giovedì 10 maggio 2012

ELEZIONI INFO



Come pubblicato oggi dal Corsera,tutti i partiti hanno perso voti a favore di Grillo (7%) e del Partito Astensionista (35%,primo partito).Appare quindi ridicola la soddisfazione di questi pagliacci politici,specialmente il patetico Bersani il quale dice,con sopraffina ironìa da cortile, che di queste sconfitte ce ne vorrebbe una alla settimana.
(da- 19% al Centro-Sud a -32% al Nord).
Beato lui,l' "usato sicuro" !
Dobbiamo insistere per far mancare i voti a tutti questi buffoni,specialmente alle politiche,finchè non salterà questo Sistema che impedisce ogni cambiamento dell'assetto politico-istituzionale e arrivare ad una nuova Costituente e a una nuova classe politica che recuperi la sovranità regalata agli strozzini europei.
Questo sistema non sarà mai riformabile dai vermi che ci ingrassano dentro,succubi o collusi con gli strozzini europei e con un governo infame.Ben poco ci sarà da fare in Parlamento anche per nuovi arrivati.
Non é questione di persone o partiti,ma di Sistema,ormai anche funzionalmente inadatto a gestire le sfide terribili che ci attendono.Un Sistema supportato da una Costituzione totem che rispecchia un mondo archeologico che non esiste più.
A sentire i dibattiti televisivi c'é da restare allibiti dall'idiotismo di giornalisti ,politici e delle tematiche condominiali trattate ad usum peones che sistematicamente ignorano i veri problemi che ci stanno distruggendo.
Solo cronache marziane.
----------------------------------------
BREVISSIMA ANALISI DEL VOTO
8 maggio 2012
di Gianni Petrosillo


Analisi del voto:

1) paralisi generale del senno di tutti i leader politici che per non guardarsi allo specchio e sputarsi in faccia da soli farfugliano parole prive di senso sulla disaffezione degli elettori provocata dalla crisi economica internazionale penalizzante le forze di sistema;

2) perdita di sonno degli stessi capataz di partito i quali, evidentemente, credevano di poterla fare ancora franca, nonostante la situazione da salto nell’abisso in cui hanno messo la nazione, con le loro ricette studiate a Washington e cucinate a Bruxelles.

Da un lato Berlusconi che da Mosca, inebriato dalla parata putiniana,  finge di non vedere la disfatta nella sua Casa delle licenziosità, lasciando in bocca ai le(n)oni il suo povero pupillo Alfano, anzitempo impalmato segretario senza il consenso dei progenitori del PDL, i quali non avendo mai palpitato per lui ora lo vorrebbero vedere già impalato.
Dall’altro Bersani che, invece, canta vittoria mentre si trova assediato da un comico e dai suoi giovani aiutanti travestiti da persone serie i quali però, appena aprono bocca, tradiscono l’istinto per la boutade e le barzellette apprese dal loro maestro scalmanato. Costoro pur abbassando la politica all’altezza dello sfintere si sentono moralmente più elevati, avendo studiato alla scuola moralistica genovese dell’anticonformismo qualunquistico del vaffanculo a tutto e del fuori dai coglioni quello che resta, tranne loro che ovviamente sono bravi, buoni e cazzuti. Il movimento delle Cinque Stelle provoca il gran giramento delle due palle, incarnando alla perfezione lo spirito-so di questi tempi tragici, sempre per merito di quegli illustri cazzoni afflosciati dei partiti i quali sanno esclusivamente ruttare sentenze europee e flatulenze fiscali, ma mai proporre qualcosa di profondo e coscienzioso che non venga direttamente dal loro culo.
Tuttavia, se con i sobri uomini delle istituzioni, accoppiati ai tecnici funesti, ci si piangeva addosso, con i grillini si potrà al massimo ridere di noi stessi che con tutta questa arrabbiatura siamo stati capaci  di produrre una invasione di ortotteri mentre nel resto d’Europa si agitano spettri ben più cattivi degli insetti parlanti. 
Sarebbe stata meglio una più larga astensione, con discredito di ogni formazione politica, dagli impettiti portatori nostrani della croce comunitaria che se l’addossano a costo zero per scaricarla a prezzi inestinguibili sugli italiani, ai giullari antipalazzo, i quali essendo degli umoristi fanno il loro lavoro cavalcando gli umori e montando qualsiasi paura collettiva, dal nucleare all’inceneritore, per riportarci in un baleno ai tempi di Collodi.
Siamo circondati da pinocchidi di varie stature per questo, appena ci muoviamo, qualcosa ci finisce sempre da qualche parte, o negli occhi o nel sedere.
Povera Italia di dolore ostello che hai ceduto sovranità per questo bordello!

