini a giocare".......Da non esperti,ci vengono comunque in mente ,le seguenti considerazioni.....1)una bombola "sola" semplicemente aperta(e con un rudimentale oggetto,come l'interruttore della luce, che fa scattare una scintilla) ha fatto,alcuni giorni fa, tutti questi danni... ci informarono allora che quelle nel cassonetto erano addirittura "tre" e i danni??.....2) anche solo un bambino che, ha festeggiato il capodanno con i botti..."sa"che le bombe "carta"(poco più grandi di una mela) si innescano,"con molta attenzione", con un cerino e una volgare miccetta(poi il giorno dopo si faceva la conta dei morti e feriti)...e fanno un "bel" botto anche se "solo incartate con la carta"...perché riempire di polvere "tre bombole"????solo per complicarsi la vita per accenderle?Non so valutare il raggio d'azione dei danni che avrebbe potuto provocare un così grande quantitativo di polvere pirica(questo è il materiale, che oggi apprendiamo dai giornali,essere stato messo nelle bombole)...comunque mi aspetto devastante.....3) sempre da bambino mi ricordo che i "cacciatori" si confezionavano da soli le cartucce...un "tubetto" di cartone,un cucchiaino di polvere e un po' di pallini...un bel botto(innescato a percussione su una capsula da scacciacani) con poca spesa.....Per concludere sempre ritornando ai "botti" di capodanno...ricordo a chi ci legge che furono(definitamente e"giustamente") banditi da Roma dopo il tremendo incidente provocato da alcuni scatoloni di "petardi e mortaretti"(tutto materiale cartaceo)incendiati "forse" da una "cicca"...ma che fece crollare un palazzo intero... aspettiamo ancora un po',p,e...a chiusura indagini,per capirci...e teniamoci i dubbi..Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti questo non lo spiegano...oggi é scoppiata una bombola che ha ridotto in macerie un'intera casa.E' vero che era al chiuso,ma tre bombole che scoppiano dentro ad un cassonetto fanno danni molto diversi da quello che ci é stato dato vedere.Si potrà porsi qualche domanda,oppure siamo complottisti? Se poi ce lo spiegano,tutto ok.
      Gli stessi inquirenti non credono che abbia fatto tutto da solo,ma ipotizzano mandanti e non credono nemmeno al movente.Si può dubitare,anche alla luce di quanto é successo in molte vicende italiane simili,o no?

      Elimina
  18. Siamo ancora una democrazia ?? (ho qualche dubbio) ... ma possiamo fare una petizione ? o meglio chiedere un referendum ? bastano pochi punti:
    1) Dimissione Monti - Si/No
    2) Nuove elezioni politiche (con legge elettorale precedente se non se ne vuol fare una in cui votare le persone e non designati dai "padroni" del partito) - Si/No
    3) Sovranità monetaria (uscita dall'euro) - Si/No

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho molti dubbi che siamo ancora in democrazia,non basta la libertà di parola e di stampa (sempre fin lì)per farla.
      Purtroppo i fini che esponi sono giustissimi,sui mezzi ho qualche dubbio.Petizioni non servono a nulla e la via referendaria é irta di difficoltà,specialmente in ordine a questioni internazionali.

      Se avessimo politici veri e non camerieri o venduti come Casini,spetterebbe a loro cacciare questo burattino che ci sta rovinando.
      Il problema principale é la sovranità,che dobbiamo assolutamente recuperare.Anche qui ci vorrebbe uno statista eletto dal popolo che cominci a battere i pugni sul tavolo e non subisca passivamente i trucchi e i ricatti di questi strozzini,un meccanismo perverso rating-spread-interessi-debito,senza alcun rapporto con la realtà del Paese e messo su da privati speculatori solo per affamarci e avere governi proni ai loro interessi.

      Purtroppo,non vedo nessuno all'orizzonte che possa guidare il paese in questo senso.Capisco la tua volontà di avere almeno un governo eletto che risponda al popolo delle sue azioni,ma se non si impunterà sulla questione sovranità e sulla riforma totale di Costituzione e Stato,saremo sempre alle solite.
      Mancando una vera rivolta popolare contro questa falsa democrazia che ci sta affamando,la vedo molto difficile,a meno che di starsene tutti a casa e non votare più nessuno,facendo quindi saltare questo sistema di vecchi arnesi politici succubi ed incapaci.Solo dal voto derivano il loro potere.

      Tanto per rispondere ai tuoi quesiti é ovvio che sono tutti sì,ma coi distinguo e considerazioni che ho fatto.

