domenica 17 aprile 2011

NEUROCOMUNISMO E FANTOZZIANE ELITES

Da un lato c'è da divertirsi,dall'altro chiamare il pronto intervento psichiatrico.
Dopo il soviet-comunismo,il cinocomunismo,il cubalibre comunismo,l'eurocomunismo,il cattocomunismo, il fasciocomunismo dell'operaio-scrittore (Pennacchi,non avevamo mai dubitato che fosse la stessa zuppa),ecco ora il neurocomunismo di Asor Rosa.

Il poveretto,in preda ad una crisi di entusiasmo da bunga bunga,ha elaborato il famoso "piano Asor",una specie di piano Solo alla Tognazzi del film trash "Vogliamo i colonnelli",un cult delle elites zagrabelskiane.
Qui i rivoluzionari non sono i colonnelli,ma una serie di giullari televisivi,di pennivendoli al terzo stadio di coglioneria,una manciata di magistrati da osteria,qualche bancarottiere assortito,qualche bandito finanziario internazionale e vari lettori notturni di Kant....che assomigliano molto ai grotteschi personaggi di quel film.
Oddio,più che elaborato, Asor ha illustrato con chiarezza le intenzioni della cricca Scalfari,del foglio da imballaggio su cui la Spinelli scrive le stesse cose in forma criptata ma non tanto,del bancarottiere svizzero e di tutte le mezzepippe del Palasharp.La famosa elite fasulla che vien dall'alto cielo fantozziano.
Si credon Cassi e Bruti nel Senato Romano,son più Cicci e Franchi in un film di Corbucci.
Ah,dimenticavamo Gad  il buffone di corte della compagnia,nei momenti di malinconia.

Asor ha capito che il popolaccio non li fila,che quello viola è un'accolita di pugnettari pronti a  far qualche passeggiata vestiti da buffoni e ad innalzar cartelli,un giorno sì e l'altro pure,poi tutti in pizzeria,contenti d'essersi sfogati,forse a casa non possono.Finisce tutto lì.
Manco han la forza dei primi fasci di imbarcar schiere sgangherate per marciar su Roma!
Questi,al massimo,marcian alle campestri di paese.Fanno joggin' in tutine firmate e auricolare su Jovanotti..
Asor l'ha capito, che mai in Italia c'è stata una vera rivoluzione di popolo,troppe trattorie e fighetti da parata,troppe femminucce e conchitine in cachemire che fingon di pensare!
Infatti Asor Rosa (un nome...da Settimana Enigmistica) raglia:


"Dico subito che mi sembrerebbe incongrua una prova di forza dal basso, per la quale non esistono le condizioni, o, ammesso che esistano, porterebbero a esiti catastrofici."

Bravo,hai capito la storia delle pizzerie e che fine farebbero tutta sta massa de violacei e altra frittura mista.
Meglio invocar rudi poliziotti,l'arma nei secoli fedele,e altri non ben specificati,ma che bene sappiam chi sono;

"Ciò cui io penso è invece una prova di forza che.... scenda dall'alto, instaura quello che io definirei un normale «stato d'emergenza», si avvale, più che di manifestanti generosi, dei Carabinieri e della Polizia di Stato congela le Camere, sospende tutte le immunità parlamentari...".

Insomma lo stile Pinochet alla fochettara....magari dopo il bancarottiere presidente della Repubblica a vita,Scalfari consigliori,D'Avanzo all'Ovra,la Spinelli alla coltivazione del papavero,Conchita e Ezio Mauro assaggiatori presidenziali,la Bocassini al Tribunale Speciale,Murdoch alla Rai e Mediaset e Soros alla Finanza,un tocco internazionale non guasta.
Montezemolo,Marcegaglia,Della Valle...c'è tutta l'elite da sistemare!
Naturalmente unico giornale consentito Pravdarepublik,e capo spirituale dei credenti Savianello,statue in ogni piazza e faccia sempe in video.Il volto umano del grande fratello.
 E il Caimano a S.Elena,bene che vada....