22 commenti:

  1. Non posso che condividere,visto che non ho votato,nè voterò alle politiche.
    Per la semplice ragione che questo Parlamento non serve a nulla,non ha nessuna voce in capitolo per le decisioni fondamentali che riguardano la azione,avendo regalato ogni sovranità con i trattati di Maastricht e Lisbona ad una cricca di usurai.
    A che serve votare in queste condizioni? Per le nozze gay o altre simili cazzate?
    Voterò quando riavremo la sovranità e questa vergognosa classe politica che ci ha svenduto sarà sotterrata,spero da una massiccia astensione.Rik

    RispondiElimina
  2. Continua questo indegno teatro politico.Elezioni a ottobre,elezioni no...pensano al loro interesse di partito mentre ogn giorno c'è gente che si suicida e quel miserabile di Monti festeggia a Firenze la carcassa europea!
    Bisogna punire questi buffoni,non votandoli mai più,finchè resteranno.Ha ragione Rik,a che serve un parlamento privato di decidere su questioni capitali che riguardano il benessere dei cittadini? Hanno fin riesumato Amato,un liquidatore del patrimonio nazionale! Sono incazzato come una iena,li voglio morti questi pezzenti!

    RispondiElimina
  3. Ci sono due idioti internazionali: Casini e Bersani....

    RispondiElimina
  4. Tanto per non far privilegi,ci aggiungo pure gli altri...grillo compreso...

    RispondiElimina
  5. Trovo che il discorso di rik centri il vero bersaglio.In un paese occupato,privo di sovranità,vincolato a leggi capestro europee e ai diktat della Merkel o del capataz di turno,il Parlamento diventa solo un gadget inutile,e non per legiferare sciocchezze e magari,visti i tanti furbi,altri prilegi alla casta.
    Per cosa andiamo quindi a votare? Dove sta la democrazia?

    RispondiElimina
  6. Da ogni parte sul web impera la frase "cacciamoli tutti",riferita ovviamente ad un'intera classe politica vergognosa.
    Sarà difficile...finchè le pecore italiote vanno a votare...buona questa,li vogliono mandare a casa votandoli...
    E'un controsenso,dopo tutto quanto si é detto,dopo tutta l'indignazione un giorno sì e l'altro pure,ebbene il 65% va a votare questi partiti.....ditemi voi che dovrei dire di questo popolo.
    Guardate all'Aquila...c'è da restare allibiti nel veder rivotare un incapace come Cialente ,sempre pronto a dare agli altri colpe sue,e Orlando? Se c'è un vecchio rottame,trombato dappertutto,esempio del nullismo politico, e che già ha dato prova di sè a Palermo.....ebbene,stravotato....che volete sperare !
    Il pecorame italico non ha le palle per ribellarsi? ok,ma almeno non sia così masochista da tagliarsi i coglioni da solo!
    Voteranno fra un anno per un Parlamento esautorato da ogni potere che conta,in mano agli usurai europei! Quale é il senso?
    Tempo fa c'erano dei miseri intellettuali che volevano andarsene dall'Italia (ma son sempre qui,il solito armiamoci e partite),li sentite ora?
    Eh sì che qualche motivo in più ci sarebbe volendo!
    Ma quale popolo,quale nazione...solo la famosa espressione geografica....

