sabato 26 novembre 2011

CHIUDERE SUBITO IL MERCATO FINANZIARIO

(di Luca Ciarrocca ,direttore di Wall Street Italia) -

(stralci significativi)


Siamo in guerra.

E Wall Street Italia chiede al presidente del Consiglio Mario Monti di presentare una proposta con i caratteri dell'immediatezza e dell'urgenza: chiudere a tempo indeterminato i mercati azionari e soprattutto obbligazionari, sia in Italia che in Europa.
Obiettivo: fermare la speculazione e dare tempo e modo all'Unione Europea, in accordo con i singoli stati, di varare un piano credibile, dettagliato, raggiungibile che abbia due exit possibili e alternative: l'uscita dalla crisi oppure lo smantellamento dell'euro.
Con il tasso sui bond a 2 anni salito oggi all'8% l'Italia e' gia' in zona default tecnico.
Gli interventi di salvataggio di Fmi, Bce e Ue per Grecia, Portogallo e Irlanda sono stati impostati a tassi piu' bassi di quelli fatti segnare all'asta odierna dal titolo biennale italiano.

Lo scandaloso comportamento degli hedge funds globali - giustamente definiti "cavallette" (per noi di WSI e' piu' appropriato sanguisughe o vampiri) - il comportamento di banche, banchieri, burocrati non eletti, politici incompetenti e corrotti, sta destabilizzando il mondo occidentale in modo ineluttabile.
Bisogna fermarli. Qui e ora. Subito.

La verita' e' che le scommesse ribassiste di poche decine di persone - il male assoluto di questo millennio - le trame distruttive degli hedge funds e delle banche globali fruttano miliardi di profitto a pochi delinquenti che dovrebbero marcire in galera, il tutto sulle spalle di decine di milioni di persone e cittadini normali, ormai impotenti, schiavizzati e tartassati, per i quali il 2012 potrebbe essere un anno 10 volte peggiore rispetto al 1929, se non cambia qualcosa.
Per questo bisogna che gli speculatori paghino. Paghino caro. Paghino tutto.

Puo' sembrare incredibile che il sito n.2 in Italia di economia, finanza e politica (il confindustriale Sole24Ore mantiene ancora il primato) chieda un intervento sostanziale con ripercussioni internazionali per fermare la speculazione sui mercati azionari e soprattutto obbligazionari, divenuti illiquidi e manipolabili con pochi click. Ma e' una guerra mondiale combattuta a colpi di "titoli tossici", debiti e carta moneta e noi - tra i pochi che sanno - non abbiamo alcuna intenzione ne' di morire ne' di impoverire immolandoci per 1000 banchieri. Quindi combatteremo.

Queste amare verita' non vi verranno MAI raccontate dai grandi giornali e siti online, impegnati nell'occultamento quotidiano del conflitto di interessi o nel varo di idiotiche campagne sul "BTP Day"
(il cui esito potrebbe far incorrere in enormi perdite gli ignari investitori sobillati da banche avide e dall'establishment dei "poteri forti").


Presidente Monti, abbiamo fiducia in lei. "Chiuda il mercato finanziario" e' ovviamente una provocazione per far capire "al popolo" quanto grave e' il problema. Pero' cerchi di fermare la speculazione, si faccia promotore di un divieto europeo di fare trading sui futures, Cds e altri derivati puramenti speculativi; chieda una riforma radicale al G20, a Barack Obama e a Mario Draghi facendo imporre scambi senza leva, un semplice 1:1 in borsa e su tutti i mercati, e poi regolamentazioni e controlli severissimi e forti tasse sulle transazioni finanziarie (Tobin Tax).

Intero articolo :.
http://www.wallstreetitalia.com/article/1267856/clear-present-danger-chiudere-subito-il-mercato-finanziario.aspx
---------------------------------------------------------------
Non vorremmo deluderla,caro direttore,ma crediamo che lei si stia rivolgendo alla persona sbagliata...anche se lei ha centrato esattamente il problema.
Il famoso e fantomatico mercato di cui van sempre cianciando esperti da strapazzo,non éaffatto una entità anonima,misteriosa,indefinibile...ma é fatto quasi totalmente da questi dieci banditi e delinquenti finanziari,con un nome e un cognome.

9 commenti:

  1. Appello inutile direttore,Monti é dei loro..

    RispondiElimina
  2. Ormai molti si sta rendendo conto in che razza di truffa ci han messi,meno che i Tg,i grandi giornali che continuano a nascondere la testa sotto la sabbia,dicendo un mare di stupidaggini e tacendo la verità.
    Anch'io penso che il direttore faccia un appello alla persona sbagliata.E' solo un cameriere che esgue gli ordini di quelle dieci persone

    RispondiElimina
  3. Fin adesso ai tedeschi é andata bene,raccattavano soldi al 2%,mentre gli altri faticavano al 5%...ora la pacchia pare finita anche per loro,probabilmente quei dieci avran pensato che a questo interesse conveniva andar da altre parti a speculare.
    Quelli che comandano sono questi,altro che il mercato,una specie di idolo anonimo.

    RispondiElimina
  4. A sentire i giornali pare che stiamo in un altro mondo,non fan altro che leccare il culo a Monti facendo finta di ignorare che qualsiasi manovra é inutile contro questa gentaglia.Il mago massone fallito ci porterà alla demolizione per nulla.
    Quello che dice il direttore bisognerebbe fare e mandare affanculo tutti questi truffatori e la stampa dei grandi giornali che nasconde la verità

    RispondiElimina
  5. Pare che le maggiori banche usa sui stiano preparando per eventuale crollo dell'euro,e qui si sta discutendo di buttar altri soldi nel nulla.Da quando Monti si è insediato si son già mangiati i benefici della manovra che faranno.Credo che sarà molto difficile salvare l'eurozona

    RispondiElimina
  6. Sì buonanotte,non chiuderanno un bel niente!Fino a farci fallire tutti.

    RispondiElimina
  7. Fatica sprecata direttore.
    "“Quando ho detto che i procedimenti usati dalla Chiesa non erano quelli degli Apostoli, poiché oggi si usa la forza e non l’amore.. quando ho detto questo, non avevo torto. Ho sbagliato quando ho creduto di chiedere proprio a Voi, di condannare un sistema di arbitrio, di sopraffazione, di violenza.. che mortificazione.. chiedere a chi ha il potere di riformare il potere! Che ingenuità!”
    [Giordano Bruno, 1600]

    RispondiElimina
  8. Queste amare verità non vi saranno mai raccontate... dice il direttore di Wall Street Italia. Ma perché no? Basterebbe che Giuliano Ferrara condividesse le proposte di Luca Ciarrocca e le diffondesse da Radio Londra, che ha due-tre milioni di spettatori ogni sera. Lui è un martello, quando decide di informare su una certa questione ci batte e strabatte sopra senza smetterla più. Ma è un umorale; ora è impegnato a perorare la causa di una banca europea di garanzia contro le aggressioni degli squali. Campa cavallo.
    Tommaso4ever

    RispondiElimina
  9. Può essere che lui non voglia raccontarle certe verità,anche se ha diverse volte attaccato merkel e sarkozy,che però non sono il problema centrale e di fondo.Some mesi che su questo blog e altri si denunciano le malefatte della BCE,delle grandi banche americane,della politica monetaria e della perdita di sovranità monetaria,causa di tutti i nostri guai.La Ue é una costruzione artificiale e antidemocratica,una cosa criminale che sta affamando tutti i popoli europei con i suoi trattati capestro,firmati da politici incoscienti che manco li hanno letti.Ora smetto perchè mi sto incazzando.

    RispondiElimina