Ovvio che i marpioni golpisti han subito gratificato Asor di "imbecille" e altri simili epiteti,mentre era solo un vecchietto entusiasta e voglioso di vuotare il sacco.
Ma ha scoperto gli altarini.Non l'avesse mai fatto! Non è ancora il momento.
Per questo è stato chiamato imbecille.Si son trovati a culo scoperto.
Invece questo è il vero sogno di Asor e di tutti i comunismi di sempre.
Ma son finiti i bei tempi,ora non contano nulla e son costretti a razzolare all'ombra di magistrati, bancarottieri.e gnomi della grana.
Non esitano a consegnare il paese in mano ad una banda padronale di finanzieri e banchieri massoni pur di stare a galla e credere di governar,mentre sono solo i loro camerieri.
Non a caso sono stati abbandonati dal popolaccio che da tempo ha capito da che parte tiravano.
Solo in un golpe possono sperare,ma che avrebbe altre conseguenze da quelle che immaginano.
Nel nuovo ordine posson solo fare i servitorelli,no problem,sono abituati da anni,cambian solo i padroni.
Prima bandiere rosse, ora verdi,come i dollari.
E allora Bersani,Bindi,il Letta fasullo,franceschiello,Niki Banana...tutta sta fuffa dopolavoristica?
Non ce ne sarà più bisogno,che ce ne facciamo!
Posson solo servire in tavola e mosca,altrimenti su un barcone in Tunisia.Si appellino all'intervento umanitario.
Si metteranno in livrea sull'attenti,ovvio.

Comunque d'ora in poi,quando si sentirà strillar certa gente di emergenza democratica,di pericolo di golpe e di tante fregnacce del genere,sappiamo a chi riferirci,sappiamo chi sono i veri fascisti,lo ha espresso chiaramente il comunista Asor Rosa.
Tanto per star in tema democratico ,c'è una frase del compagno Stalin,che di comunisti se ne intendeva, acclamato da molti di quelli che ora sproloquiano di democrazia e pensano al golpe.
"Con la morte di Mussolini scompare uno dei più grandi uomini politici cui si deve rimproverare solamente di non aver messo al muro i suoi avversari".

Eh,eh..non male il compagno Josip! Detto da lui,c'è da crederci.
Ma nulla da meravigliarsi,è sempre la stessa  famiglia,falce martello e manganello.

Stiamo pure attenti,non si sa mai con questi rottami storici e i gnomi della grana,ma per ora passiamo la pratica alla neurodeliri.

18 commenti:

  1. E' paradossale che dopo i continui strilli e vesti stracciate per la democrazia in pericolo,perr la deriva populistica,per attacchi alla costituzione.....sian proprio gli strilloni a voler mettere in pratica tutto questo.
    C'erano brutti segnali,al di là di ogni propaganda,che qualcosa del gebere bollisse in pentola.Accenni velati,articoli,mezze frasi...fino al pronunciamento chiaro di Asor Rosa,gratificato di imbecille,ma per ben altri motivi,credo anch'io.
    Assistiamo ad un rinedio peggiore del male.
    Non mi piace certo il berlusconismo,ma ancora meno questo comunismo di ritorno con gli stessi metodi di sempre.Ho sempre diffidato di questi ipocriti,gemelli dei fascismi che criticavano,figuriamoci ora con questi personaggi da operetta.
    Non mi piace neppure la banda finanziaria che sta imperversando in tutto il mondo e che provoca finte rivoluzioni e che ha fatto marcire la democrazia.
    E' forse il momento di starsene fuori da tutti questi sporchi giochi,mandar tutti a quel paese e cercare di sopravvivere.
    Non a caso il mio nick è cassepipe,tutta la vita con Cèline.

    RispondiElimina
  2. Si son scoperti gli altarini,più espliciti di così,mi vien da pensare che il nano non abbia poi così tutti i torti da pensar che lo voglion far fuori con mezzi impropri...
    Lui racconta balle,ma come si fa a credere a questi altri ipocriti che reggon la coda ad un bandito come il bancarottiere e che per andar al potere usano questi mezzi?
    Non è un mistero che son burattini in mano da anni a certi cosidetti poteri forti.
    Comunisti capitalisti,bell'inciucio!