    RispondiElimina
  7. Il vecchio rottame trombone e trombato dappertutto, nullità politica, guardabile e ascoltabile solo a rischio di rigurgito, possiede però un grandissimo merito: ha fatto traportare e poi seppellire a Palemmo un fior di assassino statunitense, dopo la condanna capitale. Te n'eri dimenticato? Oppure sono io che scambio questo democristiano necrofilo per un altro? In ogni caso i palemmitani che l'hanno votato se lo strameritano! Ma non dispererei per il resto d'Italia.
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
  8. Beh,sai che non ricordo questo episodio dell'inumazione!Ragguagliami in merito.
    Altri sindaci a parte,il problema é che questo sistema politico-istituzionale non può più reggere.
    A proposito non é che tu per casi sai il totale percentuale di schede bianche e nulle? Io non riesco a trovarlo da nessuna parte,manco sul sito del ministero.
    Mi interesserebbe tanto da aggiungerlo al 35% degli astenuti.

    RispondiElimina
  9. Sul finire di luglio, nel 1997, iniezione letale negli Usa per Joseph O'Dell. Era stato accusato di stupro e omicidio. Per dieci anni si era proclamato innocente. Pretendeva la prova del DNA per dimostrare di non aver commesso i fatti contestatigli. Non gliela concessero, evidentemente la ritennero superflua. In Italia ci fu una lacrimosa campagna a favore della grazia, quotidiani, settimanali e specialmente radioradicale. Alla fine, a Joseph morto, salì alla ribalta Leoluca Orlando (che aveva partecipato alla canea pro grazia)decidendo che la salma di Joseph fosse onorata e seppellita a Palermo. Così fu. Joseph giace dal 1977 nel cimitero di Santa Maria di Gesù. La salma fu portata in Italia a spese del Comune, di cui Orlando era sindaco ("Onoriamolo, è stato ucciso da innocente", diceva l'ineffabile Leoluca. "Un po' esagerata la decisione della giunta di Palermo", commentava Maria Falcone. "Una messinscena al limite del fanatismo, c'è puzza di anti- americanismo", aggiungeva Ida Magli. E via di questo passo, con piagnistei di Famiglia Cristiana e di don Ciotti, di Nessuno tocchi Caino e di Adriano Sofri eccetera eccetera. Mentre Leoluca Orlando ringalluzziva per la propria visibilità rinnovata). Questo è quanto.

    Sulle schede bianche e nulle, caro Johnny, top secret. Nessuno rivela quante siano state. Ma esiste un'analisi generica sui "dispetti" che un certo gruppo di elettori disgustati può compiere: nessun segno sulla scheda o parolacce o lievi lordature o disegni osceni. Sarebbero 3-6 elettori su cento quelli che si dilettano in questi esercizi, secondo l'analisi generica (non ricordo più dove l'ho letta; o ascoltata per radio?). Statte buono Johnny.
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
  10. Ho un vago ricordo di questo episodio,ma é nello stile di questo caciottaro grufolare sui cadaveri,come quello di Falcone,naturalmente dopo che da vivo l'aveva accusato di protagonismo.La gestione del Comune ai suoi tempi fu disastrosa,come la squallida fine di quel movimento chiamato Rete,che illuse i soliti entusiasti peones italiani,sempre pronti a consegnarsi in mano al primo buffone che si presenti sul palco.Gli orfanelli sempre di qualcuno e qualcosa,specie del cervellino.Un uomo disgustoso,continuamente riciclato,ed é alquanto inquietante questo grande e inaspettatoplebiscito elettorale,si sa spesso da queste parti da cos'è determinato....

