lunedì 22 agosto 2011

LIBIA - L'ULTIMA VERGOGNA

Dopo mesi di bombardamenti e civili ammazzati gli aggressori della Nato hanno raggiunto il loro obiettivo umanitario: arraffare il petrolio libico.
I loro sguatteri golpisti invece non hanno raggiunto nulla,perchè presto verra loro presentato il conto dai veri padroni,che non han certo gettato migliaia di bombe per la democrazia e altre baggianate del genere.
Si dovranno accontentare di diventar i fantocci delle compagnie petrolifere .

Lo spettacolo più squallido l'hanno ancora una volta mostrato i media di regime,a cominciare dal TG1 dove ieri sera i badogliani Frattini e Crosetto (sottosegretario) esultavano per il contributo dato dall'Italia dell'8 settembre all'aggressione imperialista,sperando di ottenere un posto in prima fila nella divisione del  bottino,.mentre andrà ancora bene se riusciranno a spazzolarne qualche briciola.
Più cauta,ma sempre sulla stessa lunghezza d'onda,Stefania Craxi (il padre si rivolterà nella tomba).

Ma la vergogna più grande é toccata alla lunga diretta su Sky,condotta da un euforico Alessio Viola,che commentava in toni trionfalistici sempre le stesse due immagini,quasi fosse pure lui nelle strade di Tripoli a festeggiare..
Naturalmente senza mai tirare in ballo la Nato,ma magnificando il coraggio degli "eroici" golpisti.
Si capiva bene da che parte stava,come peraltro ha sempre dimostrato,anche se la parzialità é sempre stata furbescamente ben dissimulata.D'altronde,il padrone é Murdoch....
E' arrivato a far paragoni col bunker di Berlino,ad accomunare la sorte di Gheddafi a quella di Hitler,dimenticandosi che i criminali della Nato e i loro burattini non erano certo i liberatori del generale Patton e dell'Armata Rossa e che il rais non aveva scatenato nessuna guerra, ma si era difeso contro mezzo mondo di guerrafondai e i loro ascari,media come Sky compresi

Poi é arrivato a dar accorate lezioni di democrazia e sulla vigliaccheria di Gheddafi,il ridicolo ambasciatore libico dei golpisti in Italia,un certo Gaddur,altro voltagabbana tra i tanti.Parla di vigliaccheria del Rais,lui che dopo esser stato per trentanni al suo fianco se n'è fuggito ai primi avvisi di scontri.Alla faccia ....!!

Ma l'acme dell'entusiasmo é stato raggiunto alla falsa notizia dell'arresto di Gheddafi,spacciata dal Tribunale Internazionale,confermata da Al Jazeera,Al Arabya e subito bevuta trionfalmente dal nostro Viola,salvo poi arrampicarsi deluso sugli specchi per giustificare la bufala.
L'unico,pur schierato,che imvitava l'incontenibile commentatore alla cautela, era un giornalista della Stampa.

Al momento in cui scriviamo,i golpisti controllano Tripoli,eccetto il bunker del Rais,mentre si ignora la sorte di Gheddafi.
Fatto singolare,pare che l'improvvisa azione decisiva provenga in maggior parte dall'Ovest del Paese,mentre gli eroici golpisti bengasini son ancora fermi , lontano dalla capitale.

Comunque sia,é ormai certo che il golpe é riuscito,e con esso il saccheggio e la destabilizzazione del paese con una criminale guerra di aggressione a perenne ludibrio dell'Occidente.Mai come in questa occasione si é vista all'opera tanta ipocrisia e sprezzo della democrazia,la stessa che fraudolentemente si vorrebbe imporre ad altri con le armi come pretesto di rapina e sottomissione.
Un altro Paese a cui é stata confiscata la sovranità in nome di fantomatici diritti umani,cavallo d troia per ogni nefandezza.
Non si può tacere inoltre il comportamento ambiguo di Cina e Russia ,che avrebbero potuto bloccare l'aggressione ponendo il veto alla altrettanto ambigua risoluzione Onu.

Ma spesso il dopo riserva sorprese amare,come già si é visto in Iraq ed Egitto,e in Libia non mancheranno certo,data la sua particolare situazione tribale.
Nel frattempo i banditi della Nato hanno dichiarato che "continueranno a proteggere i civili" (sic!).
Abbiamo visto all'opera questa protezione....Buffoni...criminali!

vedi anche - http://infotricksblog.blogspot.com/2011/08/la-tragedia-di-tripoli-e-del.html?spref=fb

(george)
---------------------------------
ULTIME

- http://www.eurasia-rivista.org/i-giornalisti-thierry-meyssan-e-mahdi-darius-nazemroaya-minacciati-di-morte-a-tripoli/10765/

- http://rt.com/news/rebels-gaddafi-capital-tripoli-975/

24 commenti:

  1. L'ho vista pure io la diretta sky,rivoltante per la malcelata partigianeria

    RispondiElimina
  2. La destabilizzaziobe del Nordafrica é completa,ma spero che la Nato pagherà i misfatti di questa pura guerra di aggressione.

