mercoledì 19 ottobre 2011

BANCHIERI INDIGNATOS...E LA FRUTTIVENDOLA

CRONACHE MARZIANE

Dopo Draghi ,eccone un altro....un altro bacio del serpente agli indignados:

" In fondo,quei ragazzi hanno ragione" ...
Parlando alla piazza,,,ehm..scusate...alla Banca Popolare di Sondrio (proprio il posto giusto...),un bancarottiere e finanziere internazionale,un fan della giustizia pro domo sua e del vivere civile altrui,se ne viene con:

"Aver permesso che si generasse un'economia di carta....aver consentito strumenti finanziari in grado di moltiplicare sul nulla il valore dei beni.é stato da irresponsabili...".

Forse si tratta delll'amico del bar,del fruttivendolo sotto casa,di un blogger alternativo,di un frequentatore di centri socali,di un fan di Moore appena tornato dal corteo di Roma.
No,é un povero precario della finanza,un indignato permanente della Borsa,un poveretto vittima della società capitalista e impossibilitato a manifestare per via di un guasto al suo yacht che l'ha bloccato a Portofino....
E' il Robin Hood contribuente svizzero (non si sa mai...),il Guglelmo Tell delle banane.....é la tessera n.1 del PD,il povero caro ING.CARLO DE BENEDETTI.

Avanti popolo,alla riscossa....mo' te scavano la fossa!

(foto: Draghi-Trichet-Bernanke...e altri poveri indignati..)


IL SOL DEL DIVENIRE
Un altro campione del popolo,un poveretto liquidato con qualche decina di miliardi e che naturalmente partecipa alle primarie PD, pure acclamato dal giornale del bancarottiere svizzero....é accusato di frode fiscale.
E' il noto proletario Alessandro Profumo,professione banchiere precario...ma toh..!
Pure ventilato come possibile ministro dell'economia in un possibile governo liquidatore alla Prodi.
A suo parere ci voleva una manovra da 400 miliardi.Eh già...chissà mai sarebbe stato chiamato a pagare!
Tra "abbiamo una banca",Profumo,la tessera n.1,Montefrenulo,i Letta Enrico....pare che Bersani sarà invitato alla prossima riunione Bilderberg...
Naturalmente...sempre avanti popolo...!



CI TOCCA ANCHE QUESTA....

Dopo la denuncia  del centro sociale Askatasuma, che accusa il partito della Frottoliera delle Puglia,alias La fruttiVendola,alias Nikita Banana,di aver patteggiato poltrone e poltroncine parlamentari a qualcuno degli indignados,così risponde un suo ascaro, tal Frantoianni:

" Nessun patto...il nostro unico patto é quello siglato con le centinaia di migliaia di persone che hanno manifestato a Roma..bla..bla..bla"

Ma quando mai? Nessuno ha mai firmato una mazza con voi,anzi i partiti erano pregati di starsene a casa con le loro bandierine!
Voi rappresentate a malapena solo voi stessi e siete pregati di mettere il cappellino sopra altre cosucce...quelle sì che vi riguardano...magari i vostri trucchi nella sanità pugliese.
Ancora una volta si dimostra che in Italia,a differenza che altrove, non é possbile nessuna manifestazione finalmente libera, apartitica,sovranazionale,senza che qualcuno tenti di farla sua...con un misero millantato credito.E sono sempre i soliti sfrattati dalla Storia.
Indignatos...de profundis!!!

11 commenti:

  1. Questi trafficanti fruttivendoliani hanno inbastardito come i bloc questo raduno,vero,in Italia non é possibile nessuna manifestazione che non venga egemonizzata da questa gente amica dei banchieri.Che schifo!

    RispondiElimina
  2. Ormai é chiaro,c'è un partito dibanchieri,sinistra e certi giornali che spingono per un governo tecnico,che non credo possibile,pena una vera rivolta,sarebbe un golpe,così com'è chiaro che gli speculatori spingono per un cambio di governo ad essi favorevole.
    Sugli indignatos,i cui argomenti erano anche i miei,non posso che stendere un velo pietoso,questa manifestazione é la loro tomba,non son stati in grado di non farsi monopolizzare dalle falcimartello che tentano di fagocitare qualsiasi protesta per ritornare alla ribalta dopo tutte le scionfitte della Storia,appunto.Finchè ci saranno comunisti trasformisti,resteremo sempre al palo.

