domenica 26 febbraio 2012

SUMMIT MMT - UN PRIMO BILANCIO

Prima di entrare nel merito di questo summit riminese,convegno o conferenza che dir si voglia,vorremmo sottolineare che mai ci é stato dato di assistere ad una così ampia e interessata partecipazione di pubblico per un tal genere di evento.
Di fronte ad un emozionato Paolo Barnard e ad uno stupito team di economisti della Modern Money Theory,all'apertura dell'incontro si é presentata una platea di 1500 persone (paganti) che per tre giorni (mattino-pomeriggio e sera) ha seguito ed interloquito con attenzione e passione i vari interventi degli ospiti.
Una platea eterogenea per sesso,età,provenienza,ideologia...desiderosa solo di uscire dalla gabbia in cui sconsiderati politici e burocrati strozzini ci hanno confinato.
Una platea ben lontana dalla "setta barnardiana" e dai "robottini del guru" dipinta da alcuni ingenerosi oppositori di questa teoria monetaria.
Considerati i temi del summit,crediamo che una tal partecipazione,in gran parte di non addetti ai lavori, sia senz'altro stupefacente.
Un plauso a questo pubblico e a Paolo per aver organizzato,contro ogni genere di difficoltà,un tal genere di evento.


Entrando nel merito del discorso,si é passati da un'analisi del panorama di crisi mondiale,europea ed italiana,da un esame delle varie teorie monetarie e molto altro.ancora..ad una più specifica trattazione dell'MMT.
Premettendo che si tratta di una teoria monetaria,e come tutte le teorie quindi sempre perfettibile,e non delle tavole della legge mosaica,non si fa fatica a sottolineare come questa sia di gran lunga la migliore in circolazione,anche in relazione al bene comune,troppo spesso ignorato dalle teorie liberiste e neo liberiste che hanno affidato al mercato,come ad un totem,le regolazione di ogni rapporto e problematica.
Col risultato fallimentare che ci troviamo davanti.
 In questa teoria post-keynesiana,il deficit di bilancio é visto come fattore positivo e non negativo.
L'equazione spesso strombazzata dai liberisti,"lo stato é come una famiglia" (che non può spendere più di quanto guadagna) non ha alcun fondamento circa i comportamenti di uno Stato sovrano.
Uno Stato a moneta sovrana si finanzia stampando moneta e non,come ora,ricorrendo costantemente al mercato dei titoli pagando interessi proibitivi.E sopratutto é padrone della leva fiscale e monetaria,e non in balia di una finta banca centrale europea o peggio ancora di speculatori in grado di operare qualsiasi ricatto e di sostituire governi.
In quest'ottica il meccanismo di stabilità di bilancio in costituzione é un vero e proprio atto criminale,che impedisce ad ogni governo qualsiasi manovra,condannandolo a sottoporsi alla volontà e agli interessi altrui,alla recessione e quindi e all'impoverimento delle popolazioni.
Ma tutta la costruzione Europea tramite trattati capestro é un atto criminale.


Seguendo la visione keynesiana,in una fase in cui l'economia é crescente e si avvicina alla piena occupazione (che é pure l'obiettivo dell'MMT ) si può incorrere in una espansione non sopportabile dell'inflazione.
Cosa che può essere contenuta con il drenaggio di circolante attraverso l'imposizione fiscale di keynesiana memoria (quindi non tasse per raggiungere un pareggio di bilancio,come avviene ora ,ma per limitare la circolazione monetaria).
Stesso discorso per eventuali titoli di stato emessi in questa fase.Non per finanziarsi (dato che uno Stato a moneta  sovrana si finanzia stampando moneta e senza pagare interessi ad alcuno),ma per lo stesso motivo,contenere le spinte inflattive sottraendo circolante al mercato,fissando inoltre anche un interesse di riferimento al tasso di sconto.
Le banche devono ritornare al vecchio compito di raccogler denaro dai risparmiatori e offrire credito a privati ed imprese,lasciando perdere speculazioni distruttive e tutta quella carta truccata dei derivati ed affini.
Ma ripetiamo, resta comunque fondamentale la prerogativa di Stato a moneta sovrana di regolarsi in piena autonomia circa il proprio fabbisogno attraverso la leva monetaria e fiscale,senza delegarla a nessun altro organismo,come avviene ora.