      Elimina
    2. La cosa grave, secondo me è: Ammesso che gli italiani si schiodino dai divani con tv e calcio, e scendessero in strada per una rivolta, chi salirebbe al potere all'indomani ? Perchè la sensazione è che TUTTI giochino nella stessa squadra, e tutti in campo giochino per la squadra avversaria, e appena fatto l'autogoal vengono sostituiti con un'altro che nonostante si paventi come giovane di talento, acclamato dalle folle, appena in campo cercherà di farsi ancora un'autogoal ... possiamo continuare a fare sostituzioni all'infinito, ma bisogna cambiare altro, cambiamo allenatore, o presidente in fretta, anche perchè i goal subiti stanno diventando davvero troppi da sopportare.

      Elimina
    3. Probabilmente ci saranno certo forze alternative in Italia in grado di sostituire la vecchia classe dirigente,in caso di rivolta generale.E' una domanda molto pertinente,che può far sorgere dubbi,ma la Storia ci insegna che ogni vuoto in politica viene riempito celermente.C'è anche il caso di cambiare in peggio (anche se sembra difficile con quelli che ci ritroviamo),ma é un rischio che bisogna comunque correre.Ad un certo momento non ci sono alternative.Non si può andare avanti così.
      A me pare che attualmente,nonostante divisioni fasulle,tutti giochino nella stessa squadra,fanno finta di farsi goal,non vince e non perde mai nessuno.
      Tutta questa classe politica va mandata a casa,o con una rivolta o non votandola più,si faccia una nuova Costituente che cambi radicalmente la Costituzione e l'architettura dello Stato.
      Non posso credere che in Italia non c siano persone che possano sostituire questi rottami(anche se ora non saprei indicarti nessuno di quanti conosciamo),certo bisogna far bene attenzione,ma non possiamo restar fermi su queste posizioni fallimentari per la Nazione.La Storia deve andare avanti,questi vogliono farci tornare indietro ai servi della gleba.

      Elimina
  19. PER FRANCESCO:1)VATTI A VEDERE TUTTI I LAVORI DA CUI PROVENGONO "MONTI" , LAFORNERO,PASSERA .ECC...UN AIUTINO TUTTE BANCHE!
    2)MANCATO PAGAMENTO DELL'IMU DA PARTE DELLE NOTE OPERE DI CARITà CHIAMATE FONDAZIONI BANCARIE.
    3)PAGAMENTO A MORGAN STANLEY DI 2,567 MILIARDIDA PARTE DI QUESTO GOVERNO(A PROPOSITO IN QUESTA BANCA CI LAVORA IL FIGLIO DI CHI ,INDOVINA ,FRANCESCO?????
    "MONTI").
    3)ALLARGHIAMO IL DISCORSO AL LIVELLO EUROPEO. LA "BCE"DA CREDITO ILLIMITATO ALLE BANCHE
    4)LA BCE USA IL FONDO SALVA STATI PER,INDOVINA FRANCESCO?????
    PER SALVARE LE BANCHE.
    5)MA LA COSA PIù SCANDALOSA ,A MIO MODESTO PARERE, è CHE TUTTA LA GUERRA PSICOLOGICA CONTRO GLI STATI PER PAGARE IL "FAMIGERATO"DEBITO è ANCORA,INDOVINA FRANCESCO???????
    PER SALVARE BANCHE BANCHE E ANCORA BANCHE!!!!!
    A QUESTE BRAVE PERSONE NON GLIENE PUò FREGARE DI MENO DI Mè,DI Tè FRANCESCO.
    SIAMO SOLO NUMERI SU UN COMPUTER.
    QUANTO ALLA BOMBA DI BRINDISI, SIAMO IN TEMPI TALMENTE IMBARBARITI CHE TUTTO PUò ESSERE.
    MA QUESTO SITO,ED ALTRI,FANNO BENE A DARE LA PAROLA A TUTTI.
    MA LA CATASTROFE ECONOMICA SOCIALE CHE STIAMO VIVENDO DEVE AVERE LA PRECEDENZA PERCHè CON I TAGLI ALLO STATO SOCIALE OGNI GIORNO MUOIONO LAVORATORI, MALATI, ANZIANI.
    IO HO VISSUTO UN CALAVARIO NELLA MALA SANITà DOVE PER FAR AVERE UNA FLEBO DI FISIOLOGICA(ACQUA LEGGERMENTE SALATA) AD UN MALATO TERMINALE ABBIAMO DOVUTO URLARE.
    A QUESTO CI SIAMO RIDOTTI GRAZIE A "MONTI" E SIMILI:L'IMPORTANTE è AVERE I CONTI IN ORDINE "NOI" SCHIAVI,PER LE BANCHE CREDITO ILLIMITATO!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A questa lista si potrebbe aggiungere molto altro,ma la sintesi é che ogni azione mira a taglieggiare i soliti peones e a favorire banche e soci.Financo a dirigere la Rai hanno messo banchieri,tanto per assicurarsi un controllo ancora maggire sull'informazione.Siamo al ridicolo,se non fosse tragico.
      Perchè mai dovremmo dare continuamente soldi alle banche artefici e vittime della loro speculazione e causa della crisi che stiamo vivendo,partita dagli Usa.Perchè dobbiamo pagare noi i loro errori,la lor avidità?

