lunedì 18 luglio 2011

PACCO E CONTROPACCO

Ho un vago sospetto che la recente manovra economica del governo sia stata originata da un gioco delle tre carte, un pacco speculativo con conseguente contropacco della manovra..
Fino ad un mese fa l'Italia non correva alcun rischio.
Pur con il solito enorme debito pubblico,il sistema godeva di affidabilità,confermata da diversi indici e dalle agenzie di rating,ben lontana dalle difficoltà in cui si dibattevano Grecia,Portogallo,Irlanda e la stessa Spagna.
Il sistema bancario era sostanzialmente solido e non aveva dovuto subire, a seguito della crisi americana,
lo sconvolgimento avvenuto in altri Paesi europei,Inghilterra compresa.
Fatto confermato anche dagli stress tests di alcuni giorni fa.
Ciò nonostante,alcune settimane fa le agenzie di rating han cominciato,senza alcuna ragione obiettiva,a declassare il nostro paese,avviando la conseguende speculazione che ha portato alla manovra.
Si potrebbe dire che anche l'incertezza politica ha contribuito,ma é una ipotesi poco credibile,dato che in altri momenti era stata ben più che incerta,tanto da prefigurare una imminente caduta del governo.
Ma non ci fu nessuna speculazione.
Forse perchè la famosa cricca proprio in questo sperava.
Quindi si può dire che fino all'ondata speculativa di qualche giorno fa,non si prospettava nessuna manovra
La speculazione che si è quindi verificata,e che ha colpito in prevalenza i titoli bancari, non ha nessun fondamento reale,ma è stata prevalentemente una manovra politica dei truffatori internazionali che da tempo sono all'opera per destabilizzare il nostro paese.
E' andata loro male in precedenti occasioni (elezioni,Fini....),ma non rinunciano affatto.
Hanno tirato un pacco ai nostri politici per obbligarli,senza ragione a correre ai ripari.Ma era solo un bluff.
Il risultato é stato certo un guadagno finanziario,ma contemporaeamente hanno provocato una manovra utile ai loro fini politici.Una manovra divenuta necessaria(?) per il trucco architettato e che ha portato ad annunciare privatizzazioni importanti che prima non si sognavano neanche,subito aiutati dai loro corifei,tipo Enrico Letta,membro della Trilateral.
Una manovra impopolare e che non avrà nessun effetto reale nel frenare una ulteriore speculazione che certamente avverrà.
Infatti,la maggior incidenza economica di quanto stabilito é rinviata al 2013,e anche i capitoli di immediata applicazione,come il ticket sanitario,pare che molte regioni non intendano applicalo.
Quindi a che serve quasta manovra,se non a penalizzare i soliti peones?
Secondo voi,tutto questo é sufficiente per frenare la speculazione?
Mica son fessi questi marpioni!
Ciò nonostante,alla riapertura dei mercati,c'è sì stato un ribasso a Milano (ma anche in tutta Europa),ma niente che assomigli ad un assalto.
Diranno a seguito della manovra,ma non ha senso in base a quanto sopra detto, invece quale  miglior dimostrazione del trucco speculatvo fine a se stesso! La speculazione non molla certo l'osso in presenza di condizioni obiettive negative. Infatti anche le stesse banche oggetto del precedente attacco hanno passato senza intoppi il temuto stress test.Non c'era nessuna ragione reale per questo assalto.
E' stato un primo assaggio dei pirati politico-finanziari internazionali,un pacco,sotto tutti gli aspetti un bluff  in piena regola che non abbiamo avuto il coraggio di vedere, ,una speculazione immotivata,senza cause reali,tesa solo a mettere in difficoltà il governo con misure impopolari che a nulla servono, e ad annunciare il processo di privatizzazioni da concludere con una classe politica di governo più compiacente e allineata ai loro interessi.
In conclusione,speculazione fasulla (con altri obiettivi),classe politica che se l'è fatta sotto ,manovra inutile ed impopolare che alimenta solo l'insofferenza per la casta e spread a vantaggio dei titoli tedeschi.
Tutti effetti che verrano buoni al momento favorevole,quando la vera speculazione riprenderà (che faremo un'altra manovra?) per dare la spallata definitiva al sistema.
Un governo degno di tal nome,avrebbe denunciato questo trucco in toni aspri,minacciando anche soluzioni drastiche.Invece ha abboccato,guidato dallo yankee Napolitano,e in quattro e quattrotto è caduto nella trappola,approvando un'inutile manovra per evitare un'altra ondata speculativa che non ci sarebbe stata e che comunque ,nonostante detta manovra. può essere messa in atto in qualunque altro momento.
E' stato una specie di finto ricatto della cricca massonica-finanziaria.
Hanno saggiato e visto che siamo poca cosa e che se abbiamo abboccato senza ragione a questo giochetto,sarà molto più facile in futuro un assalto più consistente magari con uno straccio di dati reali negativi .
Che non mancherà certo,visto l'andazzo.