Questo,in estrema sintesi, quanto accaduto e detto (ma anche molto altro...) in questa tre giorni di summit,di cui ci auguriamo vengano pubblicati gli atti a beneficio di chi non é potuto intervenire e inoltre che questa esperienza di successo non resti fine a se stessa,ma serva a coagulare più forze possibili antagoniste per contrastare in tutti i modi  questo sistema di strozzinaggio che ci sta rovinando.
Naturalmente poi,resta sempre il problema di come poter tornare un Paese a piena sovrantità politica,monetaria e fiscale.
E' evidente che pur in possesso di una qualsiasi ricetta miracolosa, coi chiari di luna attuali,senza un grande e unificato movimento popolare di pressione,di contrasto e di lotta non si arriverà a nulla.


(corrado prestianni,paolo tinti)

32 commenti:

  1. [>]

    MMT, ovvero la bufala della Modern Money Theory del signor rossi:

    http://www.primit.it/forum/phpBB3/viewforum.php?f=66

    [^]

    RispondiElimina
  2. L'ultimo periodo di questo articolo, rappresenta il fulcro dell'impegno che ognuno di noi deve assumere

    RispondiElimina
  3. a pascù, ma che ne sai te ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. toh! un anonimo che critica pascucci.
      che scoop!

      Elimina
    2. ma chi se crede d'esse' sto pascucci?
      Me chiamo Sergio Fanni:

      a pascù, ma che ne sai te ...

      Te sta bene mo'?

      Elimina
    3. è un intervento "che ne sai te" ?? ma che ne sai TE, allora. no? ma stamo all'asilo?

      Elimina
    4. é un intervento il tuo,MMT é una bufala?
      stamo..manco tu sai dove!

      Elimina
  4. Pascucci,in primis le critiche al personaggio non m'interessano e secondo senza tanto rimandare a un sacco di ragionamenti e di links che c'entrano anche poco,magari vedi di riassumere qui le tue critiche ad una teoria che,a dispetto di quanto possa dire Barnard,non è la legge mosaica della salvazine,ma solo una teoria monetaria,e quindi pefettibile sempre e che si può applicare solo ad un paese con piena sovranità politica,fiscale e monetaria.Tutte le teorie hanno probabilmente buchi e certo io non sono tra quelli che dicono che ha salvato l'Argentina,per quanto possa essersi ispirata a questa teoria e ovviamente nemmeno tra quelli che danno la colpa a questa teoria per l'attuale sua situazione...ricordiamoci che comunque questo paese usciva da un default che ha comportato una svalutazione del 60% della moneta locale,una volta sganciatasi dal dollaro.

    Detto questo,non vedo neppure nella teoria signoraggio questa salvazione,come altrettanto pretendono i suoi sostenitori che comunque si riferiscono all'attuale situazione.Credo che se si accetta la MMt,in fondo una teoria postkeynesiana,niente di fantascientifico,pure il signoraggio non ha più ragione di essere.

    Comunque poi la si pensi,e comunque senza firmar cambiali in bianco a nessuno,non riesco a comprendere una certa acredine contro Barnard,pieno di difetti fin che vuoi,ma comunque la si pensi, ha certo pure qualche merito,come questo evento da te disprezzato,e pure qualche altro merito passato.
    Magari prova ad organizzare una cosa simile tu per uil signoraggio e ci verrò certamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non interessa che le critiche sul personaggio non ti interessano. Che famo?

      Non leggerle, no? I link spiegano delle cose. Se non ti va di leggerle.. non farlo. Dov'è l'utilità del tuo intervento? Mostri solo voglia di difendere il tuo paladino. Ma, ripeto: che mi frega?