    RispondiElimina
  3. Durante questi mesi avete scritto tanto su questa guerra criminale che é inutile aggiungere altro,l'elefante contro la pulce che ha resistito oltre ogni previsione.
    Una macchia che non si cancellerà facilmente.

    RispondiElimina
  4. Un tempo la Libia era il paese più prospero dell'Africa. Reddito pro-capite; soglia di povertà; indice di sviluppo umano... qualunque dato si guardasse la Libia era sempre in cima al continente africano, unico paese del continente nero con standard di vita paragonabili all'Europa, in sostanza la Svezia dell'Africa. Ora è un cumulo di macerie, e la ricchezza è solo un pallido ricordo. Sono pronto a scommettere che la fine di Gheddafi non coinciderà con la fine dei suoi seguaci, i quali son estremamente numerosi, quando non largamente maggioritari, in tutta la Libia e in Tripolitania in particolare. Prepariamoci a una Somalia di fronte alle nostre coste. Un ringraziamento doveroso a Johnny Doe e George per averci tenuto informati anche quando i media hanno oscurato la faccenda per mesi. Debbo dire che i signori della guerra sono riusciti nel farmi star simpatico perfino quel vecchio maiale di Gheddafi.

    RispondiElimina
  5. Alla notizia della "conquista" di Tripoli, le borse sono schizzate in alto, i titoli energetici andavano per la maggiore e pure quelli bancari e assicurativi. Dopotutto è la stessa gente che sgancia bombe e "democrazia" vuole dire "corporationcrazia".

    RispondiElimina
  6. Frattini sembrava Napoleone che dettava le condizioni agli sconfitti...si é subito premurato di accomodarsi a tavola,ma anch'io credo che avrà delle disillusioni....el'Eni come ne uscirà?

    RispondiElimina
  7. Dice bene Giovanni,questi "democratici" bombaroli,con i loro misfatti spacciati per interventi umanitari riecono a farci diventar simpatici anche i dittatori.
    Per certi aspetti,il più prospero paese africano,ridotto ad un cumulo di macerie!!
    Senza contare i morti!Bel risultato,per l'avidità di petrolio.
    Grazie Giò,anche a nome di Johnny,ma questa guerra truffaldina era un osso che non riuscivamo ad ingoiare,devo dire a volte di aver provato anche rabbia contro questi criminali e i loro media.
    La truffa era troppo scoperta e ciònonostate han continuato per mesi a imbonirci di cazzate.Insopportabie!

    Nessie,le borse han ben capito quale fosse la democrazia....in ballo in questa guerra!

    Kalle e Giusy,i media non son stati meno criminali dei bombaroli,fino all'ultimo istante.
    Frattini idem.Ora manca solo il Colle...

    Mansor,destabilizzazione completa certo secondo i piani,ma non credo che sarà tanto facile gestirla,come già si vede da altre parti.

    Anonimo,certo che il Rais finora non si é dimostrato quel carneade che ci dipingevano.Finchè vive,sarà sempre la Libia,nonostante tutto.

    Comunque grazie a tutti i lettori e bloggers che ci hanno sostenuto in quest'opera di controinformazione in tutti questi mesi.

    RispondiElimina
  8. Buona quella di continuare a proteggere i civili...bombardandoli...!

    RispondiElimina
  9. L'ho notato diverse volte,i lettori dell'edicola di sky mettono sempre in risalto certe notizie di Messaggero,Mattino Napoli e Secolo XIX di Genova..indovinate perchè..
    Ieri sera quel Viola si é superato

    RispondiElimina
  10. Mi auguro che nel dopo gheddafi,questi guerrafondai trovino tante difficoltà da rimpiangere di aver fatto questa guerra folle.

    RispondiElimina
  11. Grazie a voi ragazzi per aver smascherato in tutti questi mesi le balle di una informazione patetica.

    RispondiElimina
  12. ho letto che quelli venuti dall'ovest,sono Berberi e hanno tutt'altre intenzioni dwei golpisti di Bengasi nel dopo gheddafi

    RispondiElimina
  13. Non sarà facile che l'accordo tra tribù sempre nemiche durerà per molto,il furueo libico si annuncia con molte incognite,anche perchè molti dei capi dei burattini fi bengasi sono ex-collaboratori di Gheddafi.

    RispondiElimina
  14. molte cose che leggo qui sono vere ma ciò che non capisco è da che parte state, dalla parte di un assassino che ha fatto del terrorismo la sua attività principale ? mi piacerebbe che qualcuno me lo spiegasse
    è bello e mi piace che difendiate con tanta passione il vostro punto di vista ma...
    grazie per l' attenzione - romanus

    RispondiElimina
  15. marco mistrali22 agosto, 2011 18:13

    Possano affogare nel petrolio questi mercenari della Nato che da tempo hanno venduto il loro paese ai petrolieri.Una guerra indegna autorizzata da quei mascalzoni dell'Onu.
    Però anche Cina e Russia,che potevano fermarla,non han mosso un dito.