    E' veramente cosa strana che sul sito del Ministero non compaiano questi dati....
    ciao Tom

    RispondiElimina
  11. Votare o non votare(that is the question)...fa qualche differanza????da quello che ci è successo da poco(azzeramento del governo votato a grande maggioranza),sembrerebbe che non fa differenza...Intanto uno che vota,lo fa perchévorrebbe "deputare a rappresentarlo,per cose di cui non può interessarsi direttamente, uno"meglio"di lui...ma quanti ne esistono in perlamento di questi soggetti????Ci troviamo spesso gente non raramente mediocre, di(dubbio) scarso Q.I....molti con l'aggravante della non pura cristallinità nella gestione della "cosa pubblica".Quasi tutti però maestri di furbizia e adattabilità a tutte le situazioni,pur di conservare una comoda"professione",non logorante,ben retribuita,e senza eccessive responsabilità....Non conoscendoli direttamente(questi politici) ,ma guardandoli solo in faccia in TV,o dopo averli sentiti parlare,ti verrebbe la voglia di consigliare qualche scrittore di Paleoantropologia,di inserire le loro foto,nei loro libri, come possibili ricostruzioni dell'aspetto dei nostri antenati...protoantropo,homo erectus....(Riferirsi ad alcuni nomi citati sopra)... Quand'anche si riuscisse a formare "aritmeticamente"una coalizione di questi generici politici,e formare un governo,chiamato solo ad alzare la mano,chi governerà veramente questo nuovo "potenziale umano",proponendo gli argomenti da approvare....un supergoverno ,che non si presenterà all'elezioni,e che non puoi né scgliere né cambiare,ma che ti dovrai tenere(finquando "in alto"ciò piacerà)?????Se la situazione fosse mai così...allora come voti voti non cambia niente...ma se voti li deleghi a rappresentarti e a far valere i tuoi diritti..e si corre il rischio che questi possano essere contrario di quello che hai richiesto votando...è come se succedesse che che il tassista richiesto di portarti a piazza della"libertà"...per il tuo bene ti porta invece dove dice lui,magari a "vicolo ceco".Ciao Tonino

    RispondiElimina
  12. "...e si corre il rischio che questi possano essere contrario di quello che hai richiesto votando..."

    Non esiste infatti la revoca ,in tal caso,del mandato parlamentare.
    Questo é solo uno dei tanti esempi che dimostra,al di là della pochezza della classe politica,che il problema non sta nelle persone o nei partiti,ma nel SISTEMA.
    Un sistema politico-istituzoionale obsoleto,fatto per un mondo che non esistre più ,e inadatto a gestire i problemi che la complessità odierna pone ad ogni stato.E' l'terno problema di una radicale revisione della Costituzione,con tutte le riforme accluse,compresa la forma di Stato.
    Nell'attuale sistema,tutti i partiti finiscono per essere uguali ed incapaci di qualsiasi riforma.L'astensione di massa mira a toglier la fiducia all'intero sistema,non ad uno o l'altro partito.Che senso ha oggi votare per un parlamento esautorato dall'europa ,con trattati capestro,delle sue principali funzioni di decisione?

    RispondiElimina
  13. Moody's declassa 25 banche italiane...Sembra che anche i nostri nuovi "Dirigenti"dicano..."e chi se ne frega !!!!"
    Ricordo che questa importante organizzazione di valutazione delle aziende,prende il nome dal suo fondatore...Mr. Moody's Agency.Le capacità "divinatorie" ci sono note...sopratutto per la recente"gaffe"che gli capitò sulla banca Lehmann,che andò fallita ,subito dopo essere stata promossa(forse gli interessati dovevano farsi qualche gesto apotropaico)...Moody tradotto in italiano significa"lunatico",gli psicologi usano anche il termine per indicare soggetti affetti da sindrome maniaco/depressiva(Nomen Omen dicevano i nostri prononni latini)....Io propongo....per tenere conto delle interessanti indicazioni di questa "valida,indipendente,e seguitissima agenzia"che qualche nota fabbrica di carta igenica,ci forniscano stampate le loro indicazioni,su una speciale confezione del loro prodotto,"riservato solo ai piccoli investitori,non istituzionali"....la mattina presto,rigeneratici dalle scorie che appesantiscono le nostre attività,avremmo così ,leggendo le "news",e riciclando la carta,più possibilità di decidere come investire i nostri magri e sudati risparmi...ammesso che ci sia ancora chi ha voglia di seguire le indicazioni degli amici dei nostri"benemeriti e benefattori merca(n)ti.Ciao Tonino

