mercoledì 7 dicembre 2011

IL RE DI COPPE

Se ce ne fosse ancora bisogno.

Dal New York Times:

" Napolitano ha passato mesi a mettere le fondamenta per la tranzsizione,consultandosi con i leaders politici europei,funzionari americani,banchieri della Banca d'talia per creare un governo post Berlusconi,...una performance tanto più impressionante dato che la presidenza italiana è largamente simbolica, senza poteri esecutivi..., ha spinto questo ruolo fino ai limiti diventando un "power broker"

Tradotto,grazie Giorgio per il colpo di stato.
Come si trasforma un re di coppe in king george.

Poi ci sono i soliti leccaculi nostrani....tra cui spicca Augias,uno degli uomini più inutili e ridicoli del pianeta,che dice "un colpo di genio".
Ma questo é da tempo sotto osservazione per "colpo di sole"

Una chicca:

"Il Moderno", mensile (poi diventato settimanale) dell’area migliorista del PCI (di cui faceva parte Napolitano) aveva al suo interno numerose pagine di pubblicità Fininvest con tanto di elogi all’allora imprenditore Silvio Berlusconi. Uno di questi è il seguente, apparso tra le pagine della sopracitata rivista nel febbraio 1986:

"la rivoluzione Berlusconi è di gran lunga la più importante, cui ancora qualcuno si ostina a non portare il rispetto che merita per essere stato il principale agente di modernizzazione, nelle aziende, nelle agenzie, nei media concorrenti. Una rivoluzione che ha trasformato Milano in capitale televisiva e che ha fatto nascere, oltre a una cultura pubblicitaria nuova, mille strutture e capacità produttive”

Senza dimenticare le dichiarazioni sulla rivolta ungherese...

Insomma da Stalin a Soros passando per il Papi...tutte queste giravolte il NYT,nell'illustrare la grande carriera del re di coppe,pare se le sia scordate...

Come si dice,un uomo per tutte le stagioni....

Manca solo questa

leggere anche Ida Magli - http://www.italianiliberi.it/Edito11/la-nuova-duma.html

12 commenti:

  1. Hanno ragione gli americani di elogiarlo,ha eseguito a puntino il compito che gli avevano assegnato,fare un governo loro fedele suddito,possibilmente amico dei banchieri e degli speculatori,tipo Soros appunto.

    RispondiElimina
  2. Infatti non vanno tanto per il sottile,lo dichiarano apertamente,ha agito oltre i suoi poteri.Ma non era lui che invocava continuamente la costituzione?

    RispondiElimina
  3. Lasciamo stare la Costituzione,é un reperto archeologico di un altro mondo e ognubo la tira dove vuole,nessuno la rispetta,lui per primo.

    RispondiElimina
  4. sONO D'ACCORDO CONE TE MA PURTROPPO ESISTE L'ART. 92 DELLA COSTITUZIONE CHE RENDE IL PRESIDENTE LIBERO DI SCEGLIERE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO E GLI EVENTUALI MINISTRI DA LUI PROPOSTI.E' STATO UN GOLPE MORALE PERCHE' IL PRESIDENTE NAPOLITANO POTEVA SCEGLIERE LE ELEZIONI,PIUTTOSTO CHE FARE UN GOVERNO DI TECNOCRATI, SUDDITI DELLE BANCHE E DELL'UE.

    RispondiElimina
  5. Tra la costituzione formale e quella materiale c'è ormai un abisso,per questo andrebbero riscritti da capo a piedi interi capitoli.Oltre ad un sacco di ambiguità,appositamente inserite.
    Come questa.
    Non sono certo un costituzionalista,ma secondo questa interpretazione,non ci sarebbe allora bisogno di alcuna elezione popolare.Tanto li sceglie lui come vuole.

    RispondiElimina
  6. Inutili e ridicoli sarete voi, oltre che invidiosi e rosiconi; non corrado augias e napolitano, dinanzi ai quali vi potete solo inchinare, perchè sono dei signori, a differenza di voi sbruffoni. Meritereste una denuncia per vilipendio del Presidente della Repubblica, denuncia che prima o poi vi arriverà...

    RispondiElimina
  7. Povero Augias...magari una denuncia,non aspettiamo altro! Poi vediamo se sarà in grado il tuo presidente di smentire quanto detto e pure qualche altra cosa sui finanziamenti illegali di tempo fa...

    RispondiElimina
  8. Dovrebbe denunciare mezzo web....ci sarebbe da ridere...non è che son tutti inginocchiati come te anonimo...s'è visto pure all'entata della Scala,naturalmente ben occultato dai media venduti tuoi amici.Dovrebbe invece esser denunciato lui per violazine della costituzione quando sosteneva che l'italia non era in guerra con la libia...poi qualcuno gli ha detto di smettere con questa fesseria....tra l'altro mi pare che in questi giorni sia stata inoltrata alla magistratura una denuncia contro di lui.Certo finirà in nulla...peggio di berlusconi

    RispondiElimina
  9. Absit injuria verbis: io concluderei così ogni intervento, anche il più feroce. A sottolineare il primato delle spontaneità pura e semplice.

    Tommaso4ever

    RispondiElimina
  10. Bella la bolla di S.Gennaro, sorretta da o' Napuletano. Pulecené facce a' grazzia de toglierte dai cujuni.

    RispondiElimina