venerdì 21 gennaio 2011

VAMOS A BAILAR...

pista del bunga bunga ovarico più puttane che bambine io c'ero e tu invece no il papi ha la morosa e la prostata infiammata predica retrò della bocciofila bersò le bambine vanno a scuola sorry pare piaccia più il casino salmo a seguire del frottoliere delle puglie orecchinato a festa.. il pulpito il pulpito! il cassonetto d'angolo fruttivendola a richiesta
pista del tuca tuca ventennale in toga sbrindellata dell''ermellino taroccato dell'arrapaho di codici miniati come volemo del che ce frega del che c'importa basta che semo noi a menar la giostra,
pista del bingo bango bongo per carta d'imballaggio giornaliera stare bene solo al congo mignottocrazie e frociocrazie a camere riunite dei d'avanzi dei travagli dei rincalzi dei caravanserragli del buco della chiave di draghi senza denti e verginelle dal tariffario a ore peni-tenti di maggiordomi di sezione spalmati in redazione il mondo ride troppa grazia scribacchini se ne fotte,
pista del tonga tonga del bananismo tartufato al dente di pulcinella tonacati e d'arlecchini acculturati di cippelippe e wuminghini porci senza ali e conchitini un po' dementi italobocchini e fuffa finipresidenti ....
pista del suca suca.. strilli nella notte... arridatece il baffone arridatece il barbone arridatece il carioca battistone el pueblo unido jamás será vencido..siempre el solito bovino encitrullido.. tanto va la gatta al....proverbi...parole odi fruttarole..auditel padrone.. ma il ruolo pubblico la costituzione!...ce risemo... meglio l'uovo col crescione.....ricette arringhe e paso doble.. frittura mista e ratatuglia marzapan sublime per Boccacci...ma l'eco l'eco ce rimbalza solo li mortacci...
pista del porompompero... semo forti... avemo sempre sta menata d'annozero...el ballarò bibì e bibò...ola ola in curva e in rettilineo d'arrivo.. botti mortaretti gianduia e lecca lecchi......arrivan li sciacalli li corvi e i piscialetti...vamos..ce n'è per tutti...il nuovo regno nascerà da troie e organetti....vamos a bailar.. che ficata che banchetto!... todos caballeros in parata de rispetto...todos in quadriglia chi più s'agita più piglia...
Ite missa est.

23 commenti:

  1. Occhio coatti i magnaccioni arrivan come ratti se fregan pure li bicchieri e i piatti

    RispondiElimina
  2. antonio annichiarico21 gennaio, 2011 13:11

    C'è poco da ridere,c'è un casino micidiale e qualcosa non quadra,il berlusca sarà pure esagerato,ma troppe strane coincidenze,dicon che eran mesi che stavan intervettando tutta sta gente,a che titolo?
    Qui non c'entra se un uomo è pubblico,ricopre cariche o no.Se vedon una minorenne entrare in casa mia che fanno,intercettano? Basta questo?
    E' un principio?

    RispondiElimina
  3. Puttaniere o meno,drago o filantropo,colpevole o no,è innegabile che ci sia una caccia al cinghiale da anni e non credo che i metodi dei magistrati sian stati sempre conformi alla legge.
    Qui c'è un altro problema,un'altra anomalia tutta italiana e cioè una magistratura che vuol comandare la politica.

    RispondiElimina
  4. Ma chi rispetta la legge? Berlusconi ha preso in groppa tutto,ma c'è un presidente della camera che è un capopartito,i magistrati non applicano le leggi del parlamento e son divisi in correnti apertamente politiche,criminali escono per decorrenza dei termini....
    Qui ce n'è per tutti,berlusconi è l'alibi per tutto,troppo facile,ne vedremo delle belle!

    RispondiElimina
  5. Mi sa che con tutte le sue cazzate il berlusca si sia bruciato,ma occhio allo strapotere che verrà dopo,non è che gli altri son tanto meglio,anzi...per dirla tutta non vedo l'ora di vederli all'opera,per me son tutti mezzeseghe e ipocriti,questa democrazia è malata,marcia se la scazzino loro,mi han rotto tutti i coglioni.

    RispondiElimina
  6. Bel quadretto e non lontano dal vero!
    Payne ha ragione,sarò qualunquista,ma fanno tutti schifo

    RispondiElimina
  7. Ci son brutti segnali di quanto ci aspetta,vada come vada sta cosa,c'è una sete di potere da tutte le parti,un odio di tutti verso tutti,una sfilza di ipocriti che fan solo il loro interesse di bottega e vorrebbero che li ascoltassimo! Ma vadano a morir tutti ammazzati,se aspettano il mio voto,altro che qualunquista!

