lunedì 13 giugno 2011

LIBIA - AVVOLTOI SENZA VERGOGNA

INFO

Continua la criminale aggressione della Nato alla Libia.
Dopo circa3500 missioni di bombardamento,ci chiediamo quali installazioni militari possano più esistere.
Così ,come la stampa prezzolata ci informa quotidianamente da mesi del bombardfamento del bunker di Gheddafi,questo dovrebbe ormai essere ridotto in polvere.
Chissà mai che stanno bombardando a Tripoli....
I pappagalli mediatici dell’Ambasciata Usa e della Nato sono sempre più numerosi, terza rete televisiva compresa,dove la nuova gestione del TG-3.eccelle nell'arte dell'inginocchiamento Usa .
Basta vedere la ripugnante campagna di sostegno alla guerra in Libia perseguita dalla Berlinguer e dagli altri mercenari del Pentagono del TG3, tra cui si distinguono per abiezione e faziosità senza dignità, il francese Marc Innaro e la piccola Lucia Goracci.Nuovo corso di sinistrismo capitalista aggiornato senza bandiere arcobaleno..

Ma il rais è ancora lì che gioca a scacchi col russo.Propaganda certo,ma fatto sta che il colonnello è ancora lì e non pare affatto intenzionato a mollare e a fuggire come ogni tanto i nostri solerti giullari mediatici ci dicono.
Beh,a questo punto,il presunto "criminale contro i diritti umani",ci diventa molto più simpatico dei veri criminali imperialisti e  golpisti ,così tolleranti con il regime di Assad che ha fatto fuori un migliaio di civili inermi.
Civili di cui in Libia,in tutta franchezza,a nessuno importa più un acca.

Intanto a Bruxelles, la NATO ribadisce che i bombardamenti non hanno più data di scadenza e proseguiranno "hasta la victoria", (ammesso che abbiano ancora i soldi per le bombe.)
Poi magari un giorno,qualcuno di questi solerti guerrafondai ci spiegherà quanto è costata al pueblo questa inutile aggressione democratica.
Ma l'obiettivo dell'ONU non era l'istaurazione di una "zona di interdizione di volo"?
No, Obama e soci volenterosi han cambiato in corso d'opera: Gheddafi deve andarsene, punto.
Perciò giorni fa hanno bombardato la sede della TV libica che,secondo i bombaroli,era un pericoloso centro dei servizi segreti, con annesse sale di tortura.(ca va sans dire...) 
Tanto per tranquillizzare la coscienza di tutte le anime buone e belle che infestano i loro paesi.
A quando il bombardamento di qualche ambasciata importante a Tripoli?
D'Alema ricorderà il bombardamento,per errore off corse,dell'ambasciata di Pechino a Belgrado.
Stavolta sarà quella della Russia, per indurla ad abbandonare ogni fastidiosa opera di mediazione?

I golpisti libici che fanno? Stanno vendendo il petrolio agli Usa.Gli americani dicono che si tratta di sostenere il popolo libico.Quale popolo? Quello dei golpisti,ovviamente.L'altro,favorevole al Colonnello,non esiste.
E comunque di questi soldi nessun popolo vedrà un centesimo.
Il bello è che i marpioni Usa non han nemmeno riconosciuto i golpisti,mentre i soliti burattini europei che bombardano,e che per ora di petrolio libico poco ne han visto,da solerti valletti han quasi tutti riconosciuto questa banda di rivoltosi venduti.

Il Tribunale Penale Internazionale,questa aja di yes men pronti agli ordini, ha reso noto che Gheddafi ha distribuito -udite, udite- grandi quantitativi di viagra ai suoi giovanissimi soldati per incentivare gli stupri di massa.Questa,per ulteriormente rallegrarci, ci mancava.
Il viagra del giudice argentino Moreno (che vi ricorda questo nome,in tema bufale...?) assomiglia troppo alle ampolle esibite pateticamente dal generale Colin Powel all'ONU come prova delle armi di distruzione di massa irachene. Eppure hanno poi pubblicamente ammesso che le armi di distruzione di massa erano una balla mediatica.
Di queste trovate pubblicitarie,per la verità alquanto ingenue e gratuite da non convincer nemmeno i ragazzi dell'asilo,ne abbiamo visto tante,ultima l'Osama fiction obamiana..
Ma il tribunale dei nostri coglioni beve qualunque cosa gli viene ordinato di bere,fosse pure piscio di topo brindano soddisfatti.

Anche  http://sitoaurora.splinder.com/post/24703024/la-libia-e-i-silenzi-ipocriti-sulla-guerra-dimenticata