lunedì 4 gennaio 2010

NON E' UN PAESE PER VECCHI.....IPOCRITI


Ci risiamo.I vecchi tromboni danno fiato ai loro ormai scarsi polmoni per avvertirci che esistono ancora emettendo una triste e gutturale sequenza di cretinerie da anime morte.Stavolta tocca al razzista,voltagabbana laureato in trasformismo fregoliano,delatore e spia dell'Ovra,spacciatore di odio,bufale ed errate previsioni apocalittiche.(Le brigate rosse per lui erano una favola dei magistrati e carabinieri).Si tratta di un vecchio arnese sempre invidioso dei successi altrui( leggi Pansa),rancoroso,ipocrita e pieno di livore : Giorgio Bocca.Questo vecchio malevolo partigiano d'accatto dell'ultima ora, si scaglia contro la Moratti rea di voler intitolare una strada a Craxi,che lui definisce bandito.
Vecchio rottame firmatario del Manifesto della Razza,segretario del Guf,delatore fascista che schiaffeggiò e poi fece arrestare dall'Ovra nel 1943 il Sig.Paolo Berardi,reo di aver detto che la guerra era ormai persa,
tu vecchio rincoglionito ipocrita come ti permetti! Tu non sei nemmeno degno di pronunciare il nome di Craxi che è stato uno dei tre-quattro politici italiani degni di questo nome,capro espiatorio dei soliti rottami comunisti per colpe commesse da tutti i partiti politici da anni,compreso quello a cui tu,indegno individuo,ti sei accasato.Se qui c'è un bandito,sei tu e la tua sporca penna ipocrita.Tu devi startene zitto,non puoi far la morale a nessuno,ma solo a te stesso e alla tua sporca coscienza.
Deluso per non aver mai avuto un posto nel circo mediatico televisivo,si è sempre accanito sui colleghi che invece avevano quel posto,disprezzando quanto aveva invano cercato.Tipico comportamento delle volpi ipocrite che non raggiungono l'uva.
L'ha avuta a morte con Pansa perchè diceva verità che lui non è mai riuscito a dire,ma sopratutto per i suoi successi editoriali.Ma questo è il meno.
Sentite che ha fatto scrivere in una sua biografia: "Un giornalista dotato di quel carisma ineguagliabile e di quella dirittura morale inscalfibile che lo fa un venerato maestro".
Sul carisma è meglio stendere un velo pietoso; quando appariva in tv per sermoneggiare contro tutti,sembrava un geroglifico maya senza alcuna espressione,una buffa icona petulante,con lo sguardo fisso nel vuoto.Scappavano tutti e così l'han trombato.
Quanto all'inscalfibile dirittura morale,c'è da rotolarsi in terra dalle risate,stante il suo indecoroso passato sopra sinteticamente esposto e noto a tutti.
Ma si sa,chi più ha da farsi perdonare,più strilla la sua passione civile fasulla (vedi Scalfari e Scalfaro,altri due campioni di ipocrisia,fascisti e razzisti pure loro).

Ormai avete rotto i coglioni a tutti con le vostre tartuferie di falsi moralisti,e la più bella consolazione e speranza è che fra non molto non sarete più tra noi.
Non è un paese per vecchi....indecorosi voltagabbana!

15 commenti:

  1. ah ah ah...leggo sempre divertito gli aggiornamenti della tua lista di proscrizione.
    continua pure a ragliare,siamo in un paese libero.

    RispondiElimina
  2. Eh sì,il prossimo trio de la muerte,anche se due son già rincoglioniti e il terzo parla con dio.

    RispondiElimina
  3. lucio,sesto san giovanni05 gennaio, 2010 18:27

    In confronto a questi voltagabbana col ditino alzato Craxi era un dio e con tutti i suoi difetti,questi omunculi non son nemmeno degni di lustrargli le scarpe.

    RispondiElimina
  4. un bel trio di maledetti ipocriti,gente da galera o da pubblica gogna che è meglio

    RispondiElimina
  5. ormai son dei sopravissuti,dei cadaveri ambulanti,non capiscon più la realtà se non quella che loro si immaginano nei loro cervelli bacati.Han sempre detto tutto ed il contrario di tutto, ma presto si toglieranno come dite voi dai coglioni,con somma gioia e gaudio.