      Questo CRIMINALE di Monti é solo un loro servo;della Nazione,degli italiani non gliene frega nulla,pare un alieno,un robot,forse gli hanno messo un chip nel cervello.
      Vogliono ridurci a sudditi imbelli e tutto mira a questo.
      Mi meraviglio che il popolo non capisca dove ci sta portando e non si rivolti contro questi aguzzini.Il paradosso é che si aiuta chi ha provocato questa crisi e si taglieggi ulteriormente le vittime,i popoli.

      Questa é gente da eliminare,sono solo dei banditi,dei delinquenti.

      Elimina
  20. Premesso che la nostra "madre patria"(la terra dei nostri padri,che ci ha dato i natali)ha un consistente debito pubblico,che affonda le sue radici in un "lontano" passato,e che grazie anche ad una combine tra una parte peggiore di alcuni finanzieri speculatori e alcuni politici compiacenti e corrotti,cresce sempre e divora tutte le nostre energie che potremmo dedicare,invece,alla costruzione di una"società"sempre migliore,per noi i nostri figli e nipoti....premesso che tutte le altre Nazioni del mondo(stranamente) hanno debiti comparabili al nostro,anzi per i modelli di virtuosismo economico, superiori fino al doppio del nostro..premesso che in tutti gli stati del mondo,a rotazione ci rotolano(attraverso i media) alla nostra derisione corruttori,corrotti,crapuloni vari che di una vita sregolata fanno il loro modello....ne traggo le seguenti conclusioni...1)i popoli e le nazioni sono tanti...ma tutti schiavizzati dallo stesso modello,sperimentato nei secoli,e che ha creato col tempo un gruppo dominante che sfrutta il popolo, ben incentivato però a litigare più su concetti "geometrici" di destra e sinistra,che di ideologia costruttiva....2)Gli Italiani sono un popolo serio,laborioso,creativo ed intelligente..e non una massa di pecoroni...e non sono secondi a nessuno per voglia di migliorarsi...Non accettiamo prediche da "clericoprelati" stranieri sulle nostre capacità e le nostre tradizioni...e tanto meno da "nostrani" improvvisati nocchieri, messi alla guida di questa splendida nave, che sta andando ancor più alla deriva.....E la solita morale dopo la premessa dove sta???Eccola!!!!Stiamo vincendo la battaglia in corso tra "sfruttati e sfruttatori"... e ciò "grazie" anche a tanti siti "come il tuo"(nel quale spesso trovo dibattiti intelligenti e costruttivi,anche tra ideologie divergenti,perché spesso fatti da uomini di buona volontà).... la conoscenza dei fatti si diffonde sempre di più,e alla fine "La verità ci renderà Liberi"......Gli strozzini che in questi ultimi tempi hanno accresciuto la loro avidità,stanno sparando le loro "ultime" cartucce....dopo aver fallito a colpevolizzare il "popolo magnone" come origine del disastro....dopo aver ridicolizzato i loro sevitori,molti amministratori e politici corrotti,che nella ruberia riscuotevano solo la tangente...sono oggi rimasti "NUDI" come gli unici colpevoli dei disastri mondiali,causati dal loro "capitalismo selvaggio"......Le folle,le masse Italiane e di tutto il mondo hanno individuato il loro nemico comune...."i mercati...il libero mercato...che investono dove hanno(per loro) i maggiori profitti, fregandosene se.... sempre accompagnati dai maggiori danni provocati alla popolazione puntata.....Non sono un laureato in economia e"commercio",ne mi considero un esperto in materia...ma se l'applicazione di quelle quattro nozioni apprese nel corso di laurea,se applicate alla lettera portano ai disastri che stiamo sperimentando,almeno nel mio caso, non andrei in giro a pavoneggiarmi e a vantarmi della mia scienza...ma ripiegherei su un chioschetto di "grattachecche".Ciao Tonino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il debito affonda certo nel passato,cosa però che non c ha mai impedito di essere la sesta settma economia del mondo,quando una Stato é padrone della propria moneta,il debito conta molto poco,se usato per produrre nuova ricchezza per il paese,vedi Giappone,debito doppio del nostro,manco sanno cos'é lo spread.
      Per i dettagli,ti rimando un po' a Keynes.
      Probabilmente,la domanda da porsi sul debito italiano pregresso,é se sia veramente servito a quanto sopra detto o a foraggiare inutili spese,truffe e quant'altro.
      Quanto alle tuer conclusioni:

      1 - forse partire dagli ultmi cinquantanni é meglio,per capire la ns situazione.Se prendiamo in esame i secoli,finiamo su un altro terreno,quello ,detto in due parole, che il popolo é sempre stato mazziato.
      Ma qui diventiamo filosofi.