      Studia il signoraggio, senza tutta questa polemica.

      Oppure non studiarlo, ma sempre senza tutta 'sta polemica.

      ps: che qualcuno in passato abbia fatto qualcosa di buono è (1) da dimostrare e (2) non vale per faccia sempre di buono anche in futuro.

      ma io boh..

      Elimina
    2. ps: il PRIMIT non organizzerà mai una cosa del genere. Infatti il PRIMIT organizza convegni GRATUITI.

      E da anni.

      Elimina
    3. @pascucci

      la polemica la fai tu Pascu',da quando Barnardsi é messo a criticare il signoraggio,pare na guerra de religione.Capirai se m'interessa sta guerra!
      Non sono paladino di nessuno,tamtomeno di teorie economiche monetarie,compreso il signoraggio,che difficilmente troveranno applicazione senza recuperare la sovranità.
      Ma che mi frega de te pascù',la polemica sei tu che la monti.L'utilità del tuo intervento invece quale sarebbe,dire che MMT é una bufala?
      Non ce rimandare a link de qua e de là,diccelo qui il perchè.
      Il signoraggio lo conosco,così pure molti tuoi interventi,é una teoria e non le tavole della legge come credi tu.
      Ma che c'entra se un convegno é a pagamento o no?
      Che fa Pascu',te rode che c'eran 1500 persone?

      Mi sa che alla fine é tutto qui.

      Elimina
    4. se non ti interessa perché ne parli? guarda caso oggi ho scritto che: «Quando un uomo con un’idea di libertà incontra un uomo senza un’idea di libertà, l’uomo con un’idea di libertà gli dice: “liberati, cazzo!” ma l’uomo senza un'idea di libertà gli risponde: “sei solo invidioso del mio padrone”. Giustamente l’uomo con un’idea di libertà dice: “mavvvafffanculo-và!”.» [sandropascucci, 2012]

      spero coglierai la goliardia della cosa, fatta senza averti letto prima.

      ti suggerisco di rileggere, in ordine, gli interventi. così vedi bene chi parla di cosa.

      Elimina
    5. Più che goliardia,cos'è la filosofiac de sora Nora? O de Scalfari?
      E lascia star la libertà,con ste cazzate da forun primit!
      Abbiam solo dato una notizia, solo dato una notizia,se poi te brucia è n'altra cosa,sei tu che con un grande intervento "MMT é una bufala" ci hai illuminato.
      M'interessa come altro,ma non certamente per far una guerra fasulla.

      Elimina
  5. Ieri ero al SUMMIT. E' stata una maratona di due giorni. Sono stati trattati tutti i temi? Ovviamente no. Era materialmente impossibile.C'era una fila di 60 persone ognuno con la propria domanda. Credo siamo stati l'unico esempio al mondo in cui gli studenti hanno stremato i professori (letteralmente, Hudson, alla fine, non riusciva a tenere le palpebre aperte) con domande e considerazioni. Al di là delle critiche alla MMT (che son sempre sacrosante, perchè il sistema economico perfetto esiste solo nella testa dei cretini) ieri ho visto persone normali che si preoccupavano della loro comunità ed insieme cercavano un modello economico per uscirne. Questa è stata la vera lezione del summit. A postare commenti su internet siam bravi tutti. Organizziamoci veramente, fisicamente. Io mi sono rotto di leggere tutto ed il contrario di tutto. Cerchiamo il miglior modello economico possibile e, per favore, rendiamolo concreto. r. grassi

    RispondiElimina
  6. Io credo che un'apertura di credito agli studiosi del MMT vada data e aspetto di sentire relazioni ancora più dettagliate da parte di Johnny e altri amici. Poi comunque trovare oltre un migliaio di persone paganti è comunque un successo, vuol dire che dei golpisti al governo ne abbiamo già piene le cosiddette in soli 100 giorni di sfracelli.

