giovedì 18 agosto 2011

LIBIA TODAY - NOTIZIE

Da Eleonor en Libya: 18.08.2011


In primo luogo, è molto importante chiarire la realtà di questi ultimi giorni che è stato "amplificata" per far credere che c'è una grande intensificazione dell'azione dei ribelli.

Comunque mi informano da Tripoli che questa informazione è solo parziale e fa parte della strategia di disinformazione, con un obiettivo specifico.
Tripoli: adesso è estremamente tranquilla, i negozi aperti e gente che lavora come al solito.
Zawia: completamente calma e sotto il controllo del governo libico.
Sabrata e Surman: In queste aree ci sono stati scontri tra gruppi di 20 o 30 vetture di ribelli che cercavano di entrare in città, creare problemi mentre la NATO ha bombardato cosicchè l'esercito libico non poteva entrare, ma poi tutta la popolazione di Sabrata ha difeso la città con le proprie armi contro questi piccoli gruppi di mercenari della NATO che cercano di entrare nella città.
E 'molto importante capire che non è uno scontro di due eserciti, bensì di piccoli gruppi di auto che cercando di accedere alla città, creando molti problemi.
Come ho detto da Tripoli, i media hanno amplificato quello che è successo a Sabrata perché non hanno mai controllato assolutamente nulla a Sabrata, oltre a questi mercenari hanno un problema ulteriore che impedisce loro di controllare qualsiasi posto perché non hanno il sostegno della popolazione.
La maggior parte dei mercenari non sono nemmeno libici.

La strada tra Tunisi e Tripoli, mi dicono che rimane aperta, ma per una settimana o giù di lì non è al sicuro dalle incursioni dei mercenari che mirano alle automobili. Rimane una strada molto trafficata, ma le vetture destinate al traffico ordinario, per ora, si astengano per la propria sicurezza.
Bengasi: Le persone che stanno vivendo lì raccontano che ci sono due livelli di vita, ovvero il gruppo dei dirigenti "dei ribelli armati della NATO" che vivono in un gran lusso e il resto della popolazione, poiché le banche non hanno denaro, che non ha il gas. La gente comune si lamenta della corruzione dilagante e che non ha niente. I gruppi armati entrano nelle case di persone che si sospetta sostengano il governo libico e ne saccheggiano la casa. Ci sono scontri tra estremisti islamici e leader dei "ribelli armati".
All'interno della tribù Yunes vi sono molti problemi e incluso scontri tra di loro. Sembra che Abdul Jalil e i suoi sostenitori abbiano ucciso Yunis e vorrebbero uccidere anche Hafter perché hanno guadagnato un sacco di potere e per mantenerlo usano la loro armata di Al Qaeda.
Cioè, vi è una grande guerra tra coloro che l'Occidente considera il legittimo governo della Libia?.
E 'chiaro che per tutti i libici non sono altro che traditori male assortiti e grandi corrotti, guidati da interessi particolari.

Misratah. Dopo che il governo libico con l'esercito controllavo la città di Misratah, c'è stato un tentativo da parte della NATO di recuperarla.
La NATO ha inviato 300 mercenari via mare e aria utilizzando come entrata la città di Tawerga per cercare di recuperare Misratah. Son andati fino a Misratah gli elicotteri Apache, aerei della NATO e via mare con 300 mercenari. Tuttavia, la difesa dell'esercito libico è stato sufficiente a mantenere il controllo della città di Misratah.
Tawerga ha sofferto tanto perché la NATO ha usato la città per preparare l'attacco a Misratah.

Le montagne occidentali (montagne Nafusa). Quando si parla che ci sono mercenari vicino a Gharian vicino non significa che controllino il resto delle montagne, ma vanno emergendo piccoli gruppi di auto da altri luoghi che tentano di accedere a Gharian.
Intorno Ghari scontri si sono verificati tra i mercenari, l'esercito libico e i cittadini di Ghari in supporto dell'esercito.
Non si tratta di un fronte di guerra con eserciti, ma piccoli gruppi che appaiono improvvisamente in una strada.
Le parole di Gamal sono: "Non c'è un vero punto di forza dei ribelli e la gente è contro di loro non possono controllare la città perché non hanno nessun sostegno da parte degli abitanti dei villaggi."
----------------------------
18 agosto 2011