      2- stando alle attuali vicende ho molti dubbi sul tuo non definire pecorame il popolo italiano che, bada bene,non é gli italiani a cui forse si appropriano più le qualità che tu menzioni.C'è una grossa differenza...
      Ti ringrazio del tuo apprezzamento circa la ns piccola opera di altra informazione,ma credo che siamo ben lontani dalla vittoria che menzioni,anche se la consapevolezza di essere in mano a dei banditi si sta notevolmente allargando.Ma loro hanno in mano armi micidiali e possono contare anche su molti fiancheggiator consapevoli e anche passivi(a proposito di popolo...)
      Purtroppo non basta aver individuato il nemico,é solo il primo passo.I successivi,mi sembrano molto più incerti e complicati.
      Certo se tutti fossero animati dal tuo ottimismo e voglia di combattere....

      Elimina
  21. @johnny doe

    Caro Johnny, ti segnalo una vicenda sfiziosa. Un personaggio veneziano, né comunista né fascista né anarchico né grillino né ecc. ecc. da un po' di tempo affigge in via Garibaldi (la più popolosa e schietta della città lagunare) varie fotocopie in grande formato, con messaggi che riscuotono un bel successo (la gente a frotte li legge, nessuno li strappa!). L'ultimo di questa specie di tazebao riporta un prezioso fumetto (d'una decina di vignette). Chi l'ha affisso, lo ha presentato con un titolo e sommario che recitano:
    "1993 - WALT DISNEY ILLUSTRA UNA DRAMMASTICA CRISI A PAPEROPOLI"
    "Il presidente bdella Repubblica (così è battezzato il papero della prima vignetta) e i capipartito di Paperopoli, data la necessità di far pagare la crisi spremendo i contribuenti, decidono di affidarsi a tecnici 'indipendenti'. Obbiettivo:
    1)riempire con supertasse le casse statali svuotate dalla casta
    2)far ricadere sui 'tecnici' l'impopolarità delle misure fiscali.
    E'VIETATO OGNI RIFERIMENTO ALL'ITALIA DEL 2012?"
    ____________________________

    Il fumetto (del 1993!) è fantasticamente profetico, con il papero-presidente della Repubblica che dà gli ordini e vari personaggi che li eseguono. Io che sono un imbranato informatico e non so farlo, volevo chiederti, caro Johnny, se il tuo sito non potesse ricuperare e ripubblicare quelle immagini a colori, che tra l'altro sono comparse su Libero del 2 giugno scorso a pagina 3. Perché non far sorridere i nostri lettori, ogni tanto? Un caro saluto.
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
  22. Direi che tutti i lettori del tazebao ,lo leggano certo con tutti i riferimenti del caso....e anche oltre.
    Un bel ripescaggio che meriterebbe d'esser ampliato ad ogni città di paperopolitaly,più efficace spesso d'ogni discorso.
    Posso guardare se sono in rete da qualche parte e certamente le pubblicheremo.
    Grazie dell'informazione Tommaso

    RispondiElimina
  23. ma anche i giornalisti che lo sostengono vanno portati in carcere e sequestrati tutti i beni dei banchieri.. e non ripagato il debito..
    è vero che se avvenisse questo,come in passato subiremmo attentati ai treni monumenti aerei
    sequestri ed uccisioni di politici
    ecco perchè nessuno muove un dito
    tutti quelli che l'hanno fatto hanno fatto una finaccia
    quindi Moro,Mattei,Craxi

    prima di tutti Report e la Gabanelli debbono finire dentro per alto tradimento e collusione col nemico della patria Monti

    report è stato creato in maniera funzionale..
    prima ha dovuto attrarre l'opinione dei cittadini e poi si è messa al servizio dei banchieri monti etc..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai come in questo periodo (vedi anche la vicenda libica),i media si son dimostrati degni portatori di una deontologia professionale da vermi.Nascondono,disinformano e inventano bufale.
      Prima o poi questi servi e la gentaglia tecnica e politica succuba dei banchieri la pagheranno....
      Tutti i giullari che popolano gli squallidi siparietti tv sono utili idioti del sistema,a loro interessa solo l'audience e i cazzi loro.
      Mai affrontano i veri problemi,ma le solite minchiate del cortile politico.
      Non essere così pessimista,la storia non si ripeterà,se il popolo si sveglia...

      Elimina