    RispondiElimina
  7. Confermo quanto detto da R.Grassi a proposito deu Summit...anch'io son rimasto colpito dalla volontà di molti gruppi di far qualcosa di concreto,ma sopratutto di non andare più in ordine sparso,cercando invece una sorta di unificazione in un movimento unitario.La volonta c'è e non mancano nemmeno teorie economiche....il punto é che alla prova dei fatti,non mi ricordo nemmeno più i tentativi falliti,sia su Fb che fuori.All'inizio,c'è sempre disponiblità,poi quando entri nel concreto organizzativo,cominciano le serie di distinguo,delle riserve e dell'armiamoci e partite.Probabilmente in molti non c'è ancora la sensazione di quanto sta veramente accadendo o vattelapesca...forse la mancanza di un leader che coordini...ho sentito gente chiedere a Barnard di far questo...insomma non saprei più che dire.
    Vorrei però farti notare Grassi,che per rendere concreto un modello,un programma...é il problema clou,e cioè il che fare e come farlo...e qui siamo in alto mare...io credo che senza una grande rivolta popolare non se ne esce,considerata anche il totale discredito della classe politica.Se larghi strati della popolazione non si rendono conto dove siamo finiti e non reagiscono contrastando e lottando contro questi strozzini,ogni idea,modello o che diventa inutile.
    Ho chiesto decine di volte ad estensori di documenti,manifesti...che in fondo vogliono la stessa cosa,e cioè sottrarci a questa dittatura degli usurai e dei loro burattini,come si proponevano di ATTUARE e ottenere quanto scrivevano.A parte qualche risposta da Alice nel paese delle meraviglie,mai nessuna risposta.
    Che te devo dire...?

    RispondiElimina
  8. Nessie,in rappresentanza del blog,c'ero io che ho scritto il post insieme all'amico Paolo.Di dettagli ce ne sono molti e in parte illustrati nel post e nei commenti,poi a domande specifiche diventa più facile rispondere.
    Una cosa che mi ha colpito é stata l'estrema attenzione del pubblico,che raramente ho riscontrato in eventi simili.C'è stato un intervento a sorpresa di Nino Galloni,ministro del bilancio ai tempi di Andreotti che ha spiegato lo stop di Ciampi a certe riforme (trovi il video in rete),poi il professore francese che ha riportato una frase di Attali che sosteneva che bisognava distruggere l'Italia e che molti nostri politici erano al soldo francese.Poi Barnard gli ha chiesto i nomi e li ha letti:indovina? Prodi,Ciampi,e Massimo D'Alema....
    Come dice il lettore Grassi,si son dovute sospendere le domande ad un certo punto,tale era la fila degli interroganti.
    Se come penso,verranno pubblicati gli atti,per chi non c'era,sarà più facile capire.
    Ci sono già diversi video in rete che illustrano gli interventi e credo che aumenteranno,perchè la kermesse é stata interamente filmata.
    L'ospite francese é stato veramente polemico sia con il suo paese che con monti e soci.
    Quanto alla teoria,a parte la sintesi del post,é in pratica una ripresa aggiornata della teoria keynesiana,dove l'infklazione non viene demonizzata come ora;ma la situazione tragica e ironica é che oltre alla recessione,noi abbiamo pure l'inflazione,che non é certo quella ridicola indicata dall'ISTAT,altri truccatori di dati.A vedere certe voci considerate nel paniere c'è da ridere.
    Ci son stati approfondimenti sul caso Argentino,Lituano,tedesco e la Kelton ha accennato alla Slovenia come un caso interessante,ma purtroppo ,non so perchè,non ha voluto approfondire.
    Chiesti di indicare una via d'uscita per l'Italia,non si sono mostrati particolarmente ottimisti.Si può uscire dalla Ue,ma con un piano ben preciso che non si fa in due giorni.Lacrime e sangue,certo,ma avere uno scopo almeno.
    C'è poi sempre da chiedersi,ammesso di avere un piano,chi lo renderà OPERATIVO.Vedi qualcuno tu in giro che abbia questo coraggio e voglia di farci tornare un paese sovrano?
    Insomma,a parte altri approfondimenti,credo sia stata un'esperienza positiva,un elemento in più per capire meglio i tecnicismi messi in opera dagli usurai per fotterci .