    RispondiElimina
  16. Grazie per i commenti e il sostegno amici lettori.

    @romanus

    In questo caso,stiamo dalla parte di chi é stato ingiustamente aggredito,dittatore o no,e contro quelli che tentano sempre di rincitrullirci con le loro fandonie di democrazia fasulla,come anche in altre occasioni (vedi attuale crisi economica).
    Ricordo che pochi mesi prima della guerra il rais é stato omaggiato in pompa magna da tutti i suoi agressori a cui evidentemente non importava un acca del "dittatore".Dovrebbero rispondere loro alla tua domanda.

    Inoltre,e non ultimo,non ci piace che con delle scuse talmente false e pacchiane,venga distrutta la sovranità di un paese che,guarda caso,sedeva tra i banchi dell'Onu,dove pullulano fior di dittatori impuniti.
    E' un osso troppo indigesto da ingoiare.
    Quanto agli assassini,caro Romanus,non c'è che da scegliere....c'è un vasto campionario..tra democratici e dittatori.

    Vedo un commento di un nostro lettore Giovanni,che è abbastanza indicativo di uno stato d'animo abbastanza diffuso e illuminante:
    " Debbo dire che i signori della guerra sono riusciti nel farmi star simpatico perfino quel vecchio maiale di Gheddafi."

    Grazie a te per l'intervento e speriamo di aver comunque risposto alla tua domanda in modo soddisfacente,che tu condivida o meno il nostro punto di vista.

    RispondiElimina
  17. Se può servire a Romanus,non son certo un'ammiratrice di Gheddafi,che tante ne ha fatte (ma subito dimenticate da sarkozy e gli altri,in nome degli interessi di bottega).Ma é anche un personaggio non solo di ombre.La libia non era certo paragonabile ad Egitto e Tunisia come condizioni economiche.

    Ma nel caso di questa guerra non posso cero parteggiare per la Nato,USA e ONU per il principio pericoloso che hanno avallato,e cioé fare una guerra basata sul nulla.Troppo facile.Se fosse per i diritti umani,bisognerebbe dichiarar guerra a mezzo mondo,é una scusa che si può applicare a tutti,non esclusi quelli che siedono all'Onu.
    Come mai si son accorti solo ora che era un terrorista,quando per anni han continuato a far affari con lui?
    Perchè non intervengono in Siria in nome dei diritti umani?

    La verità é che i diritti umani sono i pozzi petroliferi.

    RispondiElimina
  18. George, le Borse sanno sempre tutto in anticipo, chissà come mai :-)

    RispondiElimina
  19. bush jr. ha devastato l'iraq con la scusa delle armi di distruzione di massa,mai trovate!
    è li che è iniziato tutto.
    scuse patetiche e morte verso chi non ha la potenza militare per difendersi.
    se penso alle centinaia di migliaia di morti iraqeni per quella falsità.
    nessun tribunale per bush jr.
    se la cina facesse lo stesso cosa succederebbe?

    RispondiElimina
  20. grazie a george e a laura per la cortese risposta e devo ammettere che c' è del vero in quanto scrivono e ciò che mi convince di più è il fatto che malgrado un altro dittatore assassino come assad stia riempiendo le cronache dei telegiornali con i suoi omicidi di massa, nessuno si prenda la briga di fare una fotocopia dell' aggressione libica in siria. grazie da romanus

    RispondiElimina
  21. @anonimo

    vero per bush jr,ma il buon Obama ha continuato sulla stessa linea,democratici o repubblicani,l'America in politica estera é questa,nonostante certi nostri politici da strapazzo prendano sempre scuffie patetiche per quello o quell'altro.

    @nessie

    già..come faranmo..?


    @romanus

    grazie a te per aver avviato un contradditorio in modo pacato.Poi ognuno vede lati delle cose in un certo modo,sarebbe bello che entrambi gli interlocutori prendessero uno sall'altro,almeno su qualche punto se non su tutto.
    Spesso succede,a parte la passione.

    RispondiElimina
  22. Tristissimo Servizio al Diritto Internazionale e funesto precedente con cui la "democrazia occidentale" dell'Impero e suoi consoci, hanno abbattuto tutti i Diritti di Popoli e Nazioni che pensino e attuino in forma differente... ben sia perche in essenza sono di Cultura Differente, di Religione Differente, di abitudini e comportamenti ancestrali.
    Nuovamente l'Italietta dimostra al Mondo la sua facile e ripetuta voltafaccia che l'allontana ancor piu da quella sua discendenza dapprima Romana e poi Garibaldina.

    RispondiElimina
  23. E'la solita italietta dei pulcinella...quale considerazione potr+ mai avere una Nazione che in due secondi straccia un trattato di amicizia stipulato dieci minuti prima?

    Non parliamo più di Diritto Internazionale e Democrazia,foglie di fico dietro cui nascondere solo bassi interessi di bottega.

    RispondiElimina