    RispondiElimina
  3. Questa cricca di Repubblica fa schifo,molto più di Berlusconi,e la sinistra è in mano a dei dementi,per questo non vincono e ricorrono al solito metodo comunista di sempre.
    Se il popolo è rincoglionito,lo è per tutti,non quando fa comodo,a parte il fatto che loro sembran più rincoglioniti.

    RispondiElimina
  4. Ma che dici mansor,i comunisti,tolto Diliberto e qualche altro giapponese,non ci sono più!
    Ma i metodi son sempre quelli,il dna non mente.
    Sono fascisti più raffinati,come s'è visto e ha spiegato Asor.

    RispondiElimina
  5. Falce martelo e manganello,ben detto..

    RispondiElimina
  6. Certo che non si sa più a che santo votarsi,il caimanno,bersani e Vendola,la cricca dei marpioni di repubblica,i banditi della finanza,l'europa del piffero,dei giullari come di pietro e grillo,dei fasscisti travestiti come travaglio,tutti sti giullari televisivi....è un miracolo se uno non rincoglionisce davvero.

    RispondiElimina
  7. Dei comunisti,ci sono,ci sono,travestiti,ma ci sono...vedi Asor Rosa,c'è da fidarsi come il culo di un bambino,tutta la loro storia ha dimostrato questo,e quando han dovuto cambiare,sono sempre stati costretti.Ma come posson essere credibili?
    Ora addirittura sono servi del capitale,a parole come loro solito dicono peste e corna,nella realtà vanno a braccetto.

    RispondiElimina
  8. Montano su qualsiasi carro pur di star al potere,ma ora non son più i tempi d'oro appunto,ora sono solo servi di coloro,le elites finanziarie e capitaliste,contrarie a tutta la loro ideologia e storia.
    Nel golpe libico per esempio,non hano esitato un secondo a schierarsi con gli aggressori,Napolitano compreso che va ancora cianciando di intevnto umanitario.
    Sono sempre i soliti,il potere innanzitutto.

    RispondiElimina
  9. Avevamo visto giusto ragazzi di occuparci dei cosidetti "buoni",poco diversi e forse peggiori dei "cattivi" che tutti indicano,quantunque loro sostengano d'essere diversi.
    Ogni giorno c'è dimostrazione del contrario.
    La smettano quindi di atteggiarsi ad anime belle che non sono,solo ipocrisia a buon mercato.
    Ci hanno detto che per questo siamo filogovernativi,sulla base del noto principio da stadio che se critichi uno stai con l'altro,ma a noi non importa nulla di tal principio e neppure del "a chi giova",altro must dello spirito del gregge,che deve per forza incasellare tutti in un quadratino.
    Ci ha fin detto che siamo fascisti,perchè secondo certi mentecatti devi per forza star con loro.E già questo la dice lunga.
    A parte il fatto che detto da certe persone è un complimento,si vede bene da questo episodio asoriano grottesco e delirante, ma non immaginario e più reale di quanto sembri,chi sono i veri fascisti.
    Più volte abbiam denunciato quale fosse il pericolo del VERO regime,e da che parte provenisse.
    Ora ne abbiamo avuto conferma,e non si tratta di pettegolezzi.
    Noi non stiamo con nessuno,solo con noi stessi,e nessun ipocrita ci farà cambiare idea,specialmente quelli che si credon portatori di verità rivelata con zero tituli,come diceva uno che non era un pirla.
    I lettori poi son liberi ovviamente di stare con chi vogliono.