    RispondiElimina
  9. Le "teorie"economiche,sono tutte belle cose,ma restano solo teorie che cozzano contro la realtà dei "fatti"...ciò avviene se il gioco è truccato,e se nella cabina di comando sono tutti "compari"....che vivono agiatamente alle spalle dei fessi che abboccano,o dei tantissimi che vengono raggirati per ignoranza.Chi "lavora" con le mani,o col cervello,per produrre un bene di consumo,o un servizio essenziale,"sa" che questo è l'unico elemento che produce ricchezza(non la finanza o il commercio).Detto ciò....provenendo da un settore tecnico,dove si faceva anche pianificazione industriale,...anche Io ho la mia ricetta.Ogni Stato deve intanto badare "prima di tutto" a se stesso(diceva un detto Francese tempo addietro...amo mio fratello più di mio cugino,e mio cugino più del mio vicino...).Quindi ogni Stato si deve organizzare a modellarsi quanto più "autarchico"si può(mi scuso con chi potrà trovare questo termine desueto,ma è l'unico che calza),ciò per far fronte a tutte le "crisi"(il più delle volte "sapientemente" pilotate)che stanno nascoste dietro l'angolo p.e.....stop al gas russo/algerino....al petrolio arabo/afro/russo/sudamericano....ai materiali vari,più cianfrusaglie dall'oriente...stop ai viveri,ormai provenienti da tutto il Mediterraneo.Una produzione di altissima qualità ben reincentivata col sostegno dello Stato(come una volta l'Italia era maestra)e il turismo andranno a coprire le spese delle materie prime che non abbiamo.Obbigo di assunzione per liste di collocamento esposte a tutti,con preferenza di assunzione di personale locale giovanile e disoccupato... solo se i posti non verranno coperti... assunzione "a tempo" di personale estero(in questo caso punizioni severe per raccomandazioni,mazzette,caporalaggi...),Chi delocalizza una produzione in un altro Stato non potrà più vendere il suo prodotto nello Stato dove ha chiuso lo stabilimento(creando disoccupazione e povertà).Stop a tutti gli investimenti che "falsamente" creano posti di lavoro,ma alla fine si risolvono solo in debito pubblico aumentato, perché i ritorni sono nulli p.e....TAV,Ponti tra il continente e le grandi isole...olimpiadi,Formule 1 a Roma.Mi femo qui ,ma di esempi ce ne sono tanti altri........Un'ultima proposta....,se il Santo Padre ci aiuta,un bell'Anno Santo speciale in remissione dei peccati passati e futuri,per "unificare" i popoli a pensare e muoversi nella stessa direzione e cioé sperare tutti insieme che il Signore ci liberi per sempre dagli"strozzini"multinazionali,e si ritorni a vivere una vita più "umana".Ciao Tonino

    RispondiElimina
  10. Sappiamo come vanno le teorie degli economisti,ciononostante ce ne sono di quelle che mirano solo al libero mercato,nel senso che a questo é demandato ogni aggiustamento,e di quelle che invece prendono pure in considerazione non solo uil mercato,ma anche il bene comune,nel senso che il mercato non può essere un fine e nemmeno l'unico regolatore.
    Diciamo,senza stare a sottilizzare,che queste sono le distinzioni essenziali.Fermo restando che non sono scienze esatte e devono sempre fare i conti con la realtà.