    RispondiElimina
  8. io penso che berlusconi rappresenti una lente deformante per l'opinione pubblica e la politica, con lui sopra al cavallo non vedremo mai una riforma della giustizia, e se la vedremo sarà il solito orchestrato piccolo-idiota fugace (caduco cioè e che porti ad una fuga temporanea), inutile, periferico.
    io non credo che la magistratura sia di sinistra, ma che si accodi al suo rimorchio per farsi pubblicità e mantenere i propri lussi sì. la sinistra dalla sua ha quest'unica arma per combattere la primiera dama... il forno sforna.
    così si perde di vista la centralità del dibattito come dovrebbe essere, che non è berlusconi il molleggiato, ma la ridefinizione della giustizia e più terraterra la modifica di storture evidenti nella costituzione, vecchia come matusalemme, e il ripensamento delle sue procedure, lente per i troppi gradi di giudizio e gli avvitamenti della trottola burocratica.

    la vicenda ruby mi sembra una bestialità come tutta la grammofonia giornalistica di fine corsa che l'amplifica, per giustificare o per ammanettare. qui non siamo alle prese col bidet di tangentopoli, ma colle smanie di un vecchio tutto tirato da un capo all'altro dei termini nervosi. un volgare imprenditore sempre pieno di storie che lo screditino e allo stesso tempo rinsaldino, che lo assurgano a feticcio, nel bene e nel male, un feticcio per specchi.
    la mediocrità per eccellenza, diceva lapalissianamente C B, è lo Stato, il consiglio dei ministri, il governo. con queste storielle da cadetteria umana, da magazzino del peto, siamo nella mediocrità privata della mediocrità pubblica. quindi, niente Porno, ma qualche viscido erotismo simulato... e noioso noioso noioso, come un venditore ambulante

    RispondiElimina
  9. Chi ha più bisogno di affrontare la complessità, di star sveglio con la candela piantata in un vecchio teschio a cercare di discernere il bene dal male? Chi ha più bisogno di confessarsi, di vedersi ogni tanto nella veste ingrata del colpevole? Il mondo dello spettacolo ha alfine fornito l'anestetico morale definitivo, sotto le specie del Grande Peccatore (che accidentalmente è il padrone di detto mondo, come il Dottor Frankenstein lo era del suo goffo amico pieno di cicatrici). Un giorno possiamo accusarlo di stragi, il giorno dopo di sbranare le bambine, presto i morti risorgeranno dalla tomba per incolparlo di averli uccisi (e se non ci si riesce, l'accusa gli verrà dai vivi). Il Grande Peccatore è una spugna per le nostre piccole, meschine colpe, lo bruciamo in piazza come il fantoccio dell'anno passato, poi ci scordiamo tutto e quando un malessere morale torna a tirarci le lenzuola gli rinfacciamo qualche altra malefatta. Il Grande Peccatore è la messa a terra del circuito delle nostre coscienze.

    RispondiElimina
  10. daniz,una riforma degli ermellinati che li faccia rientrar nel loro guscio è un'impresa.Chi la potrà fare?Tengono il toro per le corna,quel che capita al papi può capitar a chiunque osi stanare il privilegio,sono intoccabili,e scheletri in armadio li hanno tutti.Questo è un virus che ci porterem appresso chissà fini a quando.
    Non c'è il manque,niente Porno

    RispondiElimina
  11. @daniz

    Grande Peccatore,Parafulmine totale,reverse del Cristo che deve assumersi i peccati,la plebe ha la memoria corta e vuol essere salvata ad ogni costo anche nei sogni,già è successo,molti seguaci diventano vendicatori,l'impianto elettrico è omologato,tutto è messo a terra,pure la coscienza.

    RispondiElimina
  12. intercettazioni stile ddr,non m'interessa il fatto,le troie,i puttanieri,le conseguenze politiche....vorrei saper chi le ha autorizzate e la motivazione e se questo metodo vale per tutti.Pura curiosità.

    RispondiElimina
  13. @annichiarico-fagius

    Non lo so pure io quale sia il criterio delle intercettazioni,perchè se vale per tutti il metodo,bisognerebbe intercettare mezza italia.

    @laura-fermat

    Per favore non parlatemi di magistratura,berlusconi a parte.
    Non c'è bisogno di lui per capire che questi voglion fare quel che vogliono e mai pagare dazio.Han fatto decine di cazzate enormi,ma evidentemente sono intoccabili.