    RispondiElimina
  14. Ormai tutti sanno che queste agenzie private di speculatori,sono parte integranti del sistema degli strozzini che determinano,attribuendo o togliendo triple A,lo spread,altro trucco.E' tutto collegato nel circuito truffaldino.Tieni conto che i grandi fondi pensionistici devono investire per statuto solo in triple A,quindi capisci che vuol dire un declassamento di un paese:svendita dei suoi titoli.

    Quanto alle banche,leggevo stamattina che molte (Banca Intesa,Paschi...) hanno chiuso in attivo....e te pareva.....mentre noi siamo sempre più in passivo.Ciao

    RispondiElimina
  15. La Cina compra il "debito pubblico" americano(così ci informa la TV)...e se gli Americani al momento opportuno(per vari motivi) non pagheranno,che faranno i Cinesi... declasseranno gli Americani, con le loro agenzie?oppure gli faranno delle sanzioni economiche,e cioè che non gli venderanno più i loro prodotti(morendo così di fame),o non compreranno più per ritorsione il petrolio(che è quasi tutto sotto controllo americano)....o come più c'è da aspettarsi si attaccheranno al.....(scegli il termine che più ti piace).Esempio di Neoschiavismo,più che di Neoliberismo.Ciao Tonino

    RispondiElimina
  16. La Cina é già in possesso della maggior parte del debito americano e lo usa come arma politica,pur cercando insieme agli altri paesi del BRICS di trovare una alternativa come moneta di scambio internazionale.I Cinesi sanno benissimo che il dollaro é supervalutato,ma non tirano troppo la corda per non vedere anche il loro credito svalutato.Per ora non hanno nessuna intenzione di declassarlo.I Cinesi sono furbi,hanno altri metodi, e in Africa sono penetrati alla grande scalzando gli americani dal controllo di certe materie prime,tra cui il petrolio (vedi Nigeria).Gli americani d'altronde non hanno nessun interesse nel vedersi chiedere il rimborso del debito,pena il crollo del dollaro.Insomma ,nemici ma entrambe attenti a non forzare il gioco.Fra non molti anni,la loro moneta,lo yuan,diventerà negoziabile.Ormai la Cina é una potenza politica,militare,economica mondiale e in futuro bisognerà far sempre i conti con loro.
    Il nuovo ordine mondiale comprenderà anche i Cinesi,già sono nel Bilderberg e in vari organismi mondiali.n fondo,pur con tutte le distinzioni,é un paese capitalista..
    Non c'è dubbio che andiamo verso un ordine Neoschiavista mondiale,quello di Orwell o di tati films fantascientifici,dove una eliye cosmopolita comanderà miliardi di poveri cristi.Un esempio ce l'hai con l'Europa attuale.Ora siamo solo agli inizi e ancora c'è qualche parvenza di democrazia,ma fra non molto getteranno aanche questa maschera.un triste destino per l'umanità.L'unica consolazione é che non ci saremo più.

    RispondiElimina
  17. Mi è capitato,per caso di sfogliare,su una bancarella di libri usati, un libro di un certo David Icke(o giù di lì),un inglese(mi pare) che ce l'ha un po' con tutti,e che sembra riflettere,dal sommario in copertina, le idee da te sopra riportate di un disegno per un futuro,nuovo assetto economico mondiale centralizzato.Lo conosci?è affidabile o spara le solite notizie già note a tutti?vale la pena leggere qualche suo libro?Ciao Tonino

    RispondiElimina
  18. Risposte
    1. grande spettacolo di David Icke:

      http://www.youtube.com/watch?v=4iKjHNR2Onc&feature=related
      Rispondi

      Elimina
  19. grande spettacolo di David Icke:

    http://www.youtube.com/watch?v=4iKjHNR2Onc&feature=related

    RispondiElimina