Qui non si tratta di normali dinamiche di mercato,ma di un'operazione politica (oltre che guadagnare molta grana),mascherata da speculazione finanziaria,per giungere finalmente ad impossessarsi dell'economia e dell'oro italiano,con al governo gli uomini fidati di Goldman Sachs,della Trilateral e soci.
http://attiliofolliero.blogspot.com/2011/07/attacco-alloro-dellitalia.html

Aggiornamento al 21 luglio

Come volevasi dimostrare,la tanto temuta speculazione non ha avuto nessun seguito,e non tanto per una inutile manovra che potesse limitarne l'attività,quanto perchè si trattava solo del primo assaggio,a conferma che non esisteva nessuna condizione obiettiva che la giustificasse,se non sfruttando la situazione più generale della dabbenaggine europea nel risolvere la questione greca.
Ma l'obiettivo era un altro,dare un segnale per futuri scenari italiani.
Non illudiamoci infatti,ritorneranno ; l'intento é quello di sostituire la classe politica italiana con una più obbediente ai saccheggiatori che vogliono privatizzare gli assets più appetibili dell'economia italiana.
E già al primo squillo di tromba i servi come Enrico Letta han cominciato a ragliare..


Ripeto,é solo un sospetto,sempre meno vago...

(george)

8 commenti:

  1. Certo é solo un'iptesi,ma i dati di fatto non giustificano quanto avvenuto.
    Se esaminiamo la sequenza degli avvenimenti,non è da escludere chesuastato architettata tutta l'operazione,è già avvenuto,non ci sarebbe da stpitsi.

    RispondiElimina
  2. E'quasi certo che ci sian manovre politico-finanziarie internazionali (e le ragioni son state ampiamente spiegate nei vs posts e i altri) per sistitire un governo poco in linea con gli obiettivi di questa consoerteria,appoggiata anche da una quinta colonna interna ben nota.
    Tentativi finora non riusciti.non resta che l'ultimo metodo,quello di schienare il Paese con la speculazione,e i capitali non mancano.

    Quella recente,non avendo grandi motivazioni economiche,può certo configurarsi con l'ipotesi di George,non é uno scandalo,anzi...

    RispondiElimina
  3. Ipotesi ragionevole,anche alla luce di tanti fatti pregressi.
    Anche l'improvvisa esultanza di certi personaggi tipo Prodi E l'esaltato Letta per le privatizzazioni sono alquanto sospette,considerando anche che fanno parte di quella massoneria finanziaria che sta tentando il colpo.

    RispondiElimina
  4. Era rischioso però andare a vedere il presunto bluff...

    RispondiElimina
  5. Ma questi pirati,mica son scemi,non fanno assalti speculativi a fondo e decisivi senza dati reali certi che li giustifichino e li supportino per più giorni.
    Per me,ripeto,é stato un assaggio,un bluff per vedere la reazione,vista la cui inutilità allo scopo,si può star certi che ci riproveranno e con maggior determinazione.

    RispondiElimina
  6. Vi allieto con una buona notizia, è iniziato l'incontro bisettimanale nel BOHEMIAN GROVE !


    E il vincitore di Mr Sarcasmo 2011 è...
    ...
    suspance...
    ...

    ME !

    ridiamo finchè possiamo...

    RispondiElimina
  7. Ma la guerra speculativa (poiché di questo si tratta) c'è stata lo stesso. E ieri su Piazza malAffari sono stati bruciati 93 miliardi di euri. E così noi (o meglio il nostro giovernicchio) abbiamo perso onore e credibilità senza essere riusciti a fermare gli squali. I quali dai loro giornali hanno detto chiaro e tondo che finché Berlusconi resterà al suo posto, non si fermeranno. Ora che fa un governo con le palle? denuncia questo proditorio atto di guerra con altri mezzi. E invece tutti tacciono e mettono la coda tra le gambe.

    RispondiElimina
  8. @gigetto

    ma sì,in fondo...


    @nessie

    Certo,la speculazione c'é stata,con tutte le sue conseguenze,ma credo che ieri sia stata indirizzata su tutta l'area l'euro più che sull'Italia(tutte le borse europee in calo,Milano 3%,non é la catastrofe che si aspettavano).
    Io credo che sia appena iniziata con questo assaggio per vedere la reazione del governo che,a mio parere é stata inutile con questa manovra per le ragioni che indicavo nel post.
    Intanto lo scontento aumenta,la confusione pure,le inchieste fioccano.Arriverà il momento favorevole per l'attacco massiccio della speculazione,e il governo cadrà.Stile 1992.
    La beffa é che l'affidabilità economica finanziaria del paese non é quella disastrosa di quell'anno,e molto più alta di altri paesi europei.
    Continuo a ritenere che la speculaione di questi giorni abbia avuto un carattere e uno scopo sostanzialmente più politico,per le note ragioni di cui da tempo andiamo parlando.
    E' solo una ipotesi,ma credo che in questi giorni si sia svolta una prova generale.

    RispondiElimina