venerdì 19 agosto 2011

SONO CAZZI....

Più volte avevamo preconizzato che il peggio doveva ancora venire,ora ne siamo all'inizio.
Dopo le sciagurate uscite parigine del duo Heidi-Hulot,i Gianni e Pinotto franco-tedeschi di Eurodisneyland (che con il loro aperto diniego a concedere fondi di sviluppo ai paesi non in ordine coi conti e altre fesserie aggiunte,in pratica hanno decretato la fine dell'euro),ci tocca sentire Obamba dire che non siamo alla recessione.
Ha ragione,é solo l'antipasto presto seguito dall'intero amaro boccone della bancarotta che nessuno sa o non vuole evitare..
E non perchè lo dice la Stanley Morgan (altro delinquente bancario che ha contribuito al collasso) o Standards &Poor (pateticamente e grottescamente messa sotto accusa ora che morde la mano del padrone dopo anni di fedeli leccamenti),ma perchè tutte le famose "locomotive della crescita" son ferme in stazione,ed é probabile che ci stiano ancora per molto.Nessuno sa come farle ripartire.
Pure i Cinesi hanno qualche problema con la locomotiva.
Dopo manovre di vario genere,inenarrabili cazzate di economisti incapaci o venduti,dopo lo scempio finanziario che nonostante la crisi del 2008 ancora continua,il risultato é che l'economia reale é in ginocchio: produzione ferma,consumi al palo,disoccupazione,impoverimento,stretta del credito e macelleria sociale.
Tutto questo,si chiama RECESSIONE,ditelo a quell'altro squallido pompiere del Bilderberg,Van Rompuy,che dice "non c'è recessione"! Forse per lui e gli altri banchettanti sulle disgrazie altrui.
Ma i banditi internazionali ,che oltre a furfanti son dei furbastri matricolati,la pensano diversamente e si vede nelle borse,non credono a queste comparse parolaie....sempre ammesso che non si stia svolgendo un calcolato gioco delle parti per affondare la baracca.
La pensano pure diversamente Chavez e i Cinesi che han rivoluto indietro l'oro per non restar col cerino in mano in vista del probabile fallimento.
L'altro dato che potrebbe peggiorar ancor più le cose,sarebbe che la Cina adottasse la fluttuazione dello yuan,per attirare tutti i capitali che fuggiranno da Eurodisneyland e Usa e affondare il dollaro come principale moneta di investimento e anche l'economia reale occidentale.Non può tirar troppo la corda,non conviene manco a lei un brusco strappo,.ma la tentazione di far ripartire con nuovi investimenti la macchina da guerra (momentaneamente al passo rispetto allo standard abituale) é forte....
Se ci fate caso,nonostante tutta questa catastrofe,i cambi euro-yuan-dollaro,praticamente ed inspiegabilmente per certi versi, non hanno subito grossi scompensi.Finora.
E Biden é volato a Pechino per scongiurare questo pericolo,mettendosi in ginocchio su tutta la linea,compresa la sciagurata approvazione della criminale pulizia etnica della Cina in Tibet.
E questo fa capire ,se ancora ce ne fosse bisogno,con che difensori della democrazia abbiamo a che fare.
Fanno rimpiangere i tiranni...

Una piccola nota a margine.
Spesso e giustamente magnifichiamo la saggezza,la pazienza,i grandi progressi dell'economia cinese e tutte le altre belle cose,ma forse ci dimentichiamo che é un paese ultracapitalista (seppur di Stato),con un tasso di miliardari simile agli Usa e un povero popolo delle campagne,che é un paese imperialista che se ne fotte dei diritti umani e che ha compiuto genocidi in Tibet.
Questo tanto per non portare il cervello all'ammasso e vedere le storture solo dove può far comodo.
Meglio non fidarsi e non far sconti a nessuno,per poi non doversi strappare i capelli dalla dabbenaggine...come spesso é accaduto...
Purtroppo l'impressione è sempre di essere vasi di coccio tra l'incudine e il martello.

vedi anche - http://informazionesenzafiltro.blogspot.com/2011/08/ecri-ecri-delle-mie-bramechi-e-piu-in.html#more

(george)

10 commenti:

  1. Solo se si resta immuni da tutti i condizionamenti e senza sposare pregiudizialmente cause resteremo liberi.

    RispondiElimina
  2. Parole sante,george...

    RispondiElimina
  3. Mi sa che per chi non si allinea da una parte o dall'altra saremo sempre destinati ad esser vasi di coccio..

    RispondiElimina
  4. Non é detto,e comunque denunciare i mistatti e i crimini degli uni non vuol dire essere ciechi a quelli degli altri.
    Troppo spesso lo si dimentica,poi se si arriva ai materassi e ci toccherà schierarsi,facciamolo con il meno peggio,sempre ammesso che esista...

    RispondiElimina
  5. Certo che c'è un gran casino sotto il cielo!

    RispondiElimina
  6. E' probabile che tutti i nodi stiano venendo al pettine in Europa e nel mondo.
    Si sta sfasciando tutto sotto le menzogne che da troppo tempo ammorbano una supposta democrazia,molto molto formale,la sostanza é un'altra.
    Il fatto é che nessuno sembra capace di evitare il crollo,nonostante tante belle parole e promesse.I buchi nella rete sono troppi,forse é ora di ricominciare tutto da capo su nuove basi.

    RispondiElimina
  7. La mia impressione è che tutti i leader e tutta la classe dirigente di molti stati faccia parte dei cattivi. E che anche personaggi come Grillo o Ratzinger tanto buoni non siano.

    Stamani ho pensato alla seguente equazione: OBAMA = HITLER. Se farà quel che temo, che differenza ci sarà mai fra i due?

    Franz Quiz

    RispondiElimina
  8. salvare questo sistema?
    i suoi referenti sono solo e soltanto la finanza.
    lo sapevate che negli ultimi tre anni la fed ha prestato a vari banchieri 16000 miliardi di dollari?
    potevano pagare tutto il debito u.s.a. e non l'hanno fatto!sono senza parole.

    RispondiElimina
  9. @franz quiz

    Certo,se si avverassero certe opzioni belliche,sarebbe simile al Terzo Reich contro il resto del mondo.
    Tutte le elites che sono fortemente legate al mondialismo tipo Bildeberg sono da combattere.

    @altro anonimo

    Lo sapevamo,ne abbiamo fatto recentemente anche un post.Hanno prestato questi soldi ad interessi ridicoli e i marpioni hanno continuato a speculare.Il principale motivo per cui lo Stato Federale non ha soldi e ha chiesto l'innalzamento del tetto del debito,é proprio a causa di queste sciagurate elargizioni.
    Questo sistema così com'è non é certo salvabile,ci porterebbe alla rovina.
    Il fatto é che la politica,quella vera latita,e quella che ci ritroviamo sembra essere totalmente asservita alla finanza mondialista.

    RispondiElimina