    @annarom-vicky-payne

    Per questo non stiamo con nessuno,sai da quanto li abbiam rotti pure noi!
    Questa è una democrazia fasulla,meriterebbe un la pensione.

    RispondiElimina
  14. @yanez

    C'è un aforisma di Nietzscheche dice che Dio è morto,ma continuerà a vivere nelle grotte dell'anima per mille anni (cito a memoria,ma il senso è questo),non sembri irriverente il paragone,ma non è che sparito il Grande Peccatore continuerà a vivere ancora per anni a giustificazione dell'impotenza o dell'inefficenza dei nuovi reggitori?
    No perchè altrimenti sta storia non finisce più!

    RispondiElimina
  15. Siamo a dover difendere per forza di cose:
    1) il diritto di non sentirci intercettati quando andiamo al cesso.

    2) Il diritto di non vedere rovesciato con mezzi illeciti il candidato votato.

    3) Il diritto di non vedere sputtanato un personaggio sulla stampa internazionale, solo perché apre le porte di casa sua a gente che magari non mi va, ma è pur sempre casa sua.

    Sono i capisaldi essenziali di una società civile. E' così semplice, eppure se ne vuole fare carta straccia! Tutto o questo che si tratti del cittadino Berlusconi o che si chiami Pinco Palla.

    RispondiElimina
  16. Non fa una grinza,nessie,sembra di stare a minority report o a orwell 1984...

    RispondiElimina
  17. Anche "Il mondo nuovo" di Aldous Huxley. Da Mary, non ho potuto fare a meno di scrivere alcune note umoristiche, del rapporto tra il Cav e le gerarchie ecclesiali, le quali sono costrette a tenerselo, seppur a denti stretti, perché Lui:


    a) finanzia le scuole private cattoliche
    b) le concede l'esenzione ICI agli istituti religiosi
    c) è contrario alle nozze gay e alla fecondazione in vitro.
    Tu pensa quale ridicolo paradosso: Prodi è un monogamo cattolico e la sua vita non dà scandali, eppure voleva toglierle l'esenzione all'Ici, il finanziamento alle scuole private e voleva i Dico e i Pacs per i froci.
    Della serie, meglio tenerci il puttaniere che ci aiuta, piuttosto che il virtuoso che ci vuole affossare :-))) .

    RispondiElimina
  18. i preti se ne stanno sempre alla finestra,guardano la corsa e
    scelgono sempre quel che vince e che li accontenta,puttaniere o no non ha importanza

    RispondiElimina
  19. i preti sono ipocriti come pochi, basta che gli dai un po' di grana e allora si fanno andar bene tutti, giustificano tutto...per me sono fra i più rivoltanti, dietro le loro belle facce paciose, i ventri prominenti e quelle vocette da mezzeseghe, mi fanno vomitare...
    sinceramente assai più di quello che combina il Berlusca, che ormai mi fa anche pena, il che è tutto dire...

    RispondiElimina
  20. i preti sono dei moralisti che non vivono un cazzo di niente e si permettono di predicare agli altri che vivono 24 ore al giorno quello che lor signorie leggono sulle stantuffate bibliche. Letteratura semmai. Letteratura ed Economia e Commercio.

    RispondiElimina
  21. Diceva Schopenhauer "L'umanità sta stretta nella religione così come un bambino, crescendo, diventa troppo grande per il suo vestito; e non c'è niente da fare: il vestito si strappa."

    I preti continuano a rattopparlo a costo di soffocarti

    RispondiElimina
  22. @guignol

    A proposito di pena,si corre sempre il rischio d'esser presuntuosi,ma una fuffa così generale nel nostro stivaletto mai l'avevo vista,dove stupidi e intelligenti sembrano accomunati da una sciagurata betise a ridicolizzare cose serie e spacciare per serie cose ridicole.

    RispondiElimina
  23. Nessie...

    "Tutto o questo che si tratti del cittadino Berlusconi o che si chiami Pinco Palla."

    Quindi se Pinco Palla cittadino di settant'anni a botta di viagra e regalie copulasse tua figlia sedicenne, seppur consenziente, sarebbe cosa lecita e dovuta alla sola educazione da te data. Se le cose stanno così, si cambi la legge (e mi sembra che si stia in fretta provvedendo) e ci si giovi tutti di cotanta goduria! Insomma ingroppiamoci tutti tua figlia!!! :-))))

    Grigio.

    RispondiElimina