    RispondiElimina
  6. Non v'è poi così tanto da stupirsi se in una nazione da sempre governata da una banda di... cospiratori Illuminati il cui motto è: "velate per noi l'umiliazione del confronto, alterate la storia e sarete dei nostri", sopravvivano ancora vecchi parrucconi di questo stampo.
    Costui è uno degli ultimi e rari esemplari a rappresentare l'anima sentinella dell'impostura e l'anima paladina di quella vecchia guardia di "riparatori torti alla rovescia" la cui vocazione trae origine da quel fetido pozzo di perversità e di menzogna che gli permise d'aggiudicarsi quell'aurea moralizzante e sbandierante e il diritto di-vino ad auto-proclamarsi uno dei "savi dei savi".
    Quel che rattrista è che, ahimè, questa nobile sottospecie di esemplari son come quelle erbaccie che attraggono l'ammirazione del volgo, e... hai voglia!... non fai in tempo a cercar d'estirparla che t'è l'han già riprodotta e moltiplicata.

    ps. quel giorno che meravigliosamente avrà la compiacenza di lasciarci... Io, prometto che non morirò di solitudine!

    RispondiElimina
  7. L'Italia e' un paese ancora troppo in mano a dei dinosauri trogloditi provinciali che non hanno capito che il mondo ormai e' viaggia alla velocita' del suono e che con un starnuto a New York , becchi il raffredore a Pechino....In Italia litigano ancora perche' la tua mucca ha pascolato sul mio campo....e giu' ad insultarsi...Solo guardare i programmi di televisione viene da piangere. Non so come fate a vivere in quel paese....Io sono all'estero. Si vive meglio.

    RispondiElimina
  8. x- il signor x - Consideriamo l'ipocrisia ed il falso moralismo i peggiori difetti dell'uomo,pertanto non possiamo che rallegrarci dell'eventuale scomparsa delle sentinelle dell'impostura col ditino sempre alzato.Nemmen degni della pietà cristiana.Come estirpare un'erbaccia infestante.

    x il mango - Il provincialismo dell'Italia,da periferia dell'impero,ha ormai assunto livelli ridicoli.Ad ogni pisciata di cane,fanno seguito estenuanti diatribe giornalistiche e televisive con immancabili esperti del nulla che si esibiscono in minchiate sesquipedali a beneficio dei peones.Molti di noi trascorrono lunghi periodi all'estero,ma restiamo in Italia perchè siamo affezionati a questo piccolo stivale,alla sua storia,alla sua cultura e ai suoi splendori passati.Non certo per il suo presente od il futuro che sono in mano a dei patetici azzeccagarbugli e a dei piagnoni d'ogni specie.

    RispondiElimina
  9. Ciao Johnny, perdonami se non mi sono fatta più sentire. Ho letto i tuoi commenti ai miei post. Grazie per essere passato. Le feste mi rimbambiscono, mi ubriacano di ipocrisia,ragion per cui, durante le feste, non sono nel pieno delle mie facoltà mentali ... forse forse, con questa scusa potrei anche commettere un reato, sicura delle attenuanti ahah.
    Leggo con piacere, che anche te sei sempre carico, peggio di me!
    Io ho cambiato sfondo al blog (lo cambio spesso a dire il vero), ho messo un Gesù che caccia i mercanti dal tempio! Dici che qualcuno capirà l'antifona? ahah Non se ne può più di questa gentaccia, gentaglia, gentucola e via discorrendo. Di Giorgio Bocca, Michele Santoro, Marco Travaglio & company festante! Ma la lettera a Santoro? alla fine si è scoperto chi l'ha mandata? come la statuetta di Silvio, forse Santoro la lettera se l'è spedita da solo, tanto per fare share!Che infima che sono ahha ... quando scendo al livello di chi non digerisco (se non sbaglio, nella "Bocca" avviene la prima digestione)! ciaoooo Johnny

    RispondiElimina
  10. Ok miss,ti sento molto euforica,spero di ottimo champagne!Tutta questa gentucola da tempio dei mercanti,ormai quasi macchiette,son solo degni della frusta e bene hai fatto a cambiare sfondo.
    Bye miss e auguri.

    RispondiElimina
  11. Johnny
    complimenti!!
    a volte mi dicono che sono troppo duro e sprezzante verso il becerume sx e resistente dei pennivendoli,ma vedo che anche tu non scherzi.....Bene così !!!
    ciao
    Sarc.

    RispondiElimina
  12. x sarc - ormai questa gentaglia ci ha stufato,non meritano nessuna considerazione,sono tutti ipocriti in malafede.

    RispondiElimina
  13. La prima pietra no, perchè non sono senza peccato e sono pacifico.
    Ma per il secondo pomodoro da tirarti (metaforicamente) addosso mi metto in lista.
    E osi citare Popper per difendere Berlusconi...ma non ti vergogni?
    luciano.comida@libero.it

    RispondiElimina
  14. Non difendiamo nessuno e non ci importa niente del papi e di altri,solo non sopportiamo questi ipocriti moralisti che ne han fatte di tutti i colori e poi tentano di rifarsi una verginità.
    E sono tanti...sono loro che si devon vergognare.

    Se vuoi tirare pomodori,fa pure,fa parte del gioco.
    Non sapevamo d'aver citato Popper,grazie della segnalazione.

    RispondiElimina