    Eh,hai fatto una serie di misure da far sbiancare strozzini e poiticanti vari..!
    Purtroppo ora,siamo ben lontani dalla sovranità e pure dalll'autarchia,per limitarci al fattore più importante:l'energia.
    Se il santo padre potesse liberarci dagli strozzini (ma non è che sta con loro?),potremmo pure prendere in considerazione un semestre di esercizi spirituali presso i trappisti...Bye

    RispondiElimina
  11. Una domanda Corrado: cosa dovrebbe portare degli economisti stranieri (parlo del team del MMT che provengono dal Levy Institute) a volerci aiutare come già hanno fatto con l'Argentina?
    Te lo chiedo non tanto per fare l'avvocato del Diavolo, ma perché so che la libertà e l'autonomia è merce rara e non te la regala mai nessuno.
    In passato (parlo di storia) chi è intervenuto per aiutarci, ce l'ha fatta pagare cara.

    RispondiElimina
  12. @nessie

    Non é che sono intervenuti per aiutarci,ma solo su iniziativa di Barnard per una specie di seminario sulla loro teoria,meno conosciuta da noi,totalmente contraria a quella adottata oggi dal pensiero neo-liberista.
    Cosa che fanno in diverse parti del mondo,come altri economisti.E' chiaro che non sono i beniamini dell'establishment.
    Nel caso argentino ,dopo che Wray (il maggior esponente)tenne un ciclo di conferenze a Buenos Aires,il Governo adottò questa teoria.
    Non so quanta parte abbiano effettivamente avuto nel risollevare il paese.
    Sai,poi Barnard,da passionale inquieto, amplifica usando talvolta toni biblici come "salvezza"....
    Ma non dimentichiamo che è solo una teoria della moneta neo-keynesiana (da sola non basta),totalmente contraria ai Friedman e ai neo liberisti che ci hanno messi in questa situazione.
    Non c'è nulla di misterioso,basta legger Keynes e aggiornarlo.Il successo di questa e simili teorie,nasce dal fatto che le teorie di lasciar fare tutto al mercato,hanno fallito.
    Il fatto del Levy Insitute conta poco,in USA gli ebrei son dappertutto...
    Non avremmo dovuto nemmeno credere a Keynes,che ha salvato veramente gli Usa,anch'esso in rapporto con simili istituzioni
    Conta quello che dicono e fanno,da vagliare poi col nostro cervello che,son d'accordo,non bisogna mai dare in pegno a nessuno.
    Troppe disillusioni!
    Consideriamo che se analizziamo certi dettagli (pressochè ignoti ai non addetti ai lavori) del sistema perverso attuale: banche-finanza-moneta ,c'è da inorridire.
    E' di una aberrazione totale e c'è da stupirsi che nessuno che conti non osi obiettare, denunciare e interrompere questa truffa gigantesca a danno dei cittadini.
    Peggio di così...!

    RispondiElimina
  13. Un proverbio cinese dice qualcosa tipo: quando il saggio indica la luna lo stolto guarda il dito. In Italia c'è sempre la tendenza a giudicare non quello che si dice, ma chi lo dice e soprattutto perchè.
    Io c'ero anche al forum, e vi posso assicurare che le cose dette avevano una bella tenuta dal punto di vista logico ed empirico.
    In 200 e passa anni di storia americana, le grandi crisi sono sempre successe nel momento esatto in cui il bilancio dello stato ha chiuso in attivo. Bilancio dello Stato passivo, crescita e prosperità, bilancio attivo, crisi e recessione.
    Vogliono inserire nella costituzione di ciascun paese aderente alla Ue il cosiddetto "patto di bilancio", cioè il vincolo di pareggio di bilancio. Quindi recessione cronica.
    Però questo l'hanno detto gli americani... Lo stolto (e l'Italia è la culla) penserà: mah.. chissà cosa c'è dietro.
    Teniamoci Monti almeno è italiano, e soprattutto ce lo meritiamo.