    RispondiElimina
  10. Quoto George in toto

    RispondiElimina
  11. Provate ad indovinare chi ha detto questa :

    "L' Operazione Barbarossa civilizza i popoli slavi",dato che il nostro "sicuro Alleato è lanciato alla conquista della Russia" vi è la necessità assoluta di "un corpo di spedizione italiano per affiancare il titanico sforzo bellico tedesco",allo scopo di "far prevalere i valori della Civiltà e dei popoli d'Occidente sulla barbarie dei territori orientali".
    (Luglio 1941 "Il BO'",giornale di Padova)

    RispondiElimina
  12. E' lo stesso che ha detto queste?

    " L’intervento sovietico in Ungheria, evitando che nel cuore d’Europa si creasse un focolaio di provocazioni e permettendo all’Urss di intervenire con decisione e con forza per fermare la aggressione imperialista nel Medio Oriente, oltre che ad impedire che l’Ungheria cadesse nel caos della controrivoluzione,ha contribuito in misura decisiva, non già a difendere solo gli interessi militari e strategici dell’Urss, ma a salvare la pace nel mondo" .

    E poi queste?

    "La mia riflessione autocritica sulle posizioni prese dal Pci, e da me condivise, nel 1956 e il suo pubblico riconoscimento da parte di Antonio Giolitti “di aver avuto ragione” valgono anche come pieno e doloroso riconoscimento della validità dei giudizi e delle scelte di Pietro Nenni e di gran parte del Psi in quel cruciale momento"

    Scegliete voi tra le tre versioni,quale è la buona?
    (a dir la verità l'ultima non è molto chiara,sembra un politichese d'annata)

    RispondiElimina
  13. giordano ferrari17 aprile, 2011 19:39

    Ha anche detto " L'omaggio alle vittime della rivoluzione ungherese del 1956 «è un dovere politico e morale personale», ma «ho reso oggi questo omaggio a nome di tutta l'Italia ".

    No,amico, molta Italia l'aveva già fatto questo omaggio molti anni prima di lei,forse si riferisce ad un altra Italia di cui lei faceva parte.

    RispondiElimina
  14. Vabbè amici lettori,lasciamo andare...altrimenti ci accorgeremmo che molti dei più accaniti di una parte erano i più accaniti dall'altra.
    Questo spesso succede quando ci si rapporta alle cose con la mentalità di cui dicevo nel mio precedente commento.

    RispondiElimina
  15. ma asor rosa che cazzo va cercando? Delle volte mi chiedo se questa pusillanime squadriglia dedita al popolaccio abbia dei vantaggi a dir certe trojate oppure ormai è la moda del liscio e vanno a ruota... certo che pure elephant man su radio londra (un nome un programma) mi fa sganassare quando lo sento... una combriccola eccezionale per giocare a briscola sti opinionisti, bar sport al completo. bazzichiamo altrove, ragazzi.
    comunque, post ai soliti massimi stilistici, da ciò si evince che la massima deandreiana sulla merda che fa nascere i fiori ci azzecca parecchio, spesso.
    ciao ragazzi

    RispondiElimina
  16. Daniz,so che anche elephant è ben schierato e fa parte del circo,ma in questi due video non trovo cose assurde.Se altri fessi gli servono su un piatto d'argento queste stupidaggini,che dece fare? Tra l'altro mi ricordo pure di quell'articolo demenziale della Spinelli,e Mauro come al solito toppa.
    Ma a parte questo e l'aspetto neurologico di queste dichiarazioni,non è che son molto lontane dalla realtà,ridiamo pure,ma stiamo attenti.

    RispondiElimina
  17. Io non so,a mia memoria,non ricordo nessuno,nemmeno ai tempi dell'MSi,che dichiarasse tali cose su un giornale.
    Per me è un fatto inaudito,già passato in cavalleria come al solito,e trova pure altri sostenitori,e non semplici passanti,ma giornalisti.
    Pensate un po' se le avesse dette qualcunaltro.
    Gente che si meriterebbe davvero un tiranno che faccia loro cacar sangue,così saranno contenti.

    RispondiElimina
  18. Frankly,ma non hai ancora capito che fascisti e comunisti son la stessa cosa!
    E pensare che c'è ancora gente che ci crede.

    RispondiElimina