    RispondiElimina
  3. Ogni protesta? Dov'erano questi ipocriti e tutte le bandiere arcobaleno del cazzo quando bombardavano la Libia?
    Bisogna liberarsi una volta per tutte da questi ipocriti!

    RispondiElimina
  4. Ragazzi,ho creduto a questa protesta contro banche....e credo ancora che gli argomenti che da tanto trattiamo qui sul blog siano ancora attualissimi e pressanti...ma non credo più a queste manifestazioni politicizzate trasformate ad usum cortile e a vantaggio dei soliti noti che si arrampicano su qualsiasi carro solo per il potere.Sono come i banchieri e i vessatori europe,amici degli speculatori

    RispondiElimina
  5. Ieri sera ho visto a Matrix un povero indignato di nome Tobia che non riusciva a spiaccicare un pensiero,se questo é il portavoce,poveri noi...oltre baturalmente al solito ferrero che disperatamente,dopo anni di cantina,cercava di passare per indignato,poi come al solito la immancabile rissa...proprio vero,de profundis.

    RispondiElimina
  6. L'ho visto anch'io,tra tutti nessuno é stato in grado di spiegare chiaramente le motivazioni vere.Certo che potevano mandar qualcuno un po' più sveglio!

    RispondiElimina
  7. Leggo oggi sul Corriere,una pietosa narrazione di Vendola, sul maneggio elettorale con Casarini ed altri,degna del peggior democristiano d'un tempo.Dire tanto per non dir in pratica nulla sulla vicenda.Ma ormai questo bufalaro d'antan é abituato,Marx,il Vangelo,froci,zucchine,poesia da bambini,il buon Draghi...tutto sul banco del mercato a prezzi stracciati

    RispondiElimina
  8. Io invece leggo l'altro comico,de magistris,un oscuro pm di provincia miracolato da giornali e inchieste fasulle,che é diventato sindaco della più grande città del sud.Va bene che a Napoli hanno il senso dell'umorismo,ma Alvaro Vitali,nei panni di Pierino,governerebbe meglio.Chissà che ne può sapere il monnezzaro.
    Fatto sta che oggi leggo su Repubblica,altro covo di bufalari,dio li fa e poi li accoppia,una sua concione da capo indignato,quasi un conducator di questo movimento che,con tali sponsors,é destinato alla monnezza.
    Una ennesima fregatura.

    RispondiElimina
  9. fare manifestazioni senza i vari casarini & co.?
    secondo me la voglia di manifestare "contro" (quest'europa dei mercati ,dell'euro e del debito)c'è e come;ma le persone vogliono chiarezza,vogliono identificarsi chiaramente(le idee tra parentesi potrebbero benissimo essere una piattaforma :pochi e chiari punti indiscutibili da cui partire,chi ci sta"dentro", gli altri"quelle sono le uscite")e prendere le distanze da certa gentaglia
    quelli che vogliono far finta di "cambiare" l'europa si devono,se lo vogliono, farsi le loro"manifestazioni-passeggiate",rilassanti sicuramente ma inutili(se non per accreditarsi agli occhi del padrone come bravo pastore del gregge).
    for dai...
    amdate a leggere "sbilanciamoci"la lotta d'europa,non c'e nè uno contro l'euro.
    e questi sarebbero gli amici del popolo!

    RispondiElimina
  10. Purtroppo di amici il popolo ne ha ben pochi,specialmente quelli che lo dicono ad ogni istante.I motivi di protestare contro questo sistema finanziario-bancario truffaldino ce n'erano eccome!
    Solo che in Italia c'è sempre qualche solito furbo che sta sulle spalle altrui,vedi quel pagliaccio di de magistris "C'è bisogno che questi indignati siano rappresentati da un partito",proprio la cosa contro cui si manifestava.Con questri fessi in auge,che vuoi fare?
    E quell'altro pagliaccio?Vendola,che trafficava con le candidature?

    RispondiElimina