    RispondiElimina
  14. Una postilla di chiarimento all'amico Corrado che col suo commento sopra fatto, mi ha colto in castagna(essendo Io andato fuori tema).Confermo che una cosa è l'economia "reale"(quella che si vede,che si tocca con le mani,e di cui ci si giova)un conto le teorie economiche,scritte su troppi libri,tra loro mai in accordo..La frase finale(sull'anno santo) della mia considerazione, l'ho aggiunta per giocare,...."ma non tanto".Non voglio discutere su chi crede o non crede in Dio(rispetto ugualmente le due "opinioni")è difficile che uno dei due ,usando i metodi più fisici o metafisici riesca a dimostrare qualche cosa,se non la sua "fede"nella sua convinzione,l'importante è che viva una vita "onesta".In un'ultima riunione in piazza San Pietro,alcuni mesi fà,ho però visto e verificato la genuinità,e l'entusiasmo di diverse centinaia di migliaia di giovani e non più giovani a voler costruire un "mondo migliore".Venivano da tutto il mondo,gente semplice e laureati in tutte le discipline,di qualsiasi professione, arte, e mestiere.Tutti aspiravano al raggiungimento di questo scopo.L'evento mi ha fatto meditare su quanto osservato.Io pure ,pur non stando in piazza San Pietro,e senza la loro "ingenua" e "spontanea" voglia di rinnovamento... desidero un mondo migliore.Come vedi ci si può trovare d'accordo su un fine comune anche se credi in opinioni diverse.E' con "arte" che si dividono i popoli,l'uno contro l'altro,e all'interno del popolo si creano fazioni opposte(rossi,neri,romanisti,laziali,padani,terroni,impiegati,operai...).Lì in piazza San Pietro ho avuto l'impressione che tutte queste diversità,non costituissero un muro di disaccordo,ma semplici opinioni,"poco importanti" rispetto all'obiettivo maggiore..."un mondo migliore" ,per noi,i nostri figli,e così via.Non amo fare il Catechista, ma penso che se tutti gli "uomini di buona volontà"di tutto il mondo si unissero per essere veramente liberi,forse riusciremmo a liberarci dalla schiavitù"dell'avere"e raggiungere la libertà "dell'essere".Il discorso non è "confessionale",e cioé ristretto alle convinzioni di una o più religioni(ma a tutti atei e credenti),perché anche quest'ultima divisione,talvolta manipolata ad arte,non permette il ritorno ad una "età"dell'oro,dove non c'erano usurai ,strozzini,faccendieri,mercati(????ma che saranno)che fanno fallire gli Stati,chiudere le imprese,far vivere miseramente le famiglie,non avere certezze(e quindi interesse)per il proprio futuro(e quello di figli ancor più sfortunati).Ciao Tonino
    P.S.sarebbero contenti pure i nostri "governanti",perché senza investimenti di sorta,avremmo un anno di boom turistico che porterebbe denaro "buono"per "appagare"i nostri creditori.

    RispondiElimina
  15. @anonimo 1 (datevi un qualunque nik....)

    Esser sospettosi va bene,ma oltre certi limiti diventa pure controproducente.
    Nel caso specifico,si dimentica che gli americano sono un popolo,e come tale di opinioni molto diverse e pur alzandosi in piedi all'alzabandiera,molti osteggiano una certa politica e una certa gestione criminale dell'economia.provate a chiederlo a quelli che han perso la casa e criticano aspramente il governo portandone le ragioni.....non dovremmo credere perchè sono americani? La stessa logica però potrebbe rivoltarsi contro qualsiasi gruppo antagonista,e più in generale a qualsiasi azione umana.
    Quello che conta é il nostro senso critico che vaglia le varie ipotesi senza pregiudizi e in piena libertà.
    Tornando a bomba,neppur io credo che al Summit si siano poi dette cose strane,ma piuttosto ragionevoli nei punti fondamentali.
    Già,a volte verrebbe veramente in mente "tenetevi Monti",anche perchè se poi vai a vedere proposte alternative,pare di stare da Alice...nel paese delle meraviglie.


    @tonino

    Nessuna castagna....solo che sono un po' più pessimista di te.La natura umana in generale non mi pare una gran cosa.Forse abbiamo nel dna qualcosa che ci impedisce di imparare dai nostri precedenti errori,forse c'è un fondo maligno ineliminabile,forse non siamo fatti per vivere in pace,forse....quel che vuoi..
    Fatto sta che questa meta . "...penso che se tutti gli "uomini di buona volontà"di tutto il mondo si unissero per essere veramente liberi,forse riusciremmo a liberarci dalla schiavitù"dell'avere"e raggiungere la libertà "dell'essere..." sia purtroppo ancora molto lontana..una rondine a San Pietro,non fa primavera a Kabul,a Damasco,a Beirut....

    RispondiElimina
  16. A proposito di Alice nel paese delle meraviglie...guardate che ho pescato su FB.

    SOVRANITA' ECONOMICA

    Adozione di una Moneta Complementare a tasso negativo e la creazione di una Banca del Movimento

    1.per ricercare l'applicazione di una moneta complementare all'interno del circuito

    2.per creare una propria banca (seppure virtuale) in collegamento a quelle esistenti

    3.per realizzare una spa (oppure una Fondazione) che gestisca il circuito economico


    La chiamano sovranità economica! Se qualcuno vuol tradurre il testo aramaico...
    Ma sannoalmeno di che stanno parlando?
    Siamo forse nella Terra di Mezzo....roba da mormoni,qualche caccolina,un'aspirina che dovrebbe mettere al tappeto la più grande cricca di strozzini...chi l'ha scritta questa,Bergonzoni per il suo cabaret ?

    Scusate se sono irriverente,ma non ne posso più di sentire certi vaneggiamenti,e poi magari si mettono a criticare Barnard e MMT,che non saran Mosè e le tavole della legge...ma forse solo con un po' più di sale in zucca.

    RispondiElimina
  17. Lo confesso,più che Barnard,mi piace la teoria MMT.Non ci trovo nulla di particolarmente fuori linea.Un aggiornamento di Keynes.

    Vista però la sicumere del sig.Pascucci,che mi avrà già scomunicato,posto pure io un link,per par condicio:

    http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=225

    RispondiElimina
  18. Sono andato a vedere il link postato da Pascucci - http://www.primit.it/forum/phpBB3/viewforum.php?f=66

    che é il forum di Primit,il suo...beh,se devo giudicare da quanto ho letto,siete sicuramente peggio di tutto quanto attribuite ai fans di Barnard...Dagospia dei signoraggisti..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti piace l'analisi al PDF del signor rossi? E' una critica punto-punto. dovresti apprezzare. Così puoi contestare esattamente la parte che non è come credevi fosse.

      Il lavoro del signor rossi è stato un gran spreco di tempo. Se questo non è sopportabile da parte dei fans.. behh.. un problema loro.

      credevo interessasse la verità..

      Elimina
    2. In primis,fai una cosa Pascucci,metti il link di questo pdf,così mi eviti di aprire sfoghi da circo dei tuoi fans...se vuoi che ti risponda...non mi pare che sian molto diversi da quelli che tu attribuisci a Barnard

      Secondo,se voi partite dal fatto che il debito dello stato è un debito dei cittadini,abbiamo già chiuso.
      Sarà vero col sistema attuale,ma in uno stato a sovranita monetaria,diciamo pure inteso all'MMT,é una ballla.

      Terzo,sempre in detto Stato,dove starebbe il signoraggio?

      Elimina
    3. a proposito di verità....ma poi leggerò e ti risponderò...intendevi ovviamente la tua verità...

      Elimina
  19. >> Secondo,se voi partite dal fatto che il debito dello stato è un debito dei cittadini,abbiamo già chiuso.Sarà vero col sistema attuale,ma in uno stato a sovranita monetaria,diciamo pure inteso all'MMT,é una ballla.

    ma noi parliamo di come stiamo o di come vorremmo stare? ma io boh! noi diciamo come stanno le cose ADESSO e parliamo di ELIMINARE le storture dell'attuale Sistema. voi barnardini prendete per REALTA' ATTUALE le cazzate che la MMT dice su UN PRESUPPOSTO MONDO FUTURO?!? momamma